Recensione Samsung Q6FN (TV QLED 4K UHD 2018)

Samsung Q6FN

Progettazione

Qualità video

Ingressi e porte

Sistema operativo, app e funzionalità

Prezzo / qualità

  • Miglior prezzo da tutta la gamma QLED
  • Supporto per HDR10 +
  • Basso ritardo di input
  • Illuminazione a LED con illuminazione laterale
  • Viste ad angolo stretto
  • Nessun supporto Dolby Vision

Luoghi più economici da acquistare:

Per il 2018, avendo perso una percentuale considerevole dalla sua quota di mercato, Samsung ha promosso pesantemente la sua gamma di televisori QLED top di gamma che si sarebbero confrontati con la tecnologia OLED superiore offerta principalmente da LG. In tal modo hanno creato diversi modelli al fine di catturare diverse fasce di prezzo e offrire una maggiore varietà. Dal top di gamma Q9FN (puoi trovare la nostra recensione QUI) al denominatore più basso della loro serie QLED, il Q6FN, Samsung offre specifiche diverse ma mantiene alcune tecnologie chiave in tutte per differenziare questa serie dalla serie di punti non quantici inferiori.

Il Q6FN è degno di far parte di questa serie top di gamma con le sue prestazioni e, cosa più importante, il prezzo è abbastanza buono per quello che offre? Vedremo tutto questo e molto altro nella nostra recensione del Samsung Q6FN che segue.

Progettazione

Il Q6FN sembra in generale molto buono. Ci sono alcuni elementi di design che assomigliano molto al modello Q8FN più costoso come il sistema di gestione dei cavi, il design del supporto e il retro del televisore. Non c'è una scatola OneConnect qui, quindi questo potrebbe essere un problema se sei determinato a montarlo sul muro poiché tutti i cavi mostreranno che escono dal retro.

Il Q6FN ha dei bordi metallici belli e sottili con una finitura argento. Potrebbero non essere i bordi più sottili che abbiamo visto, ma sono abbastanza sottili da dare alla TV un aspetto generale piacevole. Lo spessore della TV è buono, essendo leggermente più spesso del Q8FN, rendendolo abbastanza buono per il montaggio a parete.

Essendo un TV con illuminazione a LED laterale con i LED posizionati nella parte inferiore, la cornice è un po 'più grande per accogliere i LED che minano un po' la modalità Ambient della TV. Inoltre, dove sono posizionati i LED, il televisore funziona sempre a basse temperature anche dopo un uso intenso.

Il televisore utilizza un supporto da banco con due gambe metalliche a entrambe le estremità del televisore che lo tengono fermo. I supporti hanno sul retro una sorta di scanalatura dove è possibile nascondere i cavi che escono dal televisore. Potrebbe non essere una buona soluzione come avere una scatola OneConnect con un solo cavo, ma almeno mostra che Samsung ha cercato di nascondere il più possibile tutti i cavi di connessione e di alimentazione che altrimenti sarebbero appesi sul retro.

Nella parte posteriore troviamo tutte le connessioni in un lato. Il resto della parte posteriore è tutto rivestito in plastica e sembra molto identico al Q8FN e al NU8000. Nel complesso l'impressione che ci ha dato è che il Q6FN cerchi di sembrare premium e nella maggior parte dei casi ci riesce. Ma essendo la serie QLED più economica, significa che per fortuna è stato necessario tagliare alcuni angoli senza che nulla di grave ne compromettesse l'aspetto generale.

Qualità video

Per quanto riguarda la qualità dell'immagine, i risultati che otteniamo dal Q6FN sono un miscuglio. Da un lato, anche se si suppone che sia il denominatore più basso della serie QLED, dovrebbe comunque offrire una qualità d'immagine premium per la quale è pubblicizzata la serie QLED. Ma essere offerto a un prezzo competitivo significava che non sarebbe stato in grado di riprodurre i risultati sorprendenti degli altri fratelli. Come con il Q7FN, ciò che otteniamo qui è un TV con illuminazione Edge con tutti gli svantaggi che ciò comporta per la qualità dell'immagine.

Come con tutti i modelli QLED, il Q6FN è dotato di Quantum Dot Display e con la combinazione di supporto a 10 bit e una luminosità teorica di 1.000 nit, il risultato complessivo può essere molto buono. La luminosità massima potrebbe non essere impressionante come i modelli più alti, ma 1.000 nit sono ancora sufficienti per creare un HDR impressionante e luci vivide. Ovviamente quando si confronta il Q6FN direttamente con un modello QLED superiore come il Q7FN la luminosità inferiore è evidente con i colori che appaiono un po 'più spenti ma guardandolo da solo il risultato è molto gradevole.

Q6F supporta anche Wide Color Gamut (WCG) anche se non è impressionante come il Q7FN o gli altri modelli QLED di alto livello. Tuttavia riesce comunque a coprire oltre il 90% dello spazio colore DCI-P3 e circa il 65% dello spazio colore Rec 202o, rendendo i colori molto belli e molto vividi. Q6FN supporta HDR10 e HLG e per quest'anno Samsung ha aggiunto HDR10 + ma ancora nessun Dolby Vision qualcosa da aspettarsi.

Uno dei punti deboli più evidenti di tutti i pannelli LCD sono gli angoli di visione limitati e questo vale per tutti i pannelli VA che Samsung utilizza per tutti i suoi modelli, QLED o non premium. Per il Q6FN abbiamo misurato circa 25 gradi dal centro come l'angolo di visione massimo accettato, poiché qualsiasi altra cosa avrebbe una drastica diminuzione della qualità dell'immagine rendendo la visualizzazione quasi impossibile.

