Recensione Samsung Gear Fit2 Pro

Nello spazio tra i grandi orologi Android Wear e i piccoli tracker di cinturini per il fitness, c'è una curiosa area grigia in cui vive il Samsung Gear Fit2 Pro. È in parte smartwatch. È in parte un tracker GPS. È in parte fitness band.

Ma, fedele allo stile Samsung, ha un aspetto tecnologico quanto i dispositivi indossabili. Questo è altrettanto probabile che spenga le persone quanto appello, e a £ 209 è molto più costoso di un rivale sportivo come il Garmin Vivosport.

È un grattacapo. E tutto si riduce a una domanda: uno schermo OLED sinuoso e dall'aspetto drammatico al polso ti fa dire "ooh" o fa credere ai tuoi amici che hai raggiunto un nuovo livello o nerd-dom?

Design: più Star Trek che G-star

Il Samsung Gear Fit2 Pro è uno dei cinturini per il fitness intelligenti più straordinari in circolazione. Vale la pena mostrare uno schermo OLED curvo luminoso, lucido e colorato. Ma non piacerà a tutti.

Per alcuni, farà sembrare i rivali Garmin preistorici. Per altri, Fit2 Pro è il indossabile Geordi LaForge a cui è stato ordinato di andare con la sua visiera Star Trek.

Non si tratta solo di quello schermo grande e luminoso. La band è anche leggermente troppo grande per evitare di sembrare un "gadget". E per alcuni è una svolta. C'è un motivo per cui tanti nuovi tracker cercano di sembrare orologi.

Schermo e comfort: belli e luminosi

Ancora a bordo? Il Samsung Gear Fit 2 Pro è perfettamente piacevole da indossare.

Non è pesante, il cinturino è modellato per adattarsi alla curvatura del polso e il cinturino è del tipo in silicone utilizzato da molti normali orologi. Poi c'è quella schermata.

Questo è un Super AMOLED da 1,5 pollici e 216x432 pixel che sembra più avanzato rispetto al display di quasi tutti gli altri smart band. I colori risaltano, il contrasto è perfetto, è luminoso e molto più nitido della media.

I quadranti hanno un aspetto fantastico e tutti quei pixel rendono la lettura delle notifiche, dei messaggi WhatsApp e delle intestazioni delle e-mail più comoda rispetto a qualsiasi altro dispositivo di questa classe.

Potremmo passare un'ora inconcludente a discutere sul fatto che questo sia davvero uno smartwatch o meno, ma durante l'uso sembra più simile a uno di qualsiasi cosa a forma di cinturino di Fitbit o Garmin.

Software e app: non proprio uno smartwatch completo

Come altri gadget Gear, Fit2 Pro esegue il sistema operativo Tizen, l'alternativa di Samsung ad Android Wear. È veloce e reattivo, senza il rumore che a volte si ottiene con un software indossabile più lo-fi.

Per la maggior parte navighi attraverso Fit2 Pro utilizzando il touchscreen sinuoso, ma ci sono anche due pulsanti sul lato. Uno ti riporta "indietro" al quadrante, l'altro passa al menu delle app.

Quindi c'è un menu di app: significa che questo è uno smartwatch, giusto? Non è così semplice. Sebbene Fit2 Pro utilizzi lo stesso software di base del sistema operativo Tizen e ti consente di scaricare app di terze parti, la stragrande maggioranza di questi sono solo quadranti.

Ce ne sono tantissimi in offerta. Ma app reali? Scava in profondità e troverai un navigatore in stile Google Maps e un clone di Tetris. Anche queste app sono tecnicamente anche quadranti, ma introducono le funzionalità delle app in esse.

Videos about this topic

MONTBLANC SUMMIT 2 Unboxing, First Look, and Tour!
Montblanc Summit, recensione in italiano
Top 10 Best Luxurious Smartwatch
Apple Watch Series 4 vs Montblanc Summit 2
I Can\'t Believe It\'s a Smartwatch
Review & Unboxing of the Montblanc Summit 2