Recensione di LG Music Flow

Un pacchetto multi-room ben uniforme e ricco di funzionalità, ma che delude per la qualità del suono così così Testato a £ n / a

Con quale Hi-Fi? 14 gennaio 2015

Il nostro verdetto

Un pacchetto multi-room ben uniforme e ricco di funzionalità, ma che delude per la qualità del suono così così

  • Supporto ad alta risoluzione
  • Ben presentato
  • Funzionalità multi-room
  • Design elegante e pratico
  • L'app è facile da usare

Contro

  • Il suono manca di intuizione e dinamica dei rivali
  • L'equilibrio della soundbar è snello
  • L'app può essere bacata da istruzioni complesse

LG è l'ultimo marchio ad unirsi alla festa multi-room con la sua nuova gamma Music Flow: la famiglia è composta da altoparlanti wireless attivi H3 (£ 150), H5 (£ 230) e H7 (£ 350), un R1 Bridge (£ 50) e una soundbar HS6 (£ 500). Le funzionalità sono in abbondanza: Bluetooth, Wi-Fi integrato, funzionalità DLNA e comunicazione near-field (NFC) su tutta la gamma.

La parte migliore? Tutti gli altoparlanti supportano file WAV e FLAC ad alta risoluzione fino a 24 bit / 192 kHz; al top del Sonos, pur abbinando le capacità del più costoso e pluripremiato sistema Bluesound.

Il prezzo qui è la configurazione multi-room più economica possibile, composta da due altoparlanti H3, ma ovviamente puoi combinare "n" match. Gli altoparlanti sono principalmente per la musica, ma possono essere utilizzati anche in un ambiente home cinema, lavorando con la soundbar HS6 come canali surround posteriori.

(The Bridge non è un acquisto obbligatorio per multi-room, ma se lo rinunci, un altoparlante nel set-up deve avere una connessione cablata al router) LG rivendica la sua tecnologia di rete mesh e Wi-Fi dual band fi (2,4 / 5 GHz) promette una riproduzione stabile e "ininterrotta".

Fin qui tutto bene, allora, ma quanto sono buone le prestazioni?

Prestazioni

In definitiva, non possiamo fare a meno di sentirci un po 'delusi dal suono di Music Flow nel suo insieme. Ogni altoparlante offre un suono abbastanza dettagliato e facilmente ascoltabile, un po 'sicuro e contenuto, privo dell'intuizione, dell'equilibrio e dell'energia dei rispettivi vincitori del premio al loro prezzo.

Troviamo il suono del piccolo H3 chiaro, dettagliato e di dimensioni che ne estendono le proporzioni fisiche. Ma fatica ad eguagliare i dettagli e il peso del Cambridge Audio Go, e la presentazione generale è un po 'denutrita. Sentori di troppa luminosità negli acuti appaiono mentre i piatti in Trippin ’Up di Jamie Cullum riempiono anche il campo sonoro.

Salendo di prezzo e dimensioni, abbiamo l'anello debole della famiglia: il carattere pesante dell'H5 rende la voce dura e leggermente roca attutita e un po 'rimbombante. Ci aspettiamo più espressione, equilibrio e almeno un accenno di attitudine dinamica a questo prezzo, ma l'H5 ci dà ben poco da masticare mentre gli diamo la dinamica e intricata colonna sonora de Il Signore degli Anelli: Le Due Torri.

Il monitor audio Airstream S200 leggermente più economico (£ 200) lo stupisce con la sua presentazione chiara, vivace e notevolmente dettagliata.

Anche i discreti livelli di dettaglio dell'H3 sono nell'H5, mentre l'H7 è senza dubbio il migliore del gruppo. Offre il suono più grande, dinamico ed espressivo del lotto ed è in grado di cogliere meglio la sottigliezza e la variazione delle note del pianoforte in The Flowers di Regina Spektor rispetto ai suoi pari. Ottieni una linea di basso più profonda, ma non particolarmente definita, in un file con risoluzione a 24 bit / 192 kHz di Fleetwood Mac's Dreams e il bilanciamento è migliore dei suoi fratelli più piccoli.

Tuttavia, il nostro DAB + Wireless Geneva Model S preferito monta l'H7 in quasi tutti i modi, cogliendo la natura gentile e tremula della voce di Alison Krauss in That Kind of Love che l'H7 in gran parte manca.

La soundbar HS6 si trova in una posizione simile a quella delle sue controparti hi-fi. Carica The Amazing Spider-Man e un buon livello di dettaglio è presente. Lo sparatutto in rete di Spidey è nitido.

Il campo sonoro potrebbe non essere il più grande che abbiamo sentito a questo prezzo da una soundbar (Yamaha trionfa lì) ma la Stereo Field Extension (SFX) brevettata di LG, progettata per creare uno sweet spot più ampio e amplificare l'effetto del suono surround, sembra efficace: il suono si diffonde facilmente per tutta la larghezza della nostra televisione Samsung da 65 pollici.

