Recensione della soundbar Sony HT-ZF9 Dolby Atmos

Avanti e avanti per l'ultima soundbar Atmos di Sony.

Con quale Hi-Fi? 31 luglio 2018

Il nostro verdetto

L'ultima soundbar Atmos di Sony sta andando nella giusta direzione

  • Controlli facili da usare
  • Impressionante upmixing
  • Suono ben bilanciato e spazioso
  • Sorprendentemente perspicace

Contro

  • Può confondersi durante scene complesse
  • La dinamica potrebbe essere più sottile

Che aspetto ha una soundbar Dolby Atmos? Lungo e sottile? Dai un'occhiata. Ingressi multipli? Dai un'occhiata. Driver che sparano verso l'alto? Aspetta un minuto.

La soundbar Sony HT-ZF9 è la prima in cui ci siamo imbattuti che mette un punto interrogativo nella casella finale anziché un segno di spunta. Sebbene questa soundbar abbia solo tre driver frontali, Sony afferma di poter ancora produrre un suono surround 7.1.2 elaborando "virtualmente" l'audio in modo che sembri provenire da te.

Insieme alla soundbar, c'è anche un subwoofer con un driver da 16 cm per aggiungere peso alle basse frequenze.

Crea

L'HT-ZF9 misura circa un metro di lunghezza, con una griglia rimovibile per nascondere i suoi driver. Sul retro ci sono due ingressi HDMI e un'uscita HDMI con supporto ARC, in modo che possa ricevere l'audio dal tuo televisore.

Sony è compatibile con 4K e Dolby Vision, quindi potrai collegare il tuo lettore Blu-ray e la tua console di gioco senza problemi.

Sono inoltre disponibili ingressi USB, da 3,5 mm e ottici digitali, nonché una connessione Ethernet. Spotify e Google Chromecast sono anche nel menu. C'è anche il Bluetooth, che è stato potenziato con la tecnologia LDAC di Sony per ciò che la società afferma essere una riproduzione di qualità superiore da fonti compatibili.

La configurazione della soundbar è abbastanza semplice. Alcune soundbar Dolby Atmos sono dotate di microfoni o lunghi processi di calibrazione, ma l'HT-ZF9 ne fa a meno.

Nelle sue impostazioni "avanzate" sono presenti menu che consentono di impostare la distanza tra soundbar, subwoofer e divano (cosa che consigliamo di fare), ma per il resto non c'è molto con cui giocherellare.

Funzionalità

L'interfaccia della soundbar, controllata dal telecomando o dai pulsanti fisici nella parte superiore della barra, è strutturata in modo chiaro. Premendo il pulsante "home" si accede a una schermata del menu in tre parti, suddivisa in "Guarda", "Ascolta" e "Configurazione".

Il primo commuta tra gli ingressi TV e HDMI, mentre il secondo ti consente di selezionare tra Bluetooth, USB, analogico da 3,5 mm, Spotify o Chromecast audio. È improbabile che utilizzi questi menu spesso, poiché il telecomando ha la maggior parte di queste opzioni, tuttavia troviamo gli interruttori di ingresso del telecomando un po 'imprecisi.

Nel menu "Configurazione", puoi passare dalle modalità audio verticali di Sony al "virtualizzatore degli altoparlanti" di Dolby. Entrambi funzionano bene, anche se preferiamo le impostazioni proprie di Sony: in questo caso ha un bilanciamento tonale migliore di quello di Dolby e ti dà accesso alle impostazioni di equalizzazione di Sony (che sono disabilitate dal virtualizzatore di Dolby).

Vale la pena provare queste modalità, ma la preferenza personale determinerà quanto le utilizzerai. Il passaggio a "Music" rafforza la gamma media in Get Lucky dei Daft Punk, ma rende anche il suono della canzone più condensato e concentrato.

Vale la pena notare che il pulsante "Verticale S", visualizzato in modo ben visibile sul telecomando, non attiva effettivamente Atmos o DTS: X.

Piuttosto, è un upmixer per tracce non Atmos che aiuta a dare loro una maggiore dimensionalità. Viene automaticamente sovrascritto quando la soundbar rileva contenuti Dolby Atmos.

