Recensione di Asus ZenFone 5 - Revisione di software e prestazioni

Sezioni

  • Page 1 Recensione di Asus ZenFone 5
  • Pagina 2 Analisi del software e delle prestazioni
  • Pagina 3 Fotocamera, durata della batteria e verifica del verdetto

Asus ZenFone 5 - Software

La ZenUI di Asus è sempre stata un'interpretazione dalla pelle pesante di Android. Nel caso dello ZenFone 5, il telefono viene fornito con l'ultima versione 5.0 su Android 8.0 Oreo. Ciò significa che funzionalità native come scorciatoie per app perfezionate, ma anche una serie di funzionalità specifiche di ZenUI sono state superate.

Sono disponibili molte funzionalità estetiche e relative all'interazione. L'app Temi presenta temi e sfondi originali e di terze parti, che puoi scaricare (alcuni sono a pagamento, ma la maggior parte sono gratuiti) e applicare per modificare l'aspetto dell'esperienza utente del telefono.

Apprezzo i piccoli tocchi, come la possibilità di scorrere verso il basso in un punto qualsiasi di una schermata iniziale per rivelare l'ombra delle notifiche e le impostazioni rapide (che è un gesto personalizzabile). Questo è qualcosa che, con un po 'di giocherellare nelle impostazioni, può essere rimosso anche con uno scorrimento verso il basso sul sensore di impronte digitali: è particolarmente utile su un dispositivo con schermo più grande come lo ZenFone.

Se desideri una vera esperienza a schermo intero, hai la possibilità di nascondere i tasti di navigazione sullo schermo su base app per app. Il telefono ha anche la capacità di forzare le app che non supportano le sue proporzioni estese native ad adattarle comunque.

Tenendo premuto a lungo sulla schermata iniziale puoi immergerti nella sezione Gestisci le preferenze della casa dell'interfaccia. Offre una vasta gamma di opzioni, inclusa la possibilità di nascondere o bloccare le app lontano da occhi indiscreti, ottimo per gli utenti attenti alla sicurezza o per coloro che hanno qualcosa da nascondere.

Nel menu delle impostazioni "Homescreen", puoi modificare qualsiasi cosa, dal layout delle app e il comportamento del cassetto delle app, al fatto che le icone delle app siano o meno incorniciate in modo coerente. Su questo punto, ZenUI ama gli scherzi. Va bene, ma è apprezzata la possibilità di disabilitarli per le icone di app di terze parti.

Asus ha anche assecondato la crescente tendenza dello streaming di giochi reso popolare da servizi come Twitch, YouTube Gaming e Mixer con il suo software Game Genie. Può funzionare come una sovrapposizione su qualsiasi app che il telefono riconosce come giochi, consentendoti di inviare uno streaming a Twitch o YouTube, con controllo sulla risoluzione e controllo del microfono.

Puoi anche registrare il gameplay per caricarlo in un secondo momento e persino programmare macro per eseguire una serie di controlli o azioni di gioco con un solo tocco. È uno strumento sorprendentemente potente considerando il suo fascino relativamente di nicchia.

Sebbene non mi piaccia alcune delle scelte estetiche e di interazione fatte da ZenUI 5.0, offre un'esperienza utente sorprendentemente solida, con molto spazio per l'auto-espressione, qualcosa che gli utenti apprezzeranno senza dubbio.

Asus ZenFone 5 - Prestazioni

Lo ZenFone 5Z di alto livello è un telefono decisamente difficile da trovare nel Regno Unito, quindi se vuoi un assaggio dell'ultimo Asus, lo ZenFone 5 è un'opzione molto più praticabile. A differenza del suo fratello più robusto, il 5 è alimentato da uno dei migliori chip di fascia media di Qualcomm, lo Snapdragon 636.

Accompagnato da 4 GB di RAM, ZenFone si sente perfettamente attrezzato per affrontare l'utilizzo quotidiano dei dispositivi mobili, eseguendo app a schermo diviso e offrendo una navigazione fluida nell'interfaccia. Anche il gioco è una gioia, con titoli impegnativi come PUBG Mobile che girano felicemente su preset grafici "medi" senza problemi. Quando funziona, ZenFone 5 è fantastico da usare, ma il "quando" è un elemento decisamente incoerente.

I sospetti che il software del telefono fosse il colpevole sono stati confermati quando il dispositivo ha ricevuto due aggiornamenti del firmware quasi uno dopo l'altro dopo un paio di giorni di test.

