Recensione Samsung HW-Q900T

Verdetto

La soundbar di secondo livello di Samsung nella sua gamma 2020 offre prestazioni eccellenti. Per coloro che non sono interessati o che non hanno lo spazio per gli altoparlanti posteriori, l'HW-Q900T è un buon compromesso e le sue prestazioni versatili significano che funziona bene con una vasta gamma di contenuti.

  • Dolby Atmos / DTS: X
  • Sembra fantastico
  • Presentazione grande e ampia
  • Più ingressi HDMI
  • Consegna pesante in primo piano
  • Curioso posizionamento del display

Specifiche chiave

  • Prezzo di revisione: £ 999
  • Dolby Atmos / DTS: X
  • 406 W di potenza
  • Subwoofer da 8 pollici
  • Q-Symphony
  • 7.1.2 configurazione
  • Finitura nera
  • Alexa integrato, integrazione con Spotify Connect

La Samsung HW-Q900T è la soundbar step down dell'azienda coreana rispetto alla HW-Q950T, che mantiene lo stesso design ma lascia cadere gli altoparlanti posteriori.

Come il Q950T, il Q900T supporta Dolby Atmos e DTS: X suono immersivo, ma lasciando cadere gli altoparlanti posteriori, si accontenta di una configurazione 7.1.2 leggermente più tranquilla.

Per queste specifiche, il Q900T è sicuramente meno incisivo sul portafoglio, anche se senza gli altoparlanti posteriori il Q900T perde parte dell'immersività del Q950T. Tuttavia, è ancora una barra dal suono fantastico.

Correlati: la migliore soundbar

Design Samsung HW-Q900T: design e costruzione premium, ma il posizionamento del display è strano

A tutti gli effetti, la barra principale e il subwoofer dell'HW-Q900T sono gli stessi dell'HW-Q950T. Le sue dimensioni sono identiche (69,5 x 1232 x 138 mm, HWD), pesa lo stesso (7,1 kg e 9,8 kg rispettivamente per barra e sottomarino) ed è avvolto nello stesso adorabile tessuto Kvadrat.

In quanto tale, occupa ancora una notevole quantità di spazio e richiede 7 cm di spazio per sedersi sotto un televisore. È supportato il fissaggio a parete, con le staffe necessarie incluse nella confezione. Per funzionare al meglio, dovrai liberare spazio verso i bordi per assicurarti che gli altoparlanti ad ampio raggio non siano ostruiti. Il fatto che non sia dotato di altoparlanti posteriori rende l'HW-Q900T più adatto alle stanze più piccole.

Tuttavia, essendo simile al Q950T significa che le strane decisioni di design prese da Samsung con la sua barra premium vengono mantenute. Il Q900T ha due display, nessuno dei quali è in definitiva conveniente. Il display frontale mostra potenza e volume, mentre il display più convenzionale in alto rivela input e audio. Per assicurarti che l'HW-Q900T stia pompando la giusta traccia audio o per regolare i livelli degli altoparlanti, dovrai lasciare la comodità del tuo divano. È una decisione curiosa.

Sull'unità troverai un pulsante multifunzione (ingresso / accensione / Alexa), controlli del volume e un pulsante di accensione / spegnimento del microfono per la privacy. Puoi eseguire la maggior parte di queste funzioni (e altre) tramite il telecomando, che è una delle più belle da usare. Un pulsante delle impostazioni si immerge nel menu per modificare i livelli degli altoparlanti, oltre a giocherellare con i bassi e gli acuti per adattarsi meglio ai confini della stanza. Anche se, ancora una volta, per vedere quei livelli dovrai allontanarti dal tuo posto e (probabilmente) guardare in cagnesco il display mentre vengono apportate le modifiche.

Caratteristiche Samsung HW-Q900T: il supporto per Q-Symphony aggiunge una dimensione diversa alla visione della TV

Il Samsung HW-Q900T può essere configurato nell'app SmartThings. In esso troverai l'accesso alle impostazioni EQ e ai livelli del woofer, sebbene questi non siano così completi come quello che puoi fare con il telecomando. Se hai altri dispositivi ed elettrodomestici intelligenti in casa, SmartThings può integrarli (Philips Hue, Ring e così via) per il funzionamento all'interno dell'app. Tuttavia, la barra non supporta alcuna tecnologia di equalizzazione della stanza alla maniera di Sonos Trueplay.

