Recensione di LG Music Flow: Jekyll e Hyde multiroom

Il prezzo dopo la revisione £ Varia

Music Flow è un sistema capace che offre una gamma di altoparlanti di qualità per costruire un sistema multiroom. Quando funziona, è fantastico, ma quando non funziona è irritante. Gli aggiornamenti software hanno migliorato le cose, ma alla fine Music Flow sembra aver bisogno di un po 'più di stabilità. Leggi il verdetto completo

(Pocket-lint) - LG è entrata nell'arena della musica multiroom non con un tuffo esplorativo della punta, ma con un'esplosione: una gamma completa di prodotti audio, progettati per soddisfare praticamente qualsiasi situazione.

/ p>

Nel mirino c'è Sonos, il sistema che non solo ha fissato lo standard, ma ha dominato lo spazio multiroom per diversi anni. Ci sono molti pretendenti per la corona di Sonos, ma molti non sono all'altezza.

Viviamo da sei mesi con una serie di dispositivi Music Flow di LG, tra cui la soundbar e il subwoofer HS6, gli altoparlanti H7, H5 e H3. Allora come si accumula il sistema di LG?

Design degli altoparlanti

LG ha adottato un approccio di qualità alla sua famiglia di altoparlanti Music Flow. I corpi in alluminio anodizzato dall'aspetto accattivante offrono un design minimalista: nessun problema per i dettagli che non contano e un linguaggio coerente che fa sembrare questi altoparlanti una famiglia.

In quanto tali, H7 e H5 offrono lo stesso tipo di aspetto in scala, con corpi in metallo che racchiudono griglie sul davanti. È un design semplice, risparmiato da qualsiasi marchio sgargiante; anche la finitura argento è contemporanea e si adatta praticamente a qualsiasi stanza in cui desideri collocarle.

Il posizionamento dei LED, i controlli e la sottile marcatura di cose come i punti di contatto NFC, significa che sai dove ti trovi con questi altoparlanti. Una caratteristica di design comune è lo spazio sul fondo, che lascia spazio all'altoparlante per respirare e conferisce un'eleganza aggiunta al look.

L'altra tendenza del design familiare è il frontale angolare. Viene applicato al subwoofer della soundbar HS7 e agli altoparlanti H4, H5 e H7, conferendo un aspetto distintivo e sfuggendo all'aspetto grande, piatto e squadrato che alcuni altoparlanti di questo genere esibiscono.

La soundbar HS6 corrisponde al design della griglia del resto della famiglia Music Flow, ma si sposta su un corpo in plastica che si abbina alla colorazione dei televisori LG. Ciò aiuta a colmare il divario in termini di design tra le due diverse aree dell'audio e della TV in cui si trova Music Flow.

Ci sono anche le soundbar HS7 e HS9, entrambe che aumentano l'uscita dall'HS6, quindi c'è una gamma adatta ai tuoi gusti di home cinema.

Configurazione del sistema e connettività

Una delle cose interessanti del sistema Music Flow è che LG lo ha dotato di un'ampia gamma di connessioni. Ogni altoparlante offre NFC, Bluetooth, Wi-Fi e una connessione Ethernet cablata.

Il Bluetooth è generalmente un sistema separato dal percorso di rete Wi-Fi, il che all'inizio può creare confusione. L'NFC offerto da tutti gli altoparlanti attiva una connessione Bluetooth, come è tipico per NFC, e il Bluetooth funziona da punto a punto per altoparlante, piuttosto che su tutto il sistema: qualcosa da ricordare quando tocchi il telefono.

Ma il Bluetooth può essere utilizzato anche per spostare automaticamente la musica da un altoparlante a un altro, con una funzione "seguimi". Se lo abiliti, quando ti sposti in una nuova stanza inizierà la riproduzione dell'altoparlante più vicino. Questo utilizza Bluetooth LE come una sorta di rilevamento di prossimità, ma si attacca alla riproduzione Wi-Fi. Nelle proprietà più piccole, potresti scoprire che cerca costantemente di cambiare e abbiamo scoperto che preferiremmo creare un gruppo più grande piuttosto che avere altoparlanti che cambiano musica tutto il tempo.

LG propone davvero il sistema Music Flow come un sistema di rete Wi-Fi. Puoi combinare e abbinare le connessioni Wi-Fi ed Ethernet, quindi, ad esempio, potresti avere la soundbar cablata e gli altoparlanti periferici collegati tramite Wi-Fi e questo non è un problema.