Abbassando leggermente i bassi sul subwoofer e assicurandosi che l'EQ sia impostato su "Standard" (ci sono "Cinema", "Flat Boost", "Treble / Bass" e anche il nostro secondo preferito, "Music") il miglior equilibrio dall'HS6, ma troviamo ancora una presentazione decisamente sottopesata. Il Q Acoustics Media 4 costa £ 100 in meno e, sebbene non abbia il numero di funzioni dell'HS6, ha un suono molto più grande, dinamico e solido, per non parlare di maggiori informazioni.

Configurazione

È un peccato per la qualità del suono così così su tutta la linea, perché Music Flow ottiene tutto il resto abbastanza azzeccato. La configurazione è relativamente semplice; siamo operativi in ​​pochi minuti. Non c'è telecomando per gli altoparlanti: l'app Music Flow Player (gratuita, iOS e Android) è l'hub di controllo degli altoparlanti.

Questo ti guida attraverso una configurazione adatta ai principianti, che termina con la scelta di tre generi musicali preferiti e affermando "come ti senti", in modo che l'app possa consigliare le canzoni; un bel tocco personale, davvero. L'interfaccia dell'app è piuttosto semplice. La barra laterale semplifica l'accesso ai file del dispositivo o alla musica memorizzata su una rete domestica, nonché per aggiungere altoparlanti alla configurazione e controllarne la riproduzione (un brano può essere riprodotto su tutti gli altoparlanti o ogni altoparlante può riprodurre un brano diverso ).

È anche un gateway per servizi di streaming come Napster, Spotify, Deezer e TuneIn. L'app tende a essere un po 'buggata con istruzioni più complesse, come cambiare il raggruppamento degli altoparlanti. Ci ha buttato fuori dall'app sul nostro Apple iPad 4 in occasioni in cui stavamo facendo il giocoliere con la riproduzione su tutti gli altoparlanti contemporaneamente. Anche la versione Android si è rivelata altrettanto instabile durante tali operazioni.

Puoi accedere a un elenco di brani che ti sono "piaciuti" o ricevere suggerimenti di brani in base al tuo "umore": un lunedì mattina abbiamo scelto "cupo" e ha creato una playlist di musica adeguatamente malinconica. Un bel trucco è la capacità degli altoparlanti di assumere il controllo della musica riprodotta su uno smartphone o tablet compatibile con NFC semplicemente toccandolo in alto a sinistra dell'altoparlante (o sul lato destro, nel caso dell'H3).

Crea e progetta

Ci piace il design: il trio di altoparlanti è elegante e ben abbinato a fasce argentate lucide e uno chassis rigido che è più robusto di quanto potrebbe sembrare. L'H5 e l'H7 leggermente più grande sono altoparlanti di forma esagonale e dall'aspetto amichevole con superfici lisce e angoli ben rastremati (a parte alcuni bordi irregolari che abbiamo trovato sul nostro campione H5).

LG ha optato per le funzionalità di base; c'è solo un singolo pulsante all-in-one (per l'accensione / spegnimento e la modifica dell'ingresso) al centro di un quadrante del volume che è facile da usare e ha creste ben congegnate per evitare che il dito scivoli via.

Una piccola luce bianca si trova sotto le icone di input per mostrare quale è in uso, sebbene queste possano essere disattivate tramite l'app. Sono inoltre presenti ingressi LAN e 3,5 mm sul retro, nonché pulsanti per collegare gli altoparlanti tra loro.

Il piccolo H3 fa ovviamente parte della stessa famiglia, con il suo telaio argentato dagli angoli sinuosi, sebbene assomigli a un piccolo altoparlante da scaffale con il suo corpo cuboide. Per il resto, le differenze estetiche sono impercettibili: questa volta la manopola del volume è touch control e i pulsanti posteriori sono più piccoli rispetto a H5 e H7.

Forse la cosa più importante è la mancanza dell'H3 di un ingresso da 3,5 mm: la connessione avviene tramite cavo Ethernet o solo wireless. È più pesante di quanto sembri: nonostante le sue dimensioni ridotte, difficilmente è adatto alle borse delle mani (o dell'uomo). Anche la soundbar HS6 sembra tagliata dallo stesso tessuto.

La barra argentata (e sì, lucida) è una replica dell'LG NB4540 (£ 280), ma leggermente più larga a 102 cm, all'incirca la larghezza di una TV da 48 pollici. Questa è una buona cosa, per non dire altro. Nonostante sia il doppio del prezzo dell'NB4540, il design è ancora all'altezza dei suoi rivali: il corpo in metallo simile a uno specchio, fronteggiato da una griglia a fori, è piatto e discreto come vorresti che fosse una soundbar.

