Che cos'è Google Jamboard (e ho bisogno dell'hardware per utilizzarlo)?

@bradyjgavin 18 settembre 2019, 10:24 EDT

Jamboard di Google è un chiosco basato su cloud pensato per le aziende da utilizzare nelle sale conferenze per facilitare la collaborazione nelle riunioni. Nonostante l'aspetto hardware del prodotto, non è necessario che lo smart display lo utilizzi.

Che cos'è Jamboard?

Jamboard è uno strumento di lavagna interattiva online progettato per la collaborazione multipiattaforma sviluppato da Google come parte della famiglia G Suite. Inizialmente rilasciato a maggio 2017, Jamboard rappresenta l'ingresso di Google nel mercato delle lavagne digitali per competere con Surface Hub di Microsoft. Jamboard è basato su una versione personalizzata di Android che si armonizza con tutti i servizi G Suite.

Il touchscreen 4K da 55 pollici supporta 16 punti di contatto simultanei, connettività Wi-Fi, scrittura a mano e riconoscimento della forma. Include anche una webcam Full HD, ingressi HDMI, USB-C e micro-USB e due stili. Puoi utilizzare il supporto su ruote opzionale o montare Jamboard sulla parete della tua sala conferenze.

Crea un Jam, ciò che Google chiama ogni sessione di collaborazione, in pochi secondi, aggiungi fino a 20 frame (pagine) per Jam e condividilo con un massimo di 50 collaboratori contemporaneamente in tempo reale. Cerca su Google, inserisci immagini da Drive o da pagine web, aggiungi note adesive ed emoji o utilizza lo strumento di riconoscimento delle forme per aggiungere forme perfette al Jam. Jamboard sembra fare tutto. Puoi persino ospitare riunioni video e presentare la tua lavagna ai partecipanti.

Quanto costa Jamboard?

A seconda di dove vivi, il prezzo di una Jamboard varia da regione a regione. Negli Stati Uniti, puoi acquistare la Jamboard (disponibile in rosso carminio, blu cobalto e grigio grafite), due pennini, una gomma e un supporto da parete per $ 4.999.

Oltre all'acquisto anticipato dell'hardware, devi pagare altri $ 600 all'anno per le commissioni di gestione e supporto. Per visualizzare un elenco più completo dei prezzi nelle valute locali, consulta la pagina dei prezzi di Jamboard.

Oltre ad acquistare l'hardware e la tariffa annuale di supporto, per utilizzare un dispositivo Jamboard, avrai bisogno di un piano G Suite. Jamboard è disponibile per i clienti G Suite Basic, Business, Enterprise, G Suite for Education e G Suite Enterprise for Education.

A questo prezzo, con il costo annuale di $ 600 / anno e G Suite, puoi vedere che Jamboard non è destinato all'uso personale. Invece, è progettato esclusivamente per le aziende con un team di lavoratori per collaborare ai progetti.

Ho bisogno dell'hardware per utilizzare Jamboard?

Sì e no. Puoi utilizzare l'app Jamboard su tablet, smartphone e da un browser con l'app web Jamboard. L'unico inconveniente di un Jam senza Jamboard è che non sarai in grado di viverlo nel modo in cui è stato concepito in tutto il suo splendore.

Puoi cavartela senza l'hardware, ma non hai accesso alla scrittura a mano e al riconoscimento della forma. Sono disponibili tutti gli altri elementi di collaborazione, inclusi Sticky Notes e vari strumenti di markup.

Tutto ciò di cui hai bisogno è un account Google associato a una qualsiasi delle piattaforme G Suite menzionate in precedenza; quindi fai clic sul segno più arancione (+) per avviare un nuovo Jam.

Per collaborare con le persone, fai clic sul pulsante "Condividi" nell'angolo in alto a destra.

Proprio come faresti con qualsiasi file Google, puoi copiare e distribuire il link ai collaboratori o inserire il loro indirizzo email per inviare loro un invito al tuo Jam.

Chiunque abbia accesso in modifica ora può aggiungere al Jam in tempo reale con te e altri collaboratori.

Recensione di Google Jamboard

Il risultato finale

Google Jamboard è uno sfacciato concorrente di Microsoft Surface Hub. Tuttavia, manca di alcune delle funzionalità più avanzate di Surface Hub che limitano la sua applicazione a qualcosa di più del semplice brainstorming sulla lavagna.

