Recensione Garmin Vivosmart 3

Garmin riporta le sue attenzioni al fitness tracker con Garmin Vivosmart 3, con il benessere al centro. È leggermente meno focalizzato sullo sport rispetto al Garmin Vivosport dotato di GPS, con monitoraggio dello stress, esercizi di respirazione guidata e monitoraggio del sonno che si uniscono al rilevamento degli esercizi, al conteggio delle ripetizioni e, naturalmente, a un cardiofrequenzimetro.

Questo è un dispositivo indossabile chiaramente progettato per confrontarsi testa a testa con Fitbit Alta HR. Di conseguenza fa cadere il GPS, purtroppo limitando il potenziale del nuovo tracker come dispositivo da corsa. Inoltre arriva a £ 130, quindi Garmin si rivolge all'estremità inferiore del mercato del monitoraggio del fitness.

Ma Fitbit, Misfit e altri hanno qualcosa di cui preoccuparsi?

Garmin Vivosmart 3: design

Il design di Vivosmart 3 è funzionale, ma non il suo punto di forza. L'elastico testurizzato ha un aspetto più unibody rispetto ai suoi predecessori, lasciando il posto a una striscia nera liscia al centro che nasconde lo schermo. Il display monocromatico è completamente invisibile quando è spento, ma è piuttosto piccolo quando è acceso e si ferma prima della curva.

Confronto tra fitness tracker: Fitbit Alta HR contro Misfit Ray

Anche se potrebbe non essere troppo stimolante da guardare, è incredibilmente comodo e anche abbastanza impermeabile per nuotare. Sfortunatamente attira anche macchie e polvere come se stessero andando fuori moda - seriamente, è difficile mantenere pulita questa cosa. Hai due versioni tra cui scegliere - piccola / media e grande - ma la sua costruzione unibody significa che sei bloccato con qualsiasi dimensione tu ottenga, quindi assicurati di scegliere quella giusta. Puoi anche prenderlo in una scelta di nero o viola, ma quest'ultimo è disponibile solo nella più piccola delle due taglie.

Un'altra differenza è che il display non è più sempre acceso, ma richiede un tocco o un sollevamento del polso per riattivarsi. La buona notizia è che è straordinariamente luminoso, anche con il sole di mezzogiorno che ci splende sopra. Ma è anche uno dei punti deboli di Vivosmart 3, in quanto può essere frustrante non rispondere, in particolare il gesto di sollevamento per riattivare.

Il salto tra le diverse schermate avviene con uno scorrimento del dito verso l'alto o il basso, quindi un tocco per visualizzare più dati. Ad esempio, con dati come il conteggio dei passi e le salite delle scale puoi toccare per vedere il tuo punteggio per il giorno prima, oppure un tocco sulla frequenza cardiaca ti darà una piccola lettura dell'ultima ora insieme alle letture più alte e più basse.

Finora abbiamo scoperto che troppo spesso interpreta male i tocchi per scorrere o talvolta semplicemente non risponde affatto. Devi essere diretto e audace nei tuoi movimenti, anche se quando l'acqua viene coinvolta sembra peggiorare. Siamo stati sorpresi dalla pioggia durante una corsa e abbiamo dovuto lottare molto di più con lo schermo per ottenere ciò che volevamo.

Purtroppo non è bello come l'Alta HR, il dispositivo con cui sembra che si scontri direttamente.

Garmin Vivosmart 3: rilevamento dell'attività

Nella sua forma più elementare, Vivosmart 3 tiene traccia dei tuoi passi e della frequenza cardiaca durante il giorno, fornendoti una lettura sul dispositivo dei tuoi battiti per l'ultima ora, compresi i punti più alti e più bassi. In generale, i cardiofrequenzimetri ottici sono molto migliori nel monitoraggio della frequenza cardiaca 24 ore su 24, 7 giorni su 7 rispetto alle attività ad alto numero di ottani. Con Vivosmart 3 ho riscontrato che il monitoraggio quotidiano della frequenza cardiaca è piuttosto buono. La mia frequenza cardiaca a riposo è stata generalmente precisa e si è mantenuta in linea con Fitbit Alta HR, che ho indossato sull'altro polso. Spesso trovo che la lettura sul display sia più alta, ma gli algoritmi di Garmin sembrano bilanciare le cose nell'app.

