Recensione Samsung TU8000 (TV 4K Crystal UHD 2020)

Samsung TU8000

Progettazione

Qualità video

Porte e connettività

Sistema operativo, app e funzionalità

Prezzo / qualità

  • Immagini 4K nitide
  • Buon design e qualità
  • Input lag estremamente basso
  • Tizen
  • Prestazioni HDR molto deludenti
  • Nessuna gamma di colori ampia
  • Angoli di visualizzazione molto limitati
  • Nessun HDMI 2.1

Luoghi più economici da acquistare:

Dopo essersi concentrati principalmente sul test di tutti i nuovi QLED 4K nelle ultime settimane, era giunto il momento di cambiare marcia e approfondire le categorie di livello inferiore e vedere cosa ha rilasciato Samsung nel 2020 nella loro serie più economica chiamata serie Crystal. Ora una cosa che vediamo nella serie Crystal è che come con la serie QLED dove Samsung ha rilasciato il miglior modello Q95T solo in Europa, hanno fatto la stessa cosa con il TU8500 rilasciato solo nei mercati europei. Quindi nella nostra recensione del Samsung TU8000 oggi esamineremo la migliore TV 4K Crystal che viene rilasciata negli Stati Uniti e in tutti gli altri mercati in tutto il mondo.

Il TU8000 è il miglior modello Samsung non QLED che puoi ottenere negli Stati Uniti e viene fornito con importanti riduzioni delle specifiche per soddisfare un prezzo più basso e più conveniente. In quanto tale invece di Quantum Dot qui otteniamo quello che Samsung chiama un display Crystal che è in grado di visualizzare colori molto vividi, viene fornito con Crystal Processor 4K, lascia cadere il nuovo sistema di illuminazione Dual LED e invece sceglie un sistema di illuminazione Edge LED più tradizionale e arriva con una semplice configurazione audio a 2 canali.

Troviamo anche il supporto HDR10 + poiché Samsung lo ha incluso in tutti i suoi televisori e riceviamo anche il trattamento completo Tizen con tutte le sue funzioni e caratteristiche intelligenti. Una cosa che manca è HDMI 2.1 poiché nessuno dei televisori Crystal ne ha e invece accontentarsi del vecchio HDMI 2.0.

Ovviamente per una TV 4K di livello inferiore queste riduzioni sembrano naturali e sono in linea con il progresso delle prestazioni nei modelli che Samsung ha rilasciato quest'anno. Alla fine la prestazione che otteniamo è ciò che conta e questo è ciò che vedremo oggi. Il TU8000 riesce ad offrire prestazioni di tutto rispetto o le riduzioni sono eccessive per creare qualche tipo di esperienza HDR significativa? Scopriamolo ...

Progettazione

Come sempre inizieremo la nostra revisione con il design della TV, che è più o meno il solito che ci si dovrebbe aspettare da un modello di livello inferiore così com'è. Il TU8000 sembra terribilmente simile al Q60T con colori dei bordi solo leggermente diversi. Come sempre tutti i connettori sono posizionati sul retro dell'unità e se c'è una cosa che non ci è piaciuta sono i connettori che guardano all'indietro perché se decidi di montarli a parete questi diventeranno piuttosto inutili.

Questo modello presenta anche lo stesso design sconfinato che abbiamo visto nella Q60T, il che significa che ha bordi molto sottili che rendono l'immagine complessivamente migliore. L'utilizzo di un sistema Edge LED significa che il TU8000 è relativamente sottile e misura solo 2,28 "(5,8 cm), rendendolo un bell'aspetto quando viene posizionato sul muro. I TV LED Edge potrebbero non essere buoni come quelli FALD, ma quando si tratta di spessore di solito tendono ad avere il sopravvento.

Il lato posteriore è completamente ricoperto da una copertura in plastica e presenta una bella finitura a trama. Guardando l'intero layout sembra che il TU8000 sia esattamente lo stesso del Q60T, indicando che Samsung ha utilizzato gli stessi materiali per entrambi i modelli. Sul lato sinistro troviamo due gruppi di connettori in inserti speciali con un gruppo che guarda lateralmente mentre l'altro guarda all'indietro. Sul lato destro è presente il connettore di alimentazione mentre verso il basso sono presenti delle scanalature dritte per una migliore gestione dei cavi. Infine troverai dei fori speciali per il montaggio a parete VESA.