La configurazione di Music Flow è abbastanza semplice e viene gestita dall'app per smartphone, ma come con altri sistemi in cui sono presenti più componenti in rete, a volte è incline a perdere traccia di ciò che è dove si trova.

Gli aggiornamenti software hanno reso la configurazione più fluida durante i mesi in cui abbiamo utilizzato Music Flow, ma è ancora un sistema soggetto a errori: se non funziona, spesso non viene fornito alcun motivo e puoi provare a girare tutto e ricominciare.

Music Flow viene controllato tramite l'app per smartphone e ti servirà per collegare gli altoparlanti. Il sistema richiede la pressione di un pulsante per collegare un nuovo altoparlante, con l'app che fa il resto. L'app controlla non solo la configurazione degli altoparlanti, ma anche la musica che riproducono nella maggior parte delle circostanze.

Questo è un punto importante: se vuoi riprodurre musica, avrai bisogno di un telefono o tablet per controllarlo. Non è possibile riprodurre dagli altoparlanti stessi, non ci sono display per la navigazione, nessun sintonizzatore per la radio FM o DAB. Questo è un sistema connesso intelligente, a parte i collegamenti diretti, come HDMI o ottico sulla soundbar.

Software: caratteristiche e follie

Essendo un sistema multiroom connesso, gran parte di ciò che Music Flow fa dipende dal software. Abbiamo già sottolineato che praticamente tutto ha bisogno di un'app per funzionare.

Compatibilità con la musica

L'app LG Music Flow funge da hub per una serie di servizi, offrendoti più sorgenti di musica.

Gestirà la musica della tua rete domestica, ad esempio quella su un server multimediale DLNA, la musica locale sul tuo dispositivo, nonché servizi tra cui TuneIn Radio, Deezer, Napster e Spotify Connect.

C'è anche il supporto (aggiunto di recente tramite un aggiornamento software) per Google Cast, che abilita Google Play Music, TuneIn (di nuovo) e NPR One direttamente dalle loro app native, quindi c'è una gamma di opzioni per lo streaming di musica.

Vale la pena ricordare che nella maggior parte delle situazioni di streaming Music Flow non dipende dal dispositivo di controllo. A meno che tu non stia giocando dal tuo telefono o tramite Bluetooth, puoi tranquillamente uscire dal raggio d'azione e le cose continuano a suonare. Imposta uno stream di Spotify e lo riprodurrà felicemente fino a quando le mucche non torneranno a casa, anche se devi andare a piedi ai negozi per comprare altro Prosecco.

Spotify Connect

Spotify è fedele alle sue armi quando si tratta di essere indipendente e con Music Flow non è diverso. L'icona di Spotify in Music Flow è solo un collegamento all'app Spotify corretta, quindi tutto il controllo viene da lì.

Il vantaggio è che si tratta di un'esperienza Spotify nativa, quindi funziona tutto normalmente per Spotify. Ciò significa che puoi aprire Spotify sul tuo computer e controllare i tuoi altoparlanti Music Flow tramite Spotify Connect anche sul tuo telefono.

Per utilizzare le fantasiose funzioni di Music Flow, come il raggruppamento, dovrai tornare all'app Music Flow, ma se hai effettuato un accoppiamento, quel gruppo di altoparlanti apparirà come un'opzione per Spotify Connect, entrambi in riproduzione come al solito.

Raggruppamento e suono surround

Il raggruppamento è una delle caratteristiche interessanti di un sistema di altoparlanti multiroom. Non solo puoi inviare la musica dove vuoi, invece di alzare semplicemente il volume, ma puoi creare gruppi di altoparlanti per riprodurre la stessa musica su un'area più ampia.

Questo è perfetto per le feste, dove potresti voler controllare la musica da un unico posto, ma farla suonare in tutta la casa. Non puoi creare e nominare gruppi in Music Flow, devi aprire gli altoparlanti e spuntare le caselle, il che è un po 'goffo.

La musica a volte si interrompe brevemente quando crei o modifichi un gruppo, il che non è eccezionale quando ti diverti. Sembra che debba essere un po 'più fluido, permettendoti di aggiungere altoparlanti al volo quando vuoi o quando vuoi estendere la musica a un'area più ampia.