L'amplificazione totale è di 406 W, più della successiva soundbar Samsung nell'HW-Q800T (330 W). La barra principale in qualche modo si inserisce in un numero ridicolo di altoparlanti che include due driver full-range up-firing, altoparlanti side-firing full-range, un tweeter ad ampia gamma e un centro dedicato. Per quanto riguarda Samsung, più altoparlanti ci sono, meglio è.

I formati audio coprono Dolby Atmos e DTS: X (tramite Dolby TrueHD e DTS Master Audio), oltre al supporto legacy per Dolby Digital e DTS. C'è anche il supporto per AAC, MP3, OGG, WAV, FLAC, ALAC e AIFF per la riproduzione di musica.

Le connessioni consentono di collegare più sorgenti con due ingressi HDMI (più del solo ingresso dell'HW-Q800T). L'uscita HDMI supporta eARC (per Atmos e simili), mentre la soundbar può passare attraverso segnali 4K HDR10 +. Un unico ingresso ottico è tutto ciò che c'è in termini di connessioni fisiche, saltando la porta USB richiesta per gli aggiornamenti del servizio. Li troverai nell'area incassata nella parte inferiore del diffusore.

Ho avuto problemi di handshake HDMI, con la soundbar che tornava a una connessione Wi-Fi e ci sono stati momenti in cui si è verificato un leggero ritardo nell'audio di conseguenza. Se riscontri problemi di stretta di mano, prova a collegare e scollegare le sorgenti dagli ingressi HDMI della soundbar per risolvere il problema.

Altre funzionalità includono Wi-Fi, Bluetooth (codec SBC), Alexa integrato e integrazione con Spotify Connect. Se hai uno smartphone Samsung Galaxy, basta toccarlo sulla barra principale e l'audio può essere inviato direttamente alla soundbar, annullando la necessità di accoppiamento manuale.

Le modalità audio includono Standard, Surround, Game Pro e Adaptive Sound. Il surround fornisce un campo sonoro più ampio rispetto allo standard, mentre Adaptive Sound analizza l'audio in tempo reale e ottimizza a seconda del contenuto. La novità del 2020 è Q-Symphony, ma per campionarla avrai bisogno di una serie Q compatibile e di una TV QLED che supporti OTS (Object Tracking Sound). Sincronizza l'audio sia dalla TV che dalla soundbar per un suono più grande in grado di tracciare gli oggetti mentre si muovono sullo schermo con maggiore precisione.

Prestazioni Samsung HW-Q900T: manca la presenza di altoparlanti posteriori, ma suona comunque alla grande

La perdita dei canali di altezza posteriori ostacola le prestazioni complessive dell'HW-Q900T in modi ovvi, ma è comunque un'esperienza dal suono favoloso.

Le dimensioni e il peso del suono rimangono impressionanti. L'apertura di Blade Runner (Atmos) è una vetrina per la fragorosa integrazione dei bassi, con la barra principale che spara suoni nella stanza con impatto. Gli spinner volano verso di te, con l'unica differenza che non "passano" come farebbero con gli altoparlanti posteriori. Tuttavia, quello che ottieni è abbastanza impressionante.

Gli effetti di altezza sono gestiti con sfumature, come mostrato con American Gangster (DTS: X); espandendo sia la larghezza che l'altezza delle scene. Quando Frank Lucas di Denzel Washington arriva a Bangkok, c'è una sensazione tangibile del trambusto di un mercato di strada affollato che indugia nello spazio di fronte allo spettatore.

La sensazione di un treno che passa durante un appostamento nello stesso film si aggiunge all'abilità della soundbar nel creare un palcoscenico efficace, mentre puoi sentire il "grido di guerra" di Anakin dall'alto mentre cerca (e fallisce) di ottenere il più alto terra su Obi-Wan in Revenge of The Sith (Atmos).

Il canale dedicato facilita la trasmissione cristallina dei dialoghi, con le voci elevate per adattarsi alla loro posizione sullo schermo. La chiarezza complessiva è eccellente, con la colonna sonora, i dialoghi e gli effetti di American Gangster chiaramente separati per un mix stratificato, mentre a livello di tono l'altoparlante è straordinariamente naturale nella sua consegna.

