Recensione Nikon D3300

Uno dei più grandi annunci di fotocamere al Consumer Electronics Show del 2014 potrebbe essere stato la piccola Nikon D3300 e il suo obiettivo pieghevole 18-55 mm F3,5-5,6 VR II. Potrebbe non girare video 4K o offrire un LCD curvo (quegli spettacoli riguardano le tendenze tecnologiche) ma rappresenta la prossima generazione della linea DSLR entry-level molto popolare di Nikon, e questo di per sé è degno di nota.

La D3300 si trova nella parte inferiore della serie entry-level di Nikon, posizionata come la più amichevole delle reflex digitali per principianti, appena sotto la D5300. Non lasciarti ingannare dal loro comportamento di classe, entrambe le fotocamere utilizzano un potente sensore APS-C da 24 MP. Optare per la D3300 piuttosto che per la D5300 significa vivere con un LCD fisso da 3 pollici, invece di uno completamente articolato e senza Wi-Fi integrato.

Caratteristiche principali della Nikon D3300

  • Sensore formato DX da 24,2 MP (APS-C)
  • Processore Expeed 4
  • LCD fisso da 3,0 "e 921 k punti
  • Video HD 1080 / 60p
  • Scatto continuo a 5 fps
  • 700 colpi di durata della batteria

Il processore con marchio Expeed 4 della D3300 è responsabile di molti dei suoi vantaggi rispetto al modello precedente, il D3200. Questo modello ottiene un aggiornamento alla registrazione video 1080 / 60p, un frame aggiuntivo al secondo in modalità burst e una gamma ISO più elevata fino a 12800 (25600 con espansione).

Confronto delle specifiche

La tabella seguente illustra le differenze tra questo modello, il suo predecessore e il modello step-up. Va notato che la D3300 sembra fornire prestazioni della batteria migliori rispetto alla D5300, ma in realtà usano la stessa batteria EN-EL14a. La durata della batteria dichiarata inferiore della D5300 riflette un calcolo per l'uso del Wi-Fi e del GPS integrati nella fotocamera. In ogni caso, la D3300 è ben al di sopra dei suoi pari in termini di capacità della batteria.

Nikon D3300 Nikon D3200 Nikon D5300 Sensore CMOS formato 24,2 MP DX (23,5 x 15,6 mm) CMOS formato 24,2 MP DX (23,2 x 15,4 mm) CMOS formato 24,2 MP DX (23,5 x 15,6 mm) Elaborazione immagine Expeed 4 Expeed 3 Expeed 4 LCD fisso 3,0 "LCD 921 k punti fisso 3,0" LCD 921 k punti orientabile 3,2 "LCD 1037 k punti Sistema AF 11 punti (1 a croce) 11 punti (1 a croce) 39 punti (9 tipo incrociato) Mirino 0,85x (copertura 95%) 0,80x (copertura 95%) 0,82x (copertura 95%) Intervallo ISO 100-12800 (espansione a 25600) 100-6400 (espansione a 12800) 100-12800 (espansione a 25600) Connettività Con adattatore mobile WU-1a opzionale Con adattatore mobile WU-1a opzionale Acquisizione video integrata Risoluzione massima 1080 60p 1080 30p 1080 60p Scatto continuo 5 fps 4 fps 5 fps Durata della batteria 700 scatti 540 scatti 600 scatti Dimensioni 124 x 98 x 76 mm (4,88 x 3,86 x 2,99 ") 125 x 96 x 77 mm (4,92 x 3,78 x 3,03") 125 x 98 x 76 mm (4,92 x 3,86 x 2,99 ") Peso 460 g (16,23 once) 505 g ( 17,81 once) 530 g (18,70 once)

Salire la catena dei sistemi AF della linea DSLR con frame crop di Nikon diventa sempre più sofisticato. La D3300 si trova in fondo con un sistema a 11 punti e un singolo sensore a croce al centro: nulla che possa tentare un fotografo sportivo, ma perfettamente all'altezza della sua classe. Oltre a questo, il Wi-Fi e uno schermo ad angolazione variabile sono gli unici altri chiari vantaggi hardware della D5300 rispetto al modello entry-level.

