Recensione Bowers & Wilkins P9 Signature: Beats deluxe

Condividi questa storia

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter

Condividi tutte le opzioni di condivisione per: Bowers & Wilkins P9 Signature review: Beats deluxe

La promessa di Beats by Dre, ciò che ha spinto milioni di persone a spendere centinaia di dollari per le cuffie per la prima volta, è un mix inebriante di design premium e suono ampolloso. Stile più sostanza intrisa di bassi. Ma ascolta qualsiasi canzone con "promesse" nel titolo e saprai che molto spesso sono solo frammenti di un pio desiderio: le cuffie Beats hanno un aspetto e un suono appariscenti, ma non sono veramente premium in nessuna delle due categorie. Guarda oltre il portfolio del Dottore, tuttavia, e potresti trovare cuffie all'altezza della bestiale campagna pubblicitaria di Beats. Cuffie come le Bowers & Wilkins P9 Signature.

Festeggiando i 50 anni di attività, la società audio britannica Bowers & Wilkins ha deciso di concedersi il lusso di queste cuffie e di optare per tutto il meglio. Mi sono subito innamorato dell'aspetto e del design delle P9, che disprezzano la plastica a favore del metallo solido, della pelle pregiata e del morbido memory foam. Il loro esterno è rivestito in pelle Saffiano e protetto da una custodia pieghevole in Alcantara dal design intelligente. Prima di produrre anche solo una nota di musica, queste cuffie evocano un senso di alta qualità e maestria che le rende facili da amare. Ma il design e i materiali di alta qualità non sono economici e Bowers & Wilkins chiede $ 899,99 per il privilegio di possedere le sue lattine P9 Signature.

All'interno, B&W ha progettato un nuovo sistema di sospensione per il driver audio che lo aiuta a fornire il suo carico utile senza introdurre vibrazioni e risonanze indesiderate che scolorirebbero la musica. Andando anche oltre, l'azienda ha scollegato ciascun padiglione auricolare dall'archetto, in modo da ridurre al minimo le distorsioni e i riverberi. Gli auricolari sono tenuti in posizione tramite magneti, magneti fantastici con cui è una gioia giocare, un po 'come il contenitore degli AirPods, e al loro interno si trova un altoparlante rivestito in rete che è angolato per incanalare il suono in modo più naturale nell'orecchio. Tutta questa fantasia ingegneristica sta accadendo in un design pieghevole, che è sostanzialmente più grande di un paio di Beats Solo, ma comunque altamente portatile e facile da alimentare con un solo smartphone.

Sembra troppo bello per essere vero, non è vero?

Beh, in qualche modo lo è. Indossare i P9 non è un'esperienza così piacevole come guardarli. Sebbene imbottito, l'archetto esercita una notevole pressione sulla parte superiore della mia testa e gli auricolari si fissano saldamente su ciascun lato. Questo non significa che la loro vestibilità sia necessariamente scomoda, dato che li ho indossati per molte ore senza sentirmi indebitamente disturbato, ma significa che non dimenticherai mai di indossarli ed è probabile che si rivelino faticosi per molti. Uno degli svantaggi di non usare plastica fragile è il peso e il Bowers & Wilkins P9 pesa ben 413 g (0,91 libbre).

Foto di Vlad Savov / The Verge

Il fattore fulmine

Nel caso fossi preoccupato per la compatibilità tra queste cuffie e il tuo nuovo o imminente iPhone senza un normale jack da 3,5 mm, Bowers & Wilkins ti fornirà un cavo Lightning gratuito, disponibile quest'estate. Ciò si aggiunge alla tripletta di cavi di diversa lunghezza già nella confezione con i P9.

Anche il loro aspetto, una volta indossati, è tutt'altro che poco appariscente: la fascia metallica a forma di arcobaleno si attacca alla parte più esterna dei padiglioni, che sono piuttosto profondi, rendendo l'intera configurazione abbastanza ovvia e accattivante. Forse è una buona cosa se vuoi che le persone vedano le tue nuove lattine sciccose, ma mi sono ritrovato ad attirare sguardi perplessi mentre li indossi in giro per Amsterdam. E questa è Amsterdam, la capitale mondiale della tolleranza per i compagni strani.

C'è una ragione per tutto il peso e il serraggio stretto dei P9, tuttavia, ed è nata nel loro suono. La vestibilità aderente fissa le cuffie in posizione e assicura una buona tenuta intorno all'orecchio, essenziale per isolare i rumori esterni e riprodurre bene le note dei bassi. E il basso, francamente, è la ragione principale dell'esistenza di queste cuffie.

