Recensione:
Samsung Q9: la TV diventa maggiorenne

La serie Q9 è la TV di punta di Samsung. Nella sua seconda versione, il Q9 (Q9FN) ha fatto il suo debutto all'inizio dello scorso anno. Il Q9 di quest'anno è dotato di un nuovo pannello QLED, che prevede alcuni miglioramenti. A parte i miglioramenti della qualità delle immagini, per distinguersi davvero da Sony, LG, Panasonic e altri, il Q9 doveva anche fornire alcune intelligenti funzionalità di "qualità della vita" per aiutare a pendere la bilancia a suo favore.

La più recente tecnologia per le immagini

A partire dallo schermo, il Q9 è dotato di pannelli da 65 e 75 pollici, entrambi con risoluzione 4K (3840 x 2160), funzionano a 200 Hz e utilizzano la tecnologia Quantum Dot. Poiché è il modello top di gamma di Samsung, ha anche altre funzionalità di miglioramento dell'immagine tra cui Direct Full Array, Ultra Black Elite, Q Contrast Elite, HDR 10+ (Q HDR), Q Engine e una garanzia di 10 anni `` No Burn in ''.

Senza entrare troppo nel tecnico, la tecnologia Quantum Dot nel pannello QLED di Samsung offre un'immagine molto luminosa e vibrante e non perde l'integrità del colore quando diventa più luminosa. Questo perché con i tradizionali televisori retroilluminati a LED, più luce bianca viene mescolata con il colore più luminoso diventa, quindi i colori tendono a sbiadire, come il rosso che diventa arancione e così via. Con i pannelli Quantum Dot, il colore proviene da una luce nera blu che colpisce i nanocristalli rossi, verdi e blu, che a loro volta producono un colore molto puro con un'ampia gamma di intensità.

Poiché il Q9 utilizza un pannello retroilluminato, non è autoemittente come i pannelli OLED che si trovano sui televisori LG, Sony e Panasonic di fascia alta. Poiché OLED è eccezionale quando si visualizzano scene più scure, il Q9 compete con l'aiuto delle tecnologie Direct Full Array e Ultra Black Elite. Il primo è costituito da una retroilluminazione suddivisa in piccoli pezzi e attiva la retroilluminazione solo nelle aree dello schermo in cui è necessaria, il che significa che il resto del pannello può essere spento per un "vero" effetto nero. Q Contrast Elite aggiunge più contrasto e dettagli nelle aree più scure. Ultra Black Elite è un rivestimento superficiale che aiuta a eliminare i riflessi che altrimenti sarebbero visibili quando lo schermo è scuro.

Il 2018 Q9 supporta anche l'High Dynamic Range ed è stato aggiornato allo standard HDR10 +. Quando si riproducono contenuti compatibili, ciò consente una regolazione più precisa delle aree chiare e scure delle scene per un maggiore realismo e colori più vicini a ciò che intendeva il regista. Tuttavia, sarebbe bello vedere il supporto Dolby Vision, che si trova su LG e altri televisori OLED. Molti film ora supportano Dolby Vision ed è senza dubbio il miglior standard HDR del settore.

Prestazioni sullo schermo

Abbiamo testato il Q9 su una serie di contenuti tra cui il Martian tramite un lettore Blu-ray 4K, Blade Runner (originale) da una Apple TV 4K, video Netflix codificati HDR tra cui Bloodline e Marvel's Daredevil, SD in chiaro televisione e giochi.

Nel complesso, la Q9 produce colori superbi e brillanti, fornendo prestazioni quasi OLED come il nero. Sebbene non sia buono come l'OLED con i neri, il micro dimming Direct Full Array ha funzionato in modo impressionante ed è stato falsificato solo da situazioni come i titoli di coda in cui il tipo bianco veniva riprodotto nel mezzo di uno schermo nero. Ciò ha creato una piccola vignettatura ai margini del test e niente di drammatico.

Il pannello QLED di Samsung gestisce i colori eccezionalmente bene, sia in termini di saturazione che di purezza in diverse aree dello schermo. Poiché il pannello è a 10 bit, può visualizzare un enorme miliardo di colori e supporta lo stesso spazio colore DCI-P3 utilizzato dalle fotocamere a pellicola. In quanto tale, la Q9 ha un eccellente "volume di colore", il che significa che può visualizzare colori puri da livelli molto scuri a molto luminosi.

Dal punto di vista della luminosità, il pannello QLED di Samsung passa da 1500 a 2000 nit di luminosità massima rispetto al Q9 dello scorso anno, quindi ha un sacco di punch per tagliare salotti soleggiati con bianchi abbaglianti e colori vivaci.

Anche impressionante è l'upscaling della SD, con artefatti minimi e un impressionante smussamento dei bordi. I giochi tramite la modalità di gioco hanno funzionato molto bene e non sono stati riscontrati ritardi di input o problemi di risposta dei pixel. Con un input lag molto basso di 15 millisecondi, questa è sicuramente la TV di un giocatore.