Se hai una soundbar, hai la possibilità di creare un sistema audio surround. Questa è un'opzione per coloro che desiderano un'esperienza audio più ampia davanti alla TV, poiché puoi assegnare gli altoparlanti sinistro e destro e raggruppare gli altoparlanti Music Flow insieme.

Tuttavia, non è tutto tranquillo. Sul nostro setup ha introdotto problemi di sincronizzazione, con un leggero ritardo sull'audio. C'è un'impostazione di sincronizzazione AV nell'app per cercare di contrastare questo problema, anche se non abbiamo avuto un grande successo e abbiamo scoperto che se uno degli altoparlanti decideva di abbandonare la rete, il raggruppamento del suono surround svanisce. In breve: se sei un grande fan del cinema, questa potrebbe non essere l'opzione migliore per te.

Problemi a lungo termine

E se c'è una cosa che ci ha afflitto, sono stati gli altoparlanti che abbandonano la rete. Questo è stato un problema minore per la soundbar HS6, sebbene la sua utilità sia diversa dagli altoparlanti satellitari: sta riproducendo tramite HDMI, piuttosto che dipendere dalla connessione di rete. Tuttavia, a volte abbiamo scoperto che non poteva essere visto sulla sua connessione Ethernet, il che sfida la logica.

Il risultato della disattivazione degli altoparlanti è che vuoi riprodurre della musica nella tua cucina, ad esempio, e l'app non può vedere l'altoparlante. Oppure apri Spotify per utilizzare Spotify Connect e l'altoparlante che desideri non è un'opzione nell'elenco.

Abbiamo anche scoperto che a volte l'altoparlante segnalato non funzionava. Ancora una volta, sembra una sorta di problema di rete, ma puoi vedere la traccia in riproduzione nell'app, il timer che scorre, ma non c'è musica che esce dall'altoparlante. Si sono verificati errori di riproduzione con la musica in rete, ma chiunque abbia un sistema di archiviazione in rete saprà che a volte anche questo svanisce.

  • I migliori altoparlanti per i giocatori su PC del 2020: tutto il suono e l'illuminazione RGB di cui potresti aver bisogno

Abbiamo anche scoperto che spostare gli altoparlanti potrebbe causare problemi di ogni genere. A volte, quando si ricollegano gli altoparlanti, vengono riconosciuti come parte di Music Flow senza problemi, collegati e integrati immediatamente. Altre volte abbiamo perso metà degli altoparlanti, che dovevano essere aggiunti di nuovo al sistema, durante l'intero processo di configurazione.

Una cosa è chiara però: più forte è la tua connessione Wi-Fi, meglio tutto funziona insieme. Se sei alla fine della portata del tuo Wi-Fi, potresti prendere in considerazione un extender o provare un adattatore PowerLine connesso a Ethernet.

Recensione della soundbar LG HS6

La soundbar HS6 è dotata di ingresso e uscita HDMI, il che significa che puoi collegarla facilmente al tuo sistema home cinema. C'è anche un ingresso ottico per il ritorno dalla tua TV se stai usando altri ingressi HDMI diretti o il sintonizzatore TV interno.

Viene fornito con il kit di montaggio a parete nella scatola e consente una rapida installazione utilizzando la dima in dotazione per praticare i fori nel muro per le staffe.

Abbiamo riscontrato che le prestazioni della soundbar da £ 350 da 320 W sono eccezionali. Offre un sacco di volume per il soggiorno medio, anche se le soundbar con specifiche più elevate ti daranno un audio più ricco. Il palcoscenico è abbastanza ampio, con una notevole separazione tra destra e sinistra, quindi non sembra che tutto venga spinto al centro.

Il subwoofer di accompagnamento, abbiamo riscontrato, è meglio posizionato abbastanza al centro della soundbar, altrimenti a volte si spegne brevemente. Offre buone prestazioni, aggiungendo ricchezza ai dialoghi, pugno alle colonne sonore e gravità agli effetti speciali.

C'è un telecomando di accompagnamento per l'HS6, le cui funzioni sono duplicate nell'app Music Flow, ma posizionato troppo in profondità per essere utile. Qui puoi fare cose come spegnere il display anteriore e il LED di stato anteriore, nonché modificare la modalità audio.

