Recensione Sony Xperia X: lo Z6 in tutto tranne che nel nome

Pagina 1 di 2 Recensione Sony Xperia X: lo Z6 in tutto tranne che nel nome

Super veloce e con un bellissimo schermo, ma la fotocamera troppo elaborata e il prezzo elevato dell'Xperia X lo frenano

Specifiche

Processore: Qualcomm Snapdragon 650 Hexa-core da 1,8 GHz, Dimensioni schermo: 5 pollici, Risoluzione schermo: 1.920x1.080, Fotocamera posteriore: 23 megapixel, Memoria (gratuita): 32 GB (20 GB), Dati wireless: 3G, 4G, Dimensioni: 143x69x7,7 mm, Peso: 152 g, Sistema operativo: Android 6.0.1

Saluta il tuo nuovo Xperia Z6. Sì, avete letto bene. Xperia X è il nuovo nome per lo smartphone di punta di Sony. In realtà è uno dei numerosi telefoni Xperia X che Sony lancia quest'anno, poiché c'è anche l'Xperia XA di fascia media, l'enorme telefono selfie Xperia XA Ultra e l'Xperia X Performance, una versione di fascia alta dell'X che è stata finalmente confermata per una versione del Regno Unito entro la fine dell'anno.

In un certo senso, è strano che l'Xperia X abbia una fatturazione migliore, poiché è l'Xperia XA che ha lo splendido display edge-to-edge di Sony. Questo rende il fratello più economico della X il portatile dall'aspetto più desiderabile tra i due, e lascia la sensazione di X piuttosto noiosa al confronto. Questo non vuol dire che non abbia il suo senso dello stile, poiché i suoi angoli curvi e arrotondati si sentono benissimo contro il palmo della mano e il dorso in metallo (non in vetro) offre molta presa. È solo molto familiare e molto sicuro per un telefono di punta di Sony, ea distanza (ignorando il colore Lime Gold piuttosto grossolano sulla mia unità di prova) potresti quasi scambiarlo per Xperia Z5.


Smartphone Sony Xperia X senza SIM da 32 GB - Nero

Ha anche il sensore di impronte digitali laterale dello Z5 integrato nel pulsante home. È piuttosto stretto rispetto al tipico sensore di impronte digitali, ma è estremamente veloce e raramente ha commesso un errore durante il test. È un peccato che tu debba ancora premere il pulsante prima di poterlo sbloccare, ma è comunque posizionato in una posizione molto più comoda rispetto ad altri sensori che ho testato che sono stati incorporati nei pulsanti home sulla parte anteriore di un telefono. Allo stesso modo, poiché l'Xperia X ha il supporto NFC integrato, sarai in grado di utilizzare il sensore per autorizzare anche le transazioni Android Pay senza contatto, proprio come gli attuali utenti di iPhone che utilizzano Apple Pay.

Display

Anche il suo aspetto non è l'unica cosa che l'Xperia X ha in comune con lo Z5, poiché Sony ha scelto ancora una volta un display con una risoluzione di 1.920x1.080 invece di unirsi al resto dei suoi concorrenti con un 2.560x1, 440 pannello. Per essere onesti, ha ridotto le dimensioni dello schermo a 5 pollici piuttosto che rimanere con lo schermo da 5,2 pollici dello Z5, ma è comunque piuttosto strano che non sia ancora passato a una risoluzione più alta. Detto questo, quei pixel in più fanno una piccola differenza notevole per la nitidezza complessiva del display e la qualità assoluta dello schermo compensa ampiamente eventuali carenze nelle specifiche.

Coprendo un impressionante 99,9% della gamma di colori sRGB, il display ha un aspetto assolutamente fantastico, offrendo livelli di profondità e ricchezza quasi AMOLED senza apparire troppo saturi. Allo stesso modo, la nostra misurazione del rapporto di contrasto di 1.356: 1 ha assicurato che le alte luci e le luci basse avessero molti dettagli visibili e gradazioni delle ombre. È anche eccezionalmente luminoso, raggiungendo 578,84 cd / m2 con l'impostazione più alta. Questo non solo lo rende estremamente facile da usare all'esterno, ma fa anche apparire le immagini fuori dallo schermo.

