Recensione del visore per realtà mista Windows di Lenovo Explorer: una rampa VR a basso costo

Di Kevin Carbotte, 11 aprile 2018

Il nostro verdetto

Essendo un auricolare facile da usare che funziona su hardware modesto (per gli standard VR), Explorer è una scelta abbastanza solida. E se stai cercando un auricolare da condividere con i tuoi figli, non siamo a conoscenza di un dispositivo VR connesso al PC che si adatterà meglio.

  • Leggero
  • Cuscini rimovibili per la fascia
  • Abbastanza piccolo da poter essere indossato dai bambini

Contro

  • Qualità costruttiva, in parti
  • Nessun aggiustamento possibile per IPD
  • Troppo piccolo per teste grandi

Introduzione

  • Pagina 1: Introduzione
  • Pagina 2: Cuffie Windows Mixed Reality di Lenovo Explorer
  • Pagina 3: valutazione dell'HMD di Lenovo
  • Pagina 4: Salute, sicurezza, manutenzione e configurazione
  • Pagina 5: Conclusione: un eccellente compagno di laptop

Introduzione

L'auricolare Windows Mixed Reality di Lenovo Explorer è un visore VR portatile economico e leggero, che si adatta a una testa piccola. Se stai cercando un auricolare da condividere con i tuoi figli, questa è tra le tue migliori scommesse in questo momento.

Microsoft ha lanciato la piattaforma Windows Mixed Reality a ottobre, che ha aggiunto la realtà virtuale e la realtà aumentata al sistema operativo Windows 10. Piuttosto che costruire il proprio hardware, Microsoft si è concentrata sul lato software della piattaforma e si è rivolta a una manciata di partner hardware per occuparsi della produzione delle cuffie. L'azienda ha collaborato con affermati designer di hardware per PC come Acer, Asus, Dell, HP, Lenovo e Samsung per portare sul mercato una varietà di cuffie Windows Mixed Reality. Microsoft ha stabilito le specifiche minime per le cuffie e ha sviluppato un design di controller di riferimento per i controller di movimento e ha dato ai partner delle cuffie la libertà di personalizzare e migliorare i progetti come meglio credevano.

Di recente abbiamo esaminato attentamente l'Acer Windows Mixed Reality Headset e ci ha lasciato impressioni contrastanti. L'auricolare Acer è dotato di un display nitido, è leggero ed è facile da configurare. Tuttavia, la qualità costruttiva sembra piuttosto economica e non siamo rimasti colpiti dai controller di riferimento che Acer include con le cuffie.

L'auricolare Windows Mixed Reality Explorer di Lenovo si trova nella stessa fascia di prezzo dell'auricolare Acer e offre funzionalità comparabili. E sembra essere il secondo auricolare Windows MR che abbiamo ricevuto per la valutazione. Si spera che le cuffie Lenovo non siano inferiori allo stesso modo delle cuffie Acer. Vediamo.

La piattaforma Windows Mixed Reality

Windows Mixed Reality è la piattaforma tecnologica immersiva di Microsoft. È compatibile con Windows 10 Fall Creators Update e supporta dispositivi di realtà aumentata come l'auricolare HoloLens. Ma i partner di Microsoft scommettono che la maggior parte delle persone accederà a Windows MR con uno degli HMD Windows MR VR.

La piattaforma Windows MR fornisce un ambiente virtuale da cui accedere ai tuoi contenuti digitali in 3D. Quando indossi l'auricolare, ti ritroverai in uno spazio virtuale che puoi personalizzare in base alle tue preferenze. L'ambiente predefinito è chiamato Beach House e offre diverse stanze e spazi di lavoro. (Per uno sguardo approfondito alla piattaforma Windows MR e al suo ambiente Beach House, vedere la nostra recensione di Acer Windows Mixed Reality Headset.)

La piattaforma Windows Mixed Reality è ancora agli inizi e, come tale, non ha ancora molto a che fare con essa. Microsoft vanta che più di 20.000 applicazioni supportano Windows MR, ma sosterremo che non troverai molto da fare di pratico in VR. Certo, puoi aprire quasi tutte le app UWP in Windows MR, ma la maggior parte delle app non sono state create pensando a un ambiente 3D e non offrono molto che non puoi fare con uno schermo per PC standard.

Quando abbiamo ricevuto le nostre cuffie Acer, abbiamo tentato di utilizzarle per la produttività, ma era più facile a dirsi che a farsi. Idealmente, avremmo utilizzato la suite Office di Microsoft per scrivere la recensione indossando le cuffie. Sfortunatamente, c'era un bug nelle applicazioni UWP Office di Microsoft che ci impediva di aprirle nell'ambiente VR. Fortunatamente, quando abbiamo iniziato a valutare l'auricolare Lenovo, Microsoft aveva corretto il problema. Gran parte della recensione che stai leggendo in questo momento è stata scritta in Word Mobile mentre indossi l'auricolare Lenovo Explorer.

