Suunto 3 Fitness: test e revisione

Esta página está disponible en español

Suunto 3 Fitness è lontano dal solito cliente dell'azienda finlandese. Questo orologio non è destinato a chi ama la montagna o l'avventura. O quelli che praticano sport per ore e ore. Invece Suunto ha creato un orologio per gli appassionati di fitness occasionale. E anche se si allenano casualmente, vogliono qualcosa di più di un semplice braccialetto di monitoraggio dell'attività.

In altre parole, è un orologio per persone attive a cui piace allenarsi per mantenersi in forma ma senza alcun tipo di obiettivo competitivo.

Se c'è una cosa che si distingue dal nuovo Suunto 3 Fitness, sono i suoi allenamenti adattivi. Sono molto semplici, ma facili da seguire. È vero che l'algoritmo non dipende da Suunto, ma l'implementazione sull'orologio e il modo in cui interferisce con tutte le sue funzioni lo fa.

Ricorda che se ti piace il test e vuoi compensare il mio lavoro, puoi farlo acquistando tramite i link che ti fornisco. Oltre a beneficiare di un ottimo prezzo, una piccola parte di quell'acquisto andrà a pagare sia il mio lavoro che le spese necessarie.

Vuoi conoscere tutti i dettagli della nuova proposta di Suunto? Cominciamo.

Riepilogo

Operazione complessiva - 8
Possibilità di formazione - 9
Piattaforma e applicazioni - 7.5
Durata della batteria - 8
Finiture e comfort - 9.5
Rapporto prezzo / prestazioni - 7

TOTALE

Suunto entra in un nuovo segmento in cui non ha avuto alcuna rappresentanza fino ad ora. E per farlo, va di pari passo con Firstbeat, fornendo a Suunto 3 Fitness uno dei suoi ultimi algoritmi.

Tutte le funzionalità dell'orologio attorno a questo algoritmo, ma in più i finlandesi sono riusciti a racchiudere quasi tutte le funzionalità dei fratelli Spartan in un orologio molto piccolo.

No, non ha un GPS e questo potrebbe essere il suo più grande svantaggio rispetto agli orologi della stessa fascia di prezzo. Ma forse in questo modello non è del tutto necessario. Almeno non per tutti.

Il buono

  • Formazione adattiva facile da usare
  • Ha quasi tutto ciò che uno Spartan ha in una piccola dimensione
  • Molto leggero
  • Davvero comodo al polso
  • Monitoraggio delle attività molto completo

Il cattivo

  • En ocasiones en la pantalla de frecuencia cardíaca muestra «-» durante el ejercicio (pero extrañamente los datos sí quedan grabados de forma correcta)
  • Nessun GPS, supportato solo GPS assistito da telefono cellulare
  • Registra molti dati sulle attività quotidiane, purtroppo molti di essi non sono sincronizzati da nessuna parte





Nozioni di base su Suunto 3 Fitness

L'esperienza utente che ottieni con Suunto 3 Fitness è praticamente la stessa del fratello maggiore Spartan: i menu, le posizioni delle opzioni, i display dell'orologio: tutto è identico e si trova nello stesso posto.

Si noti, tuttavia, che come Suunto Spartan Trainer, Suunto 3 Fitness non dispone di un touchscreen ed è controllato utilizzando cinque pulsanti nel layout classico di Suunto: tre a destra e due a sinistra.

I materiali utilizzati dal marchio finlandese non deludono. Nonostante non sia un modello top di gamma e abbia un peso molto contenuto (solo 36 grammi) la sensazione di qualità del prodotto è buona, soprattutto per la sua ghiera in acciaio inossidabile - che può essere in vari colori, a seconda della configurazione scelta .

La qualità dello schermo è davvero buona. Risoluzione e contrasto sono a un livello molto buono, ed è persino un po 'più chiaro dello schermo Spartan, come se fosse più vicino al vetro. Con l'illuminazione spenta, è più facile vedere le informazioni sulla schermata 3 Fitness che sullo schermo Spartan, qualcosa che è particolarmente evidente quando si ricevono notifiche sullo schermo dell'orologio.