Durata della batteria

Ovviamente, avere lo schermo costantemente impostato su 578 cd / m2 non farà esattamente molti vantaggi alla batteria del telefono, ma proprio come l'Xperia Z5 e lo Z5 Compact, l'Xperia X racchiude una quantità sorprendente di utilizzo nella sua batteria relativamente piccola . Con solo 2.620 mAh a sua disposizione, l'Xperia Z è durato ben 12 ore e 04 minuti nel nostro test di riproduzione video continua con lo schermo impostato sulla nostra solita misura di 170 cd / m2. Questo lo pone davanti sia allo Z5 che all'LG G5, ciascuno dei quali aveva batterie più grandi rispettivamente da 2.900 mAh e 3.000 mAh.

Sarai in grado di spremere ancora più energia dall'Xperia X abilitando anche una delle modalità di risparmio energetico di Sony, sebbene ciò limiterà anche alcune delle funzionalità del telefono nel processo, come il tracciamento GPS, feedback tattile e sincronizzazione dei dati in background. Tuttavia, dodici ore sono abbastanza buone per un utilizzo intensivo dei media, quindi dovresti sempre utilizzarlo per un'intera giornata prima di rimetterlo in carica.

Prestazioni

Un'altra decisione un po 'strana che Sony ha preso per l'Xperia X è quella di scegliere un processore Qualcomm Snapdragon 650 hexa-core da 1,8 GHz invece del più potente Snapdragon 820 che alimenta i suoi rivali. L'X ha ancora 3 GB di RAM, ma naturalmente è rimasto molto indietro nei nostri test di benchmark, poiché è riuscito a superare solo 1.445 nel test single core di Geekbench 3 e 3.778 nel test multicore. L'HTC 10 e l'LG G5, d'altra parte, hanno ottenuto oltre 2.000 punti nel single core e oltre 5.000 nel multicore.

In tutta onestà, tuttavia, l'Xperia X si sente ancora estremamente veloce ei suoi punteggi di Geekbench 3 lo mettono effettivamente alla pari con l'Xperia Z5, che aveva un chip Snapdragon 810. Ciò è senza dubbio in parte dovuto all'interfaccia Android 6.0.1 ridisegnata di Sony, che è sempre stata una delle versioni più snelle e intuitive di Android in circolazione. Qui, sembra ancora più veloce, poiché le animazioni dei menu erano fluide come la seta e le impostazioni del menu si aprivano quasi istantaneamente.

È diventato un po 'a scatti durante la navigazione sul Web, in particolare su pagine pesanti come la home page del Guardian, ma lo scorrimento è stato fluido una volta caricato completamente. Altrimenti, gestiva abbastanza bene le immagini e le pubblicità e gli articoli più semplici e ricchi di testo andavano assolutamente bene.

L'Xperia X è anche una macchina da gioco piuttosto capace. Sebbene il suo punteggio GFX Bench offscreen Manhattan 3.0 di 920 frame (o 15 fps) non sia eccezionale, è perfettamente in grado di giocare a giochi come Hearthstone e la funzione di riproduzione remota PS4 di Sony è una notizia particolarmente buona anche per i possessori di PS4, poiché significa che puoi farlo usa il tuo telefono come un display portatile quando vuoi riprodurre in streaming i tuoi giochi in casa. Continua a pagina 2

Recensione Sony Xperia X: il cavallo di battaglia di Android

La ripresa rapida

Il primo telefono Android di alto profilo di Sony del 2016 è un telefono perfettamente funzionante, anche se un po 'noioso. La maggior parte delle basi sono ben eseguite, dal display impressionante alla costruzione solida ma discreta. È un telefono che funziona bene e viene fornito con distrazioni minime, e come tale manca del fattore wow di altre offerte di grandi marchi. E in un'area cruciale, le prestazioni della fotocamera, il telefono è deluso dalla sua CPU meno potente.

Il buono

  • Prestazioni rapide, la maggior parte delle volte
  • Display di bell'aspetto
  • Chassis confortevole ed ergonomico
  • Foto decenti da entrambe le fotocamere anteriore e posteriore

Il cattivo

  • Prestazioni della fotocamera incredibilmente lente
  • Il design complessivo è alquanto noioso
  • Stati Uniti gli acquirenti perdono la sicurezza delle impronte digitali
  • Più vantaggi per il tuo denaro disponibile altrove

Sony Xperia X Recensione completa

Nell'annuncio forse più sorprendente del Mobile World Congress di quest'anno, Sony ha effettivamente tracciato una linea sotto gli ultimi tre anni degli smartphone Xperia. Il marchio Xperia Z non esiste più e dalle sue ceneri è nato Xperia X, una nuova serie di telefoni incentrata sull'ottimizzazione dei fondamentali, lasciando da sola l'esperienza di base di Android e stratificando le funzionalità di differenziazione laddove ha senso.

