Recensione Beyerdynamic DT 1990 Pro: come la musica per le tue orecchie

7 x 4 x 8,5 pollici

Ottima qualità del suono La qualità costruttiva è di prim'ordine Comodi cuscinetti auricolari Ottimi bassi e alti

Gli auricolari sono difficili da sostituire Praticamente richiede un amplificatore grande e ingombrante, non per uso portatile

Le cuffie Beyerdynamic DT 1990 Pro sono fatte per i professionisti, ma anche se hanno una risposta abbastanza neutra non sono in alcun modo noiose e sono fantastiche da ascoltare.

Non molto tempo fa ho recensito le cuffie Beyerdynamic DT 990 Pro, che erano facili da consigliare a chiunque cercasse un paio di cuffie entry-level per il mixaggio audio. Ma cosa succede se non sei un principiante? E se hai superato la fase dei principianti e stai cercando di passare a un paio di lattine che manterranno il passo con il lavoro che fai? Inserisci le cuffie Beyerdynamic DT 1990 Pro. Ci sono alcune somiglianze tra questi e i loro predecessori, ma per la maggior parte, le cuffie DT 1990 Pro sono migliori in ogni modo significativo.

Le cuffie non sono le più portatili e non si piegano né hanno padiglioni rotanti.

Per chi sono questi?

  • Professionisti. Che tu sia un libero professionista o che lavori in una grande azienda, questi renderanno il tuo lavoro più piacevole. Soprattutto se il tuo lavoro richiede di passare ore a indossare le cuffie.
  • Qualcuno senza budget che apprezza la qualità del suono. Chiunque cerchi un suono piacevole e non si preoccupi di essere collegato a qualcosa che molto probabilmente è seduto sulla tua scrivania.

Non ci sono domande qui, la build è fantastica

Le cuffie sono grandi, ma comode da indossare.

Ad un certo punto della tua vita, potresti aver sentito parlare della bellezza dell'ingegneria tedesca e le cuffie Beyerdynamic DT 1990 Pro ne sono un ottimo esempio. Le cuffie sono realizzate quasi interamente in metallo nero opaco (il mio tipo di metallo preferito), con solo la minima plastica che copre i fili. Sono anche aperti sul retro e mettono in mostra questo fatto con intricati tagli sfalsati sul lato di ciascun padiglione auricolare. Da lontano sembra brillante e degno di nota, ma avvicinandosi vedrai che è solo una piccola griglia che separa i piloti dall'aria. È quell'attenzione ai dettagli che troverai in queste cuffie.

Sono dotati di due set di cuscinetti per le orecchie per quello che Beyerdynamic dice è per l'ascolto "bilanciato" o analitico. I cuscinetti auricolari danno una firma sonora leggermente diversa (di cui parleremo un po 'più tardi) e sono avvolti in un morbido velluto che li rende comodi come sembrano. Vengono forniti con i cuscinetti auricolari "bilanciati" preinstallati, ma consiglio di passare agli auricolari analitici per nessun altro motivo se non per il comfort.

Le cuffie sono dotate di due set di cuscinetti auricolari in velluto per un ascolto bilanciato e analitico.

Non solo i peluche sono più morbidi e facili da indossare per periodi di tempo più lunghi, ma sono anche di un grigio leggermente più chiaro che penso si abbini meglio al colore generale delle cuffie. Il mio unico problema qui è il metodo contorto che Beyerdynamic si aspetta che tu li sostituisca. Ogni padiglione auricolare ha un piccolo lembo, che deve essere posizionato in una piccola tacca sul padiglione auricolare. La rotazione del cuscinetto auricolare dovrebbe allineare l'intera cosa in posizione e ha funzionato perfettamente la prima volta. Ma il padiglione auricolare sinistro mi ha impiegato venti minuti per allinearlo correttamente e, nonostante ciò, parte del lembo non ha funzionato. Per quanto intelligente possa sembrare all'inizio, deve esserci una soluzione più semplice a questo problema. Detto questo, ti consiglio comunque di affrontarlo almeno una volta in modo da poter sostituire i padiglioni auricolari più morbidi.

