I migliori switch Ethernet del 2020: gestiti e non gestiti

Non è facile scegliere i migliori switch Ethernet per la propria rete dall'abbondanza di switch Ethernet disponibili sul mercato (alcuni potrebbero preferire uno switch Ethernet gestito, mentre altri non avranno bisogno di nulla al di sopra di uno switch Ethernet non gestito o intelligente), quindi, al fine di rendere il processo più facile, ho diviso l'articolo in tre sezioni principali: la prima tratta i migliori switch Ethernet non gestiti, che sono più adatti per uso domestico o per reti di piccole imprese, la seconda sezione tratta i migliori web- switch Ethernet gestiti che sono adatti anche per uso domestico (appassionati di tecnologia) e per reti di piccole e medie imprese e la terza sezione riguarda i migliori switch Ethernet gestiti che, come previsto, verranno utilizzati in un ambiente aziendale (aziende di medie e grandi dimensioni ).

AGGIORNAMENTO 13/09/2019: lo switch Engenius ECS1008P Cloud Managed è stato aggiunto all'elenco dei migliori switch Ethernet.

Uno switch Ethernet è un dispositivo di rete che collega un'ampia varietà di dispositivi (come telecamere IP, computer e persino altri switch) in una rete comune e utilizza la tecnologia di commutazione di pacchetto per ricevere, elaborare ed eventualmente inoltrare i dati al cliente di destinazione. Gli switch di rete sono comunemente usati per creare una rete aziendale (in particolare dispositivi con molte porte), ma c'è anche una tendenza crescente a includere switch in una rete domestica, soprattutto perché le telecamere IP stanno diventando sempre più popolari.

Sul mercato è possibile trovare switch che utilizzano indirizzi fisici per l'elaborazione e l'inoltro dei dati al livello 2 del modello OSI, ma ci sono anche switch di livello 3 che oltre a tutte le caratteristiche di uno switch L2, hanno funzionalità di routing ( quindi, analogamente ad alcuni router tradizionali, sono in grado di commutare pacchetti basati su hardware).

I migliori switch Ethernet PoE non gestiti

I migliori switch Ethernet non gestiti non PoE

1. Switch Ethernet a 16 porte Linksys LGS116P

Il Linksys LGS116P è uno switch di rete a 16 porte non gestito che fa parte della serie di switch PoE Gigabit per desktop aziendali di Linksys insieme a LGS108P e LGS124P, un dispositivo a 8 porte e, rispettivamente, uno switch a 24 porte. L'LGS116P è un'ottima soluzione per la rete dell'ufficio, ma può essere utilizzato anche a casa (poiché si tratta di un dispositivo non gestito, il che significa che non è possibile configurarlo, consente solo ai client connessi di comunicare tra loro ). L'LGS116P presenta un case metallico rettangolare abbastanza grande (ma confrontandolo con altri switch a 16 porte, è sorprendentemente compatto), con due coppie di prese d'aria a sinistra ea destra e senza ventola interna (si basa esclusivamente sul raffreddamento passivo ). La parte superiore dell'LGS116P è abbastanza semplice, con solo il logo Linksys blu che interrompe la continuità della finitura nera opaca.

In termini di posizionamento, l'LGS116P può essere posizionato piatto sulla superficie (le sue dimensioni sono 4,2 x 11,0 x 0,9 pollici e pesa 1,8 libbre) e può anche essere montato a parete, ma non è montabile su rack (solo il più grande LGS124P ha questa caratteristica). Se capovolgi il dispositivo, vedrai che non ci sono prese d'aria qui, ci sono solo tre viti, quattro piedini rotondi, due fori per il montaggio a parete e un'etichetta contenente le informazioni sul dispositivo (numero di modello, numero di serie ).

La parte anteriore dello switch ospita tutte le porte Ethernet da 16 Gigabit 10/100/1000, di cui solo le prime otto sono dotate del supporto PoE +. La tecnologia PoE + consente di trasferire dati e ricevere alimentazione tramite il cavo Ethernet, in modo da poter collegare dispositivi compatibili senza la necessità di avere una presa di corrente nelle vicinanze (alcuni di questi dispositivi possono essere punti di accesso, telecamere IP, hub di rete, interfoni , Telefoni VoIP e così via). L'intero budget di alimentazione PoE dedicato è di 80 W.

