Recensione di iPhone 6

Dare alle persone ciò che vogliono

Condividi questa storia

  • Condividi su Facebook
  • Condividi su Twitter

Condividi tutte le opzioni di condivisione per: recensione iPhone 6

Cominciamo dai fatti.

La domanda di smartphone più grandi è esplosiva. Uno smartphone da 4 pollici sembra piccolo ora; da qualche parte intorno a 5 pollici è la nuova normalità. Eppure troppi telefoni con schermo grande sono ingombranti, scomodi e spesso semplicemente scadenti. E Apple ha una lunga storia nel prendere buone idee con mercati ovviamente enormi ed essere il primo produttore a inchiodare davvero l'esecuzione.

Aggiungi queste tre cose insieme e questo telefono sulla mia scrivania non è affatto sorprendente. È l'iPhone 6: un iPhone più grande, più luminoso e più cattivo progettato per attirare i clienti per i quali l'iPhone 5S e il suo schermo da 4 pollici ora sembrano adorabilmente antiquati. (Che è fondamentalmente tutti.) Inizia da $ 199 con un contratto di due anni ed è disponibile in argento, oro e grigio siderale. È pieno di nuova tecnologia e realizzato da un nuovo stampo. Apple intende che sia il nuovo standard in un nuovo tipo di smartphone, per essere il telefono a grande schermo che chiunque può gestire. Non il primo grande telefono, ma il migliore. Il grande telefono per tutti.

Ovviamente anche Samsung, HTC e altri hanno realizzato grandi telefoni e hanno anni di iterazioni e milioni di vendite da dimostrare. Questa è la salita più ripida di Cupertino: riuscirà a superare la concorrenza radicata e dimostrare che Apple può fare di meglio?

Il grande iPhone ha un grande lavoro da svolgere.

Inoltre: leggi la nostra recensione su iPhone 6 Plus

Per tutto il tempo in cui ho avuto l'iPhone 6, ho giocato a un gioco. Passo il telefono a qualcuno e indovino quale telefono usano in base alla loro reazione immediata. Gli utenti di iPhone sono sempre scioccati dalle dimensioni del 6; tutti pensano che debba essere il 6 Plus. Gli utenti Android, d'altra parte, sono impassibili. "Sembra proprio il mio telefono", dicono tutti.

Non hanno torto. L'iPhone 6 è alto 5,44 pollici e largo 2,64 pollici, il che lo colloca proprio tra il Moto X dello scorso anno (anche un telefono da 4,7 pollici) e il nuovo HTC One. Ha quasi esattamente le stesse dimensioni del Galaxy S5 di Samsung, solo un po 'più sottile e un po' più leggero. E condivide più cose in comune con i molti telefoni Android del mondo - e l'iPhone originale e sinuoso - che con l'iPhone 5S affilato e rettangolare.

L'iPhone 5S era un vero gioiello, uno splendido oggetto leggermente freddo e inavvicinabile. L'iPhone 6 è molto più amichevole e molto più utilizzabile. Mescolare forma e funzione in questo modo è difficile da fare e Apple lo fa ampiamente bene.

È progettato in modo semplice e pulito, con uno schienale in metallo che si curva in modo netto attorno ai lati. Ci sono poche cuciture e nessun brutto disordine. L'unico vero difetto è il design dell'antenna: Apple ha scelto di delineare essenzialmente la parte superiore e inferiore del retro del telefono con piccole strisce di plastica dove le radio wireless possono trasmettere il segnale. Sembra solo brutto, come se qualcuno avesse disegnato sul mio telefono con un pennarello. Il semplice design a strisce di HTC sul One M8 è di gran lunga migliore, e anche l'approccio Apple con strisce di vetro in alto e in basso per il 5S sembrava più bello.

In un modo strano, sottile e stupendo com'è, questo iPhone chiede di avere una custodia. (Apple ne produce alcune, inclusa una linea davvero carina di custodie in pelle, e l'ecosistema di terze parti diventerà ancora più grande.) Aiuta a oscurare le antiestetiche strisce di plastica, rende il telefono altrimenti liscio un po 'più facile da impugnare, e compensa l'obiettivo della fotocamera che sporge goffamente sul retro, che impedisce al telefono di appoggiarsi su un tavolo. Sono preoccupato di graffiare l'obiettivo e sono infastidito dal fatto che il telefono oscilli. Un caso risolve entrambi i problemi.