Q-Symphony, se hai l'attrezzatura richiesta, funziona in modo efficace. Guardando Parasite (5.1) su Prime Video, i dialoghi fuori dallo schermo vengono introdotti di lato per creare scene che "sembrano" più grandi, mentre i veicoli possono essere rintracciati fuori dallo schermo e seguiti mentre si spostano attraverso una scena. Dagli il contenuto giusto e Q-Symphony è davvero molto efficace.

Ci sono molti dettagli per la HW-Q900T di cui nutrirsi in The Americans (5.1, Prime Video). Sebbene questa soundbar possa evocare molta potenza, ci sono anche sfumature sul tavolo, con scene silenziose gestite in un modo che rende le scene tese ancora di più.

Anche musicalmente colpisce. Another Day of Sun (Atmos) di La La Land suona in modo eccellente, con molta chiarezza data alle voci. Il Samsung offre un suono grande, energico e divertente che ravviva la scena e risulta anche distintamente musicale nella sua presentazione. Proprio come il bar premium della gamma 2020, il Samsung HW-Q900T è un piacere per il pubblico vincente.

Dovresti acquistare il Samsung HW-Q950T?

Come l'HW-Q950T, l'HW-Q900T è un esecutore meravigliosamente articolato con una gamma di contenuti. Perde il senso di immersività che offre l'opzione premium nella gamma di soundbar della serie Q 2020 di Samsung, ma la sua consegna pesante nella parte anteriore probabilmente funzionerà meglio in stanze più piccole dove è più difficile spremere gli altoparlanti posteriori.

Per un prezzo simile, l'HT-ST5000 di Sony rimane un'opzione. Produce le sue prestazioni a 7.1.2 canali attraverso l'ausilio di altoparlanti e elaborazione up-firing, supporta DTS: X e Atmos e trasporta anche più ingressi HDMI. Considerando che è sul mercato dal 2017, sospettiamo che potrebbe esserci un successore in arrivo prima o poi.

C'è anche l'HW-Q800T di Samsung. Le caratteristiche sono simili, sebbene ci sia un ingresso HDMI in meno e meno canali (3.1.2). L'avvertenza è che costa £ 400 in meno.

Recensione Samsung Q950TS: un capolavoro in 8K e la nuova migliore TV del pianeta

Il Samsung Q950TS mostra perché una TV 8K può essere migliore del 4K anche in un mondo senza contenuti 8K

Il Samsung Q950TS può essere dannatamente costoso, ma puoi capire il motivo in ogni fotogramma. Porta le riprese 4K a un nuovo livello e offre prestazioni HDR semplicemente incredibili.

Immagini guardabili all'infinito

Upscaling superlativo di materiale 4K

HDR e contrasto incredibili

Notevole impresa di design

Sembra incredibilmente duro e sottile

Benvenuti alla recensione del Samsung Q950TS di T3: il nostro sguardo approfondito sull'ultimo TV di punta di Samsung, che è un fiore all'occhiello per ciò che la sua tecnologia dello schermo QLED 8K può ottenere e un vincitore del prestigioso premio Best TV ai nostri T3 Awards 2020. Abbiamo testato il Samsung QE75Q950TS, che è il modello da 75 pollici, anche se puoi acquistarlo anche nelle versioni da 65 e 85 pollici nel Regno Unito.

Il Q950TS è l'ultimo tentativo di Samsung di venderti qualcosa che non sapevi di volere. L'8K sta ancora lottando per trovare il suo posto nel mondo: l'idea di 33 milioni di pixel di dettaglio (rispetto agli improvvisamente minuscoli 8 milioni di pixel di 4K) sembra certamente allettante, ma non c'è una pila di contenuti 8K disponibile da guardare, ed è improbabile che si riversi rapidamente.

• I migliori televisori 8K e la tecnologia spiegata • I migliori televisori di tutti i tipi

Ma Samsung vede un mondo che non dipende così tanto dal fatto che i contenuti siano il formato esatto giusto per il tuo schermo. Sebbene stia effettivamente lavorando per rendere 8K la risoluzione predefinita per emittenti e servizi di streaming il prima possibile, mira anche a rendere i suoi televisori 8K i migliori televisori 4K che puoi acquistare.

La sua tecnologia di upscaling basata sull'intelligenza artificiale ha lo scopo di rendere Netflix, Amazon Prime Video Disney + e qualsiasi altra cosa che guardi un aspetto notevolmente migliore, più dettagliato e più realistico, di quanto anche i migliori televisori 4K possano gestire.