Tutte le porte hanno un LED verde ambra per Collegamento / Attività / GB e le prime otto porte hanno un LED verde aggiuntivo per PoE. A sinistra delle porte ci sono anche due spie LED per Power (un LED blu) e per PoE Max (il LED sarà di colore ambra e se è acceso, significa che il budget energetico totale è superiore a 67 Watt, altrimenti se lo è spento, significa che il budget energetico è inferiore a 67 Watt).

In termini di hardware, l'LGS116P è dotato di un chipset Marvel 88E1685LKJ2 e, dato che otteniamo un totale di 16 porte Gigabit Ethernet, è disponibile una larghezza di banda totale di 32 Gbps. La configurazione del Linksys LGS116P è semplice, tutto ciò che devi fare è collegare l'alimentatore allo switch e a una presa di corrente, quindi collegare i tuoi dispositivi di rete allo switch utilizzando cavi Ethernet (puoi anche collegare in cascata lo switch a un altro switch) .

Poiché si tratta di un'unità non gestita, non puoi configurare lo switch, ma ci sono alcune caratteristiche interessanti che vale la pena menzionare. Esiste la Quality of Service Traffic Prioritization (QoS) che garantisce che, indipendentemente dalla congestione della rete, una certa velocità di trasmissione dati venga comunque mantenuta per alcuni dispositivi collegati (utile soprattutto per lo streaming video o VOIP). È disponibile anche il supporto per i frame jumbo (fino a 9K byte di frame di payload, il che significa meno cicli della CPU e costi generali ridotti).

Un'altra caratteristica interessante è la prioritizzazione PoE. Quello che fa è che assegna la priorità più alta alla porta 1 e mentre colleghi i dispositivi, maggiore è l'ID della porta, la priorità sarà inferiore. Quindi, se sono collegate solo sette porte delle otto, ma il budget energetico massimo è già esaurito, l'otto dispositivo verrà rifiutato, poiché supererà il budget energetico. Lo switch Linksys LGS116P è conforme ai seguenti standard: IEEE 802.3, 802.3u, 802.3x, 802.3ab e 802.3az. Inoltre, per i dispositivi PoE, supporta gli standard IEEE 802.3at e 802.3af. Se un dispositivo non supporta nessuno di questi standard, non verrà acceso. Nota: all'interno della confezione sono presenti l'unità Linksys LGS116P, un alimentatore, un kit di montaggio a parete, un manuale di avvio rapido e un CD con la documentazione.

2. Switch Ethernet TRENDnet TPE-LG80 a 8 porte PoE +

La maggior parte degli switch Ethernet non gestiti consente di collegare più dispositivi in ​​modo plug and play e, poiché questi dispositivi non dispongono di alcun software di utilità, alcuni sono dotati di mezzi hardware per offrire un certo tipo di QoS. Il nuovo TRENDnet TPE-LG80 è costruito in modo simile, ma è andato qualche passo oltre quindi, oltre a presentare lo stesso approccio plug and play, lo switch supporta PoE + su tutte le sue otto porte, offre QoS e isolamento delle porte VLAN, ma, cosa più importante, il segnale PoE + può essere esteso fino a 656 piedi (a 10 Mbps full duplex), invece dei 328 piedi predefiniti (in questo modo, è il primo dispositivo di TRENDnet a raggiungere l'elenco dei migliori switch Ethernet).

Ciò garantisce una distribuzione più flessibile all'esterno (o all'interno, se si dispone di un'ampia area da coprire) di dispositivi PoE, come punti di accesso wireless (per una migliore copertura WiFi), telecamere IP e altro. Oltre al TPE-LG80 a 8 porte, TRENDnet ha rilasciato anche il TPE-LG50 a 5 porte, anch'esso parte della nuova serie Long Range. Analogamente ad altri interruttori sul mercato, il TPE-LG80 presenta un case metallico rettangolare, coperto da una finitura nera opaca tutt'intorno e l'unico tocco di colore rilevante è la banda verde sulla parte anteriore del dispositivo (che circonda le porte), lungo con l'area rossa degli interruttori DIP sulla parte anteriore. Certo, il TPE-LG80 potrebbe non essere bello come il Netgear Nighthawk S8000, ma ha adottato il design più pratico che ti consente di posizionare il router su una superficie piana o montarlo a parete - per il montaggio su un rack , dovrai utilizzare un vassoio poiché il produttore non ha aggiunto fori laterali per il fissaggio delle orecchie di montaggio del rack.