Il basso è perfetto

I P9 hanno probabilmente i bassi migliori e più soddisfacenti che abbia mai sentito in un paio di cuffie portatili. Bowers & Wilkins ama enfatizzare i bassi, come mostrato all'estremo nel recente P7 Wireless, e i P9 elevano questa abitudine a una nuova altezza. Come una gelatina perfetta, il basso di queste cuffie oscilla come un matto senza perdere la sua integrità strutturale. Avrai sentito termini come "gonfio" e "flaccido" usati per descrivere bassi pessimi, e in ogni caso il problema è una mancanza di precisione causata da uno scarso smorzamento delle vibrazioni, un cattivo design degli altoparlanti o una sintonizzazione della frequenza sciatta - e nessuno di questi sono presenti problemi con queste cuffie in bianco e nero.

La cosa eccezionale del suono del P9 è che colpisce i bassi senza travolgere o interrompere le frequenze più alte. Giocare o guardare film con queste cuffie è un'esperienza immediatamente migliorata, poiché le esplosioni rimbombano con più sostanza e gravità mentre le voci rimangono presenti e cristalline. Detto questo, i giochi sono anche il luogo in cui ho scoperto uno dei limiti acustici del P9, che è un palcoscenico stretto.

Le cuffie rivali come le Beoplay H9 sono in grado di presentare la musica e gli ambienti di gioco attraverso un "palcoscenico" più ampio e profondo intorno alla mia testa, mentre i B&N per lo più centrano tutto al centro. Questo può certamente essere un modo più coinvolgente di ascoltare, conferendo un senso di intimità. Ma c'è molta musica che beneficia di una presentazione più ampia, che consente all'ascoltatore di scegliere la posizione di vari strumenti e trasmette così una sensazione più realistica della performance.

Il modo in cui Bowers & Wilkins ha costruito il suono del P9 è analogo a una piramide. Ottieni molti bassi (sorprendenti), quindi la quantità diminuisce gradualmente man mano che aumenti la frequenza. Il lato positivo di questo è che non sperimenterai mai la fatica di ascolto a causa degli alti eccessivamente acuti. Ma lo svantaggio è che ti perderai anche parte della tua musica. Ascoltando "Aljamiado" di Renaud Garcia-Fons, ricevo una serie di deliziosi tonfi di basso (che i miei altoparlanti iMac non riescono nemmeno a registrare) che ancorano la canzone, ma gli strumenti a fiato sembrano inconsistenti e non hanno neanche lontanamente lo stesso impatto o effetto. Sono decisamente dell'idea che un buon basso sia più importante di un buon acuto, ma al prezzo dei P9, penso sia giusto aspettarsi che entrambi siano eccellenti.

In definitiva, non credo che il suono del B&W P9s debba essere preso sul serio. E non lo intendo come una critica. Questa è una firma sonora rilassata e affabile che prende le parti divertenti della musica e le amplifica. Mi è piaciuto ascoltare di tutto, dall'heavy metal al synth-pop all'hip hop con i P9, anche se il punto debole per loro è sicuramente nella musica dance elettronica. Sono stati fatti solo per scavare in una profonda porzione di spigola con salsa di spigola extra. Questo paio di cuffie non è perfetto, non è analitico e non ti esporrà a cose che non hai mai sentito prima, ma sicuramente ti farà battere i piedi e annuire con la testa.

Bowers & Wilkins si è posta grandi aspettative con la P9 Signature, assegnando loro la designazione e il prezzo di una super ammiraglia. Utilizzando solo i materiali più raffinati e lussuosi e progettando uno stupendo boombox che puoi legare alla tua testa, penso che B&W sia stato fedele al suo obiettivo di creare qualcosa di unico e premium. Sono anche dell'idea che queste siano le più vicine che siamo ancora arrivati ​​all'ideale Beats di cuffie eleganti e portatili che suonano anche alla grande.

Ma comprerei un paio di P9 per me stesso? No. $ 900 non è un prezzo che puoi giustificare semplicemente sulla forza delle prestazioni o della portabilità o su qualsiasi altra considerazione quotidiana. Ciò che sono le P9 è il paio di cuffie perfetto da presentare come regalo: non ci sarà dubbio sulla loro natura premium e non c'è pericolo che il destinatario odi il suono caldo e amichevole. Se fossero un po 'più leggeri e più economici, i P9 potrebbero davvero combattere con i Beat di questo mondo, ma Bowers & Wilkins lo fa già con i suoi modelli P5 e P7. Come un'auto di lusso, le P9 sono quel tocco in più per gli sciocchi.