In termini di movimento, il pannello da 200 hertz è ottimo per visualizzare un'azione rapida, senza strappi, striature o sfocature percettibili degli oggetti che si muovono sullo schermo.

Infine, un enorme miglioramento rispetto al Q9F 2017 è che la retroilluminazione non è più visibile come una serie di bande colorate leggermente sfalsate. Ora è uniforme e coerente, soprattutto quando si visualizza uno schermo grigio, come il menu delle impostazioni di una X-Box.

L'unico inconveniente dell'eccellente schermo è che l'angolo di visione potrebbe essere più ampio e ci potrebbe essere meno caduta di colore e luminosità quando ti avvicini a questi angoli più ampi. Tuttavia questo è uno sforzo davvero impressionante.

Configurazione

La configurazione immediata del Q9 è abbastanza rapida. Il supporto richiede alcune viti per essere fissato, ma non è complicato e tutto il resto si collega alla One Connect Box. Tuttavia, ora devi scaricare un'app sul tuo smartphone iOS o Android per la configurazione della TV, ma una volta installata, è un gioco da ragazzi configurare le impostazioni di rete e TV. Alcuni potrebbero non amare questo approccio, ma funziona abbastanza bene.

Inoltre, il Q9FN riconoscerà automaticamente i tuoi dispositivi, come Foxtel IQ box, Apple TV, lettore Blu-Ray, X-Box, PS4 e altri, quindi non è necessario impostarli manualmente.

Lo Smart Hub

L'interfaccia del menu, che Samsung chiama Smart Hub, è stata ulteriormente semplificata quest'anno. Ora, tutti i tuoi contenuti più popolari vengono visualizzati in una riga nella parte inferiore della schermata iniziale del menu. Non importa se si tratta di canali in chiaro, Foxtel, Stan, Netflix, YouTube o altre fonti video online, si trovano tutti nello stesso posto. Quando ne evidenzi alcuni, come Stan o Netflix, si apre una seconda riga sopra, che mostra i contenuti consigliati o riprodotti di recente, a seconda di ciò che il servizio rende disponibile. Il risultato netto è un sistema di menu molto facile da navigare e che mette tutto ciò che guardi in un posto facile da trovare, indipendentemente dal fatto che sia scaricato, riprodotto in streaming, registrato o trasmesso.

Lo Smart Hub identifica automaticamente una gamma di dispositivi.

Controllare l'azione è abbastanza semplice con One Remote. Questa unità metallica compatta funge anche da telecomando universale configurabile per le altre periferiche. Dopo il test, il telecomando One ha riconosciuto e controllato automaticamente Foxtel IQ3, Apple TV, PlayStation 4 Pro, X-Box One X, Samsung 4K Blu-ray e Samsung soundbar. Non avevamo bisogno di configurare nulla. Sebbene il telecomando abbia un set semplificato di pulsanti, può essere complicato accedere a tutte le funzioni delle tue periferiche, ma puoi accedere a molte cose come alimentazione, volume, canali e controlli direzionali. Se lo preferisci, è incluso anche un telecomando più standard, con molti pulsanti.

Aspetto e sensazioni

Fin dall'inizio, è facile vedere che si tratta di un modello premium. Il suo design è elegante e ininterrotto, con linee morbide e coperture dei pannelli, insieme a trame complementari. È disponibile in un grigio metallizzato scuro con un leggero accenno di grafite, tuttavia, i materiali sono una plastica di alta qualità, non metallo. Tuttavia, non te ne accorgi nemmeno e il retro della superficie striata della TV è interessante da guardare e toccare.

Il nuovo supporto Q9 solleva finalmente lo schermo abbastanza in alto per una soundbar.

Samsung ha anche aggiunto un po 'di altezza al suo supporto, che, sebbene non sia bello come il design a doppia pedana dello scorso anno, solleva lo schermo abbastanza da liberare una barra audio. Questo è un must per evitare che l'altezza della soundbar copra lo schermo, quindi è bello vederlo corretto. Ci sono supporti Gravity e Studio opzionali se preferisci qualcosa di un po 'più speciale.

La parte posteriore del Q9 è mantenuta pulita e semplice, insieme a una bella consistenza.

Gestione dei cavi più intelligente

Oltre al pannello e al supporto, il Q9 è progettato attorno alla One Connect Box. Questa è una scatola rettangolare separata in cui si collegano tutte le periferiche esterne, come lettori Blu-ray, scatole Foxtel, console di gioco, dischi rigidi, chiavette USB e simili. Include 4 HDMI, 3 USB e una connessione ottica.