Per lo stand, il TU8000 utilizza il solito design da banco con due supporti collegati al pannello principale su ciascun lato. Questo tipo di stand ha il vantaggio di offrire una migliore stabilità rispetto al tipo centrale di stand ma dall'altro lato hanno bisogno di più spazio e di un mobile più grande in confronto per adattarsi. Sul retro di ogni supporto ci sono clip speciali che puoi usare per raggruppare tutti i cavi insieme in modo da nasconderli un po 'alla vista. Nel complesso non è lo stand di migliore qualità che abbiamo visto, ma porta a termine il lavoro ed è in linea con la categoria di questa TV.

Ora, quando si tratta del telecomando incluso, quello della TV che abbiamo testato era il solito telecomando One fornito con la maggior parte dei televisori Samsung ed è il design del dorso ad arco nero canna di fucile standard. Poiché è lo stesso telecomando utilizzato in tutti i QLED, il telecomando ha solo una differenza rispetto al telecomando One dell'anno scorso con il pulsante dedicato Hulu che è stato cambiato e ora ha invece Samsung TV plus.

Tutto il resto è esattamente lo stesso con il telecomando dotato di un microfono integrato che può essere utilizzato per emettere i comandi vocali, supporta la funzionalità HDMI-CEC, il che significa che puoi usarlo per controllare altri dispositivi che supportano anche questa funzione e quindi usa meno telecomandi in totale e può anche essere usato come telecomando universale nel caso in cui gli altri tuoi dispositivi siano più vecchi e non abbiano HDMI-CEC. La disposizione dei pulsanti è esattamente la stessa, quindi se hai utilizzato un telecomando simile negli ultimi anni, allora sai cosa aspettarti.

Abbiamo sempre approvato la versione di Samsung di un telecomando semplice e con One Remote non devi combattere con innumerevoli pulsanti e invece utilizzare l'interfaccia utente sullo schermo per la maggior parte delle funzioni che preferiamo di gran lunga. Il telecomando One in combinazione con la piattaforma Tizen può creare una potente esperienza TV intelligente.

Il TU8000 è un modello economico e non dovrebbe essere giudicato molto duramente quando si tratta della sua qualità di design. Tuttavia, questo modello ha un aspetto generale piuttosto buono con bei bordi sottili, materiali di buona qualità e One Remote, che è un enorme vantaggio nei nostri libri. Potrebbe essere un'unità a basso budget, ma sicuramente ti dà molto per il suo prezzo.

Qualità video

Tecnologia del processore utilizzata

Forse uno dei cambiamenti più evidenziati che troviamo nella serie Crystal è l'uso di un processore diverso rispetto ai QLED 4K. Invece Samsung ha utilizzato quello che chiamano un processore Crystal 4K e mentre i dettagli specifici su ciò che è diverso su questo chip non sono disponibili, ciò che è abbastanza ovvio è che il Crystal Processor 4K manca delle funzionalità AI sia nei reparti immagine che audio che nel Quantum Processor 4K aveva.

Anche se questo silicone è ancora estremamente in grado di scalare qualsiasi tipo di ingresso sorgente nella risoluzione 4K, non utilizza gli stessi algoritmi di intelligenza artificiale che il fratello più capace sta usando per farlo. Ad essere onesti, dopo aver provato vari tipi di contenuti sia a bassa risoluzione come un DVD o meglio contenuti Full HD non abbiamo notato grossi problemi dal processo di upscaling come artefatti e simili e tutto è mostrato il più buono possibile data la qualità del contenuto ovviamente.

Ma non è solo nell'upscaling che il processore a cristalli perde alcune delle caratteristiche più "esotiche" poiché questo silicone perde completamente alcune delle caratteristiche di immagine adattive che avevano i QLED. L'unica funzionalità che otteniamo è nel reparto audio con Adaptive Audio disponibile, ma parleremo di più dell'audio nella sezione appropriata.