Di solito, gli switch PoE non sono così compatti come le controparti non PoE, ma TRENDnet ha fatto un po 'di magia ed è riuscita a includere tutto l'hardware necessario in un case molto piccolo. Quindi, il TPE-LG80 misura 9,45 x 4,13 x 1,1 pollici e pesa 20,88 once (ha un ingombro inferiore rispetto al TPE-TG81g che misura 10,5 x 6,3 x 1,7 pollici e l'OM S8 è circa cinque volte più grande). Inoltre, gli switch PoE hanno la tendenza a funzionare a una temperatura più alta, quindi TRENDnet ha aggiunto una serie di interruzioni di ventilazione sul lato destro, così come sul lato sinistro e sul retro, ma ha deciso di non includere una ventola, quindi basandosi esclusivamente sul raffreddamento passivo. Ciò garantisce che lo switch Ethernet funzioni sempre in modo silenzioso e, se temi che possa surriscaldarsi, assicurati che non lo farà: si riscalda leggermente in alto se sottoposto a stress, ma il TPE-LG80 non ne ha mai mostrato segni di surriscaldamento.

Sulla parte anteriore del dispositivo sono presenti una porta DC-In, un interruttore On / Off, un interruttore DIP (con otto interruttori, ognuno dei quali esegue un'attività diversa su varie porte), un LED di avviso PoE (si accende quando il Il budget PoE va oltre il massimo di 65 Watt), un LED PWR e due LED per ciascuna porta LAN Ethernet (il LED inferiore diventa verde quando è collegato un dispositivo PoE e, il LED superiore diventa giallo quando la connessione è stabilita a 10/100 Mbps e diventerà verde quando la connessione è a 1000 Mbps). Infine, più a sinistra, riposano le otto porte LAN PoE + Gigabit Ethernet.

Come previsto da uno switch Plug-and-Play non gestito, il processo di installazione è incredibilmente semplice e tutto ciò che devi fare è collegare il TPE-LG80 a una fonte di alimentazione, utilizzare un cavo Ethernet per collegarlo a un modem / router e aggiungere eventuali altri dispositivi utilizzando le porte del pannello frontale (oltre ai normali punti di accesso o computer, è possibile collegare anche telecamere PoE 802.3af e telecamere di sorveglianza PoE + 802.3af). Il TRENDnet TPE-LG80 manca di qualsiasi tipo di utilità per la gestione o la configurazione del dispositivo e della rete, ma ci sono alcune interessanti funzionalità integrate che faranno la differenza e, ovviamente, sto parlando dell'utilizzo del DIP switch.

Se si spinge il primo DIP switch in posizione On, la prima e la seconda porta estenderanno la distanza PoE + fino a 656 piedi (limitata a 10 Mbps) e, per testare, ho collegato due dispositivi al switch (utilizzando un cavo di 560 piedi tra di loro) e ha visto un throughput medio di 9,52 Mbps dal client al server e 9,45 Mbps dal server al client. Ciò indica che TRENDnet ha svolto un ottimo lavoro e il throughput pubblicizzato è vicino a quello che otterrai nella vita reale. Il secondo interruttore DIP attiva la capacità a lungo raggio per la terza e la quarta porta e il terzo interruttore DIP attiva l'isolamento delle porte VLAN dalla prima alla quarta porta.

Il quarto interruttore DIP attiva QOS, mentre il quinto interruttore DIP attiva la funzione LR sulla quinta porta Ethernet. Il sesto e il settimo DIP switch abiliteranno la capacità LR rispettivamente alla sesta e settima porta e, infine, l'ottavo DIP switch attiva l'isolamento della porta VLAN alla porta 5, 6 e 7. È importante non attivare il DIP passare tre e otto allo stesso tempo. Nota: all'interno della confezione sono presenti l'interruttore TRENDnet TPE-LG80 a lungo raggio, il cavo di alimentazione e una guida di installazione rapida.

3. Switch Ethernet a 8 porte TP-LINK TL-SG1008PE

TP-Link ha fatto molta strada dai suoi primi giorni in cui era influente solo nel paese di origine (Cina) ed è riuscito a raggiungere il primo posto tra i migliori produttori di prodotti di rete al mondo. L'interesse di TP-Link si estende su molti tipi di prodotti, inclusi gli adattatori powerline, router wireless, modem ADSL, telecamere IP e, naturalmente, switch Ethernet. Il prodotto su cui mi concentrerò è TP-LINK TL-SG1008PE, uno switch per montaggio su rack PoE + a 8 porte che fa parte del tipo di dispositivi non gestiti.