Anche il monitoraggio dei passi è stato buono, ma come sempre, fintanto che non è completamente fuori luogo è meno utile confrontare i risultati con altri dispositivi piuttosto che vedere come si varia giorno per giorno, poiché l'algoritmo rimarrà fisso. Detto questo, l'ho trovato molto vicino all'Alta HR, tendendo a scendere leggermente alla fine di ogni giornata.

Per testare la funzione di sonno, ho anche confrontato Vivosmart 3 con Fitbit Alta HR, che ho trovato essere uno dei rilevatori di sonno più precisi da indossare al polso, e Beddit 3. Ho trovato Vivosmart 3 il rilevamento automatico del sonno era bravo ad allenarmi quando mi ero addormentato e svegliato, ma offriva poco oltre. Mentre Fitbit utilizza la tua frequenza cardiaca per allenarti quando sei in sonno REM, Garmin no e la funzione di sonno è un po 'limitata al confronto. Ad esempio, non inizia a raccogliere informazioni basate sui tuoi schemi di sonno come fanno ora alcuni dei dispositivi Fitbit. Ma come ho detto, la precisione è generalmente buona, quindi se hai solo bisogno di una panoramica delle tue ore e dei tuoi minuti di sonno, Vivosmart 3 fa il lavoro.

Un altro modo in cui Garmin lo presenta come più un dispositivo per la salute e il benessere è il monitoraggio dello stress. Questo misura la variabilità della frequenza cardiaca per determinare quanto sei stressato, con un punteggio compreso tra 0 e 100. Puoi anche scorrere verso sinistra per vedere un piccolo grafico dei tuoi livelli di stress nell'ultima ora e se ti senti un po 'piegato sotto il peso di tutto, puoi dare il via al Relax Timer, la funzione di respirazione guidata di Garmin.

Ho riscontrato che il rilevamento dello stress è più incisivo che mancato. Ha fatto un buon lavoro nel catturare alcuni dei miei momenti più stressanti, ma ci sono stati momenti di calma in cui è letto molto bene e un paio di occasioni stressanti in cui mi ha detto che stavo bene. Tuttavia, penso che ci sia più valore nel guardare i tuoi grafici alla fine della giornata, nell'app o nel portale online, per avere un'idea generale di quanto sei stressato quotidianamente. Ad esempio, potresti notare più stress durante l'orario di lavoro rispetto al tempo trascorso fuori dall'ufficio, o forse le tue mattine tendono ad essere più stressanti dei tuoi pomeriggi. Non sono una persona che trova gli esercizi di respirazione guidata così utili (mi piace prendere una pausa ogni tanto, ma preferisco farlo senza l'aiuto della tecnologia). Alcuni potrebbero trovare più utile ricevere una spinta per prendersi un po 'di tempo per rilassarsi, però.

Un'altra nuova funzionalità su Vivosmart 3, e qualcosa che abbiamo visto debuttare Fitbit su Charge 2, è il VO2 Max. Questo è stato effettivamente utilizzato su alcuni degli altri dispositivi indossabili Garmin per un po 'di tempo ed è una misura del volume massimo di ossigeno che il tuo corpo può utilizzare durante l'esercizio. Quando è preciso, può essere una statistica molto migliore con cui misurare la tua forma fisica. Dovrai fare un breve allenamento, che sia una passeggiata o una corsa, prima che Garmin possa valutare il tuo livello.

Il mio punteggio VO2 Max su Fitbit in questi giorni è 54. Sulla piattaforma Garmin ho iniziato a metà degli anni '40, ma più l'ho usato si è avvicinato al punteggio di Fitbit, quindi aspettati di vedere il tuo punteggio crescere più di un periodo di tempo troppo. Ovviamente, al di fuori di un laboratorio con tutta l'attrezzatura adeguata è improbabile che sia accurato al 100%, ma è un modo molto migliore per valutare la tua forma fisica in relazione ad altri nella tua età e fascia di sesso - e Garmin ti dirà dove ti trovi tra i tuoi colleghi nell'app.

Garmin Vivosmart 3: corsa ed esercizi di forza

Quindi, senza GPS, Vivosmart 3 può reggersi in piedi come un serio dispositivo da corsa? C'era solo un modo per scoprirlo. Il monitoraggio quotidiano della frequenza cardiaca si è dimostrato buono, ma l'attività ad alta intensità è un'altra cosa e spesso la frequenza cardiaca scende.