Tecnologia di illuminazione utilizzata

Finora abbiamo distinto tutti i televisori LCD LED in due categorie. Quelli che utilizzano il miglior sistema di illuminazione Full Array with Local Dimming (FALD) e quelli forniti con il sistema Edge LED meno efficiente che Samsung ha leggermente cercato di migliorare quest'anno creando quello che hanno chiamato Dual LED che è un sistema Edge LED ma con due varianti di colore per una migliore qualità dell'immagine.

Ora, mentre il solo TU8500 europeo sembra utilizzare il sistema Dual LED leggermente migliorato, il TU8000 insieme a tutti i televisori Crystal di livello inferiore purtroppo non lo fa e viene fornito con un buon sistema Edge LED vecchio stile. Ora, per coloro che non sanno cosa sia un sistema Edge LED, la TV utilizza i LED solitamente nella parte superiore e inferiore del pannello per illuminare i pixel sullo schermo.

Questo ha alcuni ovvi svantaggi e uno di questi è che quando si ha uno scenario molto scuro e un piccolo oggetto luminoso in corrispondenza della parte anteriore dello schermo compaiono strisce luminose che possono ridurre l'immersione complessiva dell'immagine. Un altro problema è che il controllo della luce e la precisione sono notevolmente inferiori e possono avere un effetto negativo sulla qualità dell'immagine finale.

L'ovvio vantaggio di questo sistema è che può essere utilizzato in modelli più economici mentre lo spessore complessivo dei TV LED Edge è solitamente inferiore a quelli che utilizzano un sistema FALD e quindi li rende ideali per il montaggio a parete.

Luminosità / Contrasto

Vediamo ora come può funzionare il TU8000 nei test di luminosità. Come di solito facciamo in questo test, abbiamo utilizzato la modalità Film e impostato la luminosità al massimo. Con queste impostazioni abbiamo misurato 275 nits di luminosità nel nostro test SDR con finestra bianca del 10%, che è nella media nella migliore delle ipotesi, ma a causa dei bassi requisiti di luminosità in tutti i contenuti SDR ciò non ha un grande impatto sulla qualità complessiva dell'immagine.

Al contrario, nel nostro test di luminosità HDR su una finestra bianca del 10%, abbiamo misurato 269 nit, che è al di sotto della media e la TV non riesce davvero a visualizzare le luci come dovrebbero essere. L'intera immagine non è buona come potrebbe essere con i colori che perdono molto in termini di vividezza e precisione, mentre nel complesso l'immagine sembra piatta e poco interessante. Se vuoi una TV in grado di mostrarti cos'è l'HDR, il TU8000 non riesce davvero a farlo e dovresti cercare almeno uno dei QLED più economici come il Q60T.

Quando si tratta delle capacità di contrasto di questo televisore, le cose sembrano piuttosto buone. Di solito i pannelli VA tendono ad avere buoni rapporti di contrasto e il TU8000 non è diverso e può visualizzare neri piuttosto profondi che sono alla pari di quelli che abbiamo visto nella Q60T.

Nel complesso, siamo un po 'delusi dalle prestazioni di luminosità di questa TV. Semplicemente non ha l'output necessario per mostrare l'HDR come dovrebbe essere e il risultato finale lascia molto a desiderare. Per i contenuti SDR le cose vanno un po 'meglio a causa dei requisiti inferiori, ma ad essere onesti non si acquista una TV 4K HDR solo per guardare i contenuti SDR. E con questo in mente il TU8000 dovrebbe essere considerato solo come una soluzione semicotta.

Angoli di visualizzazione

Il TU8000 è dotato di un pannello VA che è pessimo quando si tratta di angoli di visualizzazione. Anche le serie 4K QLED utilizzavano pannelli VA, ma Samsung aveva incluso due varianti della stessa tecnologia chiamate Ultra Viewing Angle e Wide Viewing Angle per migliorare un po 'questa debolezza di questi televisori.

Sfortunatamente nel caso del TU8000 nessuna di queste tecnologie è presente e come tale questo televisore ha un campo molto ristretto dove può mantenere l'integrità dell'immagine a livelli accettabili. Diremmo che 25 gradi con un massimo assoluto di 30 gradi è il massimo che questa TV può offrire. Qualcosa di più e i colori dell'immagine, i livelli di nero e la luminosità diminuiscono rapidamente.

Se hai un punto debole da dove guarderai, questo non è un problema, ma se prevedi di usarlo in una vita con più posizioni di seduta, forse dovresti prima vederlo di persona se la perdita di immagine è accettabile ad angoli specifici.