Dove c'è una differenza evidente è nei profili sportivi. Sì, abbiamo più di 70 profili sportivi che possiamo utilizzare (inclusi corsa, piscina, ciclismo, aerobica, yoga, canottaggio, ecc.), Ma non possiamo modificarli o scegliere le impostazioni della schermata dei dati, quindi dobbiamo visualizzare le informazioni nel modo deciso da Suunto.

Data la tipologia di client target per questo modello, non credo che questo sia un problema, anzi, credo sia una buona cosa e aiuti ad avere un orologio semplice ed estremamente facile da usare. Tuttavia, se scorri verso il basso prima di iniziare un'attività, troverai diverse opzioni che puoi modificare, come l'impostazione degli obiettivi (tempo, distanza o intensità per frequenza cardiaca), l'impostazione degli intervalli; o modificare i dettagli di base come la retroilluminazione o la modalità di risparmio energetico.

È stato selezionato un profilo di partenza "esterno", come il Suunto 3 Fitness non tiene il GPS all'interno della posizione di utilizzo dei dati di posizione del telefono cellulare. De esa forma grabará el track de tu entrenamiento y los datos de ritmo / velocidad y distancias serán más preciosos. Como es lógico si no llevas el teléfono no podrás registrarlo.

Quindi se vai a correre con il tuo cellulare avrai i dati di andatura e distanza grazie al GPS di questo, altrimenti l'orologio utilizzerà l'accelerometro interno per fare la stima. Il margine di errore è più alto, ma se hai fatto una calibrazione (praticamente correndo fuori con il GPS almeno una volta) e non fai grossi cambiamenti di ritmo, i dati sono abbastanza vicini alla realtà.

Sebbene l'orologio abbia un sensore pulsazioni ottico Suunto, ci consente anche di collegare sensori pulsazioni esterni. Questo sensore può essere il sensore di Suunto o di qualsiasi altra marca, a condizione che utilizzi la tecnologia Bluetooth Smart. Questo non è l'unico sensore supportato, ma consente anche la connessione a pedometri e sensori di velocità / cadenza per il ciclismo.

L'intero sistema è molto orientato alla registrazione della frequenza cardiaca, data l'importanza dell'allenamento adattivo nell'orologio che vedremo di seguito, quindi le schermate dei dati sono abbastanza focalizzate su questo con grafici vari di questi dati.

Quando finisci l'attività, puoi anche accedere a quel grafico completo della frequenza cardiaca per l'intero esercizio, così come al resto delle informazioni post-allenamento con gli stessi dati mostrati negli Spartan. Penso che questo schermo sia fantastico non solo per il modo in cui mostra le informazioni, ma anche perché i dati sono ampi ma senza mostrare troppi dettagli (come nell'Amazfit Stratos).

Y por supuesto también a la aplicación del teléfono móvil, llamada simplemente «Suunto».

Suunto 3 Fitness non è compatibile con Movescount, ma se desideri controllare i dati di allenamento dal tuo computer puoi farlo dall'altra piattaforma, che Suunto possiede anche (tramite Amer Sports): Sports-Tracker. Sebbene in questo caso le informazioni siano piuttosto basilari non solo rispetto a Movescount, le abbiamo anche nell'app Suunto.

Almeno da questo sito Web è possibile scaricare il file delle attività nel caso in cui si desideri inviarlo a Strava o ad altre piattaforme, perché al giorno d'oggi non c'è sincronizzazione tra le due piattaforme (Movescount e Sports Tracker).

Formazione adattiva

Suunto 3 Fitness è stato progettato per quello che viene chiamato allenamento adattivo, qualcosa che non si trova in nessun altro orologio Suunto ed è presente solo nel 3 Fitness (almeno per il momento). Non è il primo modello a incorporarlo, l'Amazfit Stratos ha beneficiato di questo algoritmo Firstbeat.