È una linea che abbiamo sentito recentemente da altri produttori, in particolare Motorola e HTC. E in generale, questo approccio tende a produrre telefoni Android piuttosto buoni.

Ovviamente Sony ha bisogno di più di un buon telefono. Per l'azienda giapponese, ancora su una traiettoria discendente, la sfida più grande è rompere il mercato statunitense, o almeno mettere un piede nella porta. Di volta in volta si è tentato di giocare al gioco della portaerei statunitense e di volta in volta non è riuscito.

Quindi, con la crescente tendenza ad allontanarsi dai telefoni sovvenzionati, Sony sta guardando il mercato sbloccato per mettere i suoi dispositivi più recenti nelle mani degli americani. E questa volta lo fa con un lancio globale simultaneo, invece di far aspettare gli acquirenti statunitensi sei mesi in più.

È un buon inizio, ma l'Xperia X, a detta di tutti un telefono privo delle specifiche all'avanguardia di molti rivali, può distinguersi? Continua a leggere.

Informazioni su questa recensione

Pubblichiamo questa recensione dopo una settimana e mezza con un Sony Xperia X sbloccato con specifiche statunitensi (modello F5121) a Seattle e a Taipei, Taiwan. Negli Stati Uniti, abbiamo utilizzato il telefono su T-Mobile; a Taipei, abbiamo inserito una SIM Chunghwa Telecom. In entrambi i paesi, il telefono aveva una copertura 4G LTE completa. Per la maggior parte del tempo trascorso con Xperia X, la nostra unità ha eseguito la versione software 34.0.A.1.267, basata su Android 6.0.1 Marshmallow, con la patch di sicurezza Android di marzo 2016.

Poche ore prima della pubblicazione di questa recensione, la nostra unità di revisione ha ricevuto un aggiornamento via etere alla versione 34.0.A.1.277. L'aggiornamento è arrivato senza un log delle modifiche specifico e finora non ho notato differenze significative.

Recensione video

di Sony Xperia X

Rettangolo nero

Sony Xperia X Hardware

Negli ultimi tre anni, Sony ha messo in campo una serie di rettangoli neri per lo più identici. Dall'Xperia Z del 2013 all'Xperia Z5 del 2015, l'aspetto generale dei telefoni di fascia alta dell'azienda è stato, per tutti tranne che per gli intenditori di Sony, in gran parte indistinguibile.

L'Xperia X rappresenta il più grande cambiamento di design in un'ammiraglia Sony da anni. Tuttavia, è ancora un altro rettangolo nero.

Per molte persone, una diagonale di 5 pollici rappresenta ancora il punto debole per l'uso del telefono con una sola mano.

In termini di dimensioni fisiche, il nuovo telefono si colloca a metà strada tra la linea "Compact" di Sony e la sua serie Z a grandezza naturale. L'X ha uno schermo da 5 pollici, che è più piccolo di molti telefoni Android di fascia alta, ma per molti rappresenta ancora il punto debole per l'uso con una sola mano. E sebbene la X abbia un aspetto spigoloso, gli angoli sono stati notevolmente ammorbiditi, garantendo una presa confortevole.

In una pausa dal design a sandwich di vetro degli anni plast, Sony integra un pannello posteriore in alluminio spazzolato con l'Xperia X, con bordi arrotondati che rispecchiano il vetro "2.5D" utilizzato sulla parte anteriore. I lati sono rivestiti con un tradizionale rivestimento in policarbonato, non diversamente dall'Xperia Z5 Compact. E mentre la plastica aiuta con la presa in una certa misura, il fatto che le tue dita siano in contatto principalmente con la plastica, non il metallo, significa che sei meno consapevole della finitura premium. C'è qualcosa nel retro in metallo e nei lati in plastica che sembra un po 'rovesciato.

