Recensione di Asus Transformer 3 Pro

Sezioni

  • Page 1 Recensione di Asus Transformer 3 Pro
  • Pagina 2 Recensione di prestazioni, batteria e conclusione
  • Ottimo schermo
  • Buone prestazioni
  • Stilo di qualità
  • Scarsa durata della batteria
  • Lo chassis sembra vulnerabile ai graffi
  • Touchpad mediocre

Specifiche chiave

  • Prezzo di revisione: £ 999,00
  • Schermo da 2.880 x 1.920 pixel
  • Intel Core i5-6200U dual-core a 2,3 GHz
  • 4 GB di RAM
  • SSD da 256 GB
  • Tastiera staccabile
  • Stilo
  • Wi-Fi 802.11ac
  • Ricarica USB-C, porta USB 3.0, porta HDMI, lettore di schede SD
  • 1,15 kg con tastiera

Cos'è Transformer 3 Pro?

Surface Pro 4 di Microsoft 2015 è stato l'ultimo tablet-come-laptop. Offrendo un supporto avanzato per lo stilo e una nuova elegante cover per tastiera che era davvero comoda da digitare, Surface Pro 4 rimane uno dei sostituti per laptop più flessibili sul mercato.

Ecco perché non sorprende che abbiamo visto tutti i tipi di nuovi convertibili Surface-like, come l'Acer Switch Alpha 12, arrivare sul mercato quest'anno.

Tuttavia, sebbene i suoi rivali possano sembrare la parte, la maggior parte ha tagliato un po 'troppi angoli per sfidare veramente Microsoft. Questo vale anche per Transformer 3 Pro di Asus, ma rimane comunque una discreta macchina 2-in-1.

Transformer 3 Pro - Design

Da lontano, il Transformer 3 Pro è quasi identico nel design al Surface Pro 4. L'unica piccola differenza è che lo chassis metallico del Transformer è leggermente più scuro di quello del Surface e c'è un logo Asus, non Microsoft sul retro.

Alcuni si lamenteranno della mancanza di originalità, ma io sono d'accordo per il bene del computer pratico. I tentativi di troppi convertibili di essere diversi hanno portato a notevoli difetti di progettazione.

Il Samsung Galaxy TabPro S ha un bell'aspetto ed è super sottile, ma la mancanza di una porta USB di dimensioni standard lo rende inadatto come sostituto del laptop completo. Huawei MateBook soffre dello stesso problema, ma ha anche una terribile cover per tastiera il cui design con supporto magnetico rende quasi impossibile l'utilizzo come laptop.

L'inclusione di un cavalletto rende l'utilizzo di Transformer 3 Pro come un laptop altrettanto facile come in Surface e significa che puoi regolare manualmente l'angolazione alla quale desideri che lo schermo si trovi. Inoltre, la singola porta USB 3 di dimensioni standard ne semplifica l'utilizzo come laptop rispetto a MateBook e Galaxy TabPro S, anche se personalmente mi sarebbe piaciuto vedere una seconda porta per periferiche extra.

Asus ha anche apportato una serie di piccole modifiche al design del Transformer che, secondo me, migliorano la connettività e l'usabilità di Surface.

Per i principianti, Transformer 3 Pro si ricarica utilizzando un normale cavo USB di tipo C. Può sembrare piccolo, ma ho sempre odiato il fatto che Surface di Microsoft utilizzi porte di ricarica proprietarie. Troppe volte ho gettato Surface Pro 4 nello zaino e sono uscito per andare al lavoro, solo per rendermi conto di aver lasciato il cavo a casa e di essere stato costretto a fare un'inversione a U di emergenza per ottenerlo.

In confronto, Transformer 3 Pro funziona con qualsiasi adattatore USB di tipo C, a condizione che tu abbia una spina con un wattaggio sufficientemente alto.

L'inclusione di un connettore HDMI full-size, piuttosto che mini-DisplayPort, è un altro cambiamento gradito che mi ha reso facile collegare il Transformer al monitor del mio ufficio e usarlo come una macchina da lavoro completa. Surface può funzionare allo stesso modo grazie alla sua mini-DisplayPort, ma è improbabile che la maggior parte delle persone abbia il cavo corretto in giro e dovrà pagare un extra per un adattatore.

La mia unica preoccupazione con il design del Transformer 3 Pro è che l'involucro metallico è un po 'troppo facile da graffiare, anche se confrontato con Surface Pro 4, che di per sé non era immune. La mia unità ha riscontrato alcune ammaccature lungo il percorso e, sebbene io sia forse più goffo con la mia tecnologia di altri, rimango incerto da dove provengano alcuni dei segni.

Sono anche un po 'infastidito dal fatto che non ci sia modo di agganciare o riporre lo stilo attivo, il che rende tutto troppo facile da smarrire. Non è facile cercare una penna sostitutiva presso i rivenditori del Regno Unito al momento in cui scrivo, quindi è meglio fare attenzione a non perderla.

In termini di peso, è improbabile che noterai la differenza tra Transformer e Surface Pro 4. Con le cover della tastiera attaccate, pesano entrambi praticamente lo stesso a circa 1,15 kg e 1,13 kg rispettivamente. Questo è davvero leggero.