Recensione B&W P9 Signature

Un degno paio di cuffie per commemorare il 50 ° compleanno di B&W Testato a £ 700

Con quale Hi-Fi? 07 ottobre 2016

Il nostro verdetto

Il loro prezzo sarà una considerazione, ma i B&W P9 lo compensano completamente nel modo in cui suonano

  • Straordinaria nitidezza dei medi
  • Superbi livelli di dettaglio
  • Bassi potenti e agili
  • Carattere preciso ma emozionante
  • Costruzione comoda e robusta

Contro

  • Bassi un tocco sul lato ricco per orecchie neutre

Cinquant'anni sono una pietra miliare che merita di essere celebrata. Un momento per riflettere su ciò che è stato e su ciò che deve ancora venire.

Mentre la maggior parte lo fa con una torta e un bicchiere o due, Bowers & Wilkins lo ha fatto con un paio di cuffie nuove di zecca. E una coppia davvero speciale.

Le cuffie B&W P9 Signature sono la nuova ammiraglia di B&W e segnano il 50 ° anniversario dell'azienda indossando il marchio Signature, come i Signature Diamond e gli altoparlanti Signature 30 prima di loro.

Prendono anche a bordo tutto ciò che l'azienda ha imparato sulle cuffie negli ultimi sette anni, dal lancio dei primi P5 in bianco e nero, con ogni parte del P9 su misura e costruita da zero.

Questo non vuol dire che non siano stati ispirati da altrove nella lunga storia di B&W.

In effetti, progettati dallo stesso team responsabile dell'altoparlante serie 800 D3 di fascia alta, sono un cenno piuttosto forte alla loro eredità.

Costruisci e conforta

Prima di arrivare a questo, però, iniziamo con il loro colore.

Per farli risaltare dal nero e dal cromo più moderni della gamma P del passato e del presente, B&W ha optato per un marrone piuttosto retrò per i P9s. Molto hi-fi anni '70.

Anche la pelle è leggermente diversa. C'è una pelle Saffiano più robusta sui padiglioni esterni e sull'archetto, oltre a una pelle più morbida sui padiglioni e sul cuscino dell'archetto. L'archetto si trova sopra la schiuma di memoria, proprio come il P7 Wireless.

Sono abbastanza comodi, anche se quelli con le teste più piccole potrebbero scoprire che i padiglioni auricolari non hanno il raggio di movimento per consentire ai padiglioni di sigillarsi correttamente.

Inoltre, hanno la tendenza a riscaldare leggermente le orecchie durante lunghi periodi di ascolto.

Anche gli accenti cromati sulle braccia e sull'archetto sono stati sostituiti con alluminio spazzolato più spesso e robusto, disaccoppiato dai padiglioni auricolari per evitare vibrazioni indesiderate che influiscono sul suono, pensando che i P9 siano stati presi in prestito dagli altoparlanti B&W.

All'interno, le nuovissime unità motrici da 40 mm sono state leggermente angolate verso l'interno per creare un'esperienza di ascolto più diretta e naturale.

Anche la sospensione del driver è più simile a quella di un altoparlante tradizionale che a un paio di cuffie, consentendo un movimento più libero del conducente nel tentativo di fornire una migliore risposta in frequenza.

Nonostante il loro prezzo più alto di solito sia associato alle cuffie domestiche, le firme P9 sembrano essere state costruite pensando a tutto.

Per cominciare, le braccia si piegano verso l'interno per una forma più portatile e il loro design chiuso sul retro significa che non trasmetteranno il suono ai pendolari o ai colleghi nelle vicinanze.

Allo stesso modo, i loro padiglioni in memory foam svolgono un ottimo lavoro anche nell'attenuare il rumore esterno, senza la necessità di cancellazione del rumore, e sono abbastanza sensibili da non dover avere il volume del telefono a pieno ritmo per ascoltali.

Un suggerimento più importante sono i cavi in ​​dotazione. Quello in dotazione è il cavo per microfono e telecomando in linea da utilizzare con i telefoni. Ma troverai anche un cavo semplice e un'opzione da 5 m per l'utilizzo a casa con l'adattatore da 6,3 mm incluso.