Sony mantiene i pulsanti e le porte in tutti i posti abituali: sul bordo sinistro c'è un pulsante di accensione, un interruttore del volume e un tasto della fotocamera dedicato, che puoi premere a lungo per passare rapidamente all'app della fotocamera. Il bordo inferiore ospita la porta Micro-USB, mentre il jack per le cuffie si trova in alto. E dopo anni di vassoi SIM esasperanti, l'Xperia X ottiene questo piccolo ma importante dettaglio, con un vassoio SIM e SD combinato che può essere liberato usando un'unghia.

Scanner di impronte digitali? No. . Almeno non negli Stati Uniti

Con una mossa sconcertante per Sony, gli acquirenti di Xperia X negli Stati Uniti perderanno una caratteristica davvero importante. Al di fuori degli Stati Uniti, il tasto di accensione incassato funge anche da scanner di impronte digitali. Questo non è il caso del modello statunitense: è solo un vecchio pulsante noioso. Considerando quanto questa funzione stia diventando comune nel più ampio panorama Android e quanto Sony stia addebitando per questa cosa, è una grande delusione.

È anche scoraggiante vedere Sony tornare indietro dall'offrire l'impermeabilità come standard, in particolare perché Samsung sta iniziando a commercializzare questa funzione come caratteristica distintiva per i suoi telefoni Galaxy. (Dovrai sborsare $ 150 in più per ottenere questa funzione: è disponibile in Xperia X Performance, la variante potenziata con Snapdragon 820 con specifiche più elevate).

Tuttavia, l'Xperia X non è solo questione di compromessi. Il display è tra i migliori LCD 1080p che abbiamo visto in un telefono, con ampia luminosità e colori che sembrano vividi senza apparire esagerati. Abbiamo usato l'Xperia X sotto molta luce solare durante la nostra settimana di test e non siamo mai delusi. Inoltre, non ci manca la mancanza di un pannello 2K qui: i 441 pixel per pollice offerti sono più che sufficienti per rendere il testo e le foto nitidi.

Le credenziali audio di Sony sono altrettanto impressionanti, con due altoparlanti frontali che producono un audio sufficientemente forte e chiaro da superare una moderata quantità di rumore di fondo. E dal punto di vista del software, il DSEE HX di Sony funziona per eseguire l'upsampling di musica compressa con una qualità quasi Hi-Res Audio.

Non storcere il naso a quella che potrebbe sembrare una CPU di livello medio: lo Snapdragon 650 è più che abbastanza potente per la maggior parte delle cose.

All'interno, Sony adotta un approccio altrettanto misurato, utilizzando l'ultimo chip di livello medio di Qualcomm, lo Snapdragon 650. Il 650, una CPU a sei core che combina due core Cortex-A72 ad alta potenza con quattro A53 a bassa potenza, insieme a una GPU Adreno 510 - è un significativo passo avanti rispetto allo Snapdragon 615 che dominava i telefoni Android di medio livello nel 2015. Combinato con 3 GB di RAM, questo processore è facilmente abbastanza veloce da spingere Android 6.0 su un display 1080p senza alcun ritardo o intoppi nelle prestazioni. Allo stesso modo, le app sono veloci da caricare e il multitasking veloce attraverso il menu delle app recenti standard.

L'unica cosa che ti stai davvero perdendo è il grugnito di prestazioni extra per giochi ad altissima potenza e, come vedremo più avanti, ti mancherà la potenza aggiuntiva di scricchiolio dei numeri quando scatti immagini da 23 megapixel con la fotocamera posteriore.

Sony integra una versione aggiornata del sensore Exmor RS da 23 megapixel dell'Xperia Z5 nell'Xperia X e la fotocamera posteriore sporge leggermente attraverso il pannello posteriore in alluminio. Intorno alla parte anteriore c'è una fotocamera selfie da 13 megapixel in agguato accanto al logo Sony, un passo avanti rispetto al sensore da 8 megapixel delle generazioni precedenti. Come vedremo più avanti in questa recensione, entrambi funzionano abbastanza bene, anche se le fotocamere di Sony continuano a soffrire in condizioni di scarsa illuminazione a causa della mancanza di stabilizzazione ottica.

Per quanto il marchio generale di Sony sia stato aggiornato quest'anno, le modifiche al prodotto stesso sono state relativamente impercettibili. L'Xperia X è certamente un telefono Sony più snello in termini di hardware, ma che segue i tratti generali della serie Z in gran parte del modo in cui appare e si sente.