Transformer 3 Pro: tastiera e trackpad

Non sono mai stato un grande fan delle tastiere in stile Cover con tasti. Le tastiere collegabili hanno sempre una corsa scarsa rispetto alle corrette stazioni di tipo fisico e non sono abbastanza reattive per sentirsi a proprio agio. Questi problemi rimangono veri sulla tastiera collegabile del Transformer 3 Pro, ma non sono così gravi come alcuni concorrenti, come Huawei MateBook e Galaxy TabPro S. Ma per quanto riguarda le tastiere staccabili, il Transformer 3 Pro è decente.

I tasti sono adeguatamente distribuiti e risultano notevolmente più reattivi rispetto alla maggior parte delle periferiche in stile Cover con tasti. Non li descriverei come cliccabili, ma hanno viaggi migliori rispetto ai dispositivi concorrenti, come il MateBook, e non si sentono altrettanto spugnosi. Il fatto che la tastiera sia retroilluminata è un tocco minore, ma gradito, che rende abbastanza facile usare Transformer 3 Pro in stanze buie.

Tuttavia, sono meno innamorato del trackpad. È ragionevolmente grande, ma un po 'schizofrenico quando si tratta di leggere i comandi. Il pad non è certificato Microsoft Precision e si vede. I comandi di base con un dito funzionano ragionevolmente bene, anche se i movimenti rapidi possono farlo andare in tilt. I comandi multi-touch come lo scorrimento con due dita sono incostante.

Transformer 3 Pro: display e stilo

Asus ha fatto alcune affermazioni importanti sullo schermo del Transformer che lo renderanno più allettante per i tipi creativi, con lo schermo in grado di coprire la gamma di colori sRGB e alcuni colori oltre.

Ha grandi scarpe da riempire: per molti versi, il display da 12,6 pollici di Surface Pro 4 è eccellente. La risoluzione 2.736 x 1.824 di Surface Pro 4 assicura che il testo e le icone siano nitidi e lo schermo sia eccellente per un uso regolare. Tuttavia, la sua scarsa copertura dell'Adobe RGB richiesta da molti artisti e fotografi rimane un problema. Lo schermo di Surface copre solo il 96,2% dello spettro sRGB e il 68,3% della gamma Adobe RGB.

Il Transformer ha funzionato leggermente meglio del Surface. Lo schermo gestiva una cifra sRGB molto simile ed era in grado di mostrare una porzione maggiore (76,1%) della gamma Adobe RGB.

La luminosità massima di 252,4 nit e il livello di nero di 0,1150 gli conferiscono anche un rapporto di contrasto 997: 1 perfettamente adeguato, creando immagini dettagliate che hanno un sacco di "pop". La temperatura del colore di 7.125 K è leggermente superiore all'ideale di 6.500 K, ma non sarà un grosso problema per nessuno tranne che per i fotografi professionisti e i videografi, la maggior parte dei quali avrà comunque bisogno di un dispositivo più potente.

Con lo stilo in mano, ho anche trovato lo schermo più che sufficiente per la pittura digitale e gli schizzi di base. Utilizza la tecnologia dello stilo di Wacom, che è la mia scelta preferita. Il Surface, nel frattempo, utilizza l'hardware N-trig. La tecnologia dello stilo N-trig è generalmente progettata per prendere appunti rapidamente e, di conseguenza, può essere un po 'incostante per opere d'arte di precisione, dove cose come la sensibilità alla pressione sono più importanti.

La mia unica preoccupazione con lo schermo di Transformer 3 Pro è che è abbastanza riflettente. Usando la decappottabile all'aperto, lo schermo riceveva regolarmente la luce diffusa e diventava difficile da leggere. Questo è un problema che riscontro praticamente su tutti i tablet, laptop e telefoni che provo, ma mi è sembrato più pronunciato su Transformer 3 Pro, forse perché la luminosità dello schermo non è alta come un tablet medio.

Recensione di Asus Transformer 3 Pro

VALUTAZIONE IN CIFRE
  • progettazione
  • PRO Bell'aspetto Impeccabile ogni giorno per le prestazioni Bellissimo display 3K
  • CONTRO La durata della batteria avrebbe potuto essere migliore. Prezzo elevato

Verdetto

L'Asus Transformer 3 Pro non è un passo avanti per gli ibridi, ma è un'alternativa più economica a Surface Pro 4 di Microsoft. Vale la pena considerare per chi cerca un ibrido.

Prezzo 144900

Recensione dettagliata di Asus Transformer 3 Pro

Microsoft Surface Pro 4 è molto vicino a essere il tablet definitivo per sostituire un laptop, ma c'è ancora del lavoro da fare. Le aziende si sono cimentate di recente nel mercato ibrido e l'Asus Transformer 3 Pro è uno dei tanti sforzi per perfezionare il concetto di ibrido.

Asus afferma inoltre che Transformer 3 Pro è "il PC più versatile al mondo", e questa è un'affermazione audace da fare. Sto testando l'ibrido da circa 10 giorni, per determinare se può sfidare o superare Surface Pro 4.