Il TL-SG1008PE presenta un case metallico rettangolare, ricoperto da una finitura blu scuro e con una lastra di plastica dove risiedono i LED e le porte. La parte superiore del TL-SG1008PE è abbastanza tranquilla, l'unica cosa che ha attirato la mia attenzione è il logo TP-Link intagliato. A sinistra, puoi trovare una serie di prese d'aria che aiutano a fornire una migliore ventilazione, ma non si ferma qui, perché TP-Link ha deciso di andare in modo rumoroso e ha dotato il TL-SG1008PE di una ventola (nascosta sotto un modello di fori di ventilazione di forma esagonale sul lato destro dell'interruttore).

Mentre gli altri switch a 8 e 16 porte di questo elenco erano piuttosto compatti e potevano essere facilmente posizionati ovunque, l'ingombro del TL-SG1008PE è un po 'grande (misura 11,6 x 7,1 x 1,7 pollici e pesa 5,5 libbre) . Quindi, puoi sicuramente posizionare l'interruttore su una superficie piana (come una scrivania o uno scaffale), ma se non hai lo spazio per farlo, non puoi montare il dispositivo sulla parete. Fortunatamente, può essere montato su un rack.

Il lato anteriore dello switch ospita le otto porte Gigabit Ethernet RJ45 10/100 / 1000M (tutte e otto sono dotate di supporto PoE +). Sul lato sinistro delle porte sono presenti due LED principali per PoE MAX (rosso fisso significa che la potenza di tutti i dispositivi collegati è compresa tra 120 e 126W, altrimenti, se il LED lampeggia rosso, significa che la potenza di tutti i le porte PoE collegate sono uguali o superiori a 126 W; infine, se il LED è spento, la potenza di tutte le porte PoE connesse è inferiore a 120 W) e l'alimentazione (se lampeggia in verde, l'alimentatore funziona in modo anomalo).

Oltre a questi due LED, sono presenti tre array di LED per ogni porta, ciascuno dei quali mostra lo stato PoE (lampeggiare in verde significa che potrebbe esserci un cortocircuito o che la corrente di alimentazione potrebbe essere sovraccarica), il collegamento / attività e i 1000Mbps (se il LED è acceso, significa che la connessione alla porta funziona a 1000Mbps; non esiste un colore distintivo per le velocità sotto i 1000Mbps). Sul lato posteriore dell'interruttore è presente una porta di alimentazione (100-240 V

50 / 60Hz 2.0A) e sul lato inferiore sono presenti quattro piedini sporgenti e un'etichetta con le informazioni stampate sul dispositivo (il numero di serie).

Inoltre, il TL-SG1008PE dispone di un budget di alimentazione PoE totale di 124 W, ma ci sono due ulteriori varianti di questo switch Ethernet che possono anche essere aggiunte all'elenco dei migliori switch Ethernet: TL-SG1008P, un Gigabit a 8 porte che è dotato di solo quattro porte PoE e c'è il meno costoso TL-SF1008P, anche uno switch a 8 porte con 4 porte PoE che non ha le velocità Gigabit (utilizza vecchie porte Fast Ethernet).

Dato che abbiamo a che fare con un dispositivo Plug-and-Play, il processo di configurazione del TL-SG1008PE è abbastanza semplice, tutto ciò che devi fare è collegare il cavo di alimentazione al retro dello switch e a una presa a muro ( mantenere una distanza di sicurezza dagli altri dispositivi che possono causare interferenze, come gli adattatori powerline) e quindi aggiungere semplicemente i dispositivi utilizzando cavi Ethernet (poiché si tratta di uno switch PoE +, è possibile aggiungere dispositivi conformi a 802.3af / at, come telecamere IP o IP telefoni).

Una caratteristica interessante sono le funzioni prioritarie, che hanno il ruolo di proteggere il sistema in caso di sovraccarico di corrente. Quindi, se il consumo energetico è maggiore o uguale a 124 W, le otto porte PoE + riceveranno una priorità e lo switch interromperà l'alimentazione dalla porta con la priorità più bassa (ad esempio, le porte 1, 2 e 4 utilizzeranno 30 W, mentre la porta 3 utilizzerà 25 W, quindi qualsiasi porta dopo le prime quattro avrà un'interruzione dell'alimentazione, poiché avranno una priorità inferiore).