Detto questo, se stai passando da un Xperia Z3 o Z5, probabilmente ti perderai la sensazione più premium della combinazione di vetro e metallo della serie Z. C'è qualcosa nel design industriale dell'Xperia X che sembra un passo indietro rispetto alla linea Z, anche se altre aree dell'hardware sono all'altezza del compito.

  • Display: Full HD da 5,0 pollici Display LCD Risoluzione 1920 x 1080 (441ppi)
  • Fotocamera: Obiettivo da 23 MP, ƒ / 2.0 Fotocamera frontale da 13 MP
  • Batteria: Capacità di 2620 mAh Ricarica rapida 2.0
  • Chip: Processore Qualcomm Snapdragon 650 Hexa-core 1.4GHz 3 GB di RAM Memoria interna da 32 GB slot microSD

Materiale + Sony

Software

Sony Xperia X

La transizione di Sony verso il Material Design è in gran parte completata con il suo ultimo software basato su Android 6.0 Marshmallow. E l'Xperia X viene fornito con un'interfaccia utente che combina la visione di Android di Google con alcuni elementi del moderno design Sony.

Material Design, con Sony fiorisce.

Un grande orologio stilizzato domina la schermata di blocco dell'Xperia X e Sony include una selezione di sfondi e widget luminosi e moderni che completano l'aspetto del sistema operativo. Le app integrate dell'azienda, comprese le app dialer, messaggistica e orologio, sono ora completamente materializzate, mentre altre come la vecchia app Sony Calendar sono state ritirate a favore delle versioni di Google. Il risultato è un'interfaccia utente minimalista che è ancora molto simile a Android vaniglia, ma con alcuni tratti di design unici.

Il sistema di temi di Sony è vivo e vegeto ed è rapidamente accessibile premendo a lungo sulla schermata principale. Ci sono quattro skin preinstallate per abbinare i vari colori di Xperia X, e molte altre sono disponibili attraverso il portale dei temi del produttore, incluso tutto, dai giochi sponsorizzati e i tie-in dei film che probabilmente non vuoi, alle bizzarre aggiunte a fumetti dei designer di Sony .

L'utilità di avvio della schermata iniziale di Xperia predefinita è stata aggiornata per includere le previsioni delle app e la ricerca nel cassetto delle app. È un'aggiunta utile in superficie, ma alcune delle previsioni sembrano un po 'di spam, con opzioni dubbie come i giochi tie-in di film free-to-play che compaiono insieme a titoli più affermati e app essenziali come la messaggistica istantanea.

Le app integrate di Sony continuano a promuovere l'ecosistema dell'azienda. L'app PlayStation per Android è precaricata e Sony sta ancora spingendo il suo servizio PlayMemories - che offre archiviazione di foto "Full HD" decisamente a bassa risoluzione - attraverso l'app Album incorporata. A livello di ecosistema, tuttavia, è principalmente Google (e altri) al centro della scena. Play Music e Play Movies & TV sono precaricati e Spotify è supportato dall'app Sony Music, poiché Sony non dispone più di un proprio servizio di streaming.

Altre novità di Sony includono un'app social e di notizie incorporata, NewsSuite (nel caso avessi bisogno di un nuovo posto per trovare notizie) e un'app Movie Creator per evocare momenti salienti basati su foto e video. Nel frattempo "Novità" funge da portale per mostrare app, giochi e trailer di film popolari, anche se ti consigliamo di disattivare le sue notifiche di spam.

Infine, alcune note aggiuntive sul software:

  • L'app per tastiera Sony integrata è stata sostituita con SwiftKey, il che è un punto controverso per noi poiché probabilmente installeremo comunque la tastiera di terze parti. L'unico problema è che l'ultima versione di SwiftKey sembra essere estremamente sensibile al tocco sull'Xperia X, causando più errori di accensione e errori di battitura di quanto vorremmo.
  • L'unica app precaricata che classificheremmo davvero come bloatware è l'app AVG Protection, caricata che piaccia o meno agli utenti e ricca di funzioni spurie che affermano di consentire agli utenti di vedere "chi sta tentando di entrare" nei loro telefoni. < / li>
  • In realtà è possibile toccare due volte il tasto di accensione per avviare direttamente nella fotocamera, se premere un tasto leggermente più piccolo proprio accanto al pulsante di accensione è troppo faticoso per te.
  • Non è chiaro quanto bene Sony sarà in grado di tenere il passo con le patch di sicurezza mensili di Android. Il suo curriculum finora è irregolare e l'Xperia X che stiamo utilizzando è già indietro di quasi tre mesi rispetto all'attuale livello di patch.