Può essere vero?

Recensione Samsung Q950TS: prezzo e caratteristiche

Il Q950TS è la gamma QLED 8K di punta di Samsung per il 2020. Nel Regno Unito, è disponibile con schermi da 65 pollici e 85 pollici, nonché nella variante da 75 pollici da £ 7.999 che stiamo testando qui. La versione da 65 pollici costa solo £ 5.999, mentre l'enorme schermo da 85 pollici è tuo per un vertiginoso £ 11.999.

Negli Stati Uniti, sarà disponibile solo la versione da 85 pollici di questo modello specifico, per $ 12.999. Tuttavia, gli Stati Uniti avranno una versione diversa di questo televisore in altre dimensioni, chiamata Q900TS: vedremo come differiscono in un attimo, ma la qualità dell'immagine e la tecnologia all'interno sono esattamente le stesse, che è la parte importante . Il Q900TS è disponibile in 65 pollici per $ 5.499, 75 pollici per $ 7.499 o 85 pollici per $ 9.999.

Per quanto riguarda le funzionalità, il 75Q950TS è completo come ci si aspetterebbe che sia una TV di punta di un marchio globale.

Ovviamente c'è quell'enorme risoluzione: l'informazione è potere, dopotutto, e più pixel contiene la tua TV, maggiore è il suo potenziale in termini di dettagli, accuratezza, precisione e tutte le altre discipline critiche per la creazione di immagini.

Poi c'è la connettività. Il Samsung ha il Wi-Fi dual-band a bordo, ovviamente, e per quanto riguarda le connessioni fisiche stai guardando quattro ingressi HDMI (uno dei quali è compatibile con HDMI 2.1), tre prese USB, RF e antenna TV satellitare post, un ingresso ethernet e un'uscita ottica digitale. Ciò che è particolarmente piacevole e conveniente in loro, tuttavia, è il fatto che Samsung li ha tolti dalla TV.

Tutta la connettività e l'hardware correlato, inclusa l'alimentazione, sono contenuti in una scatola abbastanza grande chiamata One Connect, che si unisce allo schermo stesso utilizzando un unico cavo ombelicale sottile. Quindi il 75Q950TS è meno problematico da montare a parete e sembra meno disordinato una volta che è lassù, rispetto a qualsiasi altro televisore di grandi dimensioni che ti interessa menzionare.

È qui che arriviamo alla versione variante: il Q900TS, che sarà disponibile in alcuni territori, inclusi Regno Unito e Stati Uniti. È esattamente lo stesso per la qualità dell'immagine e l'elaborazione, ma non include la scatola esterna One Connect, invece tutte le porte sono sulla TV, come con la maggior parte degli altri set. Questo rende la TV un po 'più spessa, ma sarà anche più economica, come hai visto dalle versioni statunitensi sopra: abbiamo visto i rivenditori elencare £ 6.999 per la versione da 75 pollici e £ 4.999 per la versione da 65 pollici.

Ogni barra standard HDR Dolby Vision è soddisfatta qui e la capacità del Samsung di controllare ciascuna delle sue 480 zone di retroilluminazione full-array fino a un livello individuale significa che il Q950TS ha le migliori possibilità di offrire toni neri profondi e brillanti e bianchi luminosi e puliti anche se condividono la stessa scena.

Per quanto riguarda il suono, Samsung ha adottato misure abbastanza decisive per affrontare le critiche sulla qualità audio dei suoi televisori 8K 2019. Qui è distribuito qualcosa chiamato "Object Motion Tracking +": è fondamentalmente un array di otto driver per altoparlanti disposti, grosso modo, in una configurazione 4.2.2. Sono due driver di fascia media e due driver a bassa frequenza distribuiti nella parte inferiore dello schermo, un paio di driver di fascia media in alto e un driver ad alta frequenza su entrambi i lati dello schermo a metà circa.

Con questa disposizione, Samsung intende offrire una presentazione sonora più ampia di quella normalmente associata ai televisori a schermo piatto e allo stesso tempo offrire un certo grado di tracciamento audio del movimento sullo schermo.

(Ovviamente, chiunque abbia £ 8.000 per una TV che brucia un buco in tasca dovrebbe davvero fare un budget per un sistema audio per rendere giustizia a queste immagini, ma Samsung dovrebbe comunque essere lodato per i suoi sforzi.)