Supporto HDR

Se c'è un'area in cui il TU8000 è simile a tutti gli altri televisori nel 2020 è sul supporto HDR che offre. Ciò significa che questo modello può accettare il consueto protocollo HDR10 richiesto per la riproduzione 4K UHD, l'HLG che viene utilizzato nel materiale di trasmissione e il più nuovo e sofisticato HDR10 + che viene fornito con metadati dinamici e può offrire un'immagine migliore rispetto al più semplice HDR10.

Come abbiamo detto in tutte le nostre recensioni precedenti, con Dolby Vision che ha una posizione così forte sul mercato in questo momento e l'HDR10 + è ancora relativamente nuovo, resta da vedere come andrà a finire questa guerra HDR. In questo momento sembra che Dolby Vision abbia il sopravvento, ma con Samsung che è il produttore di TV numero uno da molti anni ormai, esiste un numero estremamente elevato di TV che supportano HDR10 + e non Dolby Vision.

Speriamo che i consumatori scuotano questa guerra finisca prima o poi.

Copertura del colore

Con il TU8000 perdere la tecnologia Quantum Dot e invece accontentarsi di specifiche inferiori Crystal Display significava che la copertura del colore avrebbe avuto un grande successo. Nelle nostre misurazioni abbiamo ottenuto una copertura del 79% nello spazio colore DCI-P3 mentre nel più ampio REC.2020 abbiamo ottenuto solo il 57% di copertura, il minimo che abbiamo visto da una TV Samsung nel 2020.

I numeri che abbiamo ottenuto indicano che il TU8000 si è comportato di gran lunga peggiore rispetto alla RU8000 dello scorso anno ed è più in linea con l'RU7100, confermando ancora una volta la riduzione delle specifiche nei modelli con nomi simili che abbiamo ottenuto quest'anno. Con una copertura del colore così bassa e nessun supporto per un'ampia gamma di colori, il TU8000 perde molto in termini di rappresentazione e precisione dei colori.

A questo proposito non puoi chiamare il TU8000 un vero TV 4K UHD con HDR poiché il formato UHD richiede chiaramente un'ampia gamma di colori e questa è una delle aree grigie che i produttori utilizzano per le loro campagne di marketing, rendendo confusi così tanti consumatori. / p>

Prestazioni in movimento

Il prossimo in linea sono i nostri test sulle prestazioni di movimento. Il TU8000 utilizza un pannello da 60 Hz insieme a una frequenza di attenuazione della retroilluminazione di 600 Hz che lo rende simile a quello che abbiamo visto nel Q60T in termini di numeri grezzi. Questa alta frequenza di attenuazione assicura che sarà completamente invisibile a occhio nudo, ma tieni presente che diverse modalità di immagine abbasseranno notevolmente questa frequenza a 120 Hz, il che può essere notato da alcuni.

Il TU8000 dispone anche di interpolazione del movimento con risultati più o meno buoni. Puoi abilitarlo modificando l'impostazione Nitidezza immagine nel menu e regolare il cursore a scorrimento in base alle tue preferenze. L'unica differenza qui rispetto ai modelli TV di livello superiore è che non c'è alcun cursore di sfocatura qui, otteniamo solo quello tremolante insieme all'opzione di riduzione del rumore. Come nella maggior parte dei casi, un valore piccolo nel dispositivo di scorrimento delle vibrazioni può davvero aiutare con il movimento complessivo dell'immagine, mentre un valore alto può davvero distorcere notevolmente l'immagine.

Anche il Black Frame Insertion (BFI) è nuovamente disponibile e puoi abilitarlo attivando l'opzione LED Clear Motion. BFI è una tecnica di interpolazione del movimento in cui una cornice nera viene inserita tra due immagini singole e questo trucco crea un movimento molto fluido. E sebbene questa sia una funzionalità molto efficace, presenta un paio di svantaggi. La prima luminosità subisce un colpo a causa dell'inclusione della cornice nera e con l'uscita di luminosità meno che stellare di questa TV le cose peggiorano mentre lo sfarfallio può diventare ancora più evidente a causa del calo della frequenza a 60 Hz.