Prima di valutare la qualità del monitoraggio, puoi avviare le attività manualmente o automaticamente. I parametri per l'auto-tracking possono essere impostati nell'app: devo monitorare il cammino quando vede che sto camminando da 10 minuti e misurare la corsa dopo due minuti. Puoi anche iniziare una corsa sul dispositivo stesso con una pressione prolungata, quindi un paio di passaggi verso il basso fino alla piccola persona che corre. Quindi un paio di tocchi dopo (salvo errori di scorrimento) sei fuori. Puoi anche scegliere quali informazioni visualizzare sullo schermo quando ti alleni andando in Opzioni attività nell'app. Tocca Corri e sarai in grado di scegliere dove desideri che vengano visualizzate le diverse metriche: timer, ripetizioni, frequenza cardiaca, zone di frequenza cardiaca.

Quindi, innanzitutto, come ha retto la distanza? Ho portato il Vivosmart 3 in alcune corse e l'ho messo contro l'Apple Watch Series 2, il Garmin Fenix ​​5X, la fascia toracica Wahoo Tickr e Fitbit Alta HR (che manca anche di GPS). In un breve periodo, ho scoperto che Vivosmart 3 leggeva 0,2 miglia più in alto dell'Apple Watch e 0,23 miglia più in alto del Fenix ​​5X. Su un'altra corsa di 5 km, tuttavia, è andata molto meglio, arrivando a 0,18 miglia da tutti loro. Per impostazione predefinita, Vivosmart 3 indovina la lunghezza del tuo passo, ma puoi anche regolarla manualmente nell'app e ti consiglio di farlo per una precisione ottimale.

La precisione del rilevamento della distanza è stata un po 'una sorpresa, ma anche il fatto che Garmin abbia abbandonato il GPS sul Vivosmart in primo luogo. Chiaramente sapeva che i suoi dati sull'accelerometro erano all'altezza, o almeno abbastanza buoni. Se dovessi portare Vivosmart 3 per una corsa di tre ore, potresti vedere un po 'più di disparità nei risultati, ma per il resto fa un lavoro decente. È un peccato che Garmin non ti consenta di utilizzare il GPS sul tuo telefono come Fitbit fa con Charge 2 e Blaze. Sembra una piccola cosa da aggiungere che potrebbe fare molta differenza.

Ora passiamo alla frequenza cardiaca. Di tutti i dispositivi testati, Vivosmart 3 ha avuto la maggiore tendenza a saltare in alto sulla frequenza cardiaca. In una corsa è uscito con una media di 150 bpm e un massimo di 170 bpm, mentre la fascia toracica ha raggiunto rispettivamente 146 bpm e 166 bpm. Gli altri dispositivi erano in mezzo.

Apple Watch (a sinistra), Vivosmart 3 (al centro), fascia toracica Wahoo Tickr (a destra)

In un'altra corsa, Vivosmart 3 è uscito con una media di 154 bpm e un massimo di 184 bpm, mentre la fascia toracica ha ottenuto una media di 151 bpm e ha raggiunto un massimo di 170 bpm. Su quello l'Apple Watch in realtà ha avuto la media più alta di tutti con 156 bpm, ma è chiaro che Vivosmart tende a saltare un po 'troppo in alto a volte. E puoi vedere nei grafici sopra, è stato quando ha raggiunto quei picchi di risorse umane che Vivosmart è andato ancora un po 'più in alto.

Ultime recensioni di fitness tracker

Ovviamente senza GPS non otterrai una mappa dopo la corsa nell'app, ma sarai comunque in grado di esaminare le altre metriche come velocità, andatura e frequenza cardiaca sia sull'app che sul portale Garmin online. Non approfondirò molto di più l'app qui, poiché puoi rimanere bloccato in alcune delle nostre guide approfondite, ma sembra che Garmin abbia bisogno di dare al suo software un po 'più di amore. Troppe volte l'app si è bloccata o si è bloccata su di me e ho anche avuto problemi con alcuni layout. Non è il più intuitivo muoversi e troppo spesso mi ritrovo a fissare la schermata di caricamento quando mi sposto da un menu all'altro.