Ma non si tratta solo di integrare l'algoritmo, devi anche adattarlo e renderlo utile. E mentre in Amazfit è semplicemente un'opzione più sepolta tra i menu a cui non danno alcuna importanza, nel caso di Suunto l'intero orologio ruota attorno a questa funzione, dandole il massimo risalto.

E cos'è l'allenamento adattivo? È semplicemente il modo in cui Suunto fornisce piani di allenamento che, invece di essere rigidi e preimpostati indipendentemente dal profilo dell'atleta, in questo caso sono costruiti in riferimento al tuo livello di forma fisica (grazie alla stima VO2Max), agli allenamenti eseguiti e al profilo utente (età , altezza, peso, ecc.).

Con tutti questi dettagli, l'algoritmo creerà un piano di allenamento di sette giorni per mantenerti al tuo livello di forma fisica.

Ovviamente non finisce tutto qui, ma il piano di allenamento è aperto, quindi se un giorno non puoi allenarti, il piano si adatterà; proprio come se l'allenamento della giornata fosse più intenso di quanto l'orologio suggerisca, gli allenamenti successivi si adatteranno di conseguenza.

Giusto per essere chiari, non si tratta di entrare nell'applicazione e chiedere a Suunto di mettere in atto un piano di allenamento di base per la corsa, ad esempio una mezza maratona. Si tratta di mantenere il tuo livello di allenamento in base ai dati che inserisci nell'orologio e alle informazioni che ottiene dal tuo utilizzo.

E come funziona tutto questo? Dal riepilogo della giornata (non appena ti svegli quando ti dice quanto sonno hai) ti dirà qual è il piano per oggi.

Non è l'unico posto. Oltre al calendario stesso, se si tratta di un giorno di allenamento apparirà non appena proverai a scegliere un profilo sportivo in modo da non dimenticare quello che devi fare oggi.

Ti dirà come eseguire la formazione per rispettarlo.

E poi puoi provare a seguire il piano in uno qualsiasi degli sport supportati; che si tratti di correre, ballare o girare. Dipende da te.

Fondamentalmente dovresti mantenere la frequenza cardiaca nell'intervallo indicato nell'immagine. Puoi dire che è qualcosa di semplice, ma è appropriato per la maggior parte delle persone, soprattutto se non hai obiettivi speciali o sei un atleta avanzato.

Il display dell'orologio mostrerà brevemente messaggi che ti dicono di accelerare o rallentare se sei fuori dalla zona programmata.

Nuestro objetivo è cumplir con el tiempo e intensidad marcado. Todo minuto que pases fuera de esa zona no contará para el total marcado. Si tienes que estar entre 145 y 160 pulsaciones, no «acumularás» minutos si estás a 140 ppm ni a 190 ppm.

E se per qualsiasi motivo non raggiungessi l'obiettivo o non lo superassi? Non preoccuparti, perché il piano di allenamento verrà nuovamente adattato. Se sei andato più a lungo, la prossima sessione sarà più fluida e se hai rimorchiato per il giorno successivo si ricorderà che hai bisogno di un po 'di canna in più.

In qualsiasi momento puoi vedere come sta andando la tua settimana e cosa ti aspetta. All'interno delle schermate disponibili puoi accedere a quella che ti mostra il tempo di allenamento, rispetto al nostro obiettivo settimanale.

In breve, ciò che ottieni è un concetto che promette molto. I piani sono molto semplici da seguire, il che penso sia più che appropriato per l'utente a cui è destinato Suunto 3 Fitness. Ed è un buon dettaglio poter vedere qual è l'allenamento per i prossimi giorni direttamente sull'orologio, cosa che come ho detto l'Amazfit non fa.

Monitoraggio dell'attività

Nella parte relativa al monitoraggio dell'attività quotidiana, Suunto 3 Fitness riceve nuovamente tutte le funzioni che si possono trovare nei suoi fratelli di gamma. Per rivedere tutte queste funzioni, se vuoi, diamo un'occhiata a cosa offre nel menu e quali dati registra.