Recensione Samsung Q950TS: prestazioni delle immagini

Come già accennato, il contenuto 8K nativo è evidente solo per la sua assenza. Quindi il fatto che i pochi minuti di roba 8K montata su USB con cui è arrivato questo televisore di recensione siano sbalorditivi nei suoi livelli di dettaglio, forza dei contrasti e movimento controllato senza sforzo, francamente, non è né qui né là.

Ciò che il 75Q950TS deve fare è eseguire l'upscaling di contenuti 4K e Full HD al tipo di standard che farà sembrare ragionevole un prezzo di £ 7.999.

Fortunatamente, il Samsung si dimostra un upscaler straordinariamente capace. Non importa se fornisci materiale 4K da Netflix, da Amazon Prime Video o tramite un lettore Blu-ray Ultra HD, massimizza assolutamente il potenziale del contenuto.

Gran parte di questa straordinaria dimostrazione di forza è dovuta al lavoro svolto da Samsung con l'intelligenza artificiale e l'apprendimento automatico. L'elaborazione del Q950TS è stata addestrata su un colossale database di immagini, rispetto al quale è in grado di fare riferimenti incrociati alle immagini che le viene chiesto di visualizzare - questo rende il suo upscaling più accurato e convincente e inoltre costruisce costantemente la conoscenza pertinente della TV. Solo a livello tecnologico, è davvero impressionante.

Questo perfezionamento sempre maggiore dell'upscaling dello schermo è completato senza fine dalla qualità della retroilluminazione. Poiché si tratta di uno schermo full-array, con illuminazione dietro i pixel su tutto lo schermo anziché solo sui bordi (poiché alcuni schermi meno capaci e meno costosi vengono distribuiti), il Samsung è in grado di mostrare una vera destrezza quando arriva alla luce e all'ombra delle immagini che produce.

Ci sono 480 zone discrete in cui è possibile attenuare la retroilluminazione per rendere i neri in quella parte dell'immagine davvero neri. Sono molte zone di oscuramento e la possibilità di controllarle singolarmente è notevole.

Ciò che significa per lo spettatore, quindi, è che lo schermo può generare livelli di luminosità di picco intensi molto, ben oltre ciò che qualsiasi TV OLED può ottenere, mantenendo i toni del bianco luminosi, puliti e dettagliati evitando lo sbiancamento.

Significa che i toni del nero sono profondi e lucidi, ma ricchi di sfumature e dettagli. E significa che il 75Q950TS può farlo anche quando i neri e i bianchi condividono lo stesso schermo. Insieme a una gratificante mancanza di riflettività dallo schermo stesso, oltre a un'eccellente qualità di visualizzazione fuori asse, significa che il Samsung sembra realizzato fin dall'inizio.

E anche in ogni altro aspetto della creazione di immagini, la Q950TS impressiona. Può fornire una tavolozza di colori notevolmente ampia, quindi nessuna sfumatura di tonalità è troppo fine per sfuggirle. Serve con sicurezza i toni della pelle e le texture, rendendo credibile anche la carnagione più alcolica o più ruvida.

Gestisce il movimento, sia rapido che lento, con completa autorità, monitorando il movimento sullo schermo (in qualsiasi direzione) senza allarmi. Inoltre, genera una profondità di campo plausibile, quindi le scene panoramiche di grandi dimensioni sono sufficientemente profonde da essere credibili.

I bordi vengono disegnati in modo uniforme e il disturbo dell'immagine è ridotto al minimo. Solo immagini di colore ininterrotto e uniforme, ad esempio un grande cielo dell'Arizona o un campo da calcio, possono far sì che il 75Q950TS tradisca quanto lavoro sta facendo il suo motore di upscaling con piccole imperfezioni.

Riduci la qualità a un Full HD standard da palude tramite BBC iPlayer o un disco Blu-ray 1920x1080 e il Samsung è, semmai, ancora più impressionante. Non c'è la totale fiducia nelle prove come con il materiale 4K, abbastanza naturalmente: i bordi possono luccicare, il movimento lento del panning manca di un po 'di certezza e il rumore dell'immagine si intensifica da una voce a un fatto lieve, ma definito.

Ma considera questo: il 75Q950TS sta prendendo poco più di 2 milioni di pixel di informazioni e le trasforma in un'immagine di oltre 33 milioni di pixel. Tienilo a mente e la leggera morbidezza e relativa mancanza di dettagli in queste immagini è insignificante.

