Recensione della smart TV UHD 4K Samsung Q60R: l'esperienza del colore QLED a un prezzo inferiore

A differenza del RU8000 recentemente recensito, questo televisore economico offre la migliore tecnologia del colore Samsung, sebbene la luminosità e il movimento non siano all'altezza di quelli dei QLED più costosi.

Collaboratore freelance, TechHive |

Le migliori offerte tecnologiche di oggi

Scelto dagli editori di TechHive

Migliori offerte su ottimi prodotti

Scelto dagli editori di Techconnect

TV quantum dot 4K UHD Samsung serie Q60R (classe da 55 pollici, modello QN55Q60RAFXZA)

Se hai invidiato il colore dei punti quantici e i vantaggi dell'interfaccia offerti dai televisori QLED di Samsung, ma pensavi che fossero fuori dalla tua fascia di prezzo, ripensaci. La Q60R da 55 pollici recensita qui costa solo $ 700 e offre i colori intensi e l'esperienza di classe dei suoi fratelli QLED più costosi. Puoi anche averlo in un modello da 43 pollici per $ 500. Sì, per coloro che lo hanno chiesto, c'è un QLED che si adatterà effettivamente da qualche parte diverso dal muro del tuo soggiorno.

Dovresti, tuttavia, moderare l'entusiasmo che ho appena incoraggiato: l'immagine della Q60R non è esattamente allo stesso livello degli altri QLED di Samsung in termini di luminosità o dettaglio. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che si tratta di un modello con illuminazione laterale e non di un set con illuminazione diretta, come la descrizione del prodotto Samsung potrebbe farti credere (ne parleremo tra poco). Ma la Q60R offre ancora una delle migliori immagini della sua categoria e l'esperienza complessiva più ricca di gran lunga per il prezzo.

Design e specifiche

La Q60R che ho testato era una classe da 55 pollici (54,5 pollici misurati in diagonale) con risoluzione 3840 x 2160 (4K UHD) e colore a punti quantici a 10 bit. Pesa circa 43 libbre, comprese le due gambe staccabili. Spiacenti, non esiste un piedistallo simile a iMac come quello che troverai sulla più costosa Q90R.

La Q60R è un design sottile con una cornice sottile; starà ugualmente bene seduto sul suo supporto o montato alla parete.

Con i fornitori di TV, dovresti sempre prestare attenzione alla rotazione del marketing. La pagina del prodotto Q60R parla di Ultra Slim Array e Supreme UHD dimming, ma non è la retroilluminazione diretta full array local dimming (FALD) che potresti interpretare con questi termini. A meno che, ovviamente, tu non stia pensando a una "serie" di tunnel e luci sul bordo della TV che può essere oscurata.

Menzionato in questo articolo

Tipo Slim: Slim? Quantum HDR 4X? Volume colore al 100% con Quantum Dot? Di quale delle dozzine circa di spazi colore stiamo parlando? Sì, la TV è illuminata lateralmente. È anche "Motion Rate 240", il che significa che è un pannello a 120 Hz. O tradizionalmente. Non ero così sicuro dopo aver assistito alla compensazione del movimento. Samsung e il resto del settore devono incontrarsi e porre fine alle sciocchezze di marketing.

La Q60R è dotata di quattro porte HDMI 2.0, una delle quali supporta il canale di ritorno audio (ARC), oltre a due porte USB, coassiale (TV / cavo / satellite), Ethernet, uscita digitale ottica e RS-232C porta. A bordo ci sono anche Wi-Fi e Bluetooth.

Telecomando e interfaccia

Mi aspettavo un telecomando di qualità da motel dato il prezzo della Q60R, ma dannazione se la società non avesse incluso il suo One Remote di classe, come quelli forniti con i suoi QLED più costosi. One Remote è tra i miei preferiti: minuscolo, intelligente e ben strutturato. Non ho nemmeno intenzione di lamentarmi delle scorciatoie pubblicitarie. A questo prezzo, non mi lamento nemmeno del fatto che l'interfaccia non ritorni alla tua ultima posizione. In realtà, è incredibile quanto un prezzo più basso migliorerà l'irritazione.