  • Torna all'inizio
  • Prezzi e hardware
  • Utilizzo e funzionalità del dispositivo
  • Alcuni problemi importanti
  • Il risultato finale (con alcune coperture)

Molto più conveniente rispetto a Microsoft Surface Hub.

Accesso al contenuto della lavagna tramite app Android e iOS.

Non è possibile utilizzare di persona due app diverse contemporaneamente.

Non offre funzionalità webcam intelligenti come Surface Hub.

Impossibile incorporare app aggiuntive.

Più tentativi di trasmissione e video non riusciti.

Se pensavi che Microsoft Surface Hub fosse troppo costoso o troppo dipendente dall'ecosistema di applicazioni di Windows 10 universale, Google ha in mente un nuovo prodotto. Google Jamboard (che ora è disponibile a circa $ 4.999) è una lavagna digitale da 55 pollici, basata su cloud, progettata per utenti aziendali. Un po 'di background: Surface Hub, Jamboard e simili chioschi di collaborazione basati su cloud non sono pensati per fungere da dispositivi personali. Invece, le aziende hanno lo scopo di posizionare questi dispositivi in ​​sale conferenze o aree comuni in cui può verificarsi la collaborazione. Gli strumenti hanno lo scopo di combinare la collaborazione aziendale e il software di videoconferenza con una lavagna digitale per consentire al personale locale e remoto di collaborare durante le riunioni. Nessuno degli strumenti viene fornito con molto spazio di archiviazione locale, poiché gli utenti non sono tenuti a salvare i documenti sul dispositivo stesso, ma piuttosto nel cloud.

Come per Surface Hub, chiunque può avvicinarsi alla Jamboard, fare clic sullo schermo e avviare una sessione Jam. Gli iniziatori della sessione possono invitare chiunque disponga di un account G Suite o Gmail a partecipare al Jam. Gli utenti con app complementari Jamboard sui loro smartphone possono visualizzare una Jam session funzionante su Jamboard anche se lavorano altrove. Possono anche aggiungere adesivi, contrassegni, accedere ai contenuti di Google Drive (Provalo gratuitamente su Google Store) o partecipare al Jam tramite un link di Google Hangout. Gli utenti delle app basate su tablet hanno accesso remoto completo a tutte le funzionalità disponibili su una Jamboard senza dover passare attraverso un collegamento Hangout. Gli utenti che non dispongono dell'app Jamboard possono comunque partecipare alla sessione tramite un collegamento Web, ma parteciperanno solo in modalità passiva (o di sola visualizzazione).

Prezzi e hardware

Come ho già detto, Jamboard costa circa $ 4999. Con questo, riceverai due stilo, una gomma e un supporto a parete. Sfortunatamente, l'investimento supererà il costo iniziale. Le commissioni di gestione e supporto ammontano a $ 300 all'anno se acquisti il ​​chiosco prima del 30 settembre e poi aumenteranno a $ 600 all'anno. Se desideri il Jamboard su un supporto mobile, allora è un extra di $ 1,119 prima del 30 settembre o $ 1,349 dopo. È richiesto anche un piano G Suite (i piani aziendali costano $ 10 per utente al mese).

La Jamboard è dotata di un monitor 4K da 55 pollici e di una webcam 1080P grandangolare che si aggiorna a 60 Hertz. Lungo il lato posteriore e destro del monitor, troverai una solida gamma di porte, tra cui HDMI 2.0, USB Type C, USB 3.0, un connettore audio Sony / Philips Digital Interface Format e un ingresso Ethernet. Jamboard viene fornito con due pennini passivi e una gomma per lavagna bianca che rimuove il contenuto dallo schermo e pulisce letteralmente il vetro del monitor (non usare liquidi per pulire il monitor). Sul lato sinistro del dispositivo troverai un pulsante di accensione, un ingresso sorgente e i pulsanti del volume.

Jamboard sarà distribuito dalla rete di rivenditori BenQ. Incluso con il pagamento di $ 4,999 saranno il dispositivo, gli stilo, la gomma e il montaggio a parete. Jamboard è alimentato da un computer embedded Nvidia Jetson TX1.