Il confronto dipinge l'immagine di un modello entry-level ben specificato con un'eccellente durata della batteria, un nuovo processore e un sacco di risoluzione. A parte la mancanza di Wi-Fi, non c'è molto di cui lamentarsi qui e non riteniamo che ci sia qualcosa di cui questa fotocamera sia seriamente priva di funzionalità.

Tuttavia, i giorni in cui una Nikon entry-level doveva preoccuparsi solo del suo ultimo rivale Canon sono finiti. Quindi, sebbene le specifiche della D3300 siano molto impressionanti, specialmente in termini di durata della batteria, deve anche reggere il confronto con le fotocamere mirrorless più piccole che la eguagliano per la qualità dell'immagine e offrono un'esperienza di ripresa live view più simile a una fotocamera compatta. / p>

Anche se un po 'lunga nel dente, la Panasonic Lumix GF6 offre un touch screen inclinabile e l'Olympus E-PM2 fornisce un touch screen fisso (ed è un vero affare dal punto di vista del prezzo rispetto al resto della classe). Altrove nella categoria, la Pentax K-500 offre un mirino ottico con copertura del 100% e scatti a raffica a 6 fps, mentre la Fujifilm X-A1 offre due ghiere di comando e Wi-Fi integrato.

Opzioni e prezzi del kit

La Nikon D3300 è disponibile nelle varianti nera, grigia e rossa, equipaggiata negli Stati Uniti e nel Regno Unito con un obiettivo pieghevole 18-55 mm F3,5-5,6 VR II con prezzi di listino rispettivamente di $ 649,95 e £ 599,99. Nel Regno Unito c'è anche un'opzione solo per il corpo da £ 499,99, non offerta negli Stati Uniti.

Senza il Wi-Fi integrato della D5300, i possessori della D3300 dovranno aggiungere l'adattatore mobile WU-1a di Nikon per le funzioni di connettività. L'adattatore pende dalla porta AV della fotocamera, rendendo possibile il trasferimento wireless delle immagini su un dispositivo Android o iOS. Maggiori informazioni a riguardo nella nostra recensione della Nikon D3200. È disponibile separatamente per $ 59,95 / £ 54,99.

Le reflex digitali Nikon non sono affatto le più economiche nelle rispettive classi, e questo è vero per la D3300. Si tratta di circa $ 100 USA in più rispetto a un kit Canon comparabile e costa ben oltre il doppio della Sony a3000 (dal prezzo molto aggressivo). Per quel premio, ottieni uno dei sensori APS-C con la più alta risoluzione sul mercato, ottime specifiche video 1080 / 60p e una durata della batteria eccezionale tra le altre cose. È leggermente più costoso, ma il set di funzionalità giustifica il tag? O i tuoi dollari di base sarebbero spesi meglio altrove?

Cameralabs Recensioni di fotocamere, recensioni di obiettivi, guide fotografiche

  • Recensioni di fotocamere Canon
  • Recensioni di fotocamere Fujifilm
  • Recensioni di fotocamere Nikon
  • Recensioni di fotocamere Olympus
  • Recensioni delle fotocamere Panasonic
  • Recensioni delle fotocamere Sony
  • Tutte le revisioni della fotocamera
  • La migliore fotocamera mirrorless
  • Miglior DSLR
  • Miglior inquadra e scatta
  • Migliore fotocamera per vlogging
  • La migliore fotocamera superzoom
  • La migliore fotocamera impermeabile
  • I migliori regali e accessori per la fotocamera
  • Compra un caffè a Gordon!
  • Libro di Gordon's In Camera!
  • Acquista da B&H
  • Acquista su Adorama
  • Merch Cameralabs!
  • Noleggia l'attrezzatura da Borrow Lenses

Riepilogo

Acquistalo ora!