Suono

L'HT-ZF9 suona abbastanza bene. Riproduciamo la colonna sonora Dolby Atmos per Justice League e la soundbar fa un ottimo lavoro nel posizionare diversi elementi della colonna sonora.

Mentre i parademoni volano intorno alla casa di una famiglia vulnerabile, puoi chiaramente capire da dove proviene il ronzio di ciascuna delle loro ali aliene. Non riesce a posizionare il suono direttamente sopra la testa così come alcune soundbar, come l'HT-ST5000 di Sony, ma, ovviamente, quella barra è dotata di driver upfiring dedicati ed è circa £ 1000 più costosa.

Sebbene qui ci sia un buon senso di altezza e larghezza rispetto ad altre soundbar di prezzo simile, gli eroi dello zoom che volano sopra la testa sembrano provenire dalla parte superiore del televisore anziché direttamente sopra di te.

L'equilibrio tonale è sorprendentemente ben gestito. Il dialogo arriva chiaramente nella gamma media, senza ottenere la via delle frequenze acute o essere sovraccaricato dai bassi (quando un pugno sovrumano dell'Uomo d'acciaio spara Aquaman in un edificio vicino, per esempio).

Il passaggio ad Avatar (con il mix potenziato utilizzando le modalità di elaborazione proprie di Sony) rivela una quantità impressionante di peso al Thanator (l'alieno, la bestia simile a una pantera) mentre insegue il marino attraverso la foresta. Ogni balzo è incisivo e il rombo mentre la creatura sfonda gli alberi viene trasmesso bene.

Tuttavia, durante le battaglie più grandi (che si tratti di riprodurre Dolby Atmos o un mix stereo più convenzionale) il suono diventa un po 'confuso. Può diventare più difficile capire esattamente da dove provengono i suoni, poiché la colonna sonora si scontra con le rocce che rotolano e i mostri che ruggiscono.

Ci piacerebbe anche avere più sottigliezza quando si tratta di dinamiche. Prima che la sequenza d'azione inizi, i piccoli corni e le foglie sussurranti che creano l'atmosfera lottano per trasmettere veramente qualsiasi tensione, lasciando la scena relativamente piatta e senza vita.

Sebbene la differenza di volume sia adeguata (questa soundbar si sposta da bassa ad alta in modo fluido), i piccoli cambiamenti nell'intensità sonora che fanno rizzare i capelli sulla parte posteriore del collo potrebbero essere raffinati.

Verdetto

Una soundbar da meno di £ 700 con straordinarie tecnologie Virtual Sound, un subwoofer, un sistema di controllo intuitivo e una qualità del suono decente non deve essere fiutata.

Mentre chi cerca il "vero" Dolby Atmos potrebbe voler considerare di spendere di più per la barra HT-ST5000 di Sony, per chi ha un budget limitato, HT-ZF9 fa il suo lavoro.

Recensione Sony htz9f

Abbiamo già recensito la prima soundbar Dolby Atmos HT-ST5000 di Sony. HT-Z9F negli Stati Uniti e HT-Z9F in Europa è una versione più economica con altoparlanti posteriori opzionali, che era uno dei nostri principali problemi con il modello di punta. La soundbar compete in una fascia di prezzo in cui in genere si ottengono molte prestazioni per i propri soldi, ma Sony sta aumentando la maggior parte dei suoi concorrenti aggiungendo il supporto sia per Dolby Atmos che per DTS: X.

La tecnologia audio basata su oggetti può migliorare l'esperienza di ascolto, ma la soundbar più economica di Sony dispone di hardware sufficiente? Dolby Atmos è pronto per questa fascia di prezzo? Ecco la nostra recensione di Sony HT-Z9F.