Surface Hub è un dispositivo più costoso. Il modello full HD da 55 pollici costa $ 8.999 e il modello 4K da 84 pollici costa $ 21.999. Entrambi i modelli di Surface Hub sono dotati di una capacità proiettiva multi-touch da 100 punti, un sensore con collegamento ottico e una frequenza di aggiornamento di 120 Hz. Ciò consente sia un input accurato del dito che un rilevamento dello stilo. Lo schermo dell'hub può leggere fino a tre input penna e fino a 100 input dito contemporaneamente. Su un Surface Hub dovrai usare lo stilo per selezionare tra diversi effetti pennello (matita, paintbursh, vernice spray), ma su un Jamboard puoi usare uno qualsiasi di questi effetti solo con il dito grazie alla sua risposta immediata, 16- punto touch panel. Puoi anche utilizzare stili in bundle e Google ne include uno carino con una precisione di 1 millimetro. Jamboard riconosce i suoi input su cinque diversi stili di pennello e matita che puoi alternare sullo schermo.

Sebbene il Jamboard non sia dotato di un intricato design della webcam, il suo monitor 4K e la frequenza di aggiornamento di 60 fps eclissano notevolmente le prestazioni HD a 30 fps del Surface Hub più entry-level. Tuttavia, Surface Hub è dotato di due videocamere HD grandangolari (campo visivo di 100 gradi) che producono un'immagine 1080p a 30 fps, insieme a un array di microfoni a quattro elementi. Ci sono anche sensori passivi di presenza a infrarossi e luce ambientale lungo il lato dello schermo, che possono alimentare l'unità su e giù in base alla luce o svegliarla quando qualcuno entra nella stanza (il Jamboard non può farlo). Il software utilizza il rilevamento dello sguardo per passare da una fotocamera all'altra dell'Hub a seconda di dove si trova il volto di chi parla (nemmeno Jamboard può farlo).

Utilizzo e funzionalità del dispositivo

Gli inceppamenti consistono in diapositive della lavagna o "Frame" ideali per la creazione di presentazioni di Google Slide. È possibile creare un numero infinito di diapositive, che possono essere inviate ai partecipanti durante o dopo la sessione. All'interno del pannello di controllo di Jamboard, hai accesso a diversi input di matita e pennello che possono produrre inchiostri in colori di base e predominanti. Il pannello di controllo offre inoltre agli utenti l'accesso a un browser Web, una versione limitata di Google Immagini, un pulsante di cancellazione, un lazo che può essere utilizzato per circondare il contenuto dello schermo (che può quindi essere trasformato in oggetti), uno strumento inchiostro che scompare disegni contenuti che non verranno salvati per più di pochi secondi, un pad adesivo, emoji e una fotocamera. Nella scheda Emoji, hai anche accesso a elementi pre-disegnati come un laptop e uno smartphone, che puoi toccare e aggiungere alla lavagna per facilitare la creazione di Frame.

Puoi invitare partecipanti remoti tramite un link o inviando loro un codice specifico per la tua Jam Session oppure puoi trasformare la Jam Session in un Hangout di Google. Con l'app per smartphone, i partecipanti possono inviare contenuti di Drive, foto e note adesive alla sessione in remoto, ma non possono lasciare segni sulla lavagna stessa o riprodurre video in streaming, il che è un peccato. Gli utenti di tablet hanno pieno accesso a Jamboard, inclusa la presentazione video. I partecipanti remoti possono visualizzare qualsiasi diapositiva da entrambe le app mobili, indipendentemente dalla diapositiva in cui sta lavorando il relatore. Un indicatore verde consente ai partecipanti remoti di individuare il relatore durante le jam.

Uno dei principali reclami che abbiamo avuto durante il test di Surface Hub è stato il suo complesso processo di installazione e configurazione. Il download di app, il salvataggio di contenuti e l'onboarding di partecipanti remoti si sono rivelati difficili e, a volte, decisamente confusi. Gli utenti che saltano semplicemente su una sessione di Surface Hub e quindi tentano di salvare qualsiasi contenuto creato o modificato durante quella sessione dovranno inviarlo tramite e-mail a se stessi se desiderano salvarlo. Se accedono ai loro account Microsoft Office 365 ($ 99,99 presso Dell) e recuperano i contenuti in questo modo, possono salvarli di nuovo nel cloud una volta terminata la collaborazione. Questo è importante perché dopo un breve periodo di inattività o dopo aver scelto di chiudere la sessione di Surface Hub, l'Hub cancellerà automaticamente tutti i dati archiviati localmente. Quindi o salvalo o perdilo. Questa funzionalità di cancellazione è il modo in cui Microsoft protegge i dati sensibili e si assicura che l'utente successivo non acceda a materiale che l'utente precedente si è dimenticato di cancellare.