Recensione Samsung Q950TS: qualità del suono

Questa non è un'area di così totale successo come la qualità dell'immagine. Non c'è dubbio che il 75Q950TS suona più grande, più spazioso e meglio separato rispetto alla norma della TV a schermo piatto - ed è altrettanto vero che il suono segue il movimento intorno allo schermo, anche se in modo un po 'vago.

Ma la cosa più ovvia del modo in cui suona il Samsung è che è duro, piatto e luminoso fino al punto di essere scomodo. Questa firma sonora senza compromessi è tanto inappropriata per la lussuria delle immagini che accompagna quanto è possibile immaginare.

Come abbiamo detto prima, dubitiamo che chi ha così tanto budget per una TV non sarà in grado di trovare denaro per un sistema di altoparlanti separato, quindi alla fine non dovrebbe influire sul motivo per cui hai effettivamente acquistato la TV, ma sì, dovresti acquistare una delle migliori soundbar o un suono surround completo o un sistema Dolby Atmos.

Samsung Q950TS: design e usabilità

Il design della Q950TS è notevole per un paio di motivi. Ovviamente, tutto ciò che chiunque vuole dalla sua nuova e costosa TV è lo schermo che può ospitare e poco altro, e Samsung offre.

La sua cornice è sorprendentemente corta di 2 mm di larghezza, il che significa che è, a tutti gli effetti, invisibile quando ti trovi a una distanza adeguata dallo schermo.

E la profondità del telaio è quasi altrettanto notevole. Poiché la tecnologia QLED di Samsung richiede la retroilluminazione, non sarà mai così sottile come le alternative OLED che desidera usurpare.

Ma poiché Samsung ha rimosso la maggior parte dei gubbins elettrici dal telaio e lo ha inserito nella scatola One Connect, non c'è rigonfiamento o estrusione in stile OLED qui. Invece, il 75Q950TS ha una profondità costante di 15 mm su tutto il telaio. Quindi, anche se non è sottile come un telefono, è più sottile di un laptop. Che è praticamente la stessa cosa su questa scala.

Il controllo avviene tramite un telecomando piccolo e pesante dotato solo del numero di pulsanti essenziale. Sembra esclusivo nella mano e Samsung è riuscita in qualche modo a far sembrare costosa la pressione dei pulsanti, il che non è un'impresa facile. Ed è anche possibile far funzionare la Q950TS utilizzando il controllo vocale di Amazon Alexa, anche con Google Assistant in cantiere.

Tuttavia, indipendentemente da come scegli di utilizzare lo schermo, accederai a una delle interfacce utente più gradevoli di tutta la TV. Il colore di sfondo del sistema operativo basato su Tizen di Samsung è cambiato dal bianco al blu pallido per il 2020, ma sotto ogni altro aspetto Samsung ha lasciato una formula vincente ben da sola.

Questo sistema operativo è logico, rapido, intuitivo, strutturato in modo sensato e facile da personalizzare e include tutte le app di servizi di streaming / TV di recupero utili (fino a Apple TV con AirPlay 2 e Disney + inclusa) come così come un intero mucchio di alternative meno di alto profilo.

Recensione Samsung Q950TS: verdetto finale

Non c'è dubbio che il Samsung Q950TS sia una scelta di nicchia. È incredibilmente costoso ed è specificato ben al di sopra di qualsiasi standard mainstream di streaming o trasmissione.

Eppure il 75Q950TS è un caso convincente per se stesso: è grande, ma discreto per i soliti standard televisivi di grandi dimensioni, e rende i contenuti 4K un aspetto migliore di quanto la maggior parte dei televisori 4K di punta possa gestire. È la migliore TV 4K sul pianeta in questo momento - anche essere una TV 8K è quasi un bonus. È una dimostrazione dell'attuale stato dell'arte della TV.

Videos about this topic

Samsung\'s “Infinity Screen’ Q950TS 8K QLED TV is 99% screen
The World of Animals in 8K ULTRA HD / 8K TV
Unboxing LG\'s Mind Blowing 8K 88-inch OLED Beast
Samsung Q950T 8K QLED TV launched at CES 2020
Samsung Q950TS 8K QLED television
Samsung Q900TS/950TS Review\: Did 8K Ruin a Great TV? (Flagship 8K TV Review)