Puoi cambiare il livello del subwoofer, nonché cambiare gli effetti sonori, con l'opzione per il cinema - che è meglio per i film - musica, standard e così via, ognuno facendo una notevole differenza. Alla fine siamo rimasti fedeli allo standard, che sembrava il più coerente ed equilibrato.

Come parte del sistema Music Flow supporta anche tutte le altre funzioni, oltre al Bluetooth, oltre alle funzioni dedicate a supporto del tuo televisore. Tuttavia, abbiamo scoperto che passare a una modalità di input diversa può causare uno strano bug nell'HS6. Dopo averlo utilizzato per la riproduzione di musica, a volte si spegne da solo ogni 20 minuti quando guardi la TV, senza motivo riconoscibile.

Il problema è che l'LG HS6 è una buona soundbar, indipendentemente dal fatto che tu stia utilizzando o meno le funzionalità di connessione aggiuntive, anche se è piuttosto costoso se non lo sei.

Recensione LG H7 e H5

La carne del sistema Music Flow proviene dall'H5 e dall'H7, al prezzo rispettivamente di £ 229 e £ 329. Sono l'equivalente di Sonos Play: 3 e Play: 5, occupando lo stesso tipo di dimensione e prezzo. L'H7 ha una potenza nominale di 70 W rispetto ai 40 W dell'H5.

Si tratta di altoparlanti progettati per riempire una stanza di suono. Entrambi offrono lo stesso design e caratteristiche con una riunione frontale leggermente angolata al centro. La qualità costruttiva è eccellente, più adatta alla fascia di prezzo.

C'è pochissimo controllo sugli altoparlanti stessi, ad eccezione di una manopola superiore per modificare il volume. Questo può anche cambiare l'ingresso al Bluetooth con un clic, il che potrebbe essere utile quando si passa a un dispositivo diverso che non esegue l'app Music Flow, come forse l'iPhone di un visitatore.

C'è una grande porta nella parte posteriore di entrambi gli altoparlanti che aiuta a dare una certa profondità ai bassi (e funge anche da comoda maniglia di presa quando si spostano gli altoparlanti). Altrimenti, entrambi hanno due driver principali e due tweeter, con quella leggera angolazione nel design che aiuta ad ampliare la loro diffusione per un suono migliore che riempie la stanza.

Dei due altoparlanti, le prestazioni dell'H7 sono migliori di quelle dell'H5, sebbene isolatamente suonino entrambi alla grande. Fianco a fianco, l'H5 è più silenzioso e meno capace su tutta la gamma. Tuttavia, entrambi gli altoparlanti rimangono privi di distorsioni per tutta la gamma del volume, quindi se vuoi alzarli, otterrai comunque una resa sonora nitida.

Il suono è ricco, forse un po 'basso per alcuni, ma questo lo rende ottimo per l'ascolto generale. C'è un equalizzatore personalizzato per modificare le impostazioni in base alle tue preferenze nell'app Music Flow, in modo che i bassi possano essere abbassati se lo desideri.

L'H7 è l'altoparlante migliore, ma l'H5 entra in una stanza più comodamente ed è di 100 sterline in meno rispetto al suo partner più grande, quindi potrebbe essere l'opzione più popolare quando si costruisce un sistema.

Recensione LG H3

All'estremità più piccola del sistema Music Flow si trova l'H3. Questo è equivalente al Sonos Play: 1, essendo dello stesso tipo di dimensione e costa £ 129. Questo è più simile a un piccolo altoparlante da stanza, ma con un singolo driver e tweeter, quindi è ovviamente più limitato nella consegna rispetto all'H7 e all'H5.

Tuttavia, ha la stessa qualità di costruzione e anche tutta la connettività, quindi si adatta perfettamente alla famiglia. C'è una differenza nella parte superiore, tuttavia, offrendo un quadrante touch piuttosto che il quadrante fisico degli altoparlanti più grandi. Funziona abbastanza bene, ma preferiamo di gran lunga la sensazione tattile del quadrante fisico.

Se stai cercando altoparlanti aggiuntivi per il tuo soggiorno per abbinare la tua soundbar HS6, HS7 o HS9, allora l'H3 è una buona scelta per creare quell'estensione del suono surround o aumentare la musica nella tua sala delle feste, senza occupa troppo spazio.