Prezzo e rivenditori:

Sony HT-ZF9 - specifiche

Prime impressioni

Il pacchetto è il classico Sony e la maggior parte degli altri produttori di HiFi tradizionali. Significato noioso. Ha tutti i loghi e gli adesivi giusti all'esterno per indicare che supporta i formati e le tecnologie audio più recenti e, sebbene sia informativo, non è particolarmente elegante. Aprire la confezione della soundbar è banale e Sony avrebbe potuto rendere l'intero processo di disimballaggio e impostazione di tutto più invitante, ma ovviamente il prodotto è di interesse principale qui.

Sony ha incluso i componenti più essenziali; la soundbar, il subwoofer, il telecomando, i cavi di alimentazione e un cavo ottico sottile ed economico per iniziare. Non è incluso alcun cavo HDMI, nonostante HDMI sia l'unica opzione possibile se desideri sfruttare appieno le funzionalità della soundbar.

HT-Z9F porta in tavola alcune innovazioni di design. A mio modesto parere sembra in realtà più esclusivo del modello di punta ST5000 che vende per il doppio del prezzo. Ciò si riduce principalmente alla piastra superiore laccata al pianoforte. È vero, è fatto di plastica ma da lontano va di pari passo con la piastra inferiore che dovrebbe sembrare metallo.

A me questo approccio progettuale sembra un po 'più moderno rispetto allo stile conservatore del più costoso ST5000. Puoi rimuovere la griglia anteriore per esporre le unità, il che potrebbe attirare gli utenti che apprezzano lo sforzo ingegneristico che va a fare un altoparlante.

Porte e formati

Sony ha deciso di abbassare le porte HDMI nella soundbar in un modo piuttosto curioso per facilitare il montaggio a parete. Mi piace il loro pensiero ma sfortunatamente rende abbastanza difficile accedere alla porta HDMI più interna, che è la porta HDMI che supporta ARC (Audio Return Channel) - la porta HDMI che deve essere collegata alla tua TV (dato che abbiamo condotto la nostra recensione, Sony ha rilasciato un aggiornamento del firmware che aggiunge il supporto per HDMI eARC).

È un'imperfezione e può essere trascurata ma deve esserci un modo più elegante perché in questo momento temo che un momento di negligenza possa rompere la porta o il connettore del cavo. Parlando di porte HDMI, ci sono due ingressi HDMI 2.0b (con HDCP 2.2). Le due porte HDMI supportano anche il pass-through di 4K, HDR10, Dolby Vision e HLG, l'intero pacchetto. Il supporto pass-through è lì per garantire che un segnale video possa passare attraverso la soundbar senza essere toccato alla TV. Tuttavia, due porte HDMI sono il minimo assoluto e alcuni utenti potrebbero trovarsi a desiderarne di più.

Sono presenti un ingresso ottico, AUX 3,5 mm (mini jack) e USB per la riproduzione di supporti locali. Accanto alle porte HDMI e USB, c'è una porta LAN. La soundbar ha anche il WiFi integrato, che ho utilizzato durante il test senza riscontrare problemi o limitazioni.

Come la maggior parte degli altri prodotti Sony recenti, HT-Z9F ha Chromecast integrato, che ti consente di riprodurre musica in streaming in modalità wireless sulla soundbar da uno smartphone o tablet. Inoltre, supporta il Bluetooth, ma Sony ha superato Airplay 2 di Apple.

Infine, la soundbar supporta l'audio ad alta risoluzione, ma a causa dei limiti naturali di un design compatto della soundbar non ci sono vantaggi reali in termini di qualità audio dall'audio HD. Tuttavia, va bene che gli utenti abbiano l'opportunità e possano godersi la riproduzione senza problemi del formato audio HD, se hanno già una libreria musicale nel formato.

Un nuovo approccio da Sony

Una delle prime cose che ho notato dopo l'annuncio ufficiale è che HT-Z9F supporta altoparlanti posteriori wireless (i cosiddetti Sony SA-Z9R) per una configurazione surround completa. Applaudiamo questo sviluppo poiché è stato uno dei nostri principali problemi con l'ammiraglia HT-ST5000.