Si esplora l'interfaccia Smart Hub di Samsung utilizzando l'ultima versione del telecomando universale One Remote dell'azienda.

L'interfaccia è lo Smart Hub standard, la riga inferiore di icone presente su tutti i migliori televisori Samsung. È facile da usare, puoi personalizzare le icone di eliminazione dell'ordine che non sono rilevanti per te e l'ecosistema supporta tutte le app popolari che gli utenti cercano, inclusa Apple TV +. C'è una guida elettronica ai programmi, il controllo vocale Bixby, il supporto Alexa e, naturalmente, l'apprendimento automatico delle tue preferenze, se ti piacciono queste cose. Lo streaming DLNA funziona alla grande, il sistema riconosce quando i mass media sono collegati o i dispositivi sono accesi e la configurazione avvia la ricerca dei canali TV anche prima che tu raggiunga quella fase del processo.

Le modalità sfondo e cornice sono presenti, insieme a tutte le altre piccole comodità per le quali i QLED sono noti. Nel complesso, la Q60R offre di gran lunga l'esperienza più lussuosa nella sua fascia di prezzo e un'esperienza migliore rispetto ai televisori che costano molto di più.

Immagine e suono

Menzionato in questo articolo

Se esamini un numero sufficiente di televisori, noti le tendenze con l'elaborazione delle immagini. A Sony piace una tavolozza fresca e di classe; LG opta per dettagli morbidi e lussureggianti; e Samsung ama evidenziare colori, contrasto e dettagli precisi. La Q60R non fa eccezione alla regola, anche se l'illuminazione laterale gli impedisce di generare la massima luminosità e i dettagli percepiti dei suoi fratelli più costosi. Ho misurato circa 520 nits, che è circa la metà di quello che vedrai dai suoi fratelli maggiori. È ancora sufficiente per generare l'effetto HDR, anche se ovviamente non sarà così vivido come lo sarebbe con i 1.000-1.200 nit che vedrai da altri QLED.

Il mio hands-on Q60R si è svolto in due fasi, come di consueto. Comincio con materiale banale, come trasmissioni TV via etere e HDR leggero che la maggior parte degli spettatori guarderà la stragrande maggioranza del tempo. Durante quella fase iniziale, stavo pensando a QLED fino in fondo. L'elaborazione era quasi la stessa della Q80R e della Q90R per la maggior parte delle cose. L'unica differenza che ho davvero notato è che i dettagli non sono apparsi come fanno normalmente. Sono ancora molto buoni, ma ...

Ciò è in gran parte attribuibile all'illuminazione dei bordi e alla luminosità di picco inferiore, di cui in realtà non sapevo nulla a quel punto. Edge lit non mi è venuto in mente a questo punto, anche con ampie aree di nero. La retroilluminazione è ottima.

Dopo aver iniziato con gli stress test di seconda fase, i punti deboli del Q60R sono diventati subito evidenti. Il moiré e il luccichio nelle padelle dettagliate erano più o meno gli stessi di tutti i QLED (eccetto l'8K UHD Q900 di Samsung, che è di gran lunga superiore), ma il movimento non era decisamente simile a un QLED, non importa quanto potessi aumentare l'impostazione anti-vibrazioni. L'anti-aliasing delle bande di colore era più debole a 8 bit del normale (10 bit era uniforme) e c'erano maggiori problemi nel rendering delle linee sottili in prossimità del normale.

L'uniformità dello schermo era molto buona. C'era un leggero sanguinamento dall'illuminazione del bordo, ma nessuna nuvolosità da rivestimenti applicati in modo non uniforme. C'era una notevole differenza nell'immagine nel momento in cui mi sono spostato anche un po 'fuori asse, il che è un buon segno che non esiste una tecnologia anti-riflesso avanzata al lavoro. E c'era, ovviamente, la luminosità inferiore.