Il TU8000 purtroppo non supporta alcun tipo di frequenza di aggiornamento variabile (VRR) come FreeSync o HDMI Forum VRR. Inoltre, non esiste il supporto per G-Sync, quindi se stai cercando uno di questi, dovrai invece controllare uno dei QLED.

Input lag

Una caratteristica che tutti i televisori Samsung sembrano avere nel 2020 è il ritardo di input estremamente basso che abbiamo misurato finora in tutti loro ed eravamo curiosi se il TU8000 si sarebbe comportato allo stesso modo. Con la modalità di gioco abilitata siamo stati in grado di ottenere 9,6 ms incredibilmente veloci che sono eccezionali e davvero buoni come si arriva così lontano da Samsung. Come sempre questo numero è una media delle risoluzioni 1080p e 4K, quindi aspettati di ottenere prestazioni molto vicine indipendentemente dalla risoluzione a cui giocherai.

Abbiamo provato a ottenere una misurazione senza la modalità di gioco abilitata e questo ci ha dato un ritardo di ingresso di 87,5 ms che è estremamente alto rispetto a quello che abbiamo ottenuto con la modalità di gioco, quindi tienilo a mente quando cerchi di ottenere il meglio da questa TV. Non dovremmo inoltre dimenticare di menzionare che esiste il supporto per la modalità Auto Low Latency Mode (ALLM) che può essere utilizzata sia con PS4 che con Xbox e l'utente può trarne grandi vantaggi.

Come sempre in questo test, abbiamo collegato la nostra console PS4 e abbiamo utilizzato una copia di F1 2019 per fare qualche giro e vedere come tutto questo si traduce in una situazione del mondo reale. Ad essere onesti non abbiamo niente di negativo da dire in questo test con il TU8000. I nostri comandi si registravano alla massima velocità, gli input erano precisi e non abbiamo notato alcun ritardo o ritardo durante il nostro tempo di gioco, rendendo questo televisore una scelta eccellente per qualsiasi giocatore, anche se sei un hardcore.

Impressioni sulla qualità dell'immagine

Chiudendo questa parte della nostra recensione quello che possiamo dire è che il TU8000 sebbene sia pubblicizzato come TV 4K HDR non dovrebbe essere considerato come uno vero. Ovviamente questo modello è rivolto ai consumatori più attenti al budget e le sue riduzioni nelle specifiche seguono di conseguenza, ma questo non significa che debba essere pubblicizzato come una TV HDR che può davvero rendere giustizia al nuovo formato.

Come ci aspettavamo, il TU8000 è inferiore al RU8000 dello scorso anno ed è molto più vicino a quello che abbiamo ottenuto con il RU7100. Dotato di un sistema Edge LED più semplice insieme al processore Crystal 4K meno capace, TU8000 non riesce a fornire la precisione del colore e l'uscita di luminosità necessarie per rendere giustizia a qualsiasi contenuto HDR 4K.

Alla TV manca anche qualsiasi tipo di angolo di visione che migliori la tecnologia e ciò che otteniamo è il tipico che vedresti in un pannello VA che non è molto buono in generale. Le capacità di upscaling sembravano piuttosto stellari, le prestazioni di movimento erano più o meno solide, il contrasto era buono mentre dove la TV eccelleva davvero era nel test di input lag, dove ci dava un numero incredibilmente basso per un modello di livello così basso.

Qualità audio

Nel reparto audio le cose sono abbastanza standard per una TV di questa categoria. Dotato di una normale configurazione audio a 2.0 canali con i due driver down-firing che forniscono un totale di 20 watt di potenza, il TU8000 può offrire un'esperienza soddisfacente per la visione causale poiché il suono è abbastanza chiaro e distinto ma allo stesso tempo non è riuscito a fornire alcun tipo di immersione che potrebbe migliorare la tua esperienza visiva.

Prima di tutto, come abbiamo detto, il suono sembrava molto chiaro anche a livelli di volume più alti, questo è stato un bene a essere onesti. Ma quando si guarda un film non si ha la sensazione che gli effetti sonori provengano da nessun'altra parte oltre al fronte. La sorgente era costantemente fissata al punto morto, quindi i film con molti effetti surround sembravano piatti e poco stimolanti.