Todo lo que se refiere a la parte de seguimiento de actividad se encuentra en la parte «lower» del menú. Dando un toque al botón inferior derecho lo primero que nos encontramos es la pantalla de medición de pulso instantáneo. En esta pantalla puedes comprobar tu frecuencia cardíaca actual. Adicionalmente, pulsando el botón central, podrás revisar la frecuencia cardíaca de las últimas 12 horas en una gráfica bastante elegante y completa.

Suunto 3 Fitness non dispone di un cardiofrequenzimetro costante come possiamo vedere in altri modelli. Ci vuole un monitor ogni dieci minuti, in modo da non punire eccessivamente l'autonomia. Ma questa non è la parte peggiore, dal momento che avere un grafico perfettamente costruito non sarà un dettaglio che interessa nemmeno la stragrande maggioranza degli utenti.

Dove il problema è che Suunto, al momento, non sincronizza questi dati da nessuna parte. Vale a dire, dopo quelle 12 ore tutti i grafici e le registrazioni scompaiono. Potrebbe non essere importante per te o potrebbe non essere interessante. Ma allora. perché registrarlo?

Di seguito sono riportate due nuove schermate rilasciate con Suunto 3 Fitness (e da qui al resto della gamma Spartan): le schermate dello stress e del recupero, una buona guida su come ti senti fisicamente e su quanta energia devi superare gli allenamenti della giornata.

Il primo ti mostrerà qual è il tuo stato attuale (attivo, inattivo, sotto tensione o ripristino) e dipende dal sensore di impulsi ottico e la misura della variabilità dell'impulso, come è usuale in questo tipo di algoritmi, è gestito da Firstbeat.

Se premi il pulsante centrale, puoi vedere il tuo livello di risorse, ovvero l'energia che hai a disposizione per un allenamento.

Anche in questo caso, questi dati non vengono visualizzati da nessun'altra parte e, una volta scomparsi dal display dell'orologio, scompariranno anche dalla faccia della terra, quindi non è possibile monitorare questa metrica nel tempo.

Esistono, tuttavia, dati sincronizzati, come passi e calorie, che vengono mostrati nella schermata successiva disponibile, dove puoi vedere i passi che hai percorso nel giorno corrente e le calorie consumate durante l'attività (insieme con le calorie totali comprese le calorie basali).

Premendo il pulsante centrale è possibile visualizzare i grafici a barre dei passi e delle calorie degli ultimi sette giorni. E in questo caso, se accedi all'applicazione puoi vedere i dati dei passi e le calorie che vengono sincronizzati e registrati nella piattaforma online di Suunto.

Questi dati vengono sincronizzati, ma sono visibili solo nell'applicazione. Ed ecco che arriva il secondo bivio che Suunto ha, ovvero che si trova nel bel mezzo di una rivoluzione della piattaforma. La nuova applicazione mobile si sincronizza solo con Sports-Tracker, una piattaforma di allenamento che Amer Sports ha acquisito nel 2015. Ma non si sincronizza con Movescount, né c'è la possibilità di impostare la sincronizzazione automatica. Non è chiaro quale sarà il futuro di entrambe le piattaforme; se uno sostituisce l'altro, si fonderanno, raddoppieranno le loro possibilità. È ancora un mistero.

Non solo teniamo traccia dell'attività durante il giorno, ma se tieni l'orologio al polso di notte, registrerà anche il tuo sonno e la qualità del tuo sonno. Ma solo di notte, questo non includerà eventuali sonnellini che fai durante il giorno. Possiamo vedere i grafici degli ultimi 7 giorni e accedere ai dati di uno di questi giorni premendo il pulsante centrale

Entrando in uno di questi giorni sarai in grado di rivedere tutti i dati del sonno di quel giorno: ore di sonno, qualità del sonno, frequenza cardiaca media, inizio e fine, tempo di veglia e tempo di sonno profondo

Di nuovo, anche questi sono dati sincronizzati con la piattaforma, sebbene il livello di dati visualizzati sia inferiore a quello mostrato dall'orologio.