Inoltre, il TL-SG1008PE ha una grande tecnologia ad alta efficienza energetica che rileva se c'è qualche porta PoE inutilizzata, in modo da poter ridurre il consumo energetico fino al 75%. Inoltre, la capacità di commutazione è di 16 Gps e supporta frame Jumbo (16 KB). Lo switch TP-LINK TL-SG1008PE è conforme ai seguenti standard: IEEE802.3i, IEEE802.3u, IEEE802.3ab, IEEE802.3x, IEEE802.1p, IEEE802.3af e IEEE802.3at. Nota: all'interno della confezione è possibile trovare l'unità interruttore TP-LINK TL-SG1008PE, un cavo di alimentazione, la guida all'installazione, quattro piedini in gomma e due staffe di montaggio, insieme ai raccordi.

4. Switch Ethernet CISCO SYSTEMS SG112-24-NA

CISCO SYSTEMS è la più grande azienda di networking al mondo ed è ben nota per i suoi prodotti incentrati sull'azienda (inclusi router e switch), ma non ha trascurato il lato consumer. Uno di questi prodotti che è più adatto per il settore domestico / piccole imprese, invece che per uffici e aziende più grandi, è il CISCO SYSTEMS SG112-24-NA, uno switch non gestito a 24 porte in grado di offrire connettività di rete, nonché affidabilità per piccole imprese.

In termini di design, l'SG112-24-NA sembra praticamente uguale a qualsiasi altro interruttore sul mercato. Ottieni la cassa rettangolare nera, realizzata in metallo e con la finitura opaca in alto. Poiché non è possibile fare molto per un interruttore che si distingua dalla massa, i produttori sono ricorsi a rendere i dispositivi il più compatti possibile. Anche Cisco ha adottato questa nuova tendenza e ha reso l'SG112-24-NA sorprendentemente compatto (misura 11,0 x 1,7 x 6,7 pollici e pesa 5,05 libbre), il che significa che non occuperà più spazio di un router.

Quindi, puoi posizionarlo praticamente ovunque nella stanza in posizione orizzontale, ma, se lo spazio è importante (negli uffici), Cisco ha offerto la possibilità di montare il dispositivo a parete. Inoltre, l'SG112-24-NA può essere montato su rack utilizzando le due staffe incluse (prima di installare lo switch in un rack, tenere in considerazione la temperatura ambiente, non ostruire il flusso d'aria, utilizzare una protezione da sovracorrente e una messa a terra affidabile) .

La parte inferiore dell'SG112-24-NA è liscia, così come la parte superiore, con solo il logo CISCO che ravviva un po 'il dispositivo. Sulla parte anteriore, sei accolto con tutte le 24 porte Ethernet Gigabit RJ-45 (10/100/1000) posizionate in due array da 12 e altri due slot mini-GBIC (SPF) combo che convertono le correnti elettriche in segnali ottici e viceversa (funge da interfaccia per reti ad alta velocità ed è utilizzato per le connessioni in fibra ottica).

Ciascuna delle 24 porte Ethernet dispone di due spie LED (a sinistra ea destra) per LINK / ACTIVITY e GIGABIT. Sulla sinistra delle porte, sotto il piccolo logo CISCO, c'è una luce verde PWR che mostra se l'unità è accesa. Se si ruota l'interruttore, ci sono un paio di etichette, la prima contenente informazioni su S / N, indirizzo MAC e PID VID. Accanto alle etichette, c'è la porta di alimentazione (100-240 V

, 1000-500 mA, 50-60 Hz). Questo interruttore non è dotato di ventola (utilizza la ventilazione passiva), quindi non c'è rumore fastidioso. La dissipazione del calore è assicurata dalla serie di fori di ventilazione a sinistra ea destra del dispositivo.

In termini di hardware, CISCO SYSTEMS SG112-24-NA è dotato di 128 MB di memoria flash, 128 MB di RAM e, trattandosi di uno switch a 24 porte, è disponibile una larghezza di banda totale di 48 Gbps . La configurazione dell'SG112-24-NA è molto semplice, poiché si tratta di un dispositivo plug-and-play, quindi devi solo collegare i tuoi dispositivi utilizzando un cavo Ethernet e lo switch farà il lavoro da solo senza bisogno di alcuna configurazione da l'utente.