Quando ho approfondito l'HDR, c'era una notevole mancanza di intensità rispetto alla Q80R seduta proprio accanto ad essa. Non è proprio giusto, dato che la Q80R costa $ 600 in più nella stessa dimensione, ma non è giusto. Tieni presente che tutti i prezzi di Samsung sono diminuiti, con la fine dell'anno modello in arrivo e gli annunci dei prodotti CES dietro l'angolo.

Il suono è più chiaro e meglio definito della media, anche se privo di tonfo, come è normale. Non ho mai sentito il bisogno di attaccare qualcosa di meglio o sollevare un set di cuffie Bluetooth, ma avrei dedicato più tempo con l'unità. Conclusione sull'audio: non è male, ma non è eccezionale.

In poche parole, la Q60R offre un eccellente colore QLED al mix, la luminosità è nella media per la fascia di prezzo, l'elaborazione complessiva dell'immagine è leggermente migliore rispetto alla concorrenza e la compensazione del movimento è leggermente peggiore.

Nel complesso, un'esperienza ricca

Il colore e l'esperienza utente complessiva del Samsung Q60R sono i migliori della categoria ed è l'unico QLED disponibile nel formato più piccolo da 43 pollici. Dovrebbe essere nella breve lista di ogni cacciatore di occasioni ed è un'ottima TV per lo spettatore medio.

Gli appassionati di video, d'altra parte, dovrebbero acquistare le miscele più costose che offrono tutte le tecnologie di immagine di alto livello di Samsung.

Recensione del TV QLED Samsung Q60

Il Samsung Q60 QLED è un buon televisore QLED ma non è eccezionale

Di Brian Westover 31 luglio 2020

Il nostro verdetto

Il TV QLED Samsung Q60 ha l'aspetto elegante e le funzioni intelligenti complete della linea QLED, ma la sua qualità delle immagini potrebbe essere migliore.

  • Ottime prestazioni del colore e gestione del movimento
  • Eccellenti funzioni per smart TV
  • Molte porte HDMI
  • Eccellente supporto per i giochi

Contro

  • Retroilluminazione insignificante e prestazioni HDR
  • Angoli di visualizzazione limitati
  • Qualità del suono mediocre

La TV QLED Samsung Q60 da 65 pollici ($ 1,199) presenta agli acquirenti un paradosso, con il nome QLED che promette la migliore qualità delle immagini che Samsung ha da offrire e la completa esperienza Samsung Smart TV, ma con tutto ciò che si vende un prezzo relativamente abbordabile. La nostra recensione della TV QLED Samsung Q60 per approfondire il motivo per cui questo modello non fa parte della nostra lista dei migliori televisori, anche se offre un solido valore per il prezzo.

Tra i televisori QLED di Samsung, la gamma di modelli Q ha i suoi punti salienti, come il Samsung Q90 QLED di prim'ordine, che si è guadagnato il suo posto come uno dei migliori televisori con prestazioni superbe per abbinare il suo prezzo premium. Ma dall'altra parte dello spettro si trova la Q60, che è circa la metà del prezzo della Q90. Il set più economico offre lo stesso design elegante, lo stesso miglioramento dei punti quantici e un'identica esperienza di smart TV, fino alle stranezze dell'assistente vocale Bixby.

Eppure, come un fratello Baldwin meno amato, non è proprio la stessa cosa, non importa quanto sia forte la somiglianza familiare. La Q60 soffre di alcuni inconvenienti, come un display con illuminazione laterale che offre una retroilluminazione meno precisa e prestazioni insignificanti in alta gamma dinamica (HDR). Ci sono alcuni punti salienti delle prestazioni, come tempi di risposta rapidi per i giochi e un'eccellente esperienza di smart TV, ma la qualità dell'immagine non è proprio il livello di prestazioni migliori che ci aspettavamo per il nome QLED o per il prezzo. Invece, questo set offre un'esperienza che è buona ma non eccezionale.

Aggiornamento: il Samsung Q60 è stato sostituito dal più recente Samsung Q60T. Guarda la nostra recensione completa sul TV Samsung Q60T QLED.