L'abbiamo usato come comodino, ma la limitazione di non avere un controllo reale senza utilizzare il telefono è molto sentita in questo tipo di configurazione. Il suono dell'H3 è un po 'squadrato e si distorce quando il volume viene alzato oltre le sue capacità, sentendosi un po' teso, ma per il resto è un piccolo altoparlante da 30 W che è sorprendentemente forte per le sue dimensioni.

Ci sono anche altoparlanti portatili H4 e P7 più piccoli. Questi hanno una batteria interna e sono progettati per essere quelli da gettare in una borsa da portare con te, oltre ad essere parte del sistema più ampio. Non abbiamo avuto la possibilità di esaminarli, ma se lo faremo aggiorneremo in futuro.

Recensione dell'app LG Music Flow

Abbiamo parlato del sistema Music Flow e di molti dei suoi componenti, ma vale la pena parlare anche dell'app stessa. È l'interfaccia dell'intera faccenda e, nella sua forma attuale, è un po 'debole.

In un mondo ideale, utilizzerai l'app LG Music Flow come app musicale. In tal caso, sarai in grado di entrare in casa e passare dalle cuffie al sistema Music Flow di casa senza problemi. (Probabilmente, puoi fare la stessa cosa usando Spotify con questi altoparlanti.)

L'app Music Flow è un po 'sconnessa. È un'app per tutto: è un lettore musicale per tutte le sorgenti musicali che possono essere integrate, ma ha anche il compito di gestire tutti i tuoi altoparlanti in ogni momento. In questo senso, è leggermente diverso dall'app di controllo remoto Sonos che è realmente destinata esclusivamente all'uso domestico.

L'apertura dell'app ti porta a una sezione Home, dove ti verranno presentati suggerimenti su cosa ti piacerebbe ascoltare, oltre a servizi di streaming, preferiti, playlist, ecc., che sono messi insieme dalle tue abitudini di ascolto.

Gran parte di ciò che Music Flow vuole fare funziona solo se hai una raccolta musicale. Se sei un millenario e solo musica in streaming, questa sezione è effettivamente una terra desolata arida. Ma per la musica che hai (sia in rete che sul tuo dispositivo locale), sarà classificata per te e liberamente suddivisa in gruppi, in base agli stati d'animo.

Premi Cupo e ti verrà chiesto se desideri ascoltare musica triste o edificante. Ha presentato Fake Plastic Trees dei Radiohead quando siamo stati tristi. Vai su Aggressive e seleziona musica vibrante, e otteniamo Pretty Fly di The Offspring. Ti senti calmo? Ecco che arriva Love's Not A Competition dei Paramore. Quindi qualcosa sta funzionando bene.

Puoi anche cercare, trovare un artista, riprodurre tutte quelle canzoni e così via. Dalla tua raccolta musicale funziona tutto abbastanza bene, ma - come abbiamo detto prima - potresti cambiare qualcosa, come l'artista, e scoprire che tutto si ferma; l'app mostra un cerchio che gira mentre pensa senza fine e tu sei immerso nel silenzio.

Passare ad altre aree dell'app Music Flow sembra un po 'alieno. Tornare a casa è spesso un caso di tornare indietro attraverso gli strati di menu in cui ti sei tuffato, il che è frustrante e ha bisogno di un pulsante Home per tornare in primo piano, dove si trova la musica.

Ma il problema più grande sono quei momenti di silenzio, quando qualcosa è andato storto. Allora non hai idea di cosa succederà quando tutto si sveglierà. Eravamo seduti a cena, quando l'oratore si è acceso con Take That, qualcosa che è stato chiesto di riprodurre poche ore prima. È abbastanza per scoraggiarti dalla pasta.

Quando funziona correttamente, LG Music Flow canta. Abbiamo passato molti giorni ad ascoltare Spotify Connect attraverso gli altoparlanti senza problemi. Abbiamo goduto di mesi di utilizzo della soundbar senza problemi. Il tutto godendo appieno della qualità del suono.

Videos about this topic

Asus ZenBook UX430UA Review - Nice for the Price
All in 1 Best Student/Gaming Notebook? Review of UX430UQ Zenbook From Asus
Top 5 Laptops (2017)
Asus ZenBook 14 2020 Edition\: The Ultra Thin Beauty!
An ALMOST Perfect Ryzen Ultrabook - ASUS ZenBook 14 Review
Asus Zenbook UX430UQ-7200U i5 8GB RAM 2GB Graphics with SSD || Specification Review In Bangla