Il 6 è grande, molto più grande del 5S o degli altri iPhone precedenti. È persino più grande di altri telefoni da 4,7 pollici; poiché Apple si rifiuta di cambiare le cornici superiore e inferiore per non disturbare il grande pulsante home, il telefono è molto più alto di quanto dovrebbe essere. Ma è ancora utilizzabile in una mano e abbastanza comodo da non sentirmi mai molto a disagio nell'usarlo. Tuttavia, mi sono ritrovato a tenerlo in modo leggermente diverso: tendo ad appoggiarlo sulle dita piuttosto che prenderlo sul palmo, per raggiungere meglio gli angoli più lontani dello schermo.

Lo schermo, ovviamente, è l'intera ragione per cui esiste l'iPhone 6. Ha una diagonale di 4,7 pollici: 1334 pixel di altezza per 750 di larghezza. Non è il dispositivo di rottura della curva di densità dei pixel che è il Samsung Galaxy Note 4, ma è un display estremamente buono. Ha un'ottima riproduzione dei colori e angoli di visione fenomenali, è visibile anche in piena luce grazie a un nuovo polarizzatore e i miei occhi non riescono a distinguere i singoli pixel da nessuna parte. Il vetro sulla parte anteriore si inclina così dolcemente nel bordo metallico curvo, dando all'iPhone 6 una sorta di effetto piscina a sfioro: lo schermo sembra non finire mai.

C'è qualcosa di perfettamente lucido nel modo in cui ci si sente a usare questo schermo. Non mi sono mai sentito così tanto come se stessi muovendo le cose sotto il mio dito, manipolando icone e immagini a mano. È organico e naturale in un modo distintamente Apple.

L'iPhone 6 non sembra un gadget

Con solo un paio di piccole eccezioni, questo è il modo giusto per costruire un telefono più grande. È più sottile, più confortevole, più piacevole al tatto. Ma ciò che Apple non ha fatto è stato trovare un modo per sfruttare lo spazio del nuovo schermo o per rendere più facile la navigazione. Altri dispositivi dispongono di meccanismi intelligenti di sblocco dello schermo, stili o multitasking a schermo diviso o controllo vocale sempre attivo. (L'iPhone 6 ti consente di urlare "hey Siri!" Per dare comandi vocali dall'altra parte della stanza, ma solo quando è collegato.) Apple sta chiaramente dicendo che un telefono grande è meglio, ma non risponde alla domanda critica: in cosa è diverso?

Il 6 Plus almeno fa dei gesti in questa direzione. Alcune app funzionano in orizzontale, con pratiche modalità a due riquadri e persino la schermata principale ruota su un lato. Sul modello "più piccolo", tuttavia, l'unica concessione al gargantuanismo è Raggiungibilità, in cui si tocca due volte (ma non si fa clic) il pulsante Home e l'intero schermo scorre semplicemente verso il basso. Suppongo che funzioni, ma sembra che tu abbia rotto qualcosa quando sullo schermo è presente solo metà di un'app e il resto del display è vuoto.

Apple ha avuto la possibilità qui non di creare semplicemente un iPhone più grande, ma di pensare davvero a come potremmo utilizzare un iPhone più grande in modo diverso. Come un iPhone più grande cambia ciò che possiamo fare, vedere o interagire su un display. Ma Apple non ha fatto nulla di tutto ciò. Ha appena creato un iPhone più grande e migliore.

Per molti versi, ovviamente, un iPhone migliore e più grande è una cosa davvero notevole. Ovunque si guardi, è chiaro che Apple ha trascorso l'ultimo anno a modificare e migliorare ogni centimetro quadrato dell'iPhone. C'è il nuovo processore A8, che rende tutto, dall'avvio di app ai giochi, al cambio delle schermate iniziali notevolmente più veloce persino del 5S. L'A8 è inoltre dotato di un nuovo pacchetto di sensori chiamato "coprocessore di movimento" M8, che è ciò che l'iPhone 6 utilizza per monitorare passivamente i tuoi passi, elevazione e altro ancora.

La batteria dell'iPhone 6 è uno dei principali beneficiari sia di questo inarrestabile aggiustamento sia dell'aggiunta di un nuovo spazio hardware. Il telefono può durare facilmente un giorno e mezzo, da una mattina al pomeriggio successivo, non importa quanto lo uso. Lo carico ancora quasi ogni notte, ma almeno non sono più costretto ad accendere la batteria solo per farla passare a cena.