Oltre alla corsa, Vivosmart 3 è attrezzato per alcuni esercizi di forza, incluso il sollevamento pesi. Ho flesso i muscoli e ho fatto un vortice, ed è perfettamente preciso fintanto che le tue estensioni sono belle e piene. A volte non riusciva a raccogliere ripetizioni quando smettevo di pensarci e lasciavo che la mia forma si allentasse un po '. Tra le serie dovrai toccare lo schermo per dirgli che stai facendo una pausa, prima di toccare di nuovo per iniziare la serie successiva.

Garmin Vivosmart 3: notifiche intelligenti e durata della batteria

Come quasi tutti gli altri dispositivi indossabili con uno schermo, Vivosmart invia notifiche. Ma a differenza di altri, supporta le notifiche di tutte le app sul telefono e puoi anche utilizzare i pulsanti di base avanti, indietro, riproduzione e pausa per controllare la tua musica. In generale, come con la maggior parte degli altri fitness tracker, trovo lo schermo troppo piccolo per leggere i messaggi, ma se si tratta di sapere se hai un testo da qualcuno di importante o solo un altro Snap da quell'amico che ha appena scoperto Snapchat, può essere utile.

Per quanto riguarda la batteria, Garmin promette fino a cinque giorni e non ho avuto problemi a colpirlo. In effetti, ne ho davvero spremuto un giorno in più. Come sempre, dipende da come lo utilizzi, ma cinque giorni sono facilmente gestibili.

Recensione Garmin Vivosmart 3

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

Il nostro verdetto

La nostra analisi e i risultati dei test

Sebbene Garmin sembri eccedere nella creazione di fitness tracker per un uso più all'aperto ed estremo, Vivosmart 3 è la risposta per un indossabile più quotidiano e adatto al lavoro. Non è un cattivo modello, ma rientra più nel campo "Master of None" che "Jack-of-All-Trades".

Confronto delle prestazioni

Per vedere quale pezzo di tecnologia indossabile è veramente degno di un premio, abbiamo acquistato il miglior fitness tracker disponibile e li abbiamo sottoposti a una serie di rigorosi test fianco a fianco per trovare i loro limiti, conducendo oltre 25 test in totale .

Impatto sul fitness

Avendo il maggiore impatto sul punteggio complessivo di ogni prodotto, la nostra metrica di valutazione Impatto fitness rappresenta il 30% del punteggio totale. Abbiamo valutato l'accuratezza del contapassi, indipendentemente dal fatto che il fitness tracker abbia monitorato il numero di rampe di scale salite in un giorno, nonché il suo rendimento nel monitoraggio delle attività e il livello di interattività fornito dalla comunità online. Il Garmin Vivosmart 3 ha guadagnato un 6 su 10 per le sue prestazioni appena sopra la media in questo parametro.

Questo modello è in realtà molto preciso quando si trattava di contare i passi, calcolando solo una media di una discrepanza di 12 passi dal conteggio manuale con un contatore di conteggio su un miglio di cammino. Ciò equivale a uno sconto di circa lo 0,56% sul conteggio dei passi effettivi nei nostri test.

Tuttavia, abbiamo riscontrato che ha sovrastimato la distanza di un po ', affermando che avevamo percorso 1,07 miglia sul nostro percorso di 1 miglio segnato dalla ruota di un geometra.

Questo braccialetto fitness è nella media per il monitoraggio di un allenamento in bicicletta, il monitoraggio della durata e della frequenza cardiaca durante tutto il corso. Non ha un'opzione di ciclismo nel menu normale, ma puoi modificarla in un secondo momento nell'app. È simile per un allenamento cardio generico, con un set identico di statistiche come Vivoactive HR e Vivosmart HR +, meno i dati derivati ​​da un modulo GPS integrato, poiché Vivosmart 3 ne manca uno. Questo fitness tracker ha una serie relativamente limitata di attività: camminata, corsa, pesi, cardio, pilates e ciclismo - ma conta le rampe di scale salite in un giorno.

La community online è abbastanza buona, ma impallidisce in confronto alla community Fitbit. Puoi guardare le tue statistiche precedenti e sfidare gli amici nell'app Garmin Connect, ma ha un numero sostanzialmente inferiore di funzioni rispetto a Fitbit.

