Revisione Marshall Monitor II ANC: le cuffie classiche ottengono l'eliminazione del rumore

Cuffie wireless comode, resistenti e con una lunga durata della batteria e un suono caratteristico

Design e suono robusti, queste cuffie dall'aspetto classico sono comode, durano a lungo e sono semplicemente fantastiche. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Design e suono robusti, queste cuffie dall'aspetto classico sono comode, durano a lungo e sono semplicemente fantastiche. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Ultima modifica mar 3 marzo 2020 07.07 GMT

La seconda versione di Marshall delle sue migliori cuffie wireless Monitor aggiunge la cancellazione attiva del rumore e fino a 45 ore di durata della batteria, pur mantenendo il loro aspetto classico.

Le cuffie del marchio Marshall combinano un suono potente e distintivo con un look classico che ricorda gli amplificatori per chitarra dell'azienda. Il monitor II ANC da £ 280 non fa eccezione.

Le cuffie avvolgono completamente l'orecchio con coppe di medie dimensioni, comodi cuscinetti e una presa salda ma uniformemente distribuita sulla testa. L'archetto è foderato di schiuma rivestita in similpelle e fa un buon lavoro di stare fermo senza troppa pressione sul cranio.

Il piccolo joystick di controllo di Marshall è semplicemente un piacere da usare, rendendo la modifica del volume, il cambio di brano o la pausa della musica un affare indolore. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Nonostante siano le cuffie più grandi di Marshall, le Monitor II sono relativamente piccole e discrete con un profilo relativamente basso in testa che è molto gradito. I padiglioni auricolari sono tenuti da robuste braccia in metallo con una gamma completa di articolazioni che scivolano dentro e fuori dall'archetto, scattando in posizione per una vestibilità comoda.

Si piegano in molti modi diversi, rendendole alcune delle cuffie di dimensioni standard più compatte e facili da trasportare per i viaggi.

Il miglior joystick di controllo di Marshall è tornato. Premerlo per mettere in pausa / riprodurre, su e giù per il volume o sinistra e destra per saltare la traccia. Perché gli altri non copiano questo brillante metodo di controllo sulle cuffie non ne ho idea.

Due pulsanti sui cardini posteriori dei padiglioni auricolari si occupano delle modalità di eliminazione del rumore e della commutazione dell'equalizzatore tra tre preimpostazioni selezionabili dall'utente. Premi il pulsante di eliminazione del rumore per passare dalla modalità di eliminazione attiva del rumore (ANC) alla modalità di suono ambientale o tienilo premuto per disattivarla.

Specifiche

Peso: 320 g

Driver: 40 mm

Connettività: Bluetooth 5.0, ricarica USB-C, presa per cuffie da 3,5 mm

Codec Bluetooth: solo SBC

Durata della batteria: 30 ore con ANC, 45 ore senza

Connettività

La porta USB-C si occupa della ricarica delle cuffie, mentre la presa per cuffie standard da 3,5 mm ti dà la possibilità di utilizzare il cavo incluso sia alimentato che quando la batteria si scarica. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Le cuffie hanno una presa tradizionale da 3,5 mm e vengono fornite con un cavo staccabile che può essere utilizzato con o senza alimentazione.

La connessione Bluetooth a un iPhone 11 Pro, Samsung Galaxy S20 Ultra e OnePlus 7 Pro 5G era forte e senza interruzioni. Ma Marshall ha fatto un passo indietro, supportando solo il codec audio SBC Bluetooth più basilare.

Tutti i dispositivi Apple, Android e Windows supportano il codec AAC migliorato, mentre quest'ultima coppia supporta anche aptX: un codec più avanzato Marshall utilizzato nelle cuffie precedenti. Migliore è il codec audio Bluetooth, maggiore è la qualità dell'audio. Per fortuna, non ho riscontrato problemi di sincronizzazione labiale con nessuna delle comuni app di riproduzione video su Android, iOS e persino YouTube nel browser Microsoft Edge su Windows 10.

La qualità della chiamata era buona. La voce del destinatario è arrivata chiara e forte nelle cuffie, mentre la mia voce era udibile con una buona quantità di tono laterale. L'altro capo della chiamata ha detto che la mia voce era forte, chiara e nitida, anche se un leggero rumore di fondo si sentiva a intermittenza.