Finalmente è integrato NFC, che abilita il prossimo sistema Apple Pay tap-to-buy. C'è anche il supporto per LTE e Voice over LTE più veloci (su T-Mobile per ora), oltre a nuovi standard Wi-Fi e persino chiamate Wi-Fi (anche su T-Mobile). L'altoparlante montato in basso è più forte e luminoso rispetto al 5S. (Fa ancora schifo, ora è solo più rumoroso.) Questi sottili miglioramenti non sembrano significativi o ovvi individualmente, ma presi insieme fanno sembrare l'iPhone più affidabile e più lucido. L'iPhone 6 non è particolarmente eccitante o rivoluzionario. È semplicemente eccellente.

Tuttavia, c'è una caratteristica che spicca, quella che rende la custodia dell'iPhone 6 il miglior smartphone del pianeta: la fotocamera. Scatta ancora immagini da 8 megapixel, ma questa volta lo fa con un nuovo sensore. Utilizza anche ciò che Apple chiama "pixel di messa a fuoco" per ottenere l'autofocus a rilevamento di fase, che è sorprendentemente veloce su iPhone 6. Muovo il telefono e sembra che non si metta mai a fuoco, ma tutto è sempre nitido e pronto. Sono disponibili alcuni controlli manuali, come il blocco dell'esposizione, e talvolta tocco ancora per mettere a fuoco, ma non è mai stato più veloce tirare fuori il telefono dalla tasca e fare fuoco.

L'iPhone 6 ora scatta foto panoramiche con una risoluzione più alta e, in generale, scatta foto migliori di qualsiasi smartphone che abbia mai usato. Ma girare video è dove questo iPhone si sente maggiormente migliorato. Puoi girare video 1080p a 60 fotogrammi al secondo, il che è fantastico, ma ho passato molto più tempo a scattare a 240 fotogrammi al secondo. Il video al rallentatore è fantastico (e disponibile anche su una manciata di telefoni Android) e a 240 fps anche l'attività più banale diventa incredibilmente cinematografica. Tutto sembra fresco rallentato così tanto. Tutto.

Tutto sembra anche migliore grazie alla nuova "stabilizzazione cinematografica", che fa un lavoro impressionante per stabilizzare le mie mani tremanti. Riesco a filmare mentre cammino, o fuori dal finestrino di un taxi irregolare, e il video esce liscio e senza jitter. L'immagine si deforma e si piega leggermente mentre elabora e compensa, ma vale la pena fare un compromesso con un video che non ti farà vomitare. Come il video al rallentatore e le immagini time-lapse, questa stabilizzazione fa sembrare qualsiasi cosa migliore. Ho già girato e condiviso molti più video su iPhone 6 che su qualsiasi smartphone che abbia mai usato.

L'hardware dell'iPhone 6 è buono, persino eccezionale, ma c'è poco che sia veramente ambizioso o che muova davvero l'ago. È solo un perfezionamento di molte idee esistenti in un pacchetto molto più piacevole. Alcune delle idee sono di Apple, migliorate nel tempo - come Maps, che alla fine non è una tragica commedia di un'app - e alcune vengono sollevate dalla concorrenza. Nel caso dell'iPhone 6, ce ne sono molti di entrambi.

L'anno scorso, iOS 7 è stato davvero innovativo. Aveva un nuovo aspetto, nuove funzionalità, nuove idee su come tutti useremmo gli smartphone. Molte di queste idee erano fantastiche, molte erano pessime e l'intero sistema operativo sembrava caotico come risultato. Quest'anno, Apple presenta il perfezionamento sotto forma di iOS 8.

Il nuovo sistema operativo è iper-focalizzato sul rendere le azioni comuni semplici e accessibili. La tastiera ha una digitazione predittiva, che indovina (spesso in modo accurato, ma a volte in modo esilarante non così) quello che stai per dire. È davvero utile, anche se sono diventato così veloce a digitare sullo schermo più grande che non ne avevo quasi bisogno comunque. Esistono modi più rapidi per rispondere ai messaggi di testo e nella parte superiore del menu multitasking c'è un elenco di persone che hai contattato di recente. In tutto il sistema operativo, ci sono queste piccole regolazioni che rendono tutto un po 'più veloce, un po' più ovvio. Puoi rimuovere te stesso dai fastidiosi messaggi di gruppo, inviare messaggi audio rapidi (la segreteria telefonica è tornata!) E salvare i documenti molto più facilmente con iCloud Drive.