Sony HT-Z9F può ovviamente funzionare senza gli altoparlanti posteriori opzionali. È una soundbar a 3.1 canali, il che significa che ha tre canali; sinistro, destro e centrale, oltre a un subwoofer wireless. D'altra parte non ci sono unità di altoparlanti up-firing. Per ora, Sony ha deciso di riservare questa funzione all'ammiraglia ST5000, ma ciò significa effettivamente che non esiste un hardware dedicato per i suoni in testa in Dolby Atmos e DTS: X. Sony afferma che Z9F può simulare gli effetti sonori sopra la testa come un elicottero che vola o un tuono attraverso un tipo di virtualizzazione. Esamineremo le prestazioni tra un momento.

Per questa recensione, avevamo a nostra disposizione un paio di altoparlanti posteriori (SA-Z9R) e sembrano decenti insieme alla soundbar Z9F. La plastica sembra un po 'più economica ma è perdonabile considerando che Z9F è una semplice scatola rettangolare.

Si tratta di altoparlanti posteriori attivi e wireless, il che significa che devi collegarli a una presa di corrente, un tipo classico di altoparlante posteriore per un sistema surround all-in-one. Anche in questo caso, Z9F ha unità altoparlanti pensate per proiettare il suono sul piano orizzontale ma non altoparlanti in alto. Anche se sei pronto a investire di più in questo sistema, non c'è modo di aggiungere hardware dedicato per il suono verticale, che fa parte di Dolby Atmos e DTS: X. Altri produttori hanno iniziato ad aggiungere unità up-firing agli altoparlanti posteriori che possono entrare in una configurazione Dolby Atmos / DTS: X, quindi anche se siamo felici che Sony abbia aggiunto l'opzione per aggiungere altoparlanti posteriori, ci manca ancora un po 'di flessibilità.

Puoi utilizzare una classica soluzione a staffa e c'è anche la possibilità di montare gli altoparlanti direttamente su una vite che sporge dal muro. Se vuoi che siano ad angolo, dovresti investire in una soluzione di staffa universale.

Configurazione

È stato facile configurare la soundbar e gli altoparlanti posteriori. Basta collegare i cavi di alimentazione, dopodiché si collegano automaticamente gli altoparlanti posteriori, quasi come un sistema integrato. Se desideri utilizzare la funzione Chromecast integrata, devi configurare il WiFi.

La soundbar viene fornita in bundle con lo stesso telecomando che Sony fornisce da anni. È un telecomando scadente in ogni modo immaginabile ea volte non riesce nemmeno a fornire il suo comando tramite infrarossi. È semplicemente troppo direzionale. Fortunatamente, puoi riporlo in un cassetto perché la soundbar supporta HDMI CEC, il che significa che puoi utilizzare il telecomando della TV per regolare il volume, indipendentemente dalla marca. La tua TV deve semplicemente supportare HDMI CEC, che è stata una caratteristica standard nei televisori da anni.

Impostazioni audio

È diventata una consuetudine che i produttori includano varie modalità video nei televisori e allo stesso modo le modalità audio nelle soundbar. Le modalità audio in Sony HT-Z9F sono state pre-programmate per film, sport e musica. Inoltre, Sony offre una modalità notturna, progettata principalmente per limitare i bassi.

Anche se le modalità audio possono rivelarsi utili, in particolare la modalità notturna, ci impegniamo per ottenere il suono più neutro per assicurarci di ascoltare esattamente ciò che intendeva il creatore. Specificamente per HT-Z9F, offre una modalità "Standard", che è quella che consiglio di utilizzare in quanto offre un suono molto bilanciato. Ci arriveremo tra un attimo.

La modalità "Cinema" ha bassi troppo pesanti e, sebbene aggiunga un po 'di potenza extra ai film d'azione, a volte suona un po' invadente. Considerando lo sforzo e il tempo che gli ingegneri del suono dedicano alla creazione di una colonna sonora, sembra sbagliato non selezionare la modalità "Standard" e provare ciò che il creatore voleva farti sentire.

La modalità "Sport" è progettata per attenuare i commenti enfatizzando l'atmosfera dello stadio. L'idea è creare l'illusione di essere presenti allo stadio. Funziona in una certa misura ma ovviamente non può imitare il ruggito di una folla. C'è un vantaggio qui perché gli sport vengono trasmessi raramente in Atmos o persino in surround standard.