Ovviamente, poiché si tratta di un dispositivo Cisco, ci sono molte caratteristiche interessanti che vengono eseguite automaticamente e aiutano a creare una rete affidabile. Tra questi, c'è la qualità del servizio (QoS), che rileva i servizi che necessitano di priorità (come VOIP o streaming video) in modo da ottenere prestazioni di rete migliori. Il QoS utilizza anche le funzionalità WRR (Weighted Round Robin), che hanno il ruolo di distribuire il carico tra le risorse, in modo che le richieste siano distribuite uniformemente.

Un'altra caratteristica interessante è il Loop Detection, che ha il ruolo di scoprire qualsiasi loop creato accidentalmente nella rete, in modo da evitare ogni possibile broadcast storm (la rete è sopraffatta da trasmissioni continue o traffico multicast). Inoltre, ci sono anche la diagnostica dei cavi (identifica eventuali guasti o cortocircuiti dei cavi), il controllo del flusso, commutazione di livello 2, negoziazione automatica, supporta frame Jumbo (9216 byte), capacità di inoltro di 35,7 Mbps, Ethernet efficiente traffico su un collegamento attivo e mette il collegamento in modalità di sospensione durante i periodi di silenzio, quindi si riduce il consumo di energia) e molti altri. L'SG112-24-NA è conforme ai seguenti standard: IEEE 802.3, IEEE 802.3ab, IEEE 802.3az, IEEE 802.1p, IEEE 802.3u, IEEE 802.3x e IEEE 802.3z. Nota: all'interno della confezione sono presenti l'unità CISCO SYSTEMS SG112-24-NA, un adattatore di alimentazione, il kit di montaggio su rack e una guida rapida.

5. Switch Ethernet NETGEAR ProSAFE GS108

Netgear è un noto produttore di prodotti di rete, con un portafoglio che copre dispositivi di livello consumer e prodotti di tipo aziendale. Tra questi, ci sono adattatori powerline, router (la serie Nighthawk è incredibilmente popolare), dispositivi NAS, firewall VPN wireless e switch ProSAFE. Mantenendo il tema dell'articolo, mi concentrerò su uno switch non gestito entry-level, NETGEAR ProSAFE GS108, adatto sia per uso domestico che per piccoli uffici.

NETGEAR ProSAFE GS108 è stato sottoposto a diverse revisioni (l'ultima è la v4), ma ha mantenuto lo stesso design, somigliando a quasi tutti gli altri switch sul mercato. Non eccelle davvero dal punto di vista estetico, ma gli interruttori riguardano la praticabilità. Quindi, puoi aspettarti una cassa rettangolare metallica, coperta da una finitura blu opaca, con il logo e il nome Netgear scritti in alto, oltre a due serie di griglie di ventilazione sia sul lato destro che su quello sinistro.

Lo switch stesso è molto compatto, come ci si aspetta da un dispositivo a 8 porte, misura 6,2 x 4,0 x 1,1 pollici e pesa 1,04 libbre (è leggero, ma i quattro piedini dovrebbero conferirgli maggiore stabilità). In termini di posizionamento, il GS108 può essere posizionato orizzontalmente su una superficie piana (basta fare attenzione a non ostruire le prese d'aria), ma può anche essere montato a parete. Come previsto, non è possibile montarlo su rack, poiché questa opzione è disponibile solo per le varianti a 16 porte e 24 porte (JGS516NA e JGS524NA).

Nella parte inferiore dell'interruttore, oltre ai quattro piedini e ai due fori per il montaggio a parete, è presente un'etichetta con le informazioni stampate sul dispositivo (la versione dell'interruttore e il numero di serie). La parte anteriore dello switch è occupata dalle 8 porte Ethernet 10/100/1000 Base-T RJ45 e da un LED di alimentazione (se è acceso significa che è presente il Link, altrimenti, se lampeggia, significa che è presente ATTIVITÀ) .