Lavorare in Windows Mixed Reality è migliorato da quando abbiamo esaminato per la prima volta la piattaforma, ma non è ancora all'altezza di un ambiente informatico tradizionale. Ora siamo in grado di lavorare con Word Mobile e altre app di Office, il che rappresenta un grande miglioramento dal lancio iniziale. Tuttavia, non siamo ancora convinti che l'approccio di Microsoft alla produttività nella realtà virtuale funzioni, soprattutto ora che il software Oculus 'Core 2.0 supporta anche gli spazi di lavoro virtuali. È bello vedere le applicazioni native di Microsoft funzionare in Windows Mixed Reality, ma non ci aspettiamo di passare molto tempo a lavorare con le nostre cuffie. In effetti, non potevamo nemmeno costringerci a scrivere l'intero articolo in VR. Abbiamo potuto vedere l'utilizzo di Word Mobile in Windows MR per scrivere brevi documenti o per modifiche rapide. Tuttavia, Windows MR non migliora la nostra produttività. Semmai, ostacola la nostra capacità di lavorare in modo efficiente, e quindi non ci vediamo ancora rinunciare ai display tradizionali.

Abbiamo scoperto che dovevamo sollevare regolarmente la visiera per vedere il mondo reale. Che si tratti di raggiungere il nostro mouse o di cercare il tasto giusto sulla tastiera, abbiamo trovato più difficile di quanto ci si potrebbe aspettare per raggiungere le periferiche alla cieca. Potresti non pensare che i segnali visivi giochino un ruolo importante nel raggiungere il tuo mouse. Abbiamo imparato a nostre spese quanto la nostra visione periferica gioca un ruolo nell'uso quotidiano del computer.

Quando abbiamo testato l'auricolare Acer Windows Mixed Reality, abbiamo riscontrato che utilizzare i controller di movimento per navigare tra le applicazioni era complicato. Abbiamo tentato di utilizzare il mouse in VR, ma nei nostri primi test non sembrava funzionare. Non siamo sicuri se Microsoft abbia cambiato qualcosa o se in qualche modo abbiamo perso questa funzione, ma da allora abbiamo scoperto che puoi usare il tuo mouse tradizionale nell'ambiente di realtà mista di Microsoft. Il mouse non è la periferica ideale per la navigazione 3D, ma è comunque superiore per la navigazione 2D. Preferiamo di gran lunga utilizzare il mouse per accedere ai menu in Word Mobile e altre applicazioni 2D.

Quando usi il mouse in VR, puoi spostarlo da una finestra all'altra nello spazio 3D. Il cursore del mouse rimane a una distanza statica quando si passa con il mouse su un'applicazione. Quando ti sposti oltre le barriere della finestra dell'app, il cursore salta sul piano piatto più vicino, che si tratti di un'altra finestra, di un muro, dello sfondo in lontananza o persino del pavimento. Non penseresti che muovere il mouse in uno spazio 3D possa funzionare, ma l'implementazione di Microsoft funziona bene.

Recensione del visore per realtà mista Lenovo Explorer

Uno sguardo nuovo alla realtà virtuale, con l'aiuto di Microsoft.

Di Alan Dexter, 17 aprile 2018

Il nostro verdetto

Piuttosto che una rivoluzione VR, questa è un'evoluzione sottile.

  • Display ad alta risoluzione
  • Comodo
  • Controller wireless
  • Buon prezzo

Contro

  • Nessuna cuffia
  • Manca di controllo obiettivo individuale
  • Il movimento perde la concentrazione
  • Ancora nessuna app killer

Prezzo $ 450 Risoluzione combinata 2880x1440 Display 2,89 pollici Campo visivo 110 gradi Frequenza di aggiornamento 90 Hz Connettività HDMI 2.0, USB 3.0, jack da 3,5 mm, sensori Bluetooth 4.0 Rilevamento del movimento dentro e fuori, bilancia da camera Cuffie Nessuno Peso 13,4 once

La realtà virtuale non è stata il successo che molti si aspettavano. Quasi due anni dopo l'uscita di Vive and Rift, il PC si ritrova a giocare il secondo violino per Sony PlayStation VR. La console upstart rappresenta il 49% del mercato VR, con il 21% destinato alla Rift e il 16% all'HTC Vive su scala locale. L'ultimo 14 percento è rivendicato da opzioni in gran parte senza fili, che molti si aspettano rappresentino il futuro della tecnologia.

In questo panorama frammentato, Lenovo Explorer e il resto dei nuovi visori Mixed Reality si ritrovano Uno sguardo nuovo alla realtà virtuale, con l'aiuto di Microsoft Lenovo Explorer Un miglioramento della realtà virtuale di prima generazione, ma non è abbastanza lontano . come una sorta di stranezza evolutiva, a cavallo delle mosse fatte dalle cuffie di prima generazione e dai modelli di seconda generazione senza legami. Le specifiche hardware per Lenovo Explorer mettono in bella mostra contro quei primi auricolari, supportando una risoluzione nativa più alta e l'opzione di aumentare il reale con il virtuale, ma si basa ancora su un lungo cavo collegato alla scheda grafica, ancorandoti nel mondo reale.