Sono particolarmente colpito da Spotlight, che ora include App Store, Web, locale e altri risultati di ricerca durante la digitazione. È diventato il mio modo per trovare qualsiasi cosa; è molto più veloce che aprire Safari o trattare con Siri, che può essere straordinariamente utile ma rimane ipoudente.

iOS si adatta passabilmente, se non perfettamente, al display più grande dell'iPhone 6. Alcune app di Apple vengono aggiornate per le nuove risoluzioni, il che di solito significa semplicemente mostrare più app contemporaneamente sullo schermo. La maggior parte delle app di terze parti (almeno fino a quando non vengono aggiornate, il che non richiederà molto tempo) vengono semplicemente ridimensionate, in modo da ottenere testo e immagini leggermente più grandi come se tutto fosse ingrandito con un solo passaggio. Le cose sembrano e funzionano bene, sono semplicemente grandi. Non ho avuto nessuno dei problemi di crash o di comici spazi bianchi e testo sfocato del 6 Plus: si ridimensiona in modo semplice e per lo più impercettibile.

Sfortunatamente, molte delle migliori nuove funzionalità di iOS 8 non sono ancora disponibili. Non sono riuscito a testare Continuity, che ti consente di spostare chiamate e messaggi di testo tra i dispositivi, o la precisa funzione Handoff che ti consente di riprendere su un dispositivo esattamente da dove eri rimasto su un altro. Né potrei davvero fare molto con le estensioni o il nuovo menu di condivisione, che semplificano lo spostamento dei dati tra le app iOS. Questi sono i pilastri della nuova piattaforma, perché app e dispositivi funzionano meglio insieme. Sono il futuro di iOS e OS X. Se funzionano, sono molto più che perfezionati: sono innovativi. Ma lo sono ancora, almeno per qualche altra settimana, nel futuro.

Tutto è migliore e niente è diverso.

Questa è la storia dell'iPhone 6. Apple ha colto l'occasione per aggiornare quasi tutto ciò che riguarda il dispositivo, dal Wi-Fi all'LTE per creare qualità fino alla già straordinaria fotocamera. E poiché ha uno schermo abbastanza grande ma funziona ancora bene in una mano e si adatta perfettamente alla mia tasca, questo è un dispositivo che quasi tutti gli acquirenti di telefoni del pianeta considereranno almeno. L'iPhone 6 è completamente privo di evidenti problemi o inconvenienti: sarà un enorme successo. Ne comprerò uno. (Spazio grigio, 64 GB, Verizon, nel caso ve lo steste chiedendo.)

Eppure non c'è niente di veramente ambizioso qui, nessuna grande visione del futuro o di un nuovo modo di vivere il presente. Apple non ha idee migliori su come utilizzare più spazi espositivi o su come aiutare gli utenti a navigare su un dispositivo più grande. Non è sul punto di offrire un nuovo tipo di computer tuttofare, come potrebbe essere con l'iPhone 6 Plus. Gli ultimi iPhone avrebbero potuto essere un'opportunità per Apple di riesaminare davvero quale dovrebbe essere l'hardware dello smartphone, ma Apple ha appena costruito un iPhone più grande. Perché è quello che voleva la gente.

Per una serie di motivi, dalla fotocamera all'ecosistema delle app all'hardware stesso, l'iPhone 6 è uno dei migliori smartphone sul mercato. Forse anche il migliore. Ma è pur sempre un iPhone. La stessa cosa che Apple fa da sette anni. Un iPhone straordinariamente buono, ma un iPhone tutto e per tutto.

Recensione di Apple iPhone 6s Plus: il quadro più ampio

Il quadro più ampio

12MP è il nuovo 8MP

L'iPhone 6s Plus offre l'aggiornamento della risoluzione della fotocamera atteso da tempo. Dopo essersi attenuta a un sensore da 8 MP per quattro generazioni, Apple ha finalmente aggiornato la fotocamera principale dell'iPhone a un imager da 12 MP. Anche la fotocamera frontale ha ricevuto un aggiornamento a 5MP. Entrambe le fotocamere sono accoppiate a un obiettivo con la stessa apertura F / 2.2.

Il chipset più potente e il nuovo sensore da 12 MP consentono all'iPhone 6s Plus di acquisire registrazioni video 4K tra le altre nuove modalità, inoltre abilita le cosiddette Live Photos. Questa è una caratteristica familiare del primo HTC One: la fotocamera cattura un video di 1,5 secondi su entrambi i lati del momento in cui si preme l'otturatore e lo salva come foto animata.