L'affidabilità è migliorata notevolmente da allora in poi, ma anche adesso ZenFone 5 sembra soggetto a crash delle app e funzionalità buggate nelle sue varie funzionalità.

Anche l'affidabilità del Wi-Fi è discutibile, con una connessione alle reti più debole rispetto alla maggior parte degli altri dispositivi che ho testato in condizioni simili a distanze simili.

Sarebbe stato bello se Asus si fosse concentrato sull'eliminazione di più nodi di ZenUI prima del rilascio invece di concentrarsi sul vestire molte delle sue funzionalità integrate come potenziate dall'IA.

In effetti, l'uso di "AI" nel gergo degli smartphone è tanto improprio quanto chiamare "hoverboard" quei Segway autobilanciati senza manubrio.

Nella migliore delle ipotesi, le tecnologie di ZenFone 5 sono adattive, con azioni che portano a una reazione a vantaggio dell'utente, sia che si tratti di ridistribuire le risorse del telefono in base all'utilizzo dell'app o di gestire l'alimentazione in base alle abitudini di ricarica. Non sto battendo le tecnologie in gioco qui, ma piuttosto la terminologia su cui Asus e molti altri produttori di smartphone hanno utilizzato, in modo inappropriato.

Recensione ASUS ZenFone 6, 1 mese dopo: valore eccezionale in un segmento affollato

ASUS è riuscita a reinventarsi nello spazio di punta del valore negli ultimi 18 mesi. Molto di ciò dipende dall'effetto che ha messo nel modificare la sua interfaccia utente: il produttore taiwanese ha revisionato ZenUI, eliminando gran parte del bloatware e riducendo la personalizzazione per fornire un'interfaccia utente simile ai dispositivi Android One.

Le modifiche all'interfaccia utente combinate con il valore offerto hanno reso lo ZenFone 5z un ottimo telefono nel segmento di punta a prezzi accessibili lo scorso anno, anche se il design lasciava molto a desiderare. ASUS continua lo slancio con ZenFone 6, il suo dispositivo più ambizioso finora.

La funzione di selezione sullo ZenFone 6 è un modulo fotocamera rotante che ospita un sensore Sony IMX586 da 48 MP e un obiettivo grandangolare. Invece di un ritaglio o un cursore retrattile per la fotocamera anteriore, ZenFone 6 ti consente di utilizzare la fotocamera posteriore per scattare selfie grazie a quel modulo rotante. Al momento, è solo uno dei due dispositivi - a parte il Galaxy A80 - che offre un modulo fotocamera rotante e il meccanismo di ASUS è molto più elegante.

Con ASUS che dà ufficialmente il via alle vendite negli Stati Uniti per $ 500, ZenFone 6 è un'ottima opzione se sei nel mercato per un'ammiraglia di valore. Ho usato il telefono per poco più di un mese ed ecco come ha resistito.

Mostro batteria

ASUS ZenFone 6

La migliore durata della batteria su un'ammiraglia conveniente

Lo ZenFone 6 combina l'hardware più recente con la durata della batteria che è leghe avanti rispetto agli altri telefoni in questo segmento. L'esclusiva fotocamera a fogli mobili ti consente di scattare selfie con lo sparatutto principale da 48 MP sul retro e non c'è ritaglio sul davanti. Ottieni anche un'interfaccia utente pulita con un sacco di opzioni di personalizzazione e aggiornamenti rapidi. Metti tutto insieme e otterrai un ottimo pacchetto complessivo.

ASUS ZenFone 6 Ciò che mi dà zen

Una delle caratteristiche principali di ZenFone 6 è il display senza notch. Utilizzando una fotocamera rotante, ASUS è stata in grado di eliminare il ritaglio, consentendo al produttore di ridurre le cornici sul davanti. Il risultato finale è un display coinvolgente ideale per i giochi. Il pannello stesso è coperto da Gorilla Glass 6, quindi dovrebbe essere in grado di resistere a qualche caduta.

C'è una piccola fessura nella parte superiore del display per l'auricolare, che funge anche da altoparlante secondario. ASUS è persino riuscita a infilare una luce di notifica LED sulla cornice superiore, un'aggiunta gradita. Il design sul retro è minimo, con un grande logo ASUS in blu che serve a rompere il design: lo stesso accento blu è usato per il pulsante di accensione, aggiungendo un tocco a un'estetica altrimenti attenuata. Il pulsante di accensione è posizionato idealmente, con il bilanciere del volume sopra di esso.