Google non è preoccupata per questo problema e, in effetti, sembra aver progettato Jamboard per rendere la maggior parte di questi problemi più semplici. Per cancellare i dati da una Jamboard, devi cancellare o cancellare fisicamente la tua sessione. Chiunque sia incluso nella tua sessione Jam può ricevere un link di Google Drive al contenuto creato all'interno della sessione. Gli utenti di Jamboard adoreranno anche poter scorrere avanti e indietro da un fotogramma all'altro. Per salvare un Frame particolare, puoi aggiungerlo al tuo Drive come file PNG o salvare l'intera sessione convertendo tutto in un file PDF. I frame possono anche essere trascinati e rilasciati nella parte anteriore e posteriore degli inceppamenti o eliminati completamente.

Aggiungere partecipanti a una jam session è facile come fare clic sul loro nome o digitare il loro indirizzo email. Sfortunatamente, come con Surface Hub, Google non apre facilmente Jam ai consumatori. Ciò significa che sarà impossibile inviare richieste di collaborazione a chiunque al di fuori della tua licenza G Suite o persone con normali indirizzi Gmail. Microsoft consente agli utenti di Skype for Business di partecipare alle riunioni di Surface Hub, ma è un processo complicato che richiede all'amministratore di Hub di aprire le impostazioni sul back-end del tuo server Skype for Business. Non c'è limite al numero o al tipo di persone che possono visualizzare passivamente un Jam. Chiunque sia registrato dalla tua azienda come utente G Suite e abbia accesso all'app complementare può partecipare e partecipare anche a Jam. Sfortunatamente, solo 16 persone possono effettuare input remoti, il che è ancora un passo avanti rispetto a Surface Hub, che consente input solo per utenti locali o Miracast. Fino a 50 persone diverse possono partecipare a un Jam tramite Google Hangouts, il che significa che saranno in grado di parlare ed essere ascoltate durante la sessione piuttosto che visualizzarla passivamente tramite un browser. I loro feed video verranno visualizzati quando stanno parlando attivamente durante una sessione.

All'interno di un Jam, puoi accedere a Chrome e alle immagini di Google, il che rende facile per gli utenti inserire contenuti di terze parti. Ciò è ottimale per contrassegnare e prendere appunti su contenuti web che non hai già inserito in Drive. Tuttavia, a differenza di Surface Hub, che consente l'esecuzione simultanea di tre app separate, con Jamboard, l'app attiva in alto sarà l'unica app su cui puoi contrassegnare e apportare modifiche. Ad esempio, se qualcuno richiama una pagina web e sto lavorando sull'altro lato della Jamboard tramite la lavagna, non potrò continuare a disegnare sulla lavagna finché il mio collega non avrà finito di lavorare sulla pagina web. Gli utenti remoti potranno comunque accedere ad altri frame e altri elementi della jam session, ma gli utenti locali no. Le pagine web possono essere visualizzate solo su metà dello schermo di Jamboard, quindi non aspettarti di tirare su un video di YouTube e riprodurre splendidi film 4K in modalità a schermo intero. Inoltre, quando accedi a Google Immagini tramite l'app Jamboard, scoprirai che non include tutte le immagini che potresti normalmente ottenere durante la ricerca tramite il browser web di Google. Abbiamo chiesto a Google quale fosse la differenza tra la ricerca di Jamboard e ciò che viene utilizzato sul Web e l'azienda ha detto che "non esiste un algoritmo speciale per ciò che appare" o quanto appare, ma che è una "rappresentazione delle immagini più popolari su Google" (qualunque ciò significa).

Jamboard presenta una rivoluzionaria funzione di lavagna chiamata "Pennello per scrittura a mano", che utilizza un software di riconoscimento della forma per "ripulire" la scrittura e il disegno disordinati. In sostanza, il pennello trasforma il tuo corsivo illeggibile in un blocco di testo dalla forma perfetta. La conversione è istantanea, precisa e stupenda. Questo è fantastico per trasformare il testo di brainstorming in elenchi leggibili che possono essere condivisi con colleghi assenti. È uno degli aspetti più divertenti del design di Jamboard.