Recensione Nikon D3300
  • 10 marzo 2014
  • Scritto da Gordon Laing

  • Introduzione
  • Qualità
  • Esempi
  • Verdetto

Introduzione

La Nikon D3300 è l'ultima DSLR entry-level dell'azienda. Annunciato nel gennaio 2014, sostituisce la D3200 più venduta e come quel modello è rivolto ai principianti oa coloro che cercano un miglioramento della qualità e del controllo su una fotocamera point-and-shoot senza spendere una fortuna.

Esternamente il corpo della D3300 è quasi identico al suo predecessore, anche se un nuovo obiettivo kit compatto rende il pacchetto complessivo più piccolo e leggero da portare in giro. Il nuovo zoom del kit Nikkor 18-55mm f3.5-5.6G VR II sfoggia un design collassante impiegato da molti obiettivi mirrorless, permettendogli di ritrarsi a una lunghezza inferiore quando non in uso. Basta premere un pulsante e ruotare l'anello dello zoom per metterlo in funzione, a quel punto è più o meno la stessa lunghezza del precedente zoom del kit da 18-55 mm. Ma ruotalo indietro e si ritrarrà fino a 60 mm: è 20 mm più corto del precedente zoom del kit da 18-55 mm ed è anche più leggero di 70 g.

All'interno della fotocamera l'unica modifica riguarda la pipeline di imaging con un nuovo sensore e processore di immagini. La risoluzione rimane 24 Megapixel, ma ora senza un filtro passa-basso ottico per risultati leggermente più nitidi, accoppiato con l'ultimo processore EXPEED 4; Credo che entrambi siano ereditati dalla D5300. Il nuovo sensore supporta anche video 1080p a 24p, 25p, 30p, 50p e 60p, mentre lo scatto continuo è leggermente più veloce a 5 fps. Per il resto, la D3300 è la stessa del suo predecessore, condividendo lo stesso corpo, controlli, mirino, schermo e sistema AF. Nikon menziona la condivisione wireless sulla D3300, ma questo è solo con l'adattatore opzionale poiché il Wifi purtroppo non è integrato - per questo avresti bisogno della D5300 che offre anche uno schermo articolato e un sistema AF superiore.

Nella mia recensione ho confrontato la D3300 con la Canon EOS SL1 / 100D. La piccola DSLR entry level di Canon tenta di competere per la quota di mercato con le sempre più popolari fotocamere mirrorless compatte su due fronti: è la reflex digitale più piccola sul mercato e ha un sistema AF ibrido "migliore dei due mondi". Continua a leggere per scoprire cosa deve competere con la Nikon D3300.

Progettazione e controlli Nikon D3300

Esternamente, la Nikon D3300 ha lo stesso aspetto della D3200 che sostituisce, ma Nikon è riuscita in qualche modo a ridurre il peso di 45 grammi: la D3300 con batteria e scheda (ma non il tappo del corpo) pesa 460 g rispetto a 505 g per la precedente D3200. Il confronto delle specifiche rivela anche che le dimensioni (per la registrazione 124 x 98 x 75,5 mm) variano di uno o due millimetri e ci sono anche alcune piccole modifiche al design.

Visti di fronte i due modelli sembrano molto simili ma da dietro i contorni della D3300 leggermente più alta sono più lisci e più arrotondati con meno pendenza. La disposizione dei pulsanti è più o meno identica: le uniche differenze sono un'etichetta ridisegnata sul pulsante i e un leggero riposizionamento della modalità Drive e dei pulsanti di eliminazione ora più fianco a fianco che sopra e sotto. Questi nuovi allineamenti consentono un pollice più grande e convesso che in realtà si traduce in una presa più sicura.