Stranamente, qui è dove troveremo i nostri dati sulla frequenza cardiaca a riposo degli ultimi sette giorni (che, in effetti, non sono neanche sincronizzati).

Si tratta quindi di una misura abbastanza completa e praticamente allo stesso livello di altri dispositivi che forniscono maggiori informazioni. Il suo punto debole è la mancanza di sincronizzazione con una piattaforma e la perdita di tutti questi dati. È qualcosa che Suunto deve mettere in ordine e chiarire cosa vuole fare e quale sarà il futuro delle sue piattaforme

Sensore ottico della frequenza cardiaca

Suunto non ha ancora voluto intraprendere la strada della progettazione del proprio sensore di pulsazioni ottico e sta scegliendo di concedere in licenza la tecnologia di terze parti. Penso che questa sia una buona decisione perché lascia loro il tempo di occuparsi di spegnere altri incendi o di progettare altre cose in cui sono specialisti. In Polar ha senso, dato che sono sempre stati pionieri nella registrazione della frequenza cardiaca; ma Suunto ha sempre avuto altri obiettivi in ​​mente.

Come il resto della gamma, Suunto 3 Fitness è dotato di un sensore ottico di Valencell, uno dei principali sviluppatori di questa tecnologia. È sempre importante disporre di dati sulla frequenza cardiaca corretti, ma in questo caso e a causa dei piani di allenamento lo è ancora di più.

Andiamo con l'analisi del sensore e vediamo come si comporta.

Inizierò con qualcosa di facile, corro a un ritmo costante. È un allenamento di poco più di 30 minuti a media intensità. In questo caso il confronto è con il sensore ottico del Garmin Forerunner 935 e un Suunto Smart Sensor, abbinato a uno Spartan Baro.

Avvio alterato durante i primi minuti, come al solito con tutti i sensori. Penso che in questo caso il premio per quella partenza vada a Garmin, in quanto ha la crescita più progressiva e il miglior abbinamento con la realtà. Nel frattempo il sensore del seno e il sensore Suunto 3 "sono fuori per l'uva".

Il sensore toracico trova la sua strada circa cinque minuti dopo (quando inizio a sudare, il che aiuta con la conduttività), mentre Suunto 3 Fitness ha bisogno di altri tre minuti. Ma da quel momento in poi è tutta una questione di felicità.

Un altro allenamento simile in termini di intensità, ma di durata leggermente maggiore, in questo caso tutti e tre i sensori sono in linea dall'inizio, probabilmente a causa dell'ora del giorno in cui faccio l'allenamento (temperatura più alta, flusso sanguigno più stabilizzato ).

In questo caso gli attori sono gli stessi, ma i sensori cambiano. Il grafico del Suunto Spartan proviene dal suo sensore ottico integrato (Valencell come in Suunto 3 Fitness, ma un po 'più vecchio) mentre il grafico del Garmin proviene da un sensore HRM-Tri. Ci sono alcuni punti in cui i grafici non sono completamente allineati, ma in termini generali tutti e tre gli orologi concordano con il record.

C'è solo una leggera differenza alla fine dell'allenamento in cui entrambi i modelli Suunto hanno un improvviso aumento e diminuzione del polso mentre il sensore toracico rimane stabile.

La teoria direbbe che è il sensore toracico a fornire le informazioni corrette e che gli ottici sbagliano, perché sono sempre tenuti in minor considerazione. Tuttavia, controllando l'attività è possibile vedere come l'aumento della frequenza cardiaca coincide con un cambiamento di elevazione, quindi è dovuto all'aumento di una pendenza. C'è più sforzo, quindi è normale che la frequenza cardiaca aumenti.

Punto positivo per i sensori ottici, perché in questo caso il cardiofrequenzimetro nel petto di Garmin è quello che si è perso.