Recensione TV QLED Samsung Q60: specifiche

Prezzo $ 1,199Dimensioni dello schermo65 polliciRisoluzione3840 x 2160HDRHDR10, HLG, HDR10 + Frequenza di aggiornamento120 HzPorte4 porte HDMI, 2 porte USB, Audio40 watt, 2.1 canaliSoftware Smart TVSmart TV Samsung con Bixby VoiceSize48,7 x 28,1 x 2,3 pollici [senza supporto] Peso 42,3 libbre [senza supporto]

Recensione TV QLED Samsung Q60: prezzo e disponibilità

Il Samsung Q60 è disponibile in una vasta gamma di dimensioni, a partire dal più piccolo, a 43 pollici, e fino a un immenso 82 pollici per il più grande. Quella gamma significa che c'è un Q60 adatto alla tua casa, indipendentemente dal fatto che tu sia in un minuscolo dormitorio o in una grande casa ranch.

La maggior parte delle nostre osservazioni e raccomandazioni per il modello da 65 pollici verranno trasferite al resto della linea Q60 senza alcuna regolazione. Tutti condividono un design simile, lo stesso set di funzionalità di base e lo stesso software intelligente. La selezione delle app, l'integrazione della casa intelligente e la funzionalità dell'assistente vocale saranno le stesse sia su un modello grande che su uno piccolo. Se consigliamo una funzione per un set, la consigliamo per tutti i set.

Ci sono eccezioni a questo, negli elementi che possono essere modificati per adattarsi a schermi più grandi o più piccoli. Sebbene Samsung abbia riscontrato colori e immagini di qualità estremamente costanti, un display QLED più grande può offrire un'esperienza leggermente diversa quando si tratta di angoli di visualizzazione, prestazioni HDR e prestazioni della retroilluminazione. Se avremo la possibilità di testare altre dimensioni del Q60, aggiorneremo questa recensione per riflettere tali variazioni. In caso contrario, vale la pena guardare la TV specifica che stai prendendo in considerazione per assicurarti che le nostre osservazioni siano in linea con ciò che intendi acquistare.

Recensione QLED Samsung Q60: design

Quando metti la Q60 da sola sullo scaffale, i punti di forza della filosofia di design di Samsung brillano. La consueta trama del nastro di Samsung copre la parte posteriore del pannello, conferendo alla plastica quasi nera un aspetto molto più elegante rispetto al semplice nero utilizzato su molti televisori più economici.

La struttura in plastica nera è più semplice del design con finiture in metallo che potresti trovare sul modello Q90 più costoso o anche sul vecchio Samsung Q6F, il predecessore della Q60. Ma le cornici del Q60 hanno una finitura spazzolata sottile che è migliore delle finiture opache blande utilizzate su altri set in questa fascia di prezzo.

Anche lo stand è diverso; invece di un piedistallo centrale a forma di C che ha un singolo piede e un grande ingombro quadrato, il Q60 ha due piedini a forma di boomerang su entrambe le estremità del televisore. Questo è più semplice, sia nel design che nell'assemblaggio, rispetto al piedistallo a forma di C del Q90 QLED. È anche un po 'più semplice dei piedini del vecchio Q6F QLED, ma l'effetto complessivo è lo stesso: una base robusta per la TV facile da montare.

Misurando 48,7 x 28,1 x 2,3 pollici senza il supporto, il Samsung Q60 è abbastanza sottile per un TV LED, ma potrebbe sembrare un po 'più grosso di quanto non sia poiché il design di Samsung utilizza uno spessore del cabinet relativamente uniforme. Ciò va contro la tendenza comune di utilizzare un alloggiamento sottile per il display LCD e una scatola più spessa nella metà inferiore del set per ospitare i componenti interni e i pannelli dei connettori.

Il peso non è male per una TV da 65 pollici, a soli 42,3 libbre, e il set è progettato per essere posizionato su un tavolo (o un mobile simile) o appeso al muro usando un 400 x 400- montaggio VESA millimetrico.

Recensione QLED Samsung Q60: porte

Samsung ha dotato il Q60 di una discreta selezione di porte, che si trovano sul retro della TV, rivolte lateralmente. Tra questi, troverai quattro porte HDMI, due porte USB, una porta Ethernet e un connettore RF per il collegamento di un'antenna. Una delle porte HDMI supporta anche il canale di ritorno audio (ARC) per una facile connessione con un solo cavo a una soundbar.