Oltre alla minuscola Canon EOS SL1 / 100D, la Nikon D3300 non è affatto gigantesca, come ci si potrebbe aspettare. Misurando 117 x 91 x 69,4 mm, SL1 / EOS 100D è chiaramente significativamente più piccola a tutto tondo, ma con i rispettivi obiettivi del kit montati la differenza è meno evidente: lo zoom del kit Canon 18-55 mm si estende per 78 mm dal corpo rispetto a 60 mm per il nuovo Zoom kit pieghevole Nikon 18-55 mm nelle configurazioni più brevi.

La D3300 è una fotocamera comoda da tenere in mano, ha una presa più profonda e sagomata rispetto alla SL1 / EOS 100D (anche se meno spazio nella parte superiore). Sulla piastra superiore, il pulsante di compensazione dell'esposizione e informazioni (che alterna il display informativo posteriore) è unito da un pulsante di registrazione filmato dedicato che sostituisce la leva / pulsante combinato live view / registrazione filmato sul pannello posteriore dei modelli precedenti precedenti alla D3200. Una nuova posizione degli effetti sulla ghiera delle modalità indica che la D3300 eredita le modalità degli effetti introdotte sulla D5100, parlerò di più di quelle nella sezione Modalità di esposizione di seguito.

La parte anteriore è rimasta invariata con un pulsante funzione programmabile che fornisce accesso diretto alla qualità / dimensione dell'immagine, sensibilità ISO, bilanciamento del bianco o impostazioni D-lighting attivo. Il pulsante del flash solleva il flash incorporato e, se tenuto premuto, consente la selezione del modo flash utilizzando la ghiera di comando. Non è ancora disponibile l'anteprima della profondità di campo ottica, una funzione che le reflex digitali Nikon entry-level hanno da tempo abbandonato, ma che Canon offre ancora su SL1 / EOS 100D.

Sull'altro lato della montatura dell'obiettivo nella rientranza si trova la lampada di assistenza AF / lampada per la riduzione occhi rossi e sull'impugnatura stessa puoi semplicemente distinguere uno dei due ricevitori IR per il funzionamento remoto utilizzando l'ML-L3: il l'altro è sul retro a sinistra del mirino. Questa funzione è tornata sulla D3200 dopo che è stata rilasciata sul suo predecessore ed è bello vedere Nikon attenersi ad essa sulla D3300.

Spostandosi sul pannello posteriore, lo schermo è affiancato sul lato sinistro da una fila di cinque pulsanti: riproduzione, menu, zoom avanti, zoom indietro e modifica delle informazioni. Il pulsante di zoom indietro funge anche da pulsante per la visualizzazione della guida e il pulsante "I" per la modifica delle informazioni consente di modificare le impostazioni nella visualizzazione delle informazioni. Parlerò di come funziona in modo più dettagliato nella sezione di gestione più avanti. Sul lato destro dello schermo, il selettore a quattro vie è affiancato in alto e in basso dai pulsanti di visualizzazione live e modalità di guida più un pulsante di eliminazione.

L'unica copertina morbida che correva per la lunghezza del lato sinistro della D3200 è stata sostituita con due alette separate. Quello superiore copre l'ingresso del microfono da 3,5 mm e il terminale accessorio a cui è possibile collegare un telecomando cablato o il ricevitore GPS GP-1. Sotto quello inferiore troverai l'uscita USB / AV combinata, in modo da poter collegare il D3200 a una TV a definizione standard e un connettore mini HDMI che è una scommessa migliore per quelli con TV HD. Il connettore USB accetta anche l'adattatore wireless mobile WU-1A che consente il controllo Wi-Fi tramite uno smartphone. Quindi, anche se c'è stata qualche riorganizzazione dei mobili, le porte della D3300 sono le stesse del suo predecessore, la più grande delusione è la loro continua rilevanza in assenza di GPS e Wi-Fi integrati.