ASUS ha un altro pulsante nella parte superiore del bilanciere del volume, denominato Smart Key. È un pulsante configurabile che avvia Google Assistant per impostazione predefinita, ma puoi impostarlo per aprire la fotocamera, accendere la torcia, fare uno screenshot e molto altro ancora. Ci sono tre opzioni per il pulsante: pressione singola, doppia pressione e pressione lunga, ed è un'aggiunta utile. Tuttavia, il fatto che si trovi così in alto sul lato destro ha significato che non ho utilizzato il pulsante quanto avrei voluto.

Lo ZenFone 6 arriva con uno spessore di 9,2 mm a causa di quella massiccia batteria da 5000 mAh, ma la parte posteriore ha delle leggere curve dove incontra il telaio, risultando in una sensazione più confortevole in mano. E nonostante abbia una batteria così grande, lo ZenFone 6 pesa 190 g relativamente modesti. Quell'enorme batteria consente allo ZenFone 6 di dominare tutti gli altri telefoni in questa categoria. Otterrai facilmente due giorni di utilizzo indipendentemente dalla forza con cui spingi il telefono: in una recente vacanza, ho finito per utilizzare ZenFone 6 come hotspot solo per la durata della batteria stellare.

Il fatto di ottenere costantemente due giorni di utilizzo con una carica completa è eccellente e consente facilmente allo ZenFone 6 di andare avanti rispetto ad altri dispositivi alimentati dallo Snapdragon 855. E quando è necessario ricaricare, il telefono funziona Quick Charge 4, con il caricatore da muro nella confezione che arriva fino a 18W. Occorrono più di due ore per caricare completamente la batteria, ma una ricarica di 30 minuti ti porta al 40% e questo è un bene per un giorno di utilizzo.

L'hardware più recente disponibile oggi supportato da un software pulito e una durata della batteria mostruosa.

Dal punto di vista hardware, ZenFone 6 è alimentato dallo Snapdragon 855. La potenza offerta combinata con l'interfaccia pulita garantisce che il dispositivo gestisca le attività quotidiane con un gioco da ragazzi e fino ad oggi non ho visto rallentamenti . La variante di base viene fornita con 6 GB di RAM e 64 GB di spazio di archiviazione e puoi anche scegliere un'opzione con 128 GB di spazio di archiviazione per $ 550 o $ 50 in più rispetto al modello da 64 GB.

ASUS non ha tralasciato alcuna funzionalità sul dispositivo: hai uno slot MicroSD dedicato oltre a due slot per schede SIM e c'è un jack da 3,5 mm. ASUS include anche un paio di auricolari dal suono decente nella confezione. Non c'è uno scanner di impronte digitali in-display poiché il display è LCD - invece hai un sensore capacitivo sul retro - e va benissimo. È evidente che ASUS ha dovuto tagliare i costi da qualche parte per portare il dispositivo a quell'attraente prezzo di $ 500, e sono d'accordo che il marchio abbia deciso di attenersi a un normale sensore di impronte digitali per farlo. Per quello che vale, il sensore di impronte digitali è posizionato perfettamente sul retro, annidato proprio nel punto in cui di solito si trova il dito indice quando si tiene il telefono.

Il software è un'area in cui ASUS è riuscita davvero a cambiare le cose, con ZenUI quasi indistinguibile da Android One. L'interfaccia stessa è priva di bloatware, ma ottieni alcune utili opzioni di personalizzazione. C'è la già citata Smart Key e ottieni una modalità di gioco che trasforma le cose in 11 per darti le migliori prestazioni. Hai anche un registratore dello schermo, la possibilità di impostare pacchetti di icone personalizzati, gesti di navigazione e molto altro ancora.

Ora, su quel modulo fotocamera a fogli mobili: l'ho usato centinaia di volte nel corso del mese per scattare selfie o foto panoramiche, ed è affidabile come il primo giorno. Detto questo, sto iniziando a notare una leggera oscillazione con il sensore anche quando non è impegnato. Il motore stesso si innesta ancora senza problemi e non ho riscontrato alcun problema, ma sono preoccupato per la durata a lungo termine. Ci sono molte parti mobili nel modulo - ASUS afferma di aver utilizzato 13 marce per fornire un movimento di rotazione regolare - il che significa molte possibilità che qualcosa vada storto.

Per quanto riguarda il sensore IMX586 da 48 MP, abbiamo visto il modulo in azione su dispositivi come OnePlus 7 Pro, serie Honor 20, Mi 9 e altri dispositivi nello spazio di punta del valore. Ora è il sensore di riferimento in questo segmento ed è chiaro il motivo: ottieni ottimi scatti nella maggior parte delle condizioni di illuminazione.