Facendo un passo indietro, puoi apprezzare ancora di più la struttura generale grazie all'archetto in pelle imbottito e al cavo rimovibile nella parte inferiore del padiglione auricolare sinistro. Per quanto le cuffie DT 990 Pro siano, la struttura in plastica e il cavo collegato non ispirano troppa fiducia. Non è così qui. Riceverai un mini cavo XLR a 3 pin che scatta in posizione e non si muove in seguito. In alto c'è l'archetto regolabile avvolto quasi interamente in pelle morbida ma compatta. A 370 grammi queste cuffie non ti galleggeranno sopra la testa, ma non ti faranno nemmeno male. Dopo un po 'sono diventati un po' caldi, come ci si potrebbe aspettare da giganteschi cuscinetti auricolari in velluto come questi.

Come li colleghi?

Le cuffie potrebbero richiedere un amplificatore poiché hanno un'impedenza di 250 ohm.

Ora è quando arriviamo alle cose divertenti. Entrambi i cavi hanno un'impedenza di 250Ω, il che significa che probabilmente avrai bisogno di qualcosa per guidarli a sufficienza. È completamente necessario? Di solito, diremmo non proprio, ma qui potrebbe essere necessario. Collegarli al mio laptop (e persino all'iPad) mi ha fatto sentire cosa stava succedendo bene ... ma ho dovuto alzare il volume al 100% su quei dispositivi solo per arrivare a quello che normalmente sarebbe intorno al 70%. Se non vuoi affrontare questo fastidioso problema, prendere un amplificatore decente farà miracoli. Se hai intenzione di fare di questi il ​​tuo principale cavallo di battaglia, dovresti già avere un'interfaccia audio abbastanza decente da collegare alla quale dovrebbe portare a termine il lavoro.

Questi utilizzano un cavo mini XLR a 3 pin per il collegamento e vengono forniti con due cavi (a spirale e diritto).

Nella confezione troverai due cavi, un cavo diritto da 3 me un altro cavo a spirale che può raggiungere i 5 m quando è allungato. Anche se è circa 1 metro quando non è allungato e l'ho trovato più che sufficiente. Entrambi i cavi hanno un mini XLR a 3 pin su un'estremità e un jack da 3,5 mm sull'altra. Ma entrambi i cavi vengono forniti con il proprio adattatore a vite da ¼ ”, il che è stato piacevole. Di solito, le aziende ne gettano uno nella scatola, ma Beyerdynamic si è assicurata di metterne uno su ciascuno, così sarai pronto a partire non appena li togli.

E il suono?

Le cuffie DT 1990 Pro sono per la produzione audio.

A seconda di ciò che stai cercando, puoi ottenere due tipi di suoni da questi sostituendo gli auricolari. Le differenze tra loro sono sottili, ma ci sono. I padiglioni ovviamente non cambiano il modo in cui suonano i driver, ma se si opta per i padiglioni “bilanciati” (quelli con un mucchio di fori sul retro) si otterrà una fascia bassa leggermente più enfatizzata rispetto ai padiglioni analitici . Come ho detto, non è un cambiamento troppo aggressivo, ma le cuffie hanno già una fascia bassa decente senza alcun aiuto. Quindi, ai fini di questa recensione, puoi presumere che tutto ciò che dico da qui in poi sia con i padiglioni analitici.

La fascia bassa di questi è più o meno piatta, ma è leggermente sbilanciata rispetto alle medie. Le note di basso nella canzone "Moon River" di Frank Ocean si estendono facilmente nei medi inferiori ma non in modo negativo. Tutto sembra abbastanza preciso e niente sembra lottare per attirare l'attenzione.

Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che i medi suonano un po 'arretrati, ma le voci non sono così enfatizzate come alcune persone potrebbero desiderare. Non mancano davvero di chiarezza e la voce nella canzone "Wait by the River" di Lord Huron ha ancora molta qualità, ma sembra che ci sia seduta tra gli strumenti che compongono i bassi e gli alti, piuttosto che scoppiettare davanti a loro. Personalmente, penso che suoni fantastico. Il design open-back e la leggera enfasi sulle frequenze più alte fanno suonare charleston e piatti quasi perfetti.

Dovremmo anche parlare del palcoscenico perché in realtà non è eccezionale come mi aspettavo. È buono, ma è solo leggermente migliore delle cuffie DT 990 Pro. Immagino che mi aspettassi di più da un aggiornamento, ma poiché è con la maggior parte delle apparecchiature di fascia alta, puoi finire per pagare molto per un piccolo aggiornamento. Dovrebbe anche essere ovvio che la perdita di suono è al massimo qui. Se stai cercando di indossarli in ufficio, spero che tu abbia una porta che puoi chiudere o darai fastidio ai tuoi colleghi. A meno che tu non abbia un gusto musicale così squisito che ti interrompono sempre per chiedere: "Ehi, che canzone è quella?" che può essere un problema da solo.

Dovresti prenderlo?

Se hai un budget di circa $ 400 - $ 600 per un paio di cuffie e ti interessa solo ascoltare la musica, allora sì. Questi costano $ 599 per le cuffie (e $ 599 per questo pacchetto malato), ma se hai intenzione di acquistare un paio di cuffie da $ 400, ti consiglio vivamente di risparmiare un po 'di più e di fare una pazzia su queste. Beyerdynamic ha fatto un ottimo lavoro nel rendere pratiche le cuffie DT 1990 Pro per il lavoro, ma sono anche davvero, davvero divertenti. La qualità costruttiva è di prim'ordine e sono abbastanza comodi da indossare per ore. Ma va da sé che questi non sono per chi vuole passare alla portabilità.

Anche se sono dotati di una bella custodia per il trasporto, è più un modo per portarli da una scrivania all'altra piuttosto che portarli fuori per un rapido ascolto in metropolitana. Se decidi di prenderli, dovresti anche avere un amplificatore decente per pilotarli, altrimenti risparmierai altri $ 100 - $ 200 in aggiunta ai soldi che devi sborsare qui. Le cuffie Beyerdynamic DT 1990 Pro non sono per principianti. Queste non dovrebbero essere "le prime cuffie del bambino". Dovresti sapere cosa ottieni quando li acquisti: un grande paio di cuffie robuste che praticamente non possono essere utilizzate ovunque tranne che sulla scrivania o sul divano. Ma amico, suonano bene. Quando uscirà un nuovo album, li cercherò d'ora in poi. Almeno, finché non dovrò rispedirli.

Recensione Beyerdynamic DT 1990 PRO: le migliori cuffie con meno di $ 1000?

Cuffie di fascia alta per l'ascolto Hi-Fi

Uno dei compiti più difficili da svolgere come revisore di un prodotto è scrivere una recensione per un prodotto che ti piace davvero. In realtà, lasciatemi correggere: per un prodotto così buono che cambia la tua prospettiva. Posso solo immaginare che il primo giornalista automobilistico che ha fatto il primo giro sul Circuito di Fiorano su una Ferrari F40 ha dovuto semplicemente andarsene e chiedersi quanto sarebbe stato inutile qualsiasi altro test drive della sua vita da quel momento in poi.

Le cuffie Beyerdynamic DT1990 Pro possono essere quel momento di svolta nella mia vita quando si tratta di valutare i prodotti audio. Forse è meglio fare un passo indietro e parlarti prima di queste lattine.