Lo slot per scheda di memoria della D3300 si trova separatamente dalla batteria sul lato destro del corpo della fotocamera, il che rende possibile cambiare scheda anche quando la fotocamera è montata su un treppiede, la D3300 è compatibile con SD, SDHC, SDXC e UHS -1 carte. Viene fornito con una batteria EN-EL14a che sostituisce la EN-EL14 utilizzata dal suo predecessore. Nikon rivendica un impressionante 700 scatti per carica in condizioni standard CIPA con EN-EL14a, che è un aumento significativo rispetto ai 540 scatti che il suo predecessore ha spremuto dall'EN-EL14. Per inciso, se possiedi una D3200 e desideri migliorare la durata della batteria, puoi utilizzare la EN-EL14a nel modello precedente, assicurati solo di aggiornare il firmware della fotocamera in modo che possa sfruttare la maggiore durata della batteria più recente. In questo modo la durata della batteria della D3200 aumenterà a 600 scatti, ancora al di sotto della D3300, ma un aumento utile lo stesso. È inoltre possibile utilizzare EN-EL14a in altri modelli compatibili tra cui D3100, D5100, D5200 e P7700, poiché con la D3200, tutti richiedono un aggiornamento del firmware per una maggiore durata della batteria.

Laddove la durata della batteria delle reflex digitali Nikon entry level è in aumento, Canon sta andando nella direzione opposta a causa della riduzione delle dimensioni del corpo. La EOS SL1 / 100D utilizza la stessa batteria LP-E12 della EOS M da cui gestisce 380 scatti relativamente esigui, poco più della metà di quanto è capace la D3300.

La D3300 ha lo stesso flash popup del suo predecessore con un numero guida di 12 (metri, 100 ISO) e una slitta per flash esterni. La compensazione del flash e il livello di potenza sono regolabili e puoi anche scegliere tra le opzioni occhi rossi, sincronizzazione lenta e seconda tendina. Il flash può apparire automaticamente o premendo un pulsante sul lato della testa, che, se lo tieni premuto, ti consente di impostare rapidamente la modalità flash utilizzando la ghiera di comando. Una volta che hai finito, si rimette in posizione. Il flash della D3300 è leggermente più potente della Canon EOS SL1 / 100D (GN 9.4 (metri, 100 ISO) e può essere utilizzato anche come controller wireless con unità Nikon compatibili.

Mirino e schermo Nikon D3300

Lo schermo della D3300 è un LCD fisso da 3 pollici con una risoluzione di 921.000 pixel che lo mette quasi alla pari con lo schermo da 1040.000 pixel da 3 pollici della EOS SL1 / 100D. È uno schermo eccellente, ma se metti le due fotocamere l'una accanto all'altra, lo schermo Canon appare più dettagliato. Il motivo è dovuto alla forma degli schermi: la D3300 ha una forma 4: 3 mentre la EOS SL1 / 100D ha una forma 3: 2 leggermente più ampia. Poiché la forma nativa delle immagini di entrambe le fotocamere è 3: 2, riempiono lo schermo della Canon, sfruttando tutti i pixel, mentre vengono visualizzate più piccole sulla Nikon con una banda nera in basso. In Live view la Nikon D3300 riempie questo spazio con informazioni di ripresa che devono essere sovrapposte all'immagine sulla Canon, ma non si può negare che le immagini visualizzate sullo schermo Canon siano più grandi e dettagliate.

La Nikon D3300 condivide le stesse specifiche del mirino dei suoi due predecessori: un sistema penta-specchio che offre una copertura del 95% e un ingrandimento di 0,8x. È bello e luminoso e offre una vista paragonabile ad altre reflex digitali dotate di penta-mirror, se vuoi una visione significativamente più grande e più luminosa dovrai salire di una tacca sulla più costosa D7100 dotata di pentaprisma. Le informazioni vengono visualizzate su una striscia orizzontale nera nella parte inferiore del mirino.

Rispetto alla EOS SL1 / 100D che ha anche una copertura del 95% ma un ingrandimento apparente di 0,87x con un fattore di ritaglio solo leggermente più stretto, almeno sulla carta, la Canon sembra offrire una visione più ampia. Ma quando ho confrontato la vista attraverso i mirini dei due modelli, non sono riuscito a distinguerli, entrambi sembravano avere esattamente le stesse dimensioni e luminosità. Se c'è una differenza, è così marginale che non vale la pena preoccuparsi.