Anche alla TV manca la potenza necessaria sulla fascia bassa per far sì che i bassi abbiano un qualsiasi tipo di significato. Non sentirai alcun tremito o l'esperienza di pompaggio del torace che un subwoofer può darti e quindi i mix di suoni che si basano molto sulle basse frequenze si sentono noiosi e noiosi. Niente di tutto ciò è una sorpresa, a dire il vero, perché c'è così tanto che puoi fare con una semplice configurazione a 2 canali e con driver così piccoli.

Il TU8000 supporta Dolby Audio e può persino passare attraverso Dolby Atmos attraverso la sua porta HDMI eARC, ma sfortunatamente non c'è DTS qui. La TV dispone anche di audio adattivo in quanto può effettuare automaticamente le regolazioni per la migliore esperienza audio possibile in base al contenuto visualizzato in ogni momento specifico.

Alla fine, se vuoi avere un'esperienza audio più coinvolgente con questo televisore, ti consigliamo vivamente di procurarti almeno una soundbar se non un sistema audio dedicato. Esistono soundbar economici che possono elevare notevolmente le prestazioni audio di questo televisore e se hai intenzione di guardare molti film con questo, questo è l'unico modo per ottenere un risultato acustico complessivo migliore. Puoi controllare la nostra sezione dedicata alle recensioni della soundbar per questo.

Porte e connettività

Con il TU8000 vediamo il primo effettivo cambiamento nel layout delle porte rispetto a tutti i QLED che avevamo testato in precedenza. In questo modello abbiamo effettivamente un misto di porte rivolte lateralmente e posteriori, quest'ultima è molto più difficile da usare nel caso in cui si preveda di montare la TV a parete.

Per prima cosa diamo un'occhiata a quelle laterali e dall'alto verso il basso otteniamo due porte USB per il collegamento di dispositivi di archiviazione esterni, due porte HDMI con una delle quali che supporta anche eARC e la solita porta antenna / cavo. Nel secondo riquadro comprendente le porte rivolte all'indietro troviamo un terzo ingresso HDMI, sotto di esso un'uscita audio ottica digitale, a destra un ingresso video composito insieme a un ingresso stereo analogico e infine sotto di questi una porta Ethernet per la connessione cablata a Internet .

Ancora una volta le porte USB sono la vecchia v2.0 e non è disponibile alcuna USB 3.0. Inoltre, con il TU8000 che perde il supporto per HDMI 2.1 significa che dobbiamo accontentarci invece del vecchio HDMI 2.0. Almeno otteniamo il supporto eARC per inviare audio di alta qualità basato su oggetti come Dolby Atmos a un altro dispositivo tramite la porta HDMI 2 e la funzionalità HDMI-CEC. Ma con questo modello otteniamo solo un totale di tre input rispetto ai quattro che abbiamo trovato nella maggior parte dei QLED.

Infine, non è cambiato nulla per quanto riguarda le funzionalità wireless con la TV dotata di Wi-Fi integrato (802.11ac) e Bluetooth v4.2 che può essere utilizzato per lo streaming wireless.

Sistema operativo, app e funzionalità

Il TU8000 utilizza l'ultima edizione della piattaforma smart TV di Samsung chiamata Tizen. Nell'edizione 2020 troviamo alcune aggiunte oltre a qualche piccola modifica rispetto agli anni precedenti di cui parleremo a breve. Ora, sebbene tutti i QLED includessero tutte le funzionalità Tizen, il TU8000 sembra offrire una versione leggermente più ridotta in quanto mancano un paio di funzionalità, ma nel complesso non è stato cambiato molto rispetto ai modelli di livello superiore.

Prima di tutto parliamo dell'interfaccia utente. Nel 2020 Tizen ha avuto un leggero cambiamento visivo in quanto riguarda un'interfaccia utente scura rispetto alla versione bianca chiara degli anni precedenti. Si tratta di un cambiamento completamente estetico e non influisce affatto sulla funzionalità complessiva. Siamo sicuri che a molti piacerà il nuovo look mentre altri preferiranno il vecchio stile di colore.