Le porte sono impostate in un pannello di connessione incassato, ma il modo in cui è impostato potrebbe rendere difficile l'accesso a questo pannello se la TV è appesa al muro. C'è abbastanza spazio per una facile connessione di diversi dispositivi, ma lo spazio disponibile, di soli 4 pollici di diametro, potrebbe adattarsi perfettamente a cavi più rigidi o stick di streaming più grandi.

A differenza del più costoso Q90, non ci sono scatole separate di porte e nessun cavo di connessione invisibile flessibile per ridurre l'ingombro dei cavi. Tuttavia, sul retro del televisore sono presenti delle scanalature che possono essere utilizzate per la gestione dei cavi e il set viene fornito con clip speciali per far scorrere i cavi lungo la parte posteriore dei piedini.

Per la connettività wireless, la Q60 è dotata di Wi-Fi 802.11ac integrato e Bluetooth.

Recensione QLED Samsung Q60: prestazioni

La linea QLED di Samsung è nota per le sue prestazioni eccezionalmente buone rispetto ad altri televisori LCD. E mentre il Samsung Q60 ha offerto prestazioni eccellenti in alcuni aspetti - la qualità del colore e la gestione del movimento, in particolare, sono eccezionali - il pacchetto totale è appesantito da problemi che semplicemente non si presentano su altri modelli della linea QLED. I problemi con la retroilluminazione, gli angoli di visualizzazione e le prestazioni in HDR (gamma dinamica elevata) hanno reso il set molto meno impressionante e hanno lasciato la Q60 in competizione con i televisori 4K meno premium che tuttavia offrono un'immagine complessiva uguale o migliore.

Guardando l'incontro di boxe Creed-Drago alla fine di Creed II, sono stato contento di vedere colori realistici e variazioni di tonalità che i televisori meno costosi faticano a replicare.

La resa cromatica del Samsung Q60 è stata molto buona, in particolare quando si visualizzano sfumature di giallo, verde e rosa; tuttavia, le sfumature del blu sono difficili da distinguere. La gamma di colori della Q60 si colloca intorno al 100%, con il 99,96% dello spazio colore Rec 709.

Anche il Q60 di Samsung ha ottenuto ottimi punteggi di accuratezza del colore, con una valutazione Delta-E di 1,6 in modalità Film. È notevolmente migliore della valutazione 3.6 del Vizio M-Series Quantum e solo leggermente inferiore al segno di 1,49 dal Samsung QLED Q6F 2018. La serie TCL 6, tuttavia, è andata leggermente meglio, con una valutazione Delta-E di 1,1. Indipendentemente da ciò, le prestazioni cromatiche della Q60 sono piuttosto impressionanti per essere uno dei modelli più economici della gamma QLED.

Nell'incontro di boxe Creed / Drago alla fine di Creed II, sono stato contento di vedere una riproduzione eccezionalmente buona dei toni della pelle, con colori realistici e variazioni di tonalità che i televisori meno costosi potrebbero avere difficoltà a replicare. Gli altri colori erano vibranti e fedeli alla vita, sia che si trattasse di un rosso vivo rosso sangue da un taglio o degli abiti colorati degli spettatori tra la folla.

La Q60 gestisce bene anche l'azione veloce, poiché i pugni volanti dell'incontro di boxe Creed II avevano pochissimi problemi di sbavature o vibrazioni che spesso vediamo anche su TV premium. Un set inferiore avrebbe potuto avere problemi a mostrare chiaramente il combattimento, ma la Q60 è riuscita a mostrare un'azione rapida con ammirevole fluidità e chiarezza.

La combinazione di uno scarso controllo della retroilluminazione e di una luminosità massima relativamente bassa di 203 nit in modalità Film rende le prestazioni HDR semplicemente deludenti.