Obiettivo e stabilizzazione Nikon D3300

La D3300 viene venduta con il nuovo obiettivo AF-S Nikkor DX 18-55 mm f3,5-5,6 G VR II Kit. Questo obiettivo sostituisce il precedente Mk 1 e la differenza principale, almeno esternamente, è che ha una struttura pieghevole con un pulsante di blocco. Per estendere l'obiettivo per l'uso, premere il pulsante e ruotare l'anello dello zoom in senso orario oltre un fermo nella sezione dello zoom. Per comprimerlo di nuovo, premi il pulsante di blocco e ruotalo indietro.

Nella posizione chiusa l'obiettivo è lungo 60 mm e si estende fino a 84 mm nella posizione 18 mm. Quindi, collassando l'obiettivo lo rendi più corto di 24 mm. Non è una riduzione enorme, ma fa la differenza se hai una piccola borsa per fotocamera piena di altri kit e, in modo rivelatore, elimina anche gran parte del vantaggio in termini di dimensioni che Canon EOS SL1 / 100D ha su di essa quando è dotata anche di Kit zoom 18-55 mm. Quando porti la D3300 in giro, però, non sta davvero crollando. Per prima cosa, potresti perdere uno scatto mentre cerchi il pulsante di blocco per estendere l'obiettivo. Non vedo perché Nikon non abbia scelto un sistema simile a quello utilizzato sullo zoom Olympus Micro Quattro Terzi 14-42 mm, che richiede solo di far scorrere il fermo per riportare l'obiettivo al suo stato collassato, non per estenderlo , ma ci sei.

La VR alla fine sta per Vibration Reduction, il sistema di stabilizzazione dell'immagine basato sull'obiettivo di Nikon. Il corpo della D3300 non ha stabilizzazione incorporata, quindi se hai o meno questa funzione dipende dall'obiettivo che usi. Il sensore in formato DX consente di ridurre il campo visivo di 1,5 volte, quindi la portata effettiva dell'obiettivo del kit è di 27-83 mm.

L'attacco F della D3300 può ospitare la maggior parte degli obiettivi Nikkor, ma solo gli obiettivi recenti (ad es. tipo G, D, AF-S e AF-I) supporteranno le modalità di messa a fuoco e misurazione completa. Come il suo predecessore, la D3300 non ha un motore AF incorporato, quindi gli obiettivi non AF-S più vecchi possono essere utilizzati solo con la messa a fuoco manuale. Se vuoi sapere se puoi usare i tuoi vecchi obiettivi Nikkor con la D3300, c'è una tabella di compatibilità completa nel manuale. Dato il mercato per la D3300 è più probabile che gli acquirenti rimarranno con l'obiettivo del kit o acquisteranno nuovi obiettivi AF-S e la gamma è in costante crescita con le recenti aggiunte tra cui una serie di numeri primi f1.8: Nikkor 28mm f1.8G, Nikkor 50mm f1.8G e Nikkor 85mm f1.8G; fare clic su ogni collegamento per vedere le nostre recensioni complete! Il 50 mm è particolarmente adatto come obiettivo per ritratti per la D3300 poiché la riduzione di campo lo trasforma in un equivalente a 75 mm.

Per testare l'efficacia della stabilizzazione VR dell'obiettivo del kit da 18-55 mm sulla D3300, l'ho ingrandita fino alla lunghezza focale del teleobiettivo equivalente massima di 83 mm e ho scattato una sequenza di scatti in modalità Priorità otturatore con velocità dell'otturatore progressivamente inferiori prima con stabilizzazione disattivata e poi acceso. Come puoi vedere dai ritagli al 100 percento di seguito, il ritaglio a destra è un po 'morbido, ma il sistema di riduzione delle vibrazioni è in grado di eliminare le vibrazioni della fotocamera fino a 1/10, circa tre stop più lentamente di quanto suggerisca la saggezza convenzionale.