ASUS ZenFone 6 Cosa mi frustra

Per quanto mi piaccia il fatto che il display non abbia un ritaglio, il pannello in sé non è il migliore che troverai in questo segmento. La decisione di ASUS di utilizzare un pannello LCD invece di un display OLED è motivata dalla sua necessità di ridurre i costi complessivi, ma di conseguenza, si ottiene uno schermo che non regge il confronto con Mi 9 o OnePlus 7 Pro, entrambi dotati di vivaci display AMOLED.

Il display è deludente in questo segmento e la fotocamera non è eccezionale in scenari di scarsa illuminazione.

Anche dopo aver modificato la temperatura del colore dello schermo, non sono riuscito ad arrivare a un punto in cui ho trovato il giusto equilibrio dei colori. Ciò è particolarmente evidente quando si gioca, dove i colori sembrano sbiaditi.

Poi c'è il design: ancora una volta, sto confrontando ZenFone 6 con altri dispositivi in ​​questo segmento, dove i modelli di gradiente sono la norma. Non commettere errori: lo ZenFone 6 ha un'eccellente qualità costruttiva, ma manca solo di quel tocco di eleganza che si ottiene sui dispositivi Honor, Xiaomi e OnePlus. Un po 'più di riflessione sul design avrebbe fatto molto per far risaltare lo ZenFone 6.

Infine, la fotocamera: è fantastico che ASUS utilizzi un design della fotocamera rotante per consentirti di scattare selfie con il sensore principale da 48 MP, ma il risultato finale è tutt'altro che eccezionale. I pochi selfie che sono riuscito a scattare con il dispositivo sono risultati fangosi ed è stato uno sforzo inutile ottenere un selfie decente in condizioni di scarsa illuminazione.

Ho ottenuto molte immagini decenti dallo ZenFone 6 e non c'era alcuna distorsione dall'obiettivo grandangolare. Tuttavia, gli scatti in condizioni di scarsa illuminazione in generale lasciavano molto a desiderare, con i colori che sembravano sbiaditi e molto rumore. Questo è tutt'altro che il migliore che abbia mai visto su un dispositivo con IMX586 e ASUS ha molta strada da fare qui.

ASUS ZenFone 6 Un mese dopo

Con un prezzo di $ 499, ZenFone 6 è un'opzione solida se stai cercando un'ammiraglia di valore. La fotocamera flip è un'aggiunta unica che fa risaltare il dispositivo e, sebbene non sia l'ideale in condizioni di scarsa illuminazione, puoi ottenere scatti decenti alla luce del giorno.

Dopo aver utilizzato il telefono per un mese, ci sono due caratteristiche straordinarie: durata della batteria e software. Grazie a quella batteria da 5000 mAh, non troverai un altro dispositivo che dura così a lungo in questo segmento. L'hardware interno lo rende perfettamente funzionante per almeno alcuni anni e ottieni un jack da 3,5 mm e uno slot MicroSD dedicato.

Per quanto riguarda il lato software, ASUS afferma che fornirà l'aggiornamento di Android Q al telefono entro la fine dell'anno. Il dispositivo ha rilevato numerose correzioni di bug nel mese in cui l'ho usato, quindi sono disposto a concedere ad ASUS il beneficio del dubbio quando si tratta di aggiornamenti della piattaforma. Questa è stata un'area problematica per il marchio in passato, ma sembra che le cose stiano cambiando in meglio. L'interfaccia pulita supportata da una serie di opzioni di personalizzazione rende ZenUI una delle migliori skin che troverai oggi.

Non c'è carenza di scelta in questo segmento: se vuoi un'ottima fotocamera, ti consigliamo di acquistare il Pixel 3a XL da $ 475. Se la potenza pura è ciò che stai cercando, allora c'è OnePlus 7 Pro da $ 670. Lo ZenFone 6 è disponibile al prezzo ideale e, sebbene sia inferiore ai suoi rivali in alcune aree, c'è molto da apprezzare sul dispositivo e ha un ottimo rapporto qualità-prezzo a $ 500.

Mostro batteria

Videos about this topic

Recensione Asus Zenfone 6
Asus Zenfone 6 Drop Test! Will The Flip Up Camera Survive?
Recensione ASUS ZENFONE 7
COSÌ ASUS ZENFONE 6 è (quasi) PERFETTO | ITA | TuttoAndroid
E’ GENIALE! Asus Zenfone 6
XIAOMI MI 11 RECENSIONE\: Uno SMARTPHONE MOSTRUOSO!