Il display con testo luminoso e il telecomando elegante ma funzionale ne facilitano l'utilizzo. Con ingressi ottici da 3,5 mm, USB e HDMI e un'uscita HDMI integrata, l'HS6 offre numerose opzioni per il collegamento al sistema. Il sub wireless partner del bar è meno familiare: alto, stretto ma profondo, è quasi interamente avvolto in stoffa e attraente per gli standard inferiori. Non è qualcosa che vorresti necessariamente nascondere, ma è necessario.

Verdetto

LG è andato alla grande sulle funzionalità con il suo primo modello multi-room, ma il Music Flow torna a casa con solo tre stelle a causa di una performance deludente. La qualità del suono potrebbe essere migliore. Molto meglio. L'H7 mostra una promessa e due (o più) di loro sarebbero la nostra combinazione di scelta con il Music Flow. Ma anche in questo caso, sceglieremmo molto prima qualcosa dalla formazione Sonos o Bluesound per la massima qualità.

Altoparlante LG P7 Silver MUSICflow Bluetooth da 20 W - Argento

Recensione positiva

Recensione critica principale

Al momento si è verificato un problema durante il filtraggio delle recensioni. Riprova più tardi.

Dal Regno Unito

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

L'ho provato durante la notte e sono rimasto immediatamente deluso dalla qualità del suono e dalla durata della batteria. Le voci erano ovattate e spesso indistinte, e alla fine mi sono reso conto che ciò era dovuto a una quasi totale mancanza di suoni sibilanti (es. La "s" e la "c" in "silenzio"). Di notte, quando ho provato i suoni della pioggia per rilassarmi, ho scoperto che ciò che suonava ovviamente come pioggia attraverso il Bose Soundlink Mini II (o anche l'altoparlante integrato del mio smartphone) suonava come un lungo e senza fine alito di vento attraverso il P7: la mancanza di sibilanti gli ha persino rubato di suonare come il rumore bianco che produceva il mio Logitech più economico.

Questo mi è bastato per restituire il dispositivo, ma il fatto che, quando mi sono svegliato 8 ore dopo al suono del dispositivo che mi diceva che la batteria era scarica, in realtà sono rimasto un po 'sbalordito. Erano 8 ore di volume appena sopra lo zero e la batteria doveva già essere caricata. Secondo la guida dell'utente, LG lo aveva testato con 1kHz al 30% di volume e ha raggiunto 8 ore. L'ho usato ben al di sotto di quel volume. Dato che il dispositivo ha impiegato circa 4 ore per caricarsi, non sono rimasto impressionato.

Lo eviterei e consiglierei un Bose SoundLink Mini II, se riesci a trovarne uno la cui batteria vale un maledetto ...

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

Si è verificato un problema durante il caricamento dei commenti. Riprova più tardi.

Recensione rapida dell'altoparlante Bluetooth LG P7 MUSICflow di mark2410

Breve: audio imponente.

Prezzo: £ 66 per l'argento, £ 130 per il legno.

Specifiche: Dimensioni Principale (L x A x P / mm) 184 x 55 x 63, Canale amplificatore 2.0 CH, Potenza totale in uscita 20 W, Anteriore 20 W, Radiatore passivo Doppio, Ingresso e uscita audio Ingresso portatile (Φ3,5 ), Alimentazione micro USB a 5 pin, Modalità audio audio LG Auto Sound Engine Sì, EQ, Standard (predefinito), Voce, EQ utente, SPL anteriore dell'altoparlante 82 dB, Tipo passivo del sistema anteriore, Unità full range anteriore Sì, Impedenza anteriore 4 Ω , Adattatore tipo di alimentazione, Modalità di accensione (stato di carica) 10 W, Modalità di accensione (stato della batteria) 2,5 W, (stato della batteria) Modalità stand-by (funzione Bluetooth disattivata) 0,03 W, Batteria incorporata Tipo di batteria al litio ioni, capacità della batteria 2600 mAh, tempo di ricarica della batteria 3 ore 40 min., durata della batteria 9 ore

Accessori: la versione in legno viene fornita con una custodia in pelle piuttosto carina. Non è il mondo più pratico perché quando lo usavo accendevo accidentalmente l'unità. Tuttavia, è attraente.

Qualità costruttiva: sembra essere molto ben assemblata. È molto pesante per le sue dimensioni e la finitura è impeccabile come meglio sanno le mie dita e i miei occhi.

Estetica: è piuttosto bella. Il legno costa un premio enorme, quindi mi accontenterei del nero o dell'argento, anche se nelle foto sono anche belli. È un oggetto molto piccolo e per lo più senza pretese.

Videos about this topic

LG Music Flow Setup Guide for Sound Bar User
LG Music Flow Speakers P7 & P5 Hands On
LG Music Flow \: P5 Strap Official Video (Full Version)
Altoparlante Bluetooth SILVERCREST LIDL Recensione e Test
UN PICCOLO MOSTRO! Recensione Philips TAS3505 speaker bluetooth ITA
LG Music Flow P5 (\"Art\" edition) - soundcheck