Modalità di scatto Nikon D3300

La D3300 condivide le stesse modalità di esposizione del suo predecessore con l'aggiunta dei filtri Effetti della D5200. Una rapida occhiata alla ghiera di selezione delle modalità rivela le modalità di esposizione PASM opportunamente corredate da un contorno bianco, seguita dalla posizione Effetti, sei posizioni modalità scena dedicate, flash disattivato, completamente Auto (con rilevamento scena in Live view) e infine modalità Guida che ho ' parlerò di più nella sezione relativa alla gestione.

Sono disponibili tre modalità di misurazione, la misurazione Matrix predefinita utilizza un sensore RGB da 420 pixel per misurare un'ampia area del fotogramma e impostare l'esposizione in base alla distribuzione dei toni, al colore, alla composizione e, con obiettivi G e D, alla distanza. Le altre opzioni sono ponderata centrale e spot, quest'ultima utilizza l'area AF per il misuratore spot.

La D3300 fornisce una compensazione dell'esposizione fino a un generoso +/- 5 EV, ma Nikon continua a negare ai suoi clienti DSLR entry-level qualsiasi forma di auto bracketing, quindi se speravi di utilizzare la D3300 per lavori HDR rimarrai deluso . Ovviamente non c'è nulla che ti impedisca di eseguire manualmente il bracketing delle esposizioni, ma è davvero difficile capire la motivazione di Nikon per persistere nel negare agli utenti una funzione che è comune sui modelli DSLR entry-level di Canon, Sony e altri produttori.

Il D-lighting attivo, che ha solo due posizioni sulla D3300, On e Off, è attivo per impostazione predefinita e migliora la gamma tonale per mantenere i dettagli nelle aree in ombra e in luce. Il D-Lighting può essere applicato anche mediante la post-elaborazione delle immagini nella fotocamera tramite il menu Ritocco, nel qual caso puoi scegliere tra tre impostazioni. Come puoi vedere dalle immagini di esempio di seguito, D-lighting attivo migliora i dettagli delle ombre nelle scene con un'ampia gamma tonale e, in misura minore, riduce le luci soffuse. In quanto tale, non vedo alcun motivo per cui non lo lasceresti nella posizione On predefinita, a meno che il rumore non fosse un fattore. Di conseguenza, il D-lighting attivo è stato lasciato nella posizione predefinita per i miei test di risoluzione della vita reale all'aperto, ma è stato disattivato per i test del rumore ISO elevati.

Nikon D3300 JPEG, D-lighting attivo disattivato

Ruota il selettore di modalità sulla posizione Effetti e puoi scegliere tra non meno di 13 filtri per effetti speciali, quattro in più rispetto alla D5300. L'elenco completo è Visione notturna, Super vivido, Pop, Illustrazione fotografica, Schizzo a colori, Effetto fotocamera giocattolo, Effetto miniatura, Colore selettivo, Sagoma, Tasto alto, Tasto basso, Pittura HDR e Panorama semplificato. Di seguito sono riportati esempi dei primi sei in tale elenco. È un po 'deludente, anche se non sorprendente, che la D3300 manchi di funzionalità come l'auto braketing, l'HDR e le impostazioni estese di D-lighting attivo disponibili sulla D5300. Deludente, ma non sorprende che Nikon voglia mantenere un certo grado di separazione tra i suoi modelli di consumo.

Modalità filmato Nikon D3300

La D3300 aggiunge le modalità 1080p50 / 60 HD a quelle disponibili sul suo predecessore, fornendo in modo efficace le stesse modalità e capacità video della D5300 di fascia alta. E sebbene il suo microfono integrato sia mono, non stereo come il D5300, ha una presa per un microfono esterno.

Dall'alto verso il basso, l'intera gamma di modalità video PAL è 1080p50, 1080p25, 1080p24 720p50 e 640 × 424 a 25 fps. Per NTSC i tassi di 50 e 25fps passano a 60 e 30 ad eccezione della modalità 1080p24 che rimane a 24fps simile a un film. Sono disponibili due impostazioni di qualità, Normale e Alta.