Impatto sulla salute

Dopo la classifica per importanza, la nostra metrica Impatto sulla salute si assume la responsabilità del 25% del punteggio complessivo. Abbiamo esaminato l'accuratezza del sensore di frequenza cardiaca, quanto bene ogni tracker potrebbe aiutarti a implementare una dieta e cambiamenti nello stile di vita più sani, nonché se monitorasse il tuo sonno e avesse una sveglia. Vivosmart 3 si è comportato abbastanza bene, meritando un 7 su 10 per le sue prestazioni superiori alla media.

Questo modello ha una sveglia a vibrazione, ma sembrava un po 'più debole - qualcosa da notare se hai il sonno pesante. Questo prodotto terrà traccia del tuo sonno, ma è stato un po 'complicato: non ha funzionato al primo tentativo per i nostri tester.

Vivosmart 3 è utile per ricordarti di alzarti e muoverti, avendo una barra di movimento come gli altri modelli Garmin che si accumulerà più a lungo sarai sedentario. Inoltre emetterà un ronzio per avvisarti quando dovresti alzarti e muoverti.

Non esiste davvero un metodo nell'app Garmin per monitorare l'apporto calorico, ma richiede l'utilizzo di un'app di terze parti, MyFitnessPal. Il sensore di frequenza cardiaca è stato molto preciso nei nostri test, essendo perfetto con il cardiofrequenzimetro a fascia toracica che fungeva da controllo per una frequenza cardiaca a riposo e circa 8 bpm fuori per uno attivo.

Facilità d'uso

Successivamente, la nostra metrica Facilità d'uso prende il 20% del punteggio totale. Abbiamo valutato quanto sia facile e intuitiva utilizzare l'app mobile companion per ogni tracker, la durata della batteria di ogni fitness tracker, la facilità di navigazione nei menu sul tracker, quanto sia facile indossare ogni prodotto e come l'acqua resistente è. Vivosmart 3 non ci ha particolarmente impressionato quando si trattava di valutare la sua facilità d'uso, guadagnando un 5 su 10 per le sue prestazioni mediocri.

La durata della batteria di Vivosmart 3 è piuttosto mediocre, si dice che duri solo fino a 5 giorni. Questo modello utilizza anche un cavo di ricarica proprietario. Era anche nella media quando si trattava del tempo necessario per sincronizzare i dati di un giorno, impiegando tra 5-15 secondi per completare con successo il trasferimento dei dati.

Questo modello è uno dei modelli più resistenti all'acqua che abbiamo testato, valutato fino a 5 ATM di profondità. È abbastanza facile indossare questo fitness tracker con il cinturino e la fibbia stile orologio, anche se il cinturino mancava un po 'di rigidità.

Vivosmart 3 non rende particolarmente facile navigare tra i suoi menu, con una distinzione tra un doppio tocco e una presa sul touchscreen, rendendo abbastanza facile finire in un menu inavvertitamente. Inoltre, non eravamo i più grandi fan dell'app Garmin Connect. Lo abbiamo trovato un po 'banale e significativamente meno intuitivo da usare rispetto a Fitbit o Misfit.

Ergonomia

Per la nostra metrica Ergonomia, abbiamo confrontato l'aspetto estetico generale di ogni braccialetto fitness, il profilo sul tuo polso e quanto è comodo da indossare. Il Vivosmart 3 ha ottenuto un ottimo punteggio in questo parametro, guadagnando un 7 su 10.

Questo modello è piuttosto blando in termini di design, essenzialmente il fitness tracker più generico che potresti realizzare: un rettangolo piatto e nero. Tuttavia, questo modello è abbastanza comodo da indossare e mantiene un profilo molto basso sul polso.

Display

Per la nostra quinta e ultima metrica, abbiamo valutato la qualità di visualizzazione di ogni braccialetto fitness. Questa metrica rappresentava il restante 10% del punteggio finale per ogni prodotto. Per valutarlo, abbiamo confrontato quali informazioni sono state visualizzate nella schermata principale di ciascun prodotto, quali notifiche potresti ricevere e quanto è visibile e reattivo lo schermo. Il Vivosmart 3 ha fornito prestazioni eccezionalmente scarse, meritandosi un 5 su 10.

Videos about this topic

vívosmart® 4\: Everything you need to know – Garmin® Retail Training
Vivosmart 3 - Introduction
Garmin Vivosmart HR\: La video recensione di HTCBlogItalia
Garmin vivosmart 3 Review!
Garmin Vivosmart 3 - REVIEW & TEST!
Garmin Vivosmart 3 review | Ars Technica