L'idea è che puoi collegare tutto alla scatola e collegare un unico cavo proprietario sul retro del televisore. L'anno scorso, Samsung ha presentato la sua One Clear Connection, che era essenzialmente un cavo leggermente più spesso del filo da pesca che correva tra One Connect Box e la TV, ed era un modo molto ordinato per consolidare e nascondere i cavi. Tuttavia, la soluzione mancava di un componente chiave: il potere. Dovevi ancora far passare un cavo di alimentazione separato sul retro della TV insieme al cavo trasparente, quindi non era così pratico come avrebbe potuto essere.

One Connect Box ti aiuta a nascondere i cavi.

Quest'anno, One Connect Box è cresciuta in altezza per un ottimo motivo. Ora ospita l'alimentatore della TV e include una connessione di rete da 240 volt. Ciò significa che One Clear Connection di Samsung ora può trasportare energia oltre ai segnali dati e video, quindi c'è davvero solo un cavo quasi invisibile che è necessario per collegare la tua TV a tutto il resto. Fantastico!

Ora anche la connessione via cavo trasparente è alimentata.

Anche se più spesso e non così chiaro come la versione dello scorso anno, è un modo fantastico per eliminare il disordine dei cavi e apre molte nuove opzioni per nascondere le periferiche TV. È fantastico se hai intenzione di montare a parete il Q9 o nascondere tutti i tuoi componenti in un armadio sotto la TV o anche un set separato di mensole su una parete adiacente. Puoi anche dipingere sul cavo Once Clear Connection. Questa caratteristica da sola distingue il Q9 dalla concorrenza, quindi se la gestione dei cavi è importante per la tua configurazione, questa è la TV che fa per te.

Montaggio a parete

Per affrontare un altro punto dolente è il sistema di montaggio a parete Slim Fit. Ciò include una staffa di montaggio a parete a basso profilo che si collega ai punti di montaggio incassati sulla TV, creando uno spazio di 7 mm quasi a filo contro il muro. Inoltre, con la possibilità di ruotare leggermente il televisore una volta montato, è possibile apportare piccole correzioni per livellarlo senza dover strappare la staffa dal muro e ricominciare a praticare i fori. Il supporto da parete Slim Fit ti costerà $ 199, poiché non è incluso nella confezione.

Modalità ambiente

Samsung ritiene che la tua TV non dovrebbe sembrare una lastra nera in salotto quando non è accesa. Quest'anno ha incluso la modalità Ambient, che è una selezione di "sfondi" sullo schermo da visualizzare quando non stai guardando la TV. La cosa più importante è che puoi utilizzare l'app SmartThings sul tuo smartphone per scattare una foto della parete su cui è posizionata la tua TV, che può quindi imitarla sullo schermo.

Se hai la giusta combinazione di colore o trama della parete, il televisore può integrarsi con il tuo ambiente, visualizzando alcune informazioni utili come l'ora o il tempo. Sfortunatamente, la nostra TV era posizionata su un muro bianco, quindi l'abbinamento dei colori non era del tutto corretto e la versione sullo schermo del nostro muro era un po 'gialla. Tuttavia, puoi optare per effetti d'acqua, opere d'arte o la tua galleria fotografica personale. Sebbene sia divertente con cui giocare, non siamo tornati a questa funzione e abbiamo semplicemente spento la TV.

La modalità Ambient non è così utile quando hai un muro bianco, ma presenta alcune informazioni utili.

Un'altra caratteristica interessante del modello 2018 è il supporto SmartThings. Ciò significa che la tua TV può diventare un "hub" centrale per i tuoi dispositivi domestici intelligenti compatibili. Quindi, se hai una lavatrice Samsung o un frigorifero Family Hub, puoi ricevere notifiche e condividere informazioni con questi dispositivi tramite lo schermo della TV. Inoltre, l'ecosistema SmartThings supporta lampadine intelligenti e altri sensori, quindi può controllare anche la tua illuminazione. Anche se siamo agli inizi, la TV sembra un buon posto per controllare la tua casa, quindi potrebbe diventare più utile con il passare del tempo e più dispositivi saranno disponibili.

Altoparlanti

Un buon suono è spesso una sfida sui televisori piatti a causa dei limiti imposti alle dimensioni e alla posizione degli altoparlanti. Il Q9 non eccelle qui e noi consigliamo una soundbar piuttosto che il sistema integrato da 60 watt. Sebbene includa quattro altoparlanti e due woofer, se confrontato con la soundbar Samsung N650, la differenza è stata immediatamente evidente. Gli altoparlanti interni sono piuttosto deludenti per un televisore di questo prezzo, dal suono ovattato e con una netta mancanza di bassi e profondità.

Videos about this topic

DeX Note 10+ | Samsung Galaxy Note 10 Plus Dex Station First Setup
Samsung Dex vs Samsung Dex Pad
Samsung DeX Pad Review & Q&A
Unboxing e recensione Samsung DeX Pad EE-M5100
Samsung DeX Pad Setup And Demo
10 Things You Need To Know About the Samsung DeX Pad