Ogni porta dispone di due LED: il LED sinistro si accende se è presente una connessione a 100 Mbps, il LED destro si accende per una connessione a 10 Mbps. Se entrambi i LED sono accesi contemporaneamente, significa che è presente una connessione di 1000 Mbps. Sfortunatamente, nessuna delle porte supporta la tecnologia PoE. Il lato posteriore dell'interruttore ospita un lucchetto Kensington, un interruttore OFF / ON e una porta di alimentazione (12V - 0,5A). Nel complesso, il consumo energetico è piuttosto basso e poiché non è dotato di ventola (si basa sul raffreddamento passivo), l'interruttore è silenzioso.

Inoltre, ho visto alcuni importanti miglioramenti dal GS108v3 in termini di consumo energetico dopo che Netgear ha aggiunto il supporto per l'ultimo standard IEEE 802.3az che dovrebbe tradursi in un consumo energetico ridotto (fino al 50% in meno) quando il cavo è più corto di 320 piedi (Auto Green Mode), quando c'è traffico leggero su qualsiasi porta attiva o quando non viene rilevata alcuna attività (una funzionalità chiamata anche Auto-Power Down). All'interno del case, NETGEAR ProSAFE GS108v4 rimane dotato di un chipset Broadcom BCM53118. La capacità di commutazione pubblicizzata di NETGEAR ProSAFE GS108 è di 16 Gbps.

Poiché si tratta di uno switch non gestito, il processo di configurazione è molto semplice (si tratta di un dispositivo Plug and Play): è necessario collegare l'alimentatore al retro dello switch e collegare i dispositivi desiderati utilizzando cavi Ethernet (Cat 5 ). Per ogni client aggiunto, il LED corrispondente dovrebbe accendersi e lampeggiare quando si verifica un'attività. Nonostante non sia gestito, NETGEAR ProSAFE GS108 dispone di molte funzionalità integrate che aiutano a creare una rete LAN migliore. Tra questi, c'è il supporto per i frame Jumbo (9k), che ha la capacità di aumentare significativamente il throughput, ci sono anche le modalità di inoltro Store and Forward e Packet Buffering su chip da 192 KB.

Inoltre, ottieni la priorità del traffico e QoS basato su DSCP, quindi applicazioni come VOIP e streaming video hanno una priorità più alta. NETGEAR ProSAFE GS108 è conforme ai seguenti standard: IEEE 802.3i, IEEE 802.3u, 802.3ab, IEEE 802.3x, IEEE 802.3az e 802.1p. Nota: all'interno della confezione sono presenti l'unità NETGEAR ProSAFE GS108 Gigabit, l'adattatore di alimentazione CA, le viti per il montaggio a parete, una guida all'installazione e la garanzia.

6. Switch Ethernet Buffalo BS-GU2024

Buffalo Technology è una filiale nordamericana della società giapponese Melco Holdings Inc. La società con sede ad Austin è un produttore abbastanza popolare di prodotti di rete e un fornitore leader di dispositivi NAS, router wireless e punti di accesso, dischi rigidi esterni, rete switch (dispositivi non gestiti e smart) e molti altri tipi di soluzioni di rete.

Uno dei prodotti più popolari di Buffalo Technology è BS-GU2024, che è un interessante switch non gestito per montaggio su rack, adatto per piccoli uffici o per un appassionato di tecnologia domestica. Buffalo BS-GU2024 fa parte del gruppo Gigabit Green Ethernet Switches e, poiché questa serie manca della funzionalità PoE, puoi dare un'occhiata al BS-GU2016P a 16 porte (ma tieni presente che costerà un po 'di più) .

Il design del BS-GU2024 segue le stesse linee guida della maggior parte degli altri interruttori sul mercato, il che è una buona cosa soprattutto perché sto parlando di un dispositivo che può essere montato su rack, quindi deve avere un case rettangolare . Inoltre, Buffalo ha reso il dispositivo abbastanza compatto per uno switch a 24 porte (misura 11,8 x 1,7 x 7,0 pollici e pesa 3,5 libbre) e lo chassis è in metallo, quindi è molto più resistente dell'alternativa in plastica.

Videos about this topic

Asus MG248QR 24\" 144Hz Gaming Monitor | Unboxing, Review and Demo
Cheap Gaming Monitor\: ASUS VP278 27inch Gaming Monitor Unboxing and Review
[EP59] Monitor Asus MG248QR Review
Solid 144hz Budget Gaming Monitor - ASUS MG248Q Unboxing & Set Up
AOC 24G2 Review, The Best 1080p 144Hz Monitor You Can Get!
IPS vs TN Monitors (ASUS PG279Q vs PG278Q)