Specifiche della nostra unità di prova:

Processore: Intel Core i7 6500U RAM: 16 GB DDR3, 931 MHz Memoria: 512 GB PCIe Display: 12,6 pollici, 2880 x 1920p Porte I / O: 1 x USB 3.1 Type-C + Thunderbolt 3, 1 x USB 3.0, 1 x HDMI, 1 x microfono combinato per cuffie, 1 x lettore di schede microSD

Costruzione e design: il noto Asus vuole ricreare Surface Pro 4, motivo per cui Transformer 3 Pro sembra identico a quel dispositivo. Il display è più grande di 0,3 pollici, ma con le stesse proporzioni 3: 2. Ha uno spessore di circa 8,5 mm e il suo cavalletto è sostanzialmente lo stesso del Surface. Non è una sorpresa data la somiglianza nei design di quasi tutti gli ibridi che abbiamo recensito quest'anno.

Non mi dispiacerebbe che le somiglianze nel design siano che Asus lo ha eguagliato nella qualità costruttiva. Il Transformer 3 Pro ha mostrato segni di sfregamento entro circa una settimana. L'ho portato nella custodia morbida della borsa del mio laptop e per lo più l'ho usato appoggiato su un tavolo, con la tastiera attaccata. Dopo circa una settimana, ho notato segni di graffi agli angoli.

Il layout dei pulsanti e delle porte sulla macchina è abbastanza buono, anche se sarebbe stata apprezzata una porta USB aggiuntiva. Infatti, al prezzo richiesto da Asus, nella confezione avrebbe potuto essere incluso un dock I / O.

Display: nitido e colorato La saturazione del colore dell'Asus Transformer 3 Pro è eccezionale, così come la qualità e la risposta al tocco del display. Windows 10 non si qualifica come un sistema operativo touch friendly, ma i gesti di base, come toccare e tenere premuto sull'orologio destro, scorrere dal bordo, zoom con due dita, ecc. Funzionano senza intoppi. Tuttavia, dovrai continuare a cancellare le impronte digitali dal display in modo intermittente. Vale anche la pena notare che i controlli della luminosità sulla nostra unità di prova non funzionavano.

Lo stilo fornito da Asus funziona bene. Abbiamo provato app come Paint, OneNote e altre, e i diversi livelli di pressione sono utili. Il software fa un buon lavoro con il rifiuto del palmo. Tuttavia, non si attacca magneticamente al Transformer 3 Pro, il che significa che è più facile da perdere.

La cosa buona è che anche lo stilo è incluso nel prezzo.

Tastiera rimovibile: non la migliore versione per Asus della tastiera con Cover con tasti di Microsoft è abbastanza buona. È retroilluminato e si adatta a chiunque. Dovrai solo abituarti se provieni da una tastiera meccanica.

Il materiale soft touch utilizzato nella tastiera aumenta il comfort ed è una bella tastiera da utilizzare per lunghi periodi di digitazione. Offre una corsa dei tasti di 1,4 mm e i tasti sono ampiamente distanziati.

Anche il touchpad è fluido e reattivo per la maggior parte. Utilizza il touchpad di precisione di Microsoft, ma non risponde ai gesti in modo coerente. Sebbene siano supportati tutti i gesti di Windows, il touchpad ha smesso di rispondere alcune volte e non registrava i gesti in altri.

Inoltre, i connettori magnetici tra la tastiera e il tablet non sono molto potenti. La metà superiore si staccherà se provi a sollevarla con la tastiera collegata. È abbastanza lento ed è un grosso problema quando lo si utilizza come laptop.

Prestazioni: potente, ma non al massimo del suo potenziale La nostra unità di prova è il modello di punta del Transformer 3 Pro. Funziona su Intel i7 6500U, ha 16 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione. È disponibile anche nella variante Intel Core i5 con 8 GB di RAM e un SSD da 512 GB. Con le stesse specifiche, Surface Pro 4 ti costerà quasi Rs. 2 lakh.

È tutto sulla carta, però. Come tablet quotidiano, puoi aprire venti schede su Google Chrome, guardare un Blu-Ray strappare e lasciare che OneDrive si scarichi in background, senza generare ritardi eccessivi.

Tuttavia, il Transformer 3 Pro alimentato da Intel i7 è fondamentalmente veloce quanto la variante con i5 di Surface Pro 4. La velocità di clock del processore non ha mai superato 1,9 GHz, e se provi a metterla alla prova con i giochi (come Telltale's Batman), si limita a 1,1 GHz. Ciò si traduce in scatti e salti di fotogrammi anche con impostazioni grafiche basse.

Videos about this topic

Indonesia Review Surface Pro KW \: Asus Transformer 3 Pro VS Asus Transformer Pro
Transformer 3 Pro Review Indonesia, Tablet apa Laptop?
ASUS Transformer 3 Pro, review en español
ASUS Transformer 3 Pro ITA\: recensione • Ridble
[Review] ASUS Transformers 3 Pro - Tablet Bisa, Laptop Bisa
Asus Transformer 3 Pro T303UA | Unboxing and Review