Non c'è magia qui, questo è in realtà un video 3s 1.440x1.080px (1.280x960px dalla fotocamera anteriore) con audio, catturato a 14 fps. Stiamo chiarendo questo nel caso in cui ti aspettassi gif o formati simili. Quei piccoli file hanno solitamente una dimensione compresa tra 3 e 4 MB e se possiedi un iPhone 6s Plus da 16 GB, questo potrebbe trasformarti un problema piuttosto rapidamente. La buona notizia è che questo nuovo formato è compatibile con Mac OS X El Capitan e tutti i dispositivi Apple abilitati per Force supporteranno le Live Photos (per ora si tratta dei modelli MacBook Pro 2015, il nuovo MacBook 12 "e l'iPhone 6s duo) .

La fotocamera anteriore, come abbiamo detto, ora è da 5 MP, supporta l'HDR automatico e l'acquisizione video a 1080p. Può anche utilizzare lo schermo come flash "Retina": lo schermo si illumina nel momento in cui si preme l'otturatore della fotocamera, con una luminosità superiore del 300% rispetto al normale massimo. Questo aiuta se scatti in interni e da vicino.

La fotocamera anteriore è a fuoco fisso, ma puoi controllare e bloccare l'impostazione dell'esposizione toccando e tenendo premuto.

L'interfaccia della fotocamera è la stessa di prima. Se tocchi per mettere a fuoco, il telefono ti darà il controllo sull'esposizione tramite un cursore. In questo modo puoi regolare comodamente la compensazione dell'esposizione a seconda della scena. Puoi anche bloccare la messa a fuoco e l'esposizione.

Lungo il lato sinistro del mirino della fotocamera troverai i controlli per passare alla fotocamera frontale, impostare un timer (3 secondi o 10 secondi), scegliere la modalità HDR (Auto, disattivata e attivata), attivare Live Foto on / off e impostazioni per il flash (Auto, on o off).

Sul lato destro su ciascun lato del pulsante di scatto virtuale sono presenti controlli di scorrimento che ti porteranno in modalità foto, quadrato e panoramica su un lato e video, rallentatore e time-lapse. Per attivare la modalità Burst è sufficiente premere più a lungo l'otturatore della fotocamera.


L'interfaccia utente della fotocamera

Nonostante siano stati necessari quattro anni per aggiungere un sensore da 12 MP, gli scatti realizzati con l'iPhone 6s non sono così impressionanti come speravamo. Il dettaglio risolto è buono, ma non è notevolmente migliore di quello offerto dall'iPhone 6 e la post-elaborazione è piuttosto pesante, come si nota negli aloni di nitidezza e nel rumore prominente. L'esposizione automatica è un po 'eccessiva, il che a volte si traduce in scatti sovraesposti.

Ora la buona notizia: i colori e il contrasto sono ottimi, mentre la gamma dinamica è semplicemente eccezionale. Abbiamo disattivato l'HDR automatico e tuttavia le immagini sono risultate fantastiche, il che è davvero qualcosa date le condizioni meteorologiche difficili.

Se fosse il 2014 avremmo potuto considerare i campioni tra i migliori sul mercato, ma oggi con le fantastiche fotocamere della generazione Galaxy S6 e gli straordinari sensori Xperia Z5, non possiamo valutare la fotocamera dell'iPhone 6s Plus così in alto. È buono, ma non proprio il migliore.



Esempi di fotocamere Apple iPhone 6s Plus

Abbiamo girato fianco a fianco con l'iPhone 6s Plus e il rivale Galaxy S6 edge +, così puoi confrontare i campioni. A parte l'ovvia differenza nelle proporzioni, non si può negare che l'iPhone 6s Plus non possa eguagliare del tutto il bordo del Galaxy S6 + dettagli risolti.



Apple iPhone 6s Plus • Samsung Galaxy S6 edge +

Abbiamo aspettato che arrivasse la notte e abbiamo fatto un paio di scatti con entrambi gli smartphone. I due hanno approcci notevolmente diversi con l'S6 edge + che punta a un ISO molto più alto (1250 in entrambi gli scatti) e una maggiore velocità dell'otturatore. L'iPhone 6s Plus, d'altra parte, ha scelto una velocità dell'otturatore di 1 / 4s in entrambi i casi con ISO 125 o 250.