Beyerdynamic è un'azienda tedesca di ingegneria e produzione di apparecchiature audio a conduzione familiare sin dalla sua fondazione nel 1924. La sua gamma di prodotti si estende dalla registrazione e missaggio professionale in studio alla teleconferenza e videoconferenza focalizzata sul lavoro. Attualmente i loro prodotti per cuffie di fascia alta utilizzano un driver in stile dinamico che è stato progettato in casa ed è indicato come un Tesla Driver (da non confondere con quel ragazzo snob che conosci con il Model S). Questo design ha diversi vantaggi tecnici, ma gli stessi Beyerdynamic possono spiegarli molto meglio di me, quindi ecco un collegamento alla loro pagina su questo driver. Quello che posso raccontare di questo driver, lo approfondirò quando entrerò nell'esperienza del suono e dell'ascolto.

Specifiche del prodotto

Innanzitutto, passiamo agli aspetti più fisici e misurabili di queste cuffie. Le DT 1990 Pro sono cuffie con driver dinamico e aperto, progettate per l'uso professionale in studio e per gli utenti domestici esigenti. Sono dotati di una custodia rigida molto bella, un cavo dritto da 3 metri con un connettore da 3,5 mm e un adattatore da ¼ di pollice, un cavo a spirale da 5 metri con un connettore da 3,5 mm e un adattatore da ¼ di pollice e due set di cuscinetti auricolari in velluto (di nuovo, entreremo in quelli un po 'più avanti). Il collegamento del cavo alle cuffie è un Mini XLR a 3 pin, quindi non è possibile eseguirle in modo bilanciato senza modding.

Il prezzo consigliato per il DT 1990 Pro è di $ 599 USA, ma di solito si possono trovare per meno di $ 500 presso i principali rivenditori di elettronica.

Quando esamini attentamente le cuffie, c'è immediatamente qualcosa di molto tedesco in esse. Sono costruiti in modo estremamente robusto. Gli unici pezzi duri che sono riuscito a trovare che non sono fatti di alluminio sono gli anelli di ritenzione per i cuscinetti auricolari, che sembrano ancora essere una plastica di alta qualità. La fascia sembra essere in vera pelle, ma potrebbe essere un ottimo sintetico. Tutte le parti esterne sono tenute insieme con viti Torx e l'unità può essere smontata abbastanza facilmente nel caso in cui fosse necessario sostituire una parte che in qualche modo hai danneggiato. Seriamente, queste cuffie sono uno dei migliori prodotti di elettronica di consumo che abbia mai visto.

Le cuffie pesano 370 grammi, quindi non sono quelle che considererei leggere, ma non sono nemmeno particolarmente pesanti. Nessuno dei due set di auricolari è in memory foam, ma entrambi sono comunque abbastanza comodi. Ho riscontrato che la forza di serraggio è salda, ma non eccessivamente salda come si trova sulla famiglia Sennheiser HD600. Tuttavia, dopo tre o quattro ore, il DT 1990 Pro può sentirsi un po 'stretto e potresti dover fare una pausa, se riesci a tirarti indietro.

Qualità del suono

È qui che arriviamo al punto. Come suonano? Per dirla semplicemente, sono fantastici. I DT 1990 Pro hanno un'impedenza di 250 Ohm, quindi richiedono una potenza maggiore di quella fornita dalla maggior parte dei dispositivi mobili per funzionare correttamente. Per tre settimane ho ascoltato queste cuffie su una varietà di DAC e amplificatori per cuffie. Ho fornito loro di tutto, dai file FLAC senza perdita di dati alle tracce MP3 a 128 kbps. Li ho analizzati utilizzando un'ampia varietà di stili musicali, inclusi Metal, Classica, Techno, Opera, Trance, Rock classico, Blues, Pop e persino country (perché Johnny Cash era l'uomo.)

Se hai tracce registrate male o pesantemente compresse, queste cuffie saranno quasi spietate e ti faranno sapere che la registrazione è spazzatura. Il dettaglio di queste cuffie è incredibile. Non sto esagerando quando ti dico che con queste cuffie ho sentito dettagli nella musica che non avevo mai sentito prima nelle canzoni che ho ascoltato migliaia di volte nella mia vita. C'è una precisione nella musica che non ho mai incontrato prima in una cuffia.