Alcuni problemi importanti

Ad oggi, non ci sono app aggiuntive che possono essere utilizzate su Jamboard mentre Microsoft Surface Hub è aperto a tutte le app di Windows 10 universale ($ 139,00 su Microsoft Store). Durante il test dell'hub, siamo stati in grado di eseguire Microsoft Power BI, Mappe e un vasto assortimento di app insieme alla lavagna. Abbiamo anche suonato a Crossy Road solo per divertimento. Ciò ha dato a Surface Hub la funzionalità di un gigantesco tablet basato su cloud. Jamboard ha il solo scopo di fungere da lavagna e gli strumenti e le funzionalità limitati presenti in Jamboard vengono installati al solo scopo di aiutare gli utenti a creare i Frame.

Sfortunatamente, anche alcuni di questi strumenti limitati sono ancora in fase di elaborazione. Abbiamo ricevuto più messaggi di errore durante il tentativo di connettere Jamboard a Google Hangouts, il che non ci ha lasciato alcun modo per condurre chat video da Jamboard. Quando abbiamo segnalato il problema a Google, l'azienda ci ha detto che si trattava di un bug noto e che stava lavorando a una soluzione. Siamo andati alla sede centrale di Google per testare la funzionalità su una Jamboard funzionante. Tuttavia, anche lì abbiamo effettuato diversi tentativi falliti prima di essere finalmente in grado di condurre una chat video di Google Hangouts. Abbiamo anche chiesto di testare la funzione di trasmissione di Jamboard, che consente agli utenti su diversi Jamboard di collaborare su una singola lavagna virtuale. Ma diversi tentativi di trasmissione da Jamboard a Jamboard fallirono. In un'occasione, il codice che abbiamo creato per sincronizzare le sessioni non ha funzionato, e in diverse occasioni successive, i segni fatti su un Jamboard non sono stati visualizzati sull'altro. Alla fine, la trasmissione ha funzionato ed entrambe le Jamboard sono state sincronizzate correttamente.

Durante i nostri test, abbiamo riscontrato una serie di fastidiosi problemi a cui Google deve porre rimedio mentre continua ad aggiornare il software. Ad esempio, c'è poca o nessuna latenza tra il momento in cui lo stilo tocca lo schermo e quando vengono visualizzati i segni. Tuttavia, ci sono un sacco di input superflui, specialmente quando si utilizza la gomma, quando le mani poggiano sullo schermo mentre si disegna o quando si tocca un oggetto per ridurlo o espanderlo. Se la Jamboard legge i tuoi polpastrelli come segni invece che come pizzicotti, finirai per disegnare sul tuo oggetto invece di pizzicarlo.

Abbiamo anche riscontrato un notevole ritardo tra il momento in cui i contrassegni vengono creati su Jamboard e il momento in cui vengono visualizzati sulle app mobili di Jamboard. Si tratta di un backbreaker per riunioni remote di grandi dimensioni, che sono tipicamente caotiche e spesso interrotte anche quando si utilizza la tecnologia di base. Se i markup non vengono letti immediatamente o se gli utenti devono riaprire l'app per vedere nuovi markup (cosa che dovevamo fare in diverse occasioni), le riunioni diventeranno più confuse, più ritardate e molto meno piacevoli. Non si trattava di un problema costante poiché, a volte, i contrassegni apparivano immediatamente, ma si trattava di un problema che si verificava in più occasioni.

Il pannello di controllo di Jamboard appare sul lato destro o sinistro dello schermo, a seconda delle tue preferenze. Se stai utilizzando il Web sul lato destro di Jamboard e fai clic accidentalmente sul pulsante freccia per inviare il pannello di controllo sul lato sinistro di Jamboard, perderai completamente la pagina Web. Questa è una svista sconvolgente a cui Google può probabilmente porre rimedio negli aggiornamenti software successivi. Ma è un orso da affrontare ora, soprattutto per i team che accidentalmente fanno clic sulla freccia durante l'utilizzo di Jamboard durante importanti riunioni con i clienti.

Videos about this topic

Fujifilm Instax Square SQ10 review
This is Jamboard
5 Reason A Simple Drawing Tablet is Better
Best Pen Tablet for online teaching | One by Wacom CTL-672 review and tutorial
Google Jamboard app - Quickfire Review
Manual Camera for iPhone