Un paio di cuffie piuttosto flessibili quindi, ma è dalle prestazioni che sentirai davvero dove sono stati spesi i tuoi soldi.

Suono

Ti consigliamo di dare loro una buona prova per ottenere il meglio da loro. I nostri stavano ancora migliorando di 50 ore - prima di allora di certo non sentirai di cosa sono veramente capaci dinamicamente e ritmicamente.

Dai loro il tempo di sgranchirsi le gambe e l'attesa ne vale la pena. Sono di gran lunga superiori a quanto B&W ha prodotto dalla sua gamma di cuffie fino ad oggi. E questo va da una gamma a cui abbiamo assegnato cinque stelle su tutta la linea.

Ovviamente, il loro prezzo è più del doppio rispetto alle precedenti lattine di punta, quindi è prevedibile che offrano i miglioramenti che apportano.

C'è un vero senso di spazio qui, con voci e strumenti sovrapposti l'uno sull'altro con spazio per respirare.

Non posizionano i suoni con la stessa precisione di qualcosa come i Beyerdynamic T1 aperti sul retro, ma è una performance davvero ariosa per le lattine chiuse.

Non scherzano nemmeno quando viene servita una traccia complicata. Suona Bergschrund di DJ Shadow e le firme P9 mostrano quanto siano capaci di afferrare un ritmo e di tenersi saldamente, indipendentemente da quello che succede intorno.

Il ritmo increspato della traccia viene fornito con precisione e potenza mentre i vari elementi della traccia frenetica si costruiscono attorno ad esso, dando un senso a ogni intermezzo elettronico e nota insolita che DJ Shadow può lanciare nel mix.

Precise quindi, ma non così tanto da essere strette: queste cuffie sanno come scatenarsi.

Nutrili con gli angeli gioviali di Chance the Rapper e salteranno dietro la melodia della batteria d'acciaio con rimbalzo ed entusiasmo, il loro talento per le dinamiche che muovono la canzone insieme a un buon equilibrio tra ritmo e attacco.

Come altre cuffie in bianco e nero, il bilanciamento del P9 Signature si appoggia a bassi leggermente più ricchi e prominenti, ma per quanto pesanti, sono anche ricchi di dettagli e straordinariamente agili.

Conferisce solidità e autorità al carattere generale e riesce a sostenere l'intero suono piuttosto che imprimersi su qualsiasi altra parte della gamma di frequenze.

Ciò garantisce una reale trasparenza attraverso la gamma media, fornendo una visione approfondita della voce e raccontando l'intera storia di ogni pennata, pizzico e plonk di uno strumentale.

Anche gli alti non sono mai un problema, offrendo un suono aperto e naturale nella fascia alta che non è mai schiacciato o limitato.

Non è mai così chiaro che con un brano di musica orchestrale, come la Don Giovanni Suite KV 527 di Mozart - Madamina (Leporello). I violini sono nitidi e strutturati, con profondità in ogni arco, mentre i flauti svolazzano e si librano senza costrizioni.

Non c'è mai alcuna asprezza o durezza che potresti sentire con cuffie inferiori e tutto suona come dovrebbe, come se venisse riprodotto proprio di fronte a te. Non è sempre facile con suoni come questo.

Anche qui le dinamiche vengono messe alla prova e con grande successo.

Le sezioni più tranquille vengono fornite con una calma e una considerazione efficaci, ma i P9 sono ugualmente felici di accelerare il ritmo in un batter d'occhio, costruendo un grande crescendo con tutta la drammaticità e la spettacolarità che un grande finale orchestrale richiede .

Verdetto

Non c'è dubbio che le firme P9 siano un paio di cuffie di grande talento. Non importa cosa gli dai da mangiare, si trovano a casa, offrendo un suono non solo accurato, ma anche piacevole.

Il loro prezzo non sarà facile da digerire per molti, ma i miglioramenti nei dettagli, dinamici e organizzativi che offrono rispetto al resto della gamma di cuffie B&W, le rendono degne del loro prezzo, per non parlare del loro status di ammiraglia.

/ p>

Videos about this topic

First Look\: Bowers & Wilkins (B&W) p7 Mobile Hi-Fi Headphones
the WORST headphones (p9 review)
Unboxing\: Bowers & Wilkins P9 Signature Headphones
Bowers & Wilkins P9 Signature Unboxing/Review
B&W P9 [SOUND DEMO] _(Z Reviews)_
Bowers & Wilkins P9 Signature Headphones - Overview