Le immagini della galassia sono notevolmente più luminose con più dettagli nelle ombre, ma anche fonti di luce meno definite con un bagliore intorno. L'iPhone 6s Plus è meno rumoroso, ma tieni presente che il Galaxy S6 edge + scatta a ISO1250, quindi le sue immagini sono abbastanza buone per una sensibilità così elevata. Detto questo, l'iPhone non sente il bisogno di alzare gli ISO così alti, affidandosi invece all'OIS, e in effetti, non c'è movimento della fotocamera nonostante l'esposizione piuttosto lunga.

Con gli ingrandimenti adattati allo schermo, le immagini Galaxy hanno una resa probabilmente più facile da usare, essendo più luminose e con colori leggermente più caldi.



Scatti notturni: Apple iPhone 6s Plus • Samsung Galaxy S6 edge +

Abbiamo provato anche alcuni campioni HDR e sono andati bene: portano più dettagli nelle ombre, senza sovraesporre le luci o sacrificare i dettagli fini. È una differenza molto sottile e, sebbene apprezziamo l'approccio conservativo, potresti trovarti a dover lottare per ottenere quel distinto effetto HDR.

Un bel tocco è che puoi impostare l'iPhone in modo che salvi una foto normale insieme a quella HDR, in modo da poter utilizzare l'originale se lo desideri. Questo è forse uno dei motivi per cui lo smartphone richiede un breve momento di riflessione prima di poter scattare un'altra immagine. Non c'è nulla di cui preoccuparsi perché la fotocamera è velocissima per cominciare.



iPhone 6s Plus HDR spento / acceso • spento / acceso

Infine, l'iPhone 6s Plus, grazie al sensore più grande, offre immagini panoramiche ancora più grandi. Quelle coprono ancora circa 180 gradi, ma ora possono arrivare fino a 15.000 x 4.000 pixel o 60 MP. Le cuciture sono ottime, non ci sono artefatti, la gamma dinamica è sorprendente e anche la resa dei colori è buona. Quelle non sono risultate sovraesposte come le immagini fisse e generalmente sono tra i migliori panorami che abbiamo visto.


Esempio panoramico di Apple iPhone 6s Plus

Abbiamo scattato una foto da 5 MP con la fotocamera frontale per selfie, nel caso fossi interessato alla sua qualità. Il dettaglio risolto non è così alto, ma è sicuramente un miglioramento rispetto agli iPhone di precedente generazione e andrà benissimo per i social network.

Puoi vedere che la messa a fuoco è fissa nelle vicinanze, quindi gli sfondi distanti sono piuttosto sfocati. Ovviamente è la strada giusta da percorrere, dato che i selfie vengono solitamente scattati a distanza di braccia. Questo è stato il pensiero alla base della funzione flash Retina, che illumina il display fino a 3 volte la sua normale luminosità massima per illuminare i selfie in ambienti scuri. Inoltre, adatta la tinta in base alla luce ambientale. È meglio di niente e può salvarti in casi estremi, purché non ti aspetti miracoli.


Selfie alla luce del giorno • Retina flash acceso

Puoi utilizzare il nostro strumento di confronto delle immagini per confrontare la fotocamera dell'iPhone 6s Plus con altri telefoni.


Apple iPhone 6s Plus nel nostro strumento di confronto delle foto

L'iPhone ora può girare video 4K

Grazie al sensore ad alta risoluzione, il nuovo iPhone 6s Plus è ora in grado di registrare video 2160p a 30 fotogrammi oltre a 1080p a 30 e 60 fps. C'è anche una nuova modalità: 1080p a 120 fps per scopi al rallentatore, oltre ai video a bassa velocità da 720p a 240 fps. Naturalmente, esiste anche un'opzione time-lapse.

L'interfaccia utente della videocamera è semplicissima e non offre altro che l'impostazione del flash. Puoi trovare il selettore della risoluzione nel menu Impostazioni invece di avere un collegamento nel mirino. È vero, è un passaggio una tantum per la maggior parte degli utenti una volta scelta la risoluzione preferita, ma averla a portata di mano nell'app della fotocamera è la soluzione più naturale.

Videos about this topic

Recensione Honor 20 Pro\: Quattro fotocamere e un buco sul display
3 COSE DA SAPERE prima di COMPRARE iPhone 12 MINI
IL MIO NUOVO IPHONE 6S PLUS!! | VLOG 11.10.15
iPhone 6 e 6 Plus\: più grande è, meglio è? (Italiano/Italian)
iPhone 6s e iPhone 6s Plus\: unboxing e prime impressioni da HDblog.it
Apple iPhone 6s Plus la recensione di Telefonino.net