Più megapixel

Sony Xperia X Fotocamere

Le fotocamere degli smartphone di Sony hanno un track record piuttosto buono, con uno o due avvertimenti. E per la maggior parte, l'Xperia X è una ripetizione delle prestazioni dei recenti telefoni della serie Z in termini di punti di forza e di debolezza relativi. Il sensore ad alta risoluzione, che per impostazione predefinita scatta scatti da 8 megapixel sottocampionati, è fantastico con un'illuminazione da moderata a buona, e il sovracampionamento significa che è facile ingrandire un po 'e ottenere comunque uno scatto nitido e chiaro senza troppo rumore o sfocatura.

Sony insiste ancora sul fatto che, a causa delle sue capacità di elaborazione delle immagini, non ha bisogno di OIS. Ed è ancora sbagliato.

Sony insiste ancora sul fatto che, a causa delle sue capacità di elaborazione delle immagini BIONZ, non necessita di OIS (stabilizzazione ottica dell'immagine). Ed è ancora sbagliato. La post-elaborazione non può simulare le esposizioni più lunghe consentite dalla stabilizzazione ottica ei risultati sono chiari quando si confronta l'Xperia X con le principali fotocamere con OIS, come Galaxy S7, HTC 10 e LG G5. La fotocamera Sony sfrutta al massimo le condizioni di illuminazione difficili, ma il risultato è spesso sfocato e granuloso rispetto alle fotocamere dei telefoni stabilizzati.

E anche in condizioni più luminose, lo sparatutto da 23 megapixel di Sony è più suscettibile al movimento della mano rispetto ai concorrenti con stabilizzazione hardware.

Per essere chiari, questa non è una cattiva fotocamera. È semplicemente frustrante vedere Sony fare lo stesso errore rilascio dopo rilascio. Negli ultimi due anni è stato stabilito che se utilizzi un sensore con un numero elevato di megapixel (e quindi pixel più piccoli in grado di assorbire meno luce), hai bisogno di OIS.

Simili debolezze riguardano la fotocamera selfie dell'Xperia X, che nonostante la sua alta risoluzione di 13 megapixel non può eguagliare lo sparatutto da 5 megapixel più luminoso del Galaxy S7, né la fotocamera selfie stabilizzata otticamente dell'HTC 10 in condizioni di oscurità. Detto questo, in scene in interni ragionevolmente illuminate, la fotocamera anteriore di Sony si focalizza rapidamente sulla tua tazza e generalmente produce risultati decenti.

A parte i punti deboli dell'hardware, l'app della fotocamera di Sony è una delle migliori che abbiamo usato su un telefono Android, con la modalità Intelligent Auto + predefinita che fa un ottimo lavoro nel rilevare il tipo di preset corretto per quasi ogni scena che abbiamo testato. Opzioni più avanzate come risoluzione, ISO e misurazione dal vivo nel menu Impostazioni in modalità Manuale. A proposito, se scegli di assumere il pieno controllo della fotocamera, avrai anche accesso al lungo menu delle scene, che ti consentirà di sperimentare diverse modalità di scatto per i momenti in cui sei in grado di prendere il tuo tempo con uno scatto.

La tecnologia di tracciamento degli oggetti di Xperia X è il vero affare.

Il tracciamento intelligente e predittivo degli oggetti è una nuova grande funzionalità per la serie Xperia X, che consente al telefono di anticipare in modo intelligente dove potrebbe andare un oggetto in movimento in base al suo comportamento passato. E la stessa tecnologia aiuta il telefono a tenere traccia degli oggetti fermi quando la finestra è in movimento. La funzione funziona abbastanza bene, anche se abbiamo notato uno o due accensioni irregolari ai nostri tempi con l'Xperia X, dove il telefono confondeva un oggetto fermo in lontananza come un soggetto in movimento.

Videos about this topic

How to troubleshoot your Sony Xperia smartphone
Sony Xperia Note Ultra First Look!
SMARTPHONE COMPATTI\: ecco i MIGLIORI da ACQUISTARE, OGGI!
Recensione SONY XPERIA 5 II Finalmente un COMPATTO COMPLETO!
FINALMENTE CE L\'HO FATTA!
XIAOMI MI 11 RECENSIONE\: Uno SMARTPHONE MOSTRUOSO!