In una sostanziale differenza rispetto al resto della linea QLED, la Q60 utilizza l'illuminazione laterale, con banchi di LED attorno al perimetro esterno del display. Senza un efficace oscuramento locale, non è allo stesso livello di un array completo che dispone di zone di illuminazione individuali che possono essere attenuate e illuminate secondo necessità per offrire una gamma dinamica elevata. È anche molto impreciso, con neri elevati che brillano di grigio. In effetti, durante la visualizzazione di contenuti HDR sulla TV, come una scena scura di Blade Runner 2049, non solo abbiamo visto un alone pronunciato, ma abbiamo anche notato che l'illuminazione dei bordi illuminava ampie porzioni dello schermo che dovevano essere scure. < / p>

I problemi di illuminazione erano molto evidenti in una scena di Creed II, quando Adonis Creed entrava in un'arena di boxe buia. La retroilluminazione ha continuato a brillare quando avrebbe dovuto essere buio, tranne per un breve momento in cui lo schermo è diventato completamente nero - e la retroilluminazione si è spenta completamente, con una transizione notevolmente brusca. Era così pronunciato che fui brevemente preoccupato che la TV si fosse semplicemente spenta, ma poi il bagliore grigio dei neri elevati si riaccese quando un oggetto apparve sullo schermo.

  • I migliori televisori che puoi acquistare ora

La combinazione di uno scarso controllo della retroilluminazione e una luminosità massima relativamente bassa di 203 nit in modalità Film (con le impostazioni predefinite) rende le prestazioni HDR semplicemente deludenti, con l'effetto attenuato così tanto che il contenuto non è quasi riuscito a registrarsi come HDR. Anche se siamo stati in grado di ottenere una maggiore luminosità dal set in altre modalità, la luminosità massima è ancora arrivata a 531 nits, che non è sostanzialmente diversa da quella offerta dalla maggior parte dei televisori 4K da $ 1.000. Questo è ancora peggio perché, sebbene la Q60 gestirà i contenuti HDR10, non supporterà Dolby Vision di qualità superiore, ma supporterà invece il formato HDR10 + concorrente di Samsung.

La retroilluminazione presenta anche alcuni problemi di incoerenza a causa dell'illuminazione dei bordi utilizzata. Uno di questi problemi è una sottile inconsistenza della luce, ironicamente attorno al bordo esterno del display. Quando sono stati testati con schermi con motivo di prova monocolore, i bordi presentavano ombre sottili (ma evidenti) qua e là sia sul fondo che sui lati.

Tuttavia, anche con questi problemi, il Q60 QLED ha la pretesa di essere uno dei migliori televisori 4K edge-lit che abbiamo visto. Ma con questo dubbio onore arriva la consapevolezza che anche i set 4K molto meno costosi spesso offrono una qualche forma di retroilluminazione diretta e oscuramento locale. Il Vizio M-Series Quantum da 65 pollici (M658-G1), ad esempio, è tre quarti del prezzo del Q60, ma vanta zone di oscuramento discrete che offrono prestazioni HDR migliori rispetto alla TV Samsung. Lo stesso vale per la TV Roku serie TCL 6.

Ma c'era un altro problema abbastanza (anche se lieve) con il set, ovvero gli angoli di visione. Nonostante sia dotata della tecnologia Samsung ad ampio angolo di visione, la Q60 sbiadisce i colori se vista fuori centro. Anche guardando da soli 20 gradi rispetto alla posizione di visione ideale, abbiamo visto che le sfumature rosse assumono una tonalità arancione e altri colori sbiadiscono abbastanza da deludere gli spettatori esigenti.

Recensione QLED Samsung Q60: giochi

Il Samsung Q60 offre un ottimo supporto per le console di gioco. In effetti, è uno dei migliori televisori da gioco 4K che puoi acquistare. I televisori QLED di Samsung rilevano automaticamente quando è collegata una console e regolano la modalità di visualizzazione di conseguenza.

Il Samsung Q60 offre un vantaggio imbattibile per i giocatori: tempi di ritardo fino a 16,3 millisecondi.