L'aspetto più importante per qualsiasi visore VR è la qualità dell'immagine che colpisce i tuoi occhi, e qui l'Explorer è un miscuglio. L'effetto porta schermo che era evidente sui modelli di prima generazione è ancora presente, ma non così evidente, e la maggiore chiarezza dei display a risoluzione più alta 1440x1440 è benvenuta. Tuttavia, abbiamo avuto un problema con la messa a fuoco e abbiamo trovato quasi impossibile ottenere un'immagine perfetta in entrambi gli occhi contemporaneamente.

A 13 once, l'auricolare è leggero e comodo da usare, ma l'ammortizzazione in schiuma intorno alla visiera introduce movimenti sottili quando muovi la testa, il che provoca la sfocatura dell'immagine. Anche l'immersione non è l'ideale, perché gli schermi sono piccoli, il che dà la sensazione generale che stai vivendo questi mondi virtuali attraverso una maschera subacquea, piuttosto che essere effettivamente nel mondo. Esistono auricolari che cercano di migliorare il problema del campo visivo (FOV) e, utilizzando Explorer, possiamo capire perché il settore sta osservando una tale mossa.

Come le cuffie di prima generazione, il Lenovo Explorer manca di riproduzione audio, preferendo consentire all'utente di utilizzare le proprie cuffie preferite. Un argomento che possiamo capire in teoria, ma in pratica significa che ci sono ancora più cavi e disordine per raggiungere quell'esperienza immersiva. Il fatto che il Vive Pro appena annunciato integri l'audio nelle cuffie è un buon segno di dove le cose devono andare.

Avrai bisogno di una macchina relativamente potente per ottenere il massimo da questo auricolare: non dovrebbe essere una sorpresa scoprire che avrai bisogno di una scheda grafica moderna, anche se la dipendenza dal Bluetooth 4.0 indica che si tratta di una piattaforma destinata agli utenti di laptop più che ai desktop di fascia alta. Se la tua scheda madre non ha il Bluetooth, puoi prendere un dongle abbastanza a buon mercato (puoi trovarne un sacco su Amazon per meno di $ 10), il che ci fa chiedere perché questo non è solo incluso nel pacchetto.

Siamo felici di sperare che qualcosa di buono possa nascere dall'ingresso di Microsoft nel gioco, ma non è ancora emerso.

I controller stessi funzionano bene e si sentono bene in mano. E mentre, inizialmente, sapere dove sono i vari pulsanti e levette è un po 'complicato (non puoi vederli, dopotutto), un paio d'ore dopo, è tutto molto naturale. Il Lenovo Explorer supporta la realtà virtuale su scala locale senza fare affidamento anche su Lighthouse e, dalla nostra esperienza, funziona bene, anche se è necessario un buon metro quadrato di spazio per usarlo correttamente. In alternativa, puoi semplicemente usarlo sulla tua scrivania.

C'è un altro problema, potenzialmente più grande, per Lenovo, tuttavia: quasi due anni dopo il rilascio dell'originale HTC Vive e Oculus Rift, non esiste ancora un'app killer. Semplicemente non c'è una ragione convincente per acquistare in VR. Windows Mixed Reality distribuisce alcune altre app nel mix, ma non c'è niente di abbastanza carnoso da farci consigliare di precipitarti e acquistarne una.

C'è anche la fastidiosa sensazione che forse, solo forse, i giochi tradizionali non sono il miglior uso delle capacità della realtà virtuale. Ciò è supportato dal fatto che sono le esperienze individuali che spiccano di più: una grande balena che nuota accanto a te, la sensazione di vertigini, guardando una Tokyo virtualizzata, o le esperienze strazianti di tante montagne russe . È qui che il punto di vista della realtà mista e le offerte più istruttive di Microsoft potrebbero produrre quell'app killer tanto necessaria. Siamo felici di sperare che qualcosa di buono possa nascere dall'ingresso di Microsoft nel gioco, ma non è ancora emerso.

L'HTC Vive è stato rilasciato a $ 600 e l'Oculus Rift può essere ritirato per meno di $ 500, quindi il fatto che Lenovo Explorer sia disponibile a $ 350 è da lodare, soprattutto perché ha una specifica migliorata rispetto alla prima generazione Ingranaggio. Tuttavia, il mercato deve andare avanti ancora più velocemente e, sebbene sia un passo positivo, ci aspettiamo ancora di più per riportare il PC al top. A questo punto, sarà necessaria una rivoluzione, piuttosto che questa sottile evoluzione.

Videos about this topic

Lenovo Explorer Review | Headset for Windows Mixed Reality
Oculus Rift vs. Lenovo Explorer Windows Mixed Reality Headset - Which VR Headset To Buy?
Half-life Alyx gameplay on Lenovo Explorer WMR VR part 1
Realtà virtuale per tutti? - HC102 - Unboxing - Recensione - ITA
CUFFIE DA GAMING A PREZZO BASSISSIMO! Klim Impact
Lenovo Explorer AR/VR Headset Review