Cancellazione attiva del rumore

Premi il pulsante ANC sul cardine per attivare o disattivare l'eliminazione del rumore o attivare il passthrough del suono ambientale. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

ANC utilizza le onde sonore inverse per eliminare il rumore indesiderato prima che colpisca il timpano ed è diventato il minimo indispensabile per le cuffie wireless di fascia alta.

Per impostazione predefinita, ANC è al massimo sulle cuffie, ma puoi abbassarlo nell'app Marshall se desideri una maggiore consapevolezza dell'ambiente circostante. Funziona bene per annullare il rombo di un motore e abbastanza bene sul rumore della strada, ma non è molto bravo a gestire il parlato, il che significa che non sono i migliori per concentrarsi semplicemente in un ufficio o bloccare i pendolari rumorosi.

Anche le cuffie fanno fatica a gestire il rumore del vento, rendendo difficile l'ascolto della musica in un ambiente rafficato. Disattivare l'eliminazione del rumore era l'opzione migliore.

Nel complesso, Bose, B&W e Sony non hanno nulla da temere qui, quindi se la cancellazione del rumore super efficace è il tuo driver principale, è meglio cercare altrove.

Suono

Le cuffie utilizzano per impostazione predefinita la firma del suono di Marshall, ma se desideri modificare il profilo audio c'è un equalizzatore completo. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Le cuffie Marshall hanno un suono particolare che le persone adorano. Spesso sono più adatti al rock, con un suono crudo, sgangherato, eccitante e pieno di energia. Anche le cuffie Monitor II hanno quel suono, ma sono anche più brave a gestire altri generi di musica, suonando quasi altrettanto bene con l'elettronica di guida o il lounge di sottofondo, mentre danno una buona musica orchestrale.

L'equalizzatore "Marshall sound" è attivo per impostazione predefinita, che produce il loro suono migliore con un tono generale caldo, bassi abbastanza controllati e medi puri, mentre gli alti sono un po 'smorzati in alcuni punti. Il panorama sonoro è sorprendentemente ampio, offrendo una buona esperienza di ascolto coinvolgente per pezzi di grandi dimensioni, mentre c'è una buona quantità di separazione tra strumenti e toni che mantiene le cose chiare quando le tracce diventano un po 'intense.

Non rivaleggiano del tutto con i migliori, come il PX7 di B&W, ma se ti piace il suono caldo e incentrato sul rock di Marshall, adorerai il Monitor II.

Durata della batteria

Le cuffie si piegano completamente piatte o con le coppe insieme creando un pacchetto compatto. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

La durata della batteria è così lunga che potresti dimenticarti di doverla ricaricare. Le cuffie Monitor II sono progettate per durare fino a 30 ore con la cancellazione del rumore attiva e 45 ore senza, il che è sembrato un po 'conservativo nei miei test.

È abbastanza facile da coprire qualsiasi volo o la maggior parte degli spostamenti settimanali senza dover ricaricare. Occorrono due ore per caricarsi completamente tramite USB-C, ma una ricarica di 15 minuti aggiungerà circa cinque ore di riproduzione se ti dimentichi di caricarli.

Non puoi utilizzare la porta USB-C per l'audio, ma puoi caricarli e ascoltarli allo stesso tempo.

Vale la pena notare che la batteria è valutata per 500 cicli di carica, che secondo Marshall sono circa otto anni di utilizzo medio, dopodiché la batteria sarà limitata a meno dell'80%. La batteria non è sostituibile ma le cuffie sono ampiamente riparabili, con padiglioni auricolari, cavi e filtri di ricambio che possono essere acquistati da Marshall.

Le cuffie non sono realizzate con materiale riciclato, ma sono realizzate con materiali di provenienza responsabile.

Il caratteristico vinile nero e il logo bianco di Marshall sono diversi ma non ostentati. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Prezzo

Il Marshall Monitor II costa £ 279,99.

Per fare un confronto, la voce Major III costa £ 149,99, la MID ANC £ 239,99, la Bose QC 35 II £ 249,95, le cuffie Bose Noise Cancelling 700 £ 349,95, le Bowers & Wilkins PX7 £ 349,99, la Sony WH-1000XM3 £ 329 e Beats Studio 3 Wireless £ 299,95.