Quando è connesso alla nostra Xbox One X, il Q60 supporta quasi tutte le funzionalità e le modalità di visualizzazione offerte dalla console. Il gioco in risoluzione 4K è supportato fino a 60 Hz, così come l'HDR10 per i giochi e l'acquisizione di video. I contenuti in streaming supportano colori a 10 bit e più frame rate (24, 50 e 60 Hz), insieme a HDR10 per i contenuti in streaming.

Ma non sarebbe una TV Samsung senza un'omissione prevedibile: mentre Xbox One X può riprodurre contenuti HDR Dolby Vision, il Samsung Q60 non lo supporta, grazie al formato HDR10 + di Samsung.

A parte questo, la TV offre anche un vantaggio imbattibile per i giocatori: tempi di ritardo fino a 16,3 millisecondi testati con il nostro tester di input lag Leo Bodnar. Ciò rende questo set uno dei televisori più reattivi in ​​circolazione per i giochi, dietro solo all'Hisense H8F (14,1 millisecondi).

Recensione QLED Samsung Q60: audio

Essendo il gradino più basso sulla scala QLED di Samsung, significa che il Q60 è un po 'incoerente in alcuni punti, e questo vale anche per l'audio. Con audio a 2.1 canali e 40 watt di potenza, il set è in grado di gestire un volume elevato, ma potrebbe non offrire il suono ricco che si otterrebbe da un set con altoparlanti aggiuntivi per un suono surround simulato. In effetti, consigliamo di abbinare il Q60 a una delle migliori soundbar per un audio migliore.

Sui brani della colonna sonora di Westworld, come l'interpretazione per pianoforte e orchestra di Ramin Djawadi di "Paint It Black" dei Rolling Stones, il suono generale era OK e il volume era abbastanza alto da essere ascoltato dall'altra parte del l'edificio, ma la qualità era meno pronunciata. Alti e bassi erano sbilanciati, con timpani e corde basse che perdevano gran parte della loro grinta. Il mix generale mancava della ricchezza che dovrebbe accompagnare un'intera orchestra e le distinzioni tra gli strumenti sono diventate un po 'confuse con l'aumento del volume.

Tuttavia, siamo stati lieti di sentire dialoghi chiari in tutti i nostri campioni di film. Anche nel bel mezzo di una resa dei conti futuristica in Blade Runner 2049, la Q60 ha gestito bene l'audio, sia che si trattasse dello schiocco di uno sparo, del boom di un missile che esplode o del dialogo teso mentre una banda di abitanti della discarica circondava l'auto del personaggio principale .

Samsung offre anche la modalità audio intelligente, un processo di ottimizzazione automatizzato che utilizza il microfono nel telecomando del televisore per regolare le impostazioni audio per una qualità ottimale nella posizione del telecomando. Questo è un modo semplice ma efficace per ottimizzare automaticamente la scena sonora per qualsiasi stanza in cui si trova la TV.

Recensione QLED del Samsung Q60: funzioni Smart TV

L'unica area in cui la Q60 ha indiscutibilmente abbinato i suoi fratelli QLED più premium è nelle funzionalità della smart TV. Poiché esegue gli stessi software e app delle sue controparti più costose, la Q60 offre un'esperienza smart TV premium, dalla schermata iniziale pulita alla ricca integrazione con smartphone e dispositivi domestici intelligenti.

Samsung offre ai proprietari di telefoni Samsung una procedura di configurazione rapida e semplice che carica automaticamente le tue app preferite (come Netflix e Hulu) e può persino trasferire le informazioni del tuo account per salvarti il ​​passaggio di inserire tutti quei nomi utente e password con il telecomando .

La Q60 ha anche la dashboard Samsung SmartThings, che funziona con qualsiasi cosa, dal router agli elettrodomestici collegati e agli altoparlanti intelligenti, rendendo la TV un hub centrale per il controllo di tutta la casa.

E, infine, le smart TV di Samsung sono le prime smart TV ad avere accesso all'app Apple TV. Ciò significa che puoi goderti tutti i tuoi film e programmi iTunes, nonché i prossimi programmi Apple TV + originali di Apple, senza un box Apple TV separato. L'app probabilmente troverà la sua strada su altri ecosistemi di smart TV nel prossimo anno o due, ma per il momento è un'esclusiva Samsung.