Come accennato in precedenza, le cuffie sono dotate di due set di pad. I pad che sono montati fuori dalla scatola sono indicati come "bilanciati", mentre i pad aggiuntivi sono chiamati "analitici". Nella foto allegata i tamponi analitici sono a sinistra, quelli bilanciati a destra:

La schiuma dei pad analitici è leggermente più morbida, il che li rende più confortevoli per lunghe sessioni di ascolto. Cambiare gli elettrodi può essere un po 'noioso, ma una volta capito non è male. La rimozione degli elettrodi si ottiene tirando delicatamente verso l'esterno. La reinstallazione è più semplice facendo scivolare il bordo dell'anello in una tacca sull'anello di ritenzione delle cuffie, quindi ruotando completamente il pad.

Secondo Beyerdynamic, i pad bilanciati sollevano semplicemente la gamma bassa e la gamma medio-bassa. Raccomandano i pad analitici per il missaggio e il mastering in studio. Fuori dagli schemi sono rimasto sbalordito dai pad bilanciati. Non ho provato l'analitico fino al secondo giorno e, ad essere sincero, inizialmente non mi importava di loro. Li ho trovati troppo brillanti, aggressivi e un po 'faticosi. Detto questo, dopo circa 40 ore di utilizzo, la luminosità è diminuita in entrambi i set di pad. La differenza nelle firme sonore dei due set di pad è piuttosto drammatica, ma entrambi sono sbalorditivi.

Poiché si tratta di cuffie aperte sul retro, hanno un palcoscenico più ampio rispetto alla maggior parte, anche se non così ampio come alcuni che ho usato. Anche essendo aperti sul retro, perdono un po 'di suono, ma in misura minore rispetto a molte delle cuffie più aperte che ho usato nel corso degli anni. Mi piace usare Take it Easy di The Eagles quando valuto un nuovo equipaggiamento perché il ritornello di quella canzone è estremamente brillante quasi sempre causerà una leggera distorsione dei driver (cuffie o altoparlanti). Era chiarissimo sul DT 1990 Pro. Le voci sono chiare e dirette, con vocalist maschili o femminili, anche se non sono così avanti come potresti trovare con i membri della famiglia Sennheiser HD600.

Tuttavia, la separazione tra voce e strumenti è eccezionale e la separazione tra gli strumenti è anche migliore di così. Quando ascolti registrazioni orchestrali puoi semplicemente scegliere dove sono i fiati, dove sono le corde, dove esattamente nell'ultima fila si trova quel ragazzo che colpisce il triangolo. Anche in questo caso, il dettaglio è semplicemente fenomenale. Su buone registrazioni, potevo sentire il suono del plettro di plastica che colpisce le corde metalliche di una chitarra acustica. Se li utilizzi per i giochi, l'immagine, la precisione del suono e la separazione significano che quando senti dei passi che provengono da te dalle 8, faresti meglio a girare in quel modo e sparare prima di essere accoltellato. Tutto ciò di cui hai davvero bisogno è un microfono separato e sarai impostato.

Videos about this topic

Beyerdynamic DT990 Pro 250 Ohm - Le CUFFIE da COMPRARE! | Unboxing e Recensione ITA [4K 60FPS]
Beyerdynamic DT 1990 Pro Review 1 Year Later
Can an Audio Noob Even Tell the Difference!? - HD6XX vs. K7XX vs. DT990 vs HE4XX vs. M50x Shootout!
🎧 Beyerdynamic DT990 Pro Headphones for Gaming | Are They Worth It?
[4K] First Look\: beyerdynamic DT 1990 Pro Headphones Unboxing
Beyerdynamic DT990 Pro Review! Ninja\'s Headphones.. Are they worth it for gaming?