Il Q6FN eccelle nelle prestazioni di movimento e questo in parte ha a che fare con il pannello a 120 Hz di cui è dotato, ad eccezione del modello da 49 "che è dotato di un pannello a 60 Hz. La combinazione della frequenza del pannello e del processore Q Engine dà un risultato molto soddisfacente. I movimenti rapidi della fotocamera appaiono fluidi e chiari e puoi ridurre al minimo le vibrazioni e la sfocatura abilitando le funzioni Auto Motion Plus e Riduzione sfocatura. Il ritardo di input è ottimo anche per rendere il gioco ideale su questo televisore, poiché lo abbiamo misurato a circa 16 ms con risoluzione 4K con HDR e modalità di gioco attivati.

Per un modello che dovrebbe essere il più conveniente della serie QLED non ci aspettavamo di ottenere alcun tipo di riproduzione del suono che ci avrebbe lasciato a bocca aperta. Le capacità audio del Q6FN sono limitate ma adeguate per coloro che non si preoccupano di nient'altro che avere una bella TV.

Se vuoi creare un'esperienza audio coinvolgente, avrai sicuramente bisogno di un sistema audio o soundbar dedicato per questo. Tuttavia, quando testiamo le capacità audio del Q6FN, diremmo che può portare a termine il lavoro offrendo un suono chiaro ma manca della dinamica e della potenza, qualcosa di naturale per un flat TV.

Input

Una delle principali omissioni del Q6FN è che non ha OneConnect dei modelli più costosi Q7FN e Q9FN, il che è un vero peccato a essere onesti. Ci aspetteremmo che essendo un modello QLED premium, anche se è il più conveniente della gamma, portasse questa caratteristica meravigliosa e molto pratica.

Sfortunatamente questo non sta accadendo, quindi dobbiamo accontentarci che tutte le connessioni siano posizionate sul retro del corpo principale che presentano alcune difficoltà nel gestirle e nasconderle tutte. Tutte le porte dei cavi guardano lateralmente e sotto di esse c'è una scanalatura nella plastica che conduce alla scanalatura sul retro di una delle gambe del supporto. Tutti questi aiutano un po 'con il posizionamento e la gestione dei cavi, soprattutto se si prevede di montarlo a parete.

Detto questo, ciò che otteniamo è più o meno standard con quattro porte HDMI IN, tutte HDCP 2.2 e una che supporta ARC. Abbiamo anche due porte USB, un'uscita audio digitale ottica, una porta EX-LINK e una porta Ethernet per la connessione cablata a Internet. Infine c'è la porta Antenna per le trasmissioni terrestri.

In generale non avere la scatola Samsung OneConnect crea diversi problemi che altrimenti non dovremmo affrontare. Ma anche in questo modo Samsung ha cercato di posizionare tutto in un modo che aiutasse a coprire i cavi il più possibile. La quantità e il tipo di connessioni è sufficiente per la maggior parte delle persone con le quattro porte HDMI che aiutano a collegare tutti i dispositivi di cui avrai bisogno.

Sistema operativo, app e funzionalità

Per il 2018 Samsung ha aggiornato la propria piattaforma Smart TV chiamata Tizen ed è offerta nella maggior parte dei modelli di TV di livello medio-alto. Se hai mai utilizzato una TV Samsung negli ultimi anni, l'interfaccia utente ti sembrerà familiare anche se Samsung si è assicurata di aggiungere una nuova mano di vernice per renderla più moderna e in linea con la loro nuova formazione.

Quello che abbiamo qui sono piccoli aggiornamenti degli anni precedenti, ma perché cambiare radicalmente qualcosa che è già molto buono e funzionale? Nella parte inferiore dello schermo abbiamo tutte le opzioni, scorciatoie e app raggruppate in una linea a nastro e la parte superiore dello schermo si apre ogni volta che scegli un'opzione specifica. Con così tante opzioni e scorciatoie era naturale che venisse inclusa una funzione di personalizzazione per poter cambiare il posto delle scorciatoie che usi di più e sono più importanti per te.

Una cosa che abbiamo visto è che c'è una piccola quantità di ritardo durante la riproduzione delle animazioni e questo probabilmente ha a che fare con la grande quantità di app che rendono un po 'difficile per il processore della TV gestirle tutte in una volta. Ci sono molte app e servizi di streaming offerti come Amazon Videos, YouTube, Web Browser. Cloud Games e Netflix tra molti altri che puoi scaricare dal Samsung Apps Store.

Il Q6FN è dotato della nuova funzione Ambient Mode come tutti i modelli QLED che consente di fondere la TV nell'ambiente visualizzando un'immagine del retro della TV e facendola funzionare con un consumo energetico inferiore. Abbiamo espresso la nostra opinione sulla modalità Ambient quando abbiamo esaminato Q9FN e Q7FN, quindi la nostra opinione non cambierà qui. È una funzione che è bene avere in quanto più funzionalità sono offerte, meglio è, ma riteniamo che sia più simile a un espediente che a una funzionalità molto pratica da utilizzare sempre.

Videos about this topic

Top 5 Best Pre-Built Gaming PCs 2020
NEW Alienware Aurora R11 (2020) | Tech Talk
HP Omen Obelisk Vs Alienware Aurora R11 | PRE-BUILT BEASTS!
How to replace the single-graphics card on an Aurora R11
PS5 VS ALIENWARE AURORA R11 | PC IS DOOMED
Alienware Aurora Gaming Desktop Review - Is it the Ultimate Pre Built Gaming PC?