Il layout generale rimane praticamente lo stesso in quanto la barra di avvio è posizionata nella parte inferiore dello schermo e include tutti i menu, le impostazioni e le icone delle app mentre con ogni selezione potrebbe apparire una seconda riga sopra quella con varie altre selezioni tra cui contenuti e suggerimenti aggiuntivi. Con così tanti contenuti disponibili, qualsiasi piattaforma avrebbe bisogno di molte opzioni di personalizzazione disponibili per darti la possibilità di riposizionare tutto a tuo piacimento e Tizen ne offre in abbondanza. Se utilizzi molte app, puoi riorganizzarle come preferisci.

Quando parliamo di Tizen, una cosa che non è cambiata nel corso degli anni è l'enorme supporto per gli sviluppatori. Il televisore viene fornito con alcune app preinstallate a seconda del mercato in cui lo si acquista, ma c'è un numero enorme di app disponibili per il download dal negozio online. Nomi come Netflix, Apple TV, Disney Plus, Youtube, Amazon, Hulu, Rakuten, Vudu, Google Play Movies, Demand 5 e BBC iPlayer sono tutti presenti ma alcuni dipendono dalla regione, quindi assicurati che quello che desideri sia supportato in la tua zona. Inoltre, molte app supportano sia 4K che HDR come Netflix e Amazon.

La navigazione tra i vari servizi è stata piuttosto rapida con un leggero ritardo durante il tentativo di aprirne e chiuderne molti in successione. Non male per una TV di livello inferiore con funzionalità più limitate. Se stai cercando una TV in streaming economica, il TU8000 può adattarsi perfettamente al conto.

Ma la personalizzazione non è l'unica soluzione che può aiutarti con l'enorme numero di app disponibili. Samsung ha incluso una funzionalità molto utile chiamata "Guida universale" che analizza i tuoi schemi di visualizzazione e crea una pagina speciale "Per te" in cui ti mostrerà vari contenuti che potresti essere interessato a guardare. Questo può essere davvero utile quando, ad esempio, hai una serie specifica che guardi tutto il tempo e vuoi vedere i prossimi episodi.

Ma il TU8000 non è solo per lo streaming. Dopotutto non sarebbe una smart TV se non avesse alcune funzionalità intelligenti. In quanto tale, esiste il supporto dell'app SmartThings e con esso puoi utilizzare la TV come hub intelligente per controllare tutti i tuoi dispositivi domestici intelligenti come termostati, serrature elettroniche, tende intelligenti, robot aspirapolvere e altri che supportano anche la piattaforma SmartThings.

E con la funzionalità intelligente arriva anche il controllo vocale. La TV supporta le piattaforme di controllo vocale più conosciute con il Bixby di Samsung, che sembra ricevere una spinta di marketing da Samsung quest'anno, nonché da Amazon Alexa e Google Assistant. E la cosa bella è che tutti e tre sono integrati nel televisore, il che significa che non avrai bisogno di un dispositivo intelligente esterno per usarlo. Tutti funzioneranno con il microfono integrato della TV su One Remote.

Infine c'è la modalità Ambient di Samsung, ma invece della versione plus che abbiamo visto nei QLED, il TU8000 viene fornito con la versione più semplice che stavamo ottenendo negli anni precedenti. Con questa funzione è possibile utilizzare varie immagini da visualizzare sullo schermo quando il televisore non è in uso per nasconderlo alla vista e migliorare l'aspetto della stanza. Potrebbe sembrare una bella funzionalità, ma tieni presente che la TV sta ancora utilizzando l'alimentazione e non è l'ideale che funzioni sempre.

Ciò che è completamente assente dal TU8000 è la funzione Multi-View che abbiamo visto nei QLED. Ma poiché questo non è stato un grosso problema per cominciare, non riteniamo davvero che ti mancherà molto. Dopo tutto, la TV supporta ancora il mirroring da cellulare a TV e questa è la funzione più importante che utilizzerai di sicuro.

Videos about this topic

Samsung TU7000 Series 4k TV - 1 Month Later
2020 Samsung TU7000 7 Series 4K Smart TV Review
2020 Samsung TU7000 Series Crystal UHD 4K TV Review (43 Inch Version)
LE 5 MIGLIORI TV 4K DEL 2020
Top 8 Mistakes\: 4K TV Buying Guide (End the Confusion!)
Samsung TU7000 TV Review (2020) - Samsung\'s NEW entry-level 4k TV