Samsung equipaggia questo televisore con Bixby, la risposta Samsung ad Alexa di Amazon. Per l'interazione vocale di base, come la ricerca di programmi, il controllo delle condizioni meteorologiche o dei risultati sportivi, funziona abbastanza bene. Altre funzioni, come la ricerca più complessa o la regolazione delle impostazioni, a volte mi hanno lasciato frustrato perché Bixby non capiva bene cosa stavo cercando di dire. Anche questo assistente è stato un po 'lento rispetto ad altri assistenti vocali che ho usato su altre smart TV.

Tuttavia, se preferisci utilizzare l'Assistente Google o Amazon Alexa, puoi accoppiare rapidamente un altoparlante Google Home o Alexa alla TV e accedere al tuo assistente vocale preferito.

Recensione QLED Samsung Q60: telecomando

Il telecomando a bacchetta di Samsung è incluso con la TV e questo è sempre stato uno dei nostri modelli di telecomandi preferiti. Il profilo sottile e curvo è comodo da impugnare e mette tutti i controlli del telecomando a portata di mano. Un anello direzionale intuitivo semplifica la navigazione tra i menu e le impostazioni della Q60 e i pochi pulsanti sulla parte anteriore del controllo sono ben etichettati e facili da usare.

Tuttavia, con i modelli QLED 2019, il telecomando One Remote generalmente minimalista ha tre nuovi pulsanti: pulsanti app dedicati per Netflix, Amazon Prime Video e Hulu. Sebbene forniscano un rapido accesso alle app più diffuse, aggiungono alcuni pulsanti extra a un design che in precedenza sembrava privo di disordine e si sentono come se portassero anche pubblicità intrusiva sull'unico telecomando della smart TV che non ne aveva.

Recensione QLED Samsung Q60: verdetto

Il Samsung Q60 QLED TV è alternativamente un ottimo televisore intelligente con alcuni problemi di prestazioni deludenti o un set di fascia media troppo costoso che costa di più a causa del marchio Samsung QLED. Poiché questo è il modello più conveniente della gamma QLED, è chiaro che Samsung vuole tentare gli acquirenti più attenti al prezzo nella piega QLED, ma potrebbe non valere il costo per i clienti. La Q60 offre alcune funzionalità eccellenti, come l'eccellente piattaforma TV intelligente di Samsung, un ottimo supporto per le cose per la casa intelligente e un assortimento davvero eccezionale di supporto e prestazioni per i giochi.

Ma nelle aree in cui i modelli premium di Samsung brillano così intensamente, come livelli di nero impressionanti e retroilluminazione di precisione, la Q60 si presenta a malapena. Se la qualità delle immagini e la capacità HDR sono le priorità per te, probabilmente sarai servito meglio dai nostri preferiti a un prezzo conveniente. Dai un'occhiata alla recensione di Vizio M-Series Quantum da 65 pollici (M658-G1) o alla recensione di Roku TV serie TCL 6 da 65 pollici.

In entrambi i casi otterrai colori e immagini di qualità simili ma con una luminosità migliore e un supporto HDR più ampio. Nel caso del Vizio M-Series Quantum, otterrai persino i miglioramenti del punto quantico che inseriscono Q in QLED. L'esperienza complessiva di Smart TV offerta da SmartCast di Vizio e dalla piattaforma Roku di TCL potrebbe non essere così ricca, ma entrambi questi set vendono per ben meno di $ 1.000, quindi puoi conservare più soldi pur continuando a ottenere una grande TV 4K con una misura di smart funzionalità.

Videos about this topic

The 1st QLED TV of 2020 | Samsung Q80T 4K HDR TV Unboxing & Initial Setup + Demo [4K HDR]
Samsung Q70/Q70R 2019 QLED TV Review - RTINGS.com
Samsung Q60R 2019 QLED TV Review - RTINGS.com
Samsung - QLED vs OLED
DON\'T BUY The Samsung Q60T - Here\'s Why| Samsung Q60T Final Review
Samsung QLED (Q60T) tips and tricks