Verdetto

Le Marshall Monitor II ANC sono un set di cuffie a dondolo che hanno un aspetto perfetto.

Nonostante siano cuffie di dimensioni standard, sono piuttosto sottili, con uno stile classico che le contraddistingue. Sono robusti, si piegano per essere molto più compatti dei rivali e sono molto più comodi di molti: se vuoi scatenarti per ore e ore, hanno la vestibilità per assicurarti di poter durare fino a quando i loro 30-45- ora la batteria lo farà.

Hanno un suono leggermente più raffinato rispetto alle precedenti cuffie Marshall, il che le rende adatte a una gamma più ampia di generi, ma il suono caldo è ancora il migliore con una chitarra trashing che racchiude un sacco di punch ed energia pura.

Non sono perfetti, però. La cancellazione attiva del rumore funziona per i droni generali ma ha problemi con le voci. Supportano solo lo standard audio SBC Bluetooth standard, non codec di qualità superiore praticamente ogni dispositivo è in grado di utilizzare come AAC o aptX, che è un passo indietro per il marchio.

Certamente non sono economici e puoi ottenere un'esperienza Marshall simile dall'eccellente serie di cuffie Major III del marchio a circa la metà del prezzo, ma le Monitor II ANC sono un ascolto caldo e invitante che è difficile da smettere.

/ p>

Pro: ha un bell'aspetto, ripiegabile in modo molto compatto, comodo per sessioni di ascolto molto lunghe, lunga durata della batteria, controlli brillanti, ottimo suono, discreta cancellazione del rumore, presa per cuffie, connessione Bluetooth stabile

Contro: solo SBC, costoso, la cancellazione del rumore lotta con vento e voci

I padiglioni auricolari sono ben imbottiti e sostituibili. Fotografia: Samuel Gibbs / The Guardian

Recensione delle cuffie Marshall

Iconico design Marshall

La musica rock, indie e blues sembra chiara e ricca

Durata della batteria di 30 ore

Quanto costa?

Cosa sono?

Marshall è un marchio audio britannico noto per i suoi iconici amplificatori, quindi è logico che abbia basato il design dei padiglioni Marshall Major III sul prodotto che lo ha reso un nome familiare. Le cuffie leggere sono leggermente più sottili delle precedenti cuffie Major II e sono disponibili in due varianti: Bluetooth e cablate, con quest'ultima opzione notevolmente più economica.

Come suggerisce il nome, le cuffie sono Bluetooth e pieghevoli, il che le rende perfette per i pendolari. E, come ti aspetteresti da un marchio come Marshall, la qualità del suono è eccezionale e avrai più di 30 ore di musica con una singola carica.

Come sono?

Le Major III sono ideali per chi desidera un set di cuffie che le distingua dalla massa, annunciando l'eredità rock da cui è nato il marchio Marshall. Sono disponibili tre opzioni di colore (bianco, nero e rosso). Abbiamo testato un paio nero, ma se dipendeva dalle nostre preferenze personali, il set marrone sembra davvero un asso. Si ripiegano su se stessi, rendendoli molto facili da trasportare o fare i pendolari, tuttavia non vengono forniti con alcun tipo di custodia.

Le cuffie sono molto leggere, ma resistenti. L'archetto è sottile e non penetra nella nostra testa anche dopo periodi prolungati, mentre i robusti cursori di regolazione offrono una discreta quantità di personalizzazione delle dimensioni. Anche se, come con quasi tutti i set di cuffie on-ear che abbiamo testato, le Major III hanno la tendenza a sentirci come se ci stessero pizzicando le orecchie dopo un po '.

Come il predecessore del Marshall Major III, il Major II leggermente più grosso, queste cuffie hanno un aspetto in pelle. Ma gli amanti degli animali non hanno bisogno di boicottare l'III in quanto sono realizzati in materiale vinilico. C'è solo un controllo sulle cuffie; un pulsante joystick multidirezionale sul padiglione sinistro su cui è possibile fare clic per accendere il Major III, riprodurre / mettere in pausa la musica e rispondere / rifiutare le chiamate.