Inizierò a inserire una piccola variazione nell'intensità. Non è qualcosa di così difficile come l'allenamento a intervalli, ma con uno stop and go.

Come al solito, i sensori ottici sono leggermente ritardati nella registrazione di queste interruzioni, come nel caso dei sensori ottici Suunto 3 Fitness e Garmin FR935.

E quando è il momento di ricominciare a camminare, il cardiofrequenzimetro a torace rileva immediatamente il cambiamento mentre gli ottici hanno bisogno di un paio di secondi per farlo, niente che tu non abbia visto prima.

Da lì in poi, più o meno lo stesso, tre grafici che indicano gli stessi dati e che, al momento del rallentamento, sono i sensori ottici a rilevare il cambiamento un po 'più lentamente.

Infine, andremo a un puro allenamento a intervalli. Questa è già un'altra questione ed è un test che richiede molto di più (dall'orologio e da chi lo indossa). Dopo il periodo di riscaldamento - in cui Suunto 3 Fitness ha un piccolo, ma non troppo grande, scivolamento all'inizio - è ora di lavorare. Cinque blocchi 4 × 200 a tutto gas. Questo è probabilmente il test più difficile che un sensore ottico può subire, perché i cambiamenti sono troppo bruschi e gli intervalli troppo brevi perché l'algoritmo possa capire cosa stiamo facendo.

Separerò gli intervalli per vederlo più chiaramente, ma lo vedrai qui se incontriamo problemi.

Primo blocco: il Polar M430 percepisce più o meno di cosa parla il film e, sebbene in ritardo, ricalca cifre simili a quelle del sensore toracico Garmin. Nel frattempo il Suunto è scomparso e non conosce il film fino all'ultimo intervallo, sebbene sia ancora al di sotto della misurazione.

Nel secondo blocco sembra che Suunto si stia già rendendo conto che questo è un po 'impegnativo, e il secondo e il terzo intervallo sono registrati in modo simile al Polar, ma il primo e l'ultimo degli intervalli di 200 metri vengono completamente persi.

Situazione simile nel terzo, con tre intervalli Suunto regolari e uno cattivo. Ancora nessuno di loro convincente.

E poiché non è ripetitivo, il quarto e il quinto blocco sono una ripetizione di ciò che abbiamo già visto.

Questo non è l'unico allenamento a intervalli che ho fatto con Suunto 3 Fitness e ne ho uno simile in cui indosso un Suunto Spartan Trainer (con lo stesso sensore di Suunto 3 Fitness) invece del Polar M430, e il i risultati sono esattamente gli stessi.

Conclusione? La verità è che mi aspettavo qualcos'altro. In primo luogo a causa del sensore, che ha dimostrato nella Scosche RHYTHM + il suo buon lavoro. Naturalmente questo ha il vantaggio di una posizione migliore per la registrazione della frequenza cardiaca (il polso non è esattamente il posto migliore), ma mi aspettavo anche che funzionasse meglio a causa del basso peso totale dell'orologio.

Mentre manteniamo un'intensità di esercizio costante, la verità è che il comportamento è perfettamente valido, ma non appena introduciamo qualche variazione troviamo immediatamente dei problemi. Ho riscontrato lo stesso problema con lo Spartan Trainer, ma non ricordo che lo Spartan Sport avesse un comportamento così esagerato negli intervalli. Una delle cause potrebbe essere la dimensione più piccola del 3 Fitness e dello Spartan Trainer, e per questo motivo non possono bloccare la luce esterna in modo più efficiente.

Videos about this topic

Samsung C480W Color Laser, Unboxing, First Print & Scan - 731
STAMPANTE LASER ECONOMICA\: \"La migliore del 2020 sotto i 100 euro\"
Scanner CIS o CCD? Cosa Cambia? Scopriamo Come Funzionano!
🖨 Top 5 ► STAMPANTI LASER Multifunzione | 2020 📄
Remove and Install toner cartridge Samsung C480 /C480FW
Samsung C480FW Color Laser, Unboxing & first print - 347