Audio - Film

Dopo che tutto era stato impostato, era il momento di condurre i miei test di ascolto. Il primo film è stato American Sniper su Blu-ray. È anche uno dei pochi film HD con una colonna sonora Dolby Atmos. L'audio basato su oggetti in Dolby Atmos o DTS: X si trova più comunemente sulla versione Blu-ray UHD e ora sempre più su servizi di streaming come Netflix e iTunes.

Le prestazioni degli acuti erano nitide e accurate. Spari o esplosioni sono stati riprodotti accuratamente e ho quasi sentito che i proiettili volassero attraverso la stanza. Rispetto all'ammiraglia HT-ST5000, Z9F manca di carattere, ad esempio negli effetti sonori metallo contro metallo, ma puoi facilmente distinguere una mitragliatrice leggera da una pistola.

American Sniper è una delle prime versioni di Dolby Atmos e i creatori hanno utilizzato l'intero spettro supportato dal formato audio basato su oggetti. Ad esempio, non include molti effetti generali ma il suono è comunque avvolgente e ricco. Un buon mix Atmos può rendere le prestazioni audio di una soundbar notevolmente più potenti di quello che ti aspetteresti semplicemente guardandola. Sony può prendersi un po 'di merito, ma molto di questo ha anche a che fare con la natura dell'audio basato sugli oggetti.

Sebbene American Sniper sia abbastanza convenzionale nel modo in cui mescola l'audio, Mad Max offre un approccio più creativo al lato cinematografico, visivo e audio. Anche se Mad Max è stato rilasciato nel 2015 e nonostante sia una delle prime versioni di Dolby Atmos, include alcuni ricchi effetti e grandi esplosioni. È un ottimo film per testare e dimostrare Dolby Atmos perché molte scene coprono l'intero spettro sonoro. Include molti effetti sonori in movimento, inclusi oggetti che si spostano da sinistra a destra, dall'alto in basso e da lontano per chiudersi. Può sembrare banale, ma se conosci bene il film, è ottimo per testare come si comporta una soundbar e se può riprodurre fedelmente queste sfumature in distanza, posizione, volume e altri aspetti. Le ottime prestazioni di Dolby Atmos non sono semplicemente una questione di sinistra, destra, su e giù. Un buon sistema audio dovrebbe anche essere in grado di fornire audio in uno spazio tridimensionale perché la colonna sonora basata su oggetti include tali informazioni attraverso suoni e metadati codificati per oggetti. Idealmente, come spettatore, dovresti essere in grado di distinguere non solo la direzione ma anche la posizione del suono.

Le soundbar senza supporto per l'audio basato sugli oggetti non saranno in grado di sfruttare questo tipo di tridimensionalità perché le informazioni semplicemente non sono incluse nei precedenti formati audio DTS e Dolby che si basano sul concetto di canali audio fissi (anteriore sinistro / destro, centrale, posteriore sinistro / destro). Idealmente, hai bisogno di una grande configurazione per sfruttare appieno l'audio basato sugli oggetti, ma ciò che ottieni con DTS: X e Dolby Atmos è anche un effetto 3D. Può sembrare molto più realistico.

In passato, abbiamo ascoltato soundbar di punta che riescono a migliorare in modo significativo l'effetto audio 3D, ma Z9F fatica un po 'in questo settore. Riproduce i suoni sul piano orizzontale con una precisione decente ma non riesce ad espandere l'audio sul piano verticale. Sony afferma che Z9F c

Videos about this topic

Sony HT-Z9F Sound Bar and SA-Z9R Surround Speakers Unboxing and Testing
Sony HTZ9F Soundbar Review - Should you buy it?
Sony HT-Z9F 3.1ch Dolby Atmos®/ DTS\:X™ Sound bar
Girlfriend Approved TV Setup! - Sony HT-Z9F Showcase
Sony | How to Connect your HT-Z9F to SA-Z9R Wireless Rear Speakers
I Will Buy This Sound Bar! | Sony HT-G700 REAL REVIEW