A seconda del filmato, l'impostazione della migliore qualità Alta 1080p60 una clip di 10 minuti richiederà circa 2 GB e questo è il tempo più lungo che puoi riprendere con la D3300 nella sua modalità 1080p60 Alta qualità, anche se riduci la qualità a Normale che si estende a 20 minuti. Come prima, le clip vengono salvate in formato QuickTime utilizzando lo stesso codec H.264 di EOS SL1 / 100D

La D3300 non ha una posizione di ripresa del filmato sulla ghiera delle modalità, devi prima mettere la fotocamera in modalità Live view prima di premere il pulsante di registrazione del filmato. A differenza della EOS SL1 / 100D, che ha una leva di live view per la modalità filmato separata che mostra una visualizzazione 16: 9 sullo schermo, sulla D3300 il display rimane in modalità 3: 2 finché non si preme il pulsante di registrazione. Premendo il pulsante delle informazioni si passa alla sovrapposizione "Mostra indicatori del film" che posiziona le bande scure in alto e in basso per indicare l'area del film in 16: 9, oltre a visualizzare la modalità film, il tempo rimanente e gli indicatori del livello audio.

La D3300 imposta automaticamente la velocità dell'otturatore, l'apertura e la sensibilità ISO per la ripresa di filmati, ma l'impostazione delle impostazioni manuali del filmato su Sì nel menu di ripresa consente l'impostazione della velocità dell'otturatore e dell'ISO quando la ghiera dei modi è impostata sulla posizione M. Puoi persino regolare la velocità dell'otturatore e l'ISO durante le riprese a condizione che tu sia felice di sopportare il clic della ghiera di comando che viene facilmente rilevata dai microfoni incorporati. Quello che ancora non puoi fare è cambiare l'apertura per la modalità filmato: come prima, la modalità filmato eredita il valore dell'apertura da Live View, quindi il meglio che puoi fare è preimpostare l'apertura prima di entrare in Live View, quindi avviare il filmato modalità. Anche se questo non è all'altezza del controllo dell'esposizione manuale completo disponibile su EOS SL1 / 100D, è probabilmente sufficiente per la maggior parte delle persone.

Come ho già detto, la D3300 ha un microfono mono incorporato ma, insolitamente per una reflex entry-level, ha anche una presa per microfono esterno. Un'altra novità sono i misuratori di livello audio integrati che appaiono sullo schermo quando si passa alla visualizzazione Live. Senza i mezzi per regolare i livelli audio, tuttavia, i misuratori non sarebbero così utili e sono lieto di segnalare che la D3300 consente la regolazione manuale dei livelli audio prima della registrazione: non possono essere regolati una volta avviata registrando però.

La D3300 offre una messa a fuoco continua durante la registrazione di filmati. Sebbene questa sia una grande caratteristica in teoria, è in qualche modo rovinata dalla regolazione della focalizzazione continua spesso frenetica nella pratica che non solo distrae visivamente ma è udibilmente rumorosa. Anche se questo potrebbe non essere un problema con tutti gli obiettivi, su una fotocamera entry level è uno che la maggior parte delle persone dovrà sopportare. Una soluzione a questo sarebbe ovviamente quella di utilizzare la presa del microfono esterno, ma ad essere sincero, ho trovato che la soluzione più semplice era evitarlo del tutto e utilizzare AF singolo (AF-S) o messa a fuoco manuale per i film.

Videos about this topic

Nikon D3300 Review
Nikon D90 review
🔴 BEST VALUE NIKON DSLRs mid-2020 🔴
Nikon D3300 Hands-On Field Test
Nikon D3300 - Is It Still Worth Buying In 2020? (Photo and Video Review)
Nikon D3300 Full Review - After a Few Months of Shooting with the D3300, Here\'s My Thoughts On It