Spingilo avanti e indietro per regolare il volume o saltare i brani e riprodurre la musica in ordine casuale premendo il pulsante lateralmente.

Tutto sommato, il singolo pulsante di controllo semplifica le cuffie, ma ci vuole un po 'di tempo per abituarsi. Dopo tre giorni, stavamo ancora cambiando la canzone per sbaglio durante il tentativo di regolare il volume. Per quanto riguarda il filo staccabile, sembra abbastanza resistente con una sezione a spirale e un controllo in linea a un pulsante.

Una micro USB in dotazione carica le Major III quando si esauriscono, ma le prese da 3,5 mm su entrambe le estremità del cavo consentono di collegare le cuffie per utilizzarle anche quando sono scariche. Durante l'ascolto tramite Bluetooth, è possibile collegare un altro set di cuffie al Major III tramite la presa da 3,5 mm, in modo che tu e un amico possiate ascoltare la vostra musica su due paia di cuffie separate.

La qualità del suono è piuttosto buona e offre un'esperienza di ascolto calda e ben bilanciata, ma l'III è l'opzione entry-level di Marshall (a circa £ 125 su Amazon) e, come tale, non offre il suono più ampio scala che otterresti con cuffie di fascia alta. Gli audiofili troveranno quasi sicuramente carenti le cuffie, ma per l'ascoltatore medio - le Major III offrono un suono molto chiaro e incisivo.

Il Sunday Kind of Love di Etta James è meravigliosamente nitido, con il piano silenzioso in sottofondo e gli alti dei violini che arrivano bene. Dove i Major III brillano davvero sono la musica rock e indie, questo è ciò che ha dato il via al marchio in primo luogo, dopo tutto. I driver dinamici da 40 mm riproducono bene i medi e gli alti di chitarre, cappelli alti, voci e strumenti a fiato, il che significa che il blues e il rock suonano lussureggianti ed espressivi. Ma le III non sono cuffie pesanti, né sostengono di esserlo.

Se la tua musica preferita è più house, R&B o hip-hop, questi non ti offriranno i bassi ricchi che desideri. È meglio acquistare un diverso set di cuffie se è così, come il Marshall Mid Bluetooth, che a nostro avviso sembra anche un po 'più elegante.

Per un ambiente d'ufficio, il Major III non è particolarmente bravo a soffocare rumori come conversazioni e squilli di telefoni, il che non sorprende considerando che a questo prezzo non si ottiene la cancellazione attiva del rumore (ANC). L'isolamento del rumore esterno è decente, con rumori come la radio in sottofondo, il ronzio dell'aria condizionata e la digitazione sono per lo più bloccati - ma anche questo isolamento è buono perché il Major III preme abbastanza saldamente contro le nostre orecchie.

Possiamo indossarli per alcune ore senza troppi problemi, principalmente grazie al materiale in vinile più liscio e al tessuto morbido all'interno dei padiglioni. Ma non sono particolarmente comodi per lunghi periodi di tempo, come ad esempio un volo a lungo raggio. Tuttavia, la perdita di rumore è molto ridotta, il che significa che i nostri colleghi non dovevano ascoltare le nostre playlist quando il volume era alto.

Si caricano nella metà del tempo rispetto al Major II, si caricano completamente in circa tre ore e durano più di 30 ore (a volume medio). La portata del Bluetooth è di 10 m, più che sufficiente per andare a fare una tazza di tè con le cuffie in ufficio.

Devo acquistarli?

Le Marshall Major III Bluetooth sono un fantastico paio di cuffie on-ear wireless con un design iconico e una firma sonora probabilmente ancora più iconica. Sono di fascia media rispetto ad altre cuffie Bluetooth e wireless e una volta aggiunta la lunga durata della batteria, hai un set di cuffie entry-level molto ben posizionato.

Videos about this topic

Marshall Major III Bluetooth Headphones (Brown) Unboxing and Review (w/Pros and Cons)
Marshall - Major III Bluetooth Headphones - Full Overview English
Marshall Major III _(Z Reviews)_ ◼️😌◼️
Marshall Major DIY
Marshall Major 3 Bluetooth vs Mid BT vs Monitor BT - Unboxing and Review
Marshall Major III Unboxing